ATTUALITA’ – Pagina 17

VIDEO- SPECIALE PULCINELLAMENTE WINTER EDITION. LE INTERVISTE A IORIO, BENCIVENGA, DELL’AVERSANA E MOZZILLO

21:49

PulciNellaMente Winter 2Napoli      Ai microfoni di AtellaNews il Direttore Generale di PulciNellaMente, Elpidio Iorio, il sindaco di Frattaminore, Giuseppe Bencivenga, di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, e di Orta di Atella, Giuseppe Mozzillo, illustrano il programma della prima edizione di “PulciNellaMente Winter Edition” che da giovedì prossimo vedrà numerosi protagonisti del mondo della cultura esibirsi nell’antica patria della Fabulae.

(altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, rottura riscaldamento liceo “Siani”, Boerio:”garantire il riscaldamento alle aule del Liceo affinchè i ragazzi possano tornare a fare lezione”

14:13

iolanda boerioSant’Arpino. Riceviamo e pubblichiamo, di seguito, il post facebook relativo alle considerazioni della consigliera comunale Iolanda Boerio in merito allo sciopero di questa mattina del Liceo “Siani” di Sant’Arpino.

Solo un mese fa, in uno dei loro classici comunicati “tutto fumo e niente arrosto”, la maggiornaza del Sindaco Dell’Aversana annunciava che sarebbero stati eseguiti tutti i lavori di manutenzione ordinaria necessari alla sede distaccata del Liceo Siani.
E cosa succede al ritorno tra i banchi degli studenti del Liceo? I poveri alunni trovano aule gelide perché i riscaldamenti non funzionano!
Ebbene a cosa hanno pensato Sindaco e maggioranza in tutti questi giorni? Cosa hanno fatto anziché garantire il regolare ritorno  a scuola dei nostri ragazzi? Forse erano troppo impegnati ad organizzare feste e improbabili notti bianche, alle quali tra altro non hanno contributo nemmeno per il 5 per cento, e hanno dimenticato che a scuola i ragazzi hanno bisogno dei riscaldamenti.
E stamattina gli alunni in sciopero hanno manifestato tutto il loro disappunto per quello che sta accadendo.
Chiedo dunque al Sindaco e alla maggioranza di provvedere immediatamente a garantire il riscaldamento delle aule del Liceo affinché i ragazzi possano tornare a fare lezione con dignità e regolarità!

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, primo alzabandiera del “Gruppo Fujenti Atellani Sant’Arpino”

21:59
FacebookTwitterGoogle+Share

All’ex OPG di Aversa al via il progetto “Sostegno alla Genitorialità”

9:14

palmieriAversa    Domenica prossima, 8 gennaio ’17, a partire dalle ore 10:00, presso la Casa di Reclusione di Aversa (ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario), prende il via il progetto di “sostegno alla genitorialità” con una serie di attività ludico-ricreative rivolte ai figli minori dei detenuti.

L’obiettivo è quello di strutturare durante i colloqui – attraverso la presenza qualificata di operatori volontari – un contesto educativo e relazionale a supporto dei genitori detenuti per ridurre il distacco tra padri/figli minori e migliorare la qualità di vita dei soggetti reclusi. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, venerdì mattina alzabandiera del gruppo dei “Fujenti atellani”

20:41

fujentiatellaniSant’Arpino. Si terrà venerdì mattina alle 9:00, nel giorno dell’epifania, il primo “rito dell’alzabandiera” del gruppo dei fujenti atellani.

La cerimonia, che è un’assoluta novità per la comunità santarpinese, si terrà subito dopo la messa delle 8:00. Alla fine della celebrazione nella chiesa di Sant’Elpidio Vescovo, infatti, partirà un corteo che arriverà a via San Giacomo, dove il gruppo dei fujenti ha la sede. Qui saranno innalzati al cielo i vessilli caratteristici della Madonna dell’Arco.

Uniti da una profonda devozione alla Vergine dell’Arco, il gruppo dei fujenti atellani, costituito da pochi mesi sul territorio santarpinese, si è particolarmente distinto per una grande attività di divulgazione sul territorio. Il gruppo, formato per lo più da ragazzi, ha distribuito gratuitamente un calendario raffigurante la Madonna dell’Arco a tutta la popolazione santarpinese ed ha organizzato un primo pellegrinaggio al Santuario di Sant’Anastasia per il prossimo lunedì 9 gennaio, partenza ore 6:00 dalla sede in via San Giacomo (clicca qui per i dettagli).

Idio Maria Francesco Urciuoli

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, “Natale è”:Giovanni Sorvillo e i Tiempo antico presentano “Cadebè” nella notte dell’epifania

19:01

tiempo-antico-locandina-presentazione-cd-succivoSuccivo. Sarà presentato domani sera nell’ambito del calendario di “Natale è”, “Cadebè”, il nuovo lavoro discografico dei “Tiempo antico”. Band costituitasi nel 2015 composta da Giovanni Sorvillo, Salvatore Acerbo, Nicola Girardi, Giuseppe Vertaldi e Mario Lupoli. Musicisti uniti dal sacro fuoco per la musica, si ritrovano in questo progetto musicale che si compie nel nome del gruppo “Tiempo Antico”.

Esordiscono nello stesso anno con il loro primo brano dal titolo “Terra Avvellenata”, un pezzo che denuncia tutta la sofferenza di una terra, tristemente nota come Terra dei fuochi un tempo Campania Felix. Un testo di valore che si armonizza e completa nelle musiche e che gli è valso il premio “Un certain regard” al Festival di Musicultura 2015 e il Premio Nazionale delle Musiche di Provincia (Latina) del maggio sermonetano.

Successivamente il gruppo inizia a lavorare ad un progetto discografico, culminato poi in “cadebè”, album uscito il 10 dicembre 2016. L’album è stato anticipato dal videoclip “Nu signore” ,uscito il 10 novembre, che parla di un uomo misterioso del passato capace di guarire con la saggezza i malanni di chi si recava al suo cospetto. I Tiempo Antico si fanno portavoce delle sofferenze e delle bellezze della loro terra, fatte di tradizioni antiche, impastate in un presente confuso. Melodie metropolitane si coniugano a versi in lingua napoletana. Cinque compagni di viaggio accomunati da uno sguardo indagatore sulla società che li circonda, in cui si sovrappongono immagini del passato a quelle presenti.

L’appuntamento è, quindi, per domani sera, 20:30 in piazza IV novembre.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino: morto ieri Giuseppe Della Morte, meglio conosciuto come “Pepp a discoteca”, oggi i funerali

10:32

peppediscotecaSant’Arpino. E’ morto ieri, all’età di 80 anni, Giuseppe Della Morte, meglio conosciuto a Sant’Arpino come “Pepp a discoteca”.

Classe 1936, “Peppe” gestiva, dagli anni 80, un piccolo bazar in via De Muro dove rivendeva materiale musicale di ogni genere: magliette, gadget e, soprattutto, musicassette. Con l’avvento delle nuove tecnologie digitali nell’industria musicale le musicassette sono andate via via scomparendo e il bazar non era più frequentato come prima. E’ indiscutibile il fatto che “Pepp a discotec”, metallaro doc, abbia influito sulle scelte musicali di generazioni di santarpinesi.

Le esequie muoveranno questo pomeriggio, 30 dicembre, alle ore 15:15, dalla sua casa di via A. Volta, 42 per proseguire nella chiesa di Sant’Elpidio Vescovo.

La redazione atellanews.it si stringe intorno alla famiglia Della Morte per la perdita del caro Giuseppe.

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, il Comune si impegna ad adottare azioni di sensibilizzazione per il riconoscimento della Lingua Dei Segni

10:20

valentina-iovinellaSuccivo. Espressa, su proposta dell’Assessore alle Politiche sociali Valentina Iovinella durante il consiglio comunale di Succivo di ieri, la volontà dell’amministrazione comunale di adottare azioni di sensibilizzazione per il riconoscimento della Lingua Dei Segni italiana. La proposta è passata in consiglio con i voti favorevoli di tutto il civico consesso .

“La convenzione dell’Onu sui diritti delle persone con disabilità del 2009, ratificata anche dall’Italia, ha riconosciuto la lingua dei segni, – così inizia la relazione presentata in consiglio comunale ieri dall’assessore alle politiche sociali Valentina Iovinella – promuovendone l’acquisizione negli stati membri, cosi come ha fatto l’Unione Europea. Oltre quarantaquattro paesi nel mondo hanno già ufficializzato una propria LIS mentre in Italia ne manca ancora il riconoscimento ufficiale.

Il 2 dicembre 2015 sembra essere iniziato l’iter legislativo cercando di attivare un percorso obbligatorio in quanto l’Italia con Malta e Lussemburgo sono ancora gli unici paesi a non aver riconosciuto la lingua dei segni.

L’apprendimento della LIS come prima lingua facilita il percorso scolastico e favorisce la partecipazione e l’inclusione attiva delle persone sorde e sordo-cieche alla vita collettiva rimuovendo importanti barriere comunicative.

E’ proprio questo lo scopo della presente proposta.

Ritenuto che il riconoscimento della lingua dei segni sia un importante conquista di civiltà, rappresenta una necessita non più procrastinabile per consentire la piena integrazione dei soggetti audiolesi, che attualmente son circa 5.000.000 in Italia, nella società civile e per garantire loro i diritti di uguaglianza previsti dalla Costituzione in attuazione dell’art. 3 “TUTTI I CITTADINI HANNO PARI DIGNITà SOCIALE E SONO EGUALI DAVANTI ALLA LEGGE,SENZA DISTINZIONE DI SESSO, DI RAZZA ,DI LINGUA, DI RELIGIONE, DI OPINIONI POLITICHE, DI CONDIZIONI PERSONALI E SOCIALI” e nell’art.6 “LA REPUBBLICA TUTELA CON APPOSITE NORME LE MINORANZE LINGUISTICHE”

La proposta è quella di deliberare in merito – conclude l’assessore – per aderire alla promozione della lingua dei segni, affinchè venga sensibilizzato il Parlamento italiano all’emanazione di una legge per il riconoscimento della lingua dei segni (LIS)”.

Il percorso di sensibilizzazione sulla Lingua Dei Segni continuerà ad inizio 2017, in sinergia con il Comune di Sant’Arpino. Infatti, sarà organizzata una conferenza sull’argomento tra gennaio e febbraio e, contemporaneamente, sarà avviata una raccolta firme da portare in Parlamento.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica: “la libertà è partecipazione”

8:51

Sant’Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

La libertà è partecipazione, … ma la partecipazione non è solo la presenza o la semplice salvaguardia delle apparenze, … ma è la conoscenza, … per decidere consapevolmente !!!

Ed è questo, a ben vedere, il nocciolo della polemica scoppiata in questi giorni tra Alleanza Democratica e la Presidente del Consiglio Ivana Tinto, che ha portato, poi, le consigliere Iolanda Boerio e Maria Rosaria Di Santo ad astenersi dal partecipare al Consiglio Comunale del 27 ultimo scorso.

Infatti, la contestazione non concerne affatto l’utilizzo della PEC, anche se nel comunicato della Presidente Tinto la questione viene artatamente ribaltata e fraintesa, bensì il suo impiego a dir poco “selvaggio” da parte di questa amministrazione, con comunicazioni che si susseguono in maniera disordinata e senza criterio, a tutte le ore del giorno e della notte.

Per chiarezza e per respingere al mittente l’accusa di “strumentalità e pretestuosità” indichiamo nel prospetto seguente il susseguirsi degli eventi, con specifico riferimento allo strettissimo intervallo temporale tra la convocazione e la seduta, che impedisce al consigliere non solo di organizzarsi nei tempi, ma anche e, soprattutto, rende impossibile una adeguata preparazione, che non può prescindere dalla consultazione con i cittadini:

 COMMISSIONE Data e ora conv. PEC Data e ora seduta Argomenti Annotazioni
Ambiente e Cimitero 18 ott. ore 18.04 20 ott. ore 19.00  Piano Ambientale  Bozza di pagg. 55, non definitiva, pervenuta il 19 ott. alle ore 11.32
Ambiente e Cimitero 15 nov. ore 14.05 16 nov.ore 19.00  Piano Ambientale  Documenti non allegati
Affari Generali 28 nov. ore 17.39 30 nov.ore 16.30  Situazione Multiservizi

Situazione IAP

 Documenti non allegati
Affari Generali 14 dic. ore 13.31 15 dic.ore 18.30  Reg.. alienaz. beni  imm.

Reg.definiz. agevol.

Reg.controllo analogo Eco.

Reg.di contabilità

Relazione situazione IAP

 

 Reg.contabilità di pagg. 71 pervenuto alle ore 00.44  e Relazione IAP mai pervenuta
Conferenza Capigruppo 14 dic.ore 17.51 15 dic. ore 19.30  O.d.g. Cons.Com. 20/12 Assente per motivi familiari
Affari Generali 16 dic. ore 20.06 20 dic.ore 19.00  Reg.. alienaz. beni  imm.

Reg.controllo analogo Eco.

Reg.di contabilità

 

 Nuova convocazione
Conferenza Capigruppo 19 dic.ore 17.34 20 dic. ore 20.00  O.d.g. Cons.Com. 27/12  Assente per motivi   familiari
Invio PEC proposte delibere Cons.Com. 22 dic. ore 17.41 27 dic. ore 10.30 Var. Bilancio

Reg.controllo analogo

Reg.contabilità

Reg.definiz.agev.

Allegati
Invio PEC proposte delibere Cons.Com. 22 dic. ore 18.10 27 dic. ore 10.30 Accordo Parr.Comune

Reg.alienaz.beni imm.

Piano Ambientale (3 fascicoli)

 

 

 

 

Allegati
Convocazione Consiglio Comunale 22 dic. ore 18.28 27 dic. ore 10.30 11 punti all’o.d.g.  Pervenuta a mezzo PEC e messo comunale
Invio PEC proposte delibere Cons.Com. 23 dic. ore 12.49 27 dic. ore 10.30 Cessione  aree  ENEL

 

Allegato

Da quanto sopra si evincono facilmente le problematiche sollevate, riuscendo anche a comprendere le difficoltà che un consigliere comunale di opposizione deve affrontare.

E vogliamo sorvolare, per “carità di patria” e per evitare inutili polemiche, sull’accusa gratuita ed infamante di essere “silente”, rivolta inopinatamente alla consigliera Iolanda Boerio, da parte di personaggi che non hanno mai dimostrato niente nella loro esistenza umana e professionale (quando ci vuole, … ci vuole !!!).

Sbaglia, pertanto, la Presidente Tinto a sottovalutare il portato delle norme e delle sentenze da noi richiamate, in quanto è suo dovere specifico assicurare la piena legittimità del consesso civico da lei presieduto, che significa:

  1. assicurarsi che siano rigorosamente rispettati i termini previsti per la convocazione;
  2. assicurarsi che tutti i membri abbiano ricevuto le convocazioni;
  3. assicurarsi che tutti siano informati sugli argomenti messi all’o.d.g.

 A tal proposito, ci permettiamo riprendere brevemente la questione della differenziazione delle sessioni del Consiglio Comunale, tra ordinarie e straordinarie, ed anche qui l’eccessiva supponenza e presunzione della Presidente Tinto le fanno commettere errori di esegesi giuridica, da matricoletta universitaria.

Ed infatti, sbaglia ancora la Tinto nel liquidare con superficialità, “… in virtù di agevole argomentazione a contrario…” come dice lei, i riferimenti normativi indicati nella nostra contestazione e ci permettiamo dare un consiglio spassionato “all’avvocato” Tinto, in quanto, in un sistema giurisdizionale, le tesi vanno dimostrate, … altrimenti si perdono tutte le cause  !!!

In particolare la Tinto deve dimostrare perché i giorni non devono essere “interi e liberi” e, soprattutto, il perché dell’attuale art. 10 del Reg. Cons. Com., che anche un neofita del diritto non avrebbe difficoltà a capire e che la Tinto abilmente evita di indicarlo nella sua risposta.

Lo Statuto, infatti, stabilisce le norme fondamentali dell’Ente (art. 6 TUEL), mentre i regolamenti disciplinano l’organizzazione ed il funzionamento delle istituzioni (art. 7 TUEL).

Ed il riferimento al D. Lgs. n. 267/2000 (T.U.E.L.) non è affatto peregrino, perché effettivamente c’è un rimando assoluto all’attività “regolamentare” dell’ente e cioè che si può introdurre ciò che si vuole compresa la convocazione a mezzo PEC e … finanche la proposta della comunicazione “a mezzo piccione viaggiatore”, come suggerisce il Sindaco “burlone”, di cui non conoscevamo la vena sarcastica, … previa, però, l’ imprescrittibile apposita previsione regolamentare.

 Riteniamo, comunque, che la colpa di queste sviste e di questa confusione istituzionale sia da attribuirsi al doppio incarico che vede la Tinto da una parte svolgere le funzioni di Presidente del Consiglio Comunale e dall’altra quelle di Delegata alla Cultura, diversamente dovremmo concludere dubitando delle capacità professionali e tacciare di incompetenza la stessa, chiedendone le dimissioni.

Ricordiamo, infatti, che Ivana Tinto è stata eletta Presidente del Consiglio Comunale anche da noi, e, per questo, ci piace attribuire queste inefficienze alla difficoltà di ricoprire le due cariche.

Per questo chiediamo al Sindaco Dell’Aversana, suo mentore, di prendere atto di tali difficoltà ed attribuire la delega alla Cultura, tradizionalmente affidata ad un Assessore componente della Giunta,  ad altra persona.

Siamo sicuri che gli altri Assessori faranno volentieri un passo indietro, per assicurare al paese competenza, trasparenza ed efficienza e … siccome siamo a Natale e … siamo tutti più buoni ci aspettiamo un atto di generosità da parte della Tizzano o di Iovinella o dello stesso Lettera, senza escludere la Di Monte ed il nostro carissimo Giovanni D’Errico.

Un felice anno nuovo da parte di Alleanza Democratica per Sant’Arpino

FacebookTwitterGoogle+Share

Il #BrindAsprinio fa tappa ad Aversa

8:00

brindasprinioCesa. Uniti da un filo comune rappresentato dal Vino Asprinio: questo prodotto d’eccellenza che accomuna diversi comuni del comprensorio aversano annoverati nel suo disciplinare, l’Unpli Caserta, in collaborazione con le Pro Loco dell’Agro Aversano- Atellano, ha avviato una campagna promozionale in occasione delle festività natalizie, dal titolo #BrindAsprinio. L’idea consiste nell’invogliare al consumo della versione spumantizzata del Vino Asprinio per il brindisi augurale del Cenone di fine anno. La campagna, che è itinerante, si è già svolta a Parete, ad Orta di Atella, a Cesa, a Carinaro, a Marcianise, a San Marcellino a Casaluce e vede come prossimo appuntamento la città di Aversa che ospiterà il brindisi augurale di fine anno proprio il 31 dicembre 2016. Le rappresentanze istituzionali dei comuni appartenenti al disciplinare del Vino Aspirino, unitamente alle cantine aderenti all’iniziativa, si incontreranno, alle ore 12:30, nel cuore pulsante della cittadina normanna per brindare al nuovo anno con i calici colmi di spumante di Aspirinio. La manifestazione avrà inizio alle ore 11 e durerà fino alle 15 e sarà possibile assaggiare le versioni spumante delle cantine produttrici aderenti ossia Masseria Campito, Cantine Caputo, Cantine Magliulo, I Borboni e Salvatore Martusciello. L’iniziativa, seppur nata da una semplice idea si è posta un nobile obiettivo: la promozione del territorio e la valorizzazione dell’economia locale intesa come moltiplicatore di ricchezza economica e sociale. La promozione del Vino Aspirnio in versione spumante cerca, infatti, di incoraggiare un lavoro di rete delle al fine di riscoprire momenti di entusiasmo collettivo basato sulle tradizioni e sulla conoscenza delle eccellenze locali attraverso le quali prende valore anche il territorio di prominenza, illuminando così con una luce nuova l’area geografica di riferimento.

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, gli auguri di Buon Natale del consigliere Gabriele Luongo

8:51

gabrieleluongoSuccivo. Tempo di auguri anche per il consigliere comunale di Succivo, Gabriele Luongo, che desidera esprimere i suoi più sinceri auguri di buon natale e di un felice e sereno anno nuovo a tutta la comunità succivese.

“In questo primo Natale che mi vede impegnato politicamente in prima persona – dichiara il consigliere Luongo – sento l’esigenza di rivolgere a tutti i miei concittadini i miei personali auguri di un sereno Natale e di un felice anno nuovo.

Il periodo natalizio, che conclude anche l’anno, deve rappresentare un importante momento di riflessione e responsabilità per tutti noi, ancor di più se caratterizzato da una crisi economica globale da cui stiamo lentamente uscendo. Per questo, il mio pensiero è rivolto in primis a tutte le fasce di popolazione più deboli, a cui auguro per il 2017 una tranquillità economica stabile e duratura. Essere vicino ai succivesi vuol dire anche lavorare per favorire un dibattito istituzionale sereno e costruttivo tra le forze politiche presenti in consiglio comunale che porti, poi, ad una crescita dell’intero tessuto sociale. Un compito ambizioso e che nel corso del 2017 ci vedrà ancora più determinati.
L’ultimo pensiero, infine, lo voglio rivolgere alla Polizia Municipale, guidata dal Capitano Nicomede De Lucia, e ai volontari della Protezione Civile del Comune di Succivo, coordinati da Michele Verde, per il grande lavoro che in modo encomiabile svolgono quotidianamente sul territorio succivese. A loro, da consigliere delegato,prometto il massimo impegno, nel nuovo anno, mio e di quest’amministrazione, per migliorare un servizio già pienamente efficiente”

FacebookTwitterGoogle+Share
1 15 16 17 18 19 24