ATTUALITA’ – Pagina 3

Succivo, stasera chiusura della festa del S.S. Salvatore con la gara dei fuochi

18:19

fuochi-d-artificio-generiche-555161.610x431Succivo. Si chiuderà stasera, con la gara pirotecnica, l’edizione 2017 della festa patronale di Succivo dedicata al S.S. Salvatore, Santo Patrono del piccolo comune atellano.

La gara inizierà alle 22:30. Le ditte partecipanti sono:

  • Luigi Di Matteo da Sant’Antimo (NA)
  • Giuseppe e Ciro Scudo da Ercolano (NA)
  • Giovanni Boccia e Luigi Nappi da Palma Campania (NA)
  • Fratelli Pannella da Ponte (BN)

Le celebrazioni liturgiche termineranno, invece, con la messa delle ore 20 nel Casale di Teverolaccio. Al termine la Sacra Immagine del S.S. Salvatore rientrerà in parrocchia attraversando le vie: Teverolaccio, G. Lorca, Tinto, Cadorna, Villa, Roma.

 

 

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Succivo, incendio del campanile 2017

18:57
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, Palazzo Ducale gremito per la serata conclusiva del Summer Festival 2017

18:02
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, conclusa ieri la prima edizione del torneo “Summer Cup”, organizzato dall’Associazione R.A.S.

17:26
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, AD:”Dell’Aversana, Maisto e Drea hanno autorizzato l’Agenzia delle Entrate a mettere le mani nelle tasche dei santarpinesi”

11:20

CONSIGLIO COMUNALE ADSant’Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

Durante il consiglio comunale del 29 giugno 2017, tutti i consiglieri della maggioranza Dell’Aversana e i 2 consiglieri di “Sant’Arpino al Centro”, Elpidio Maisto e Pina Drea, hanno votato a favore del punto all’ordine del giorno che affida la riscossione delle tasse all’Agenzia delle Entrate, l’ex Equitalia, la quale in caso di debiti fiscali e cartelle esattoriali avrà la facoltà di procedere al pignoramento dei conti correnti, in modo diretto, senza dover richiedere l’apposita autorizzazione al giudice.
Ma soprattutto le somme saranno immediatamente bloccate e rigirate al Fisco per gli importi a debito.
In poche parole, Peppino Dell’Aversana, Elpidio Maisto e Pina Drea, hanno autorizzato l’Agenzia delle Entrate a mettere le mani nelle tasche dei cittadini santarpinesi!
Grazie a Peppino Dell’Aversana, Elpidio Maisto e Pina Drea verranno pignorati i conti correnti sui quali sono conservati i risparmi e i sacrifici di una vita di tutte le persone che, a causa della crisi economica, non possono permettersi di pagare nemmeno una bolletta!
Grazie a Peppino Dell’Aversana, Elpidio Maisto e Pina Drea chi ha anche solo mille euro sul conto, in caso di insolvenza del fisco, si vedrà prosciugare quella cifra senza avviso!!!
Peppino Dell’Aversana, Elpidio Maisto e Pina Drea hanno di fatto commissariato l’ufficio tributi, delegando tutte le decisioni all’Agenzia delle Entrate, e facendo l’esatto contrario di quanto dichiarato in campagna elettorale.
Come dimenticare il comitato anti I.A.P. e tutta la pubblicità che si sono fatti utilizzandolo???
Criticavano l’esternalizzazione della riscossione tributaria, promettendo di riportarla “in house” e di gestire il settore tributi con i dipendenti comunali, ed ora esternalizzano di nuovo il tutto.
Come dimenticare il caro Peppino, seduto al tavolino di un bar, mentre affabulava gli ignari cittadini con le sue becere bugie, promettendo di far diventare Sant’Arpino una piccola Monte Carlo fiscale??
Con questa azione avete in pratica condannato i cittadini santarpinesi definitivamente, ammettendo così la vostra incapacità e la vostra incompetenza amministrativa.
Ed è inutile che cercate di giustificarvi dicendo che siete stati obbligati ad affidarvi all’Agenzia delle Entrate. La riscossione potevate affidarla anche ad una società privata che adottasse pratiche e parametri a favore dei cittadini.
Invece la vostra scelta “PO.LI.TI.CA.” è stata degna di Ponzio Pilato.
Vi siete dimenticati di chi non può mettere il piatto a tavola! Vi siete dimenticati di chi non può pagare il ticket della mensa scolastica! Avete ignorato chi non può comprare un paio di scarpe ai figli e chi non può portare neanche un solo giorno la propria famiglia al mare!
Vi siete dimenticati di essere umani!!!
A questo punto non ci resta che invitare i cittadini in difficoltà a fare le proprie opportune riflessioni e perché no, a ritirare le piccole somme conservate sui conti correnti, prima che l’azione scellerata di Peppino Dell’Aversana, Elpidio Maisto e Pina Drea devasti le loro vite!!!
Secondo lo scrittore Anton Checov una brava persona si vergogna anche davanti ad un cane.
Voi invece avete dato la dimostrazione definitiva che anche la VERGOGNA avete perso!!!

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, 65enne investito mentre era in bici, gravi le sue condizioni

14:18

ambulanza.rtgCesa. E’ stato investito ieri sera mentre passeggiava in bici nei pressi della stazione ferroviaria di Sant’Antimo-Sant’Arpino (lato Sant’Antimo), L.D., 65enne del posto.

In base alle prime ricostruzioni, l’uomo è stato violentemente agganciato da una vettura, che procedeva nel senso opposto di marcia, cadendo a terra. Sul posto è arrivata poco dopo l’ambulanza che ha trasportato il 65enne al vicino pronto soccorso dell’ospedale “Moscati” di Aversa. L’uomo sembrerebbe essere in gravi condizioni, la prognosi è riservata.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Pezone:”Sul campo estivo del codi il sindaco Dell’Aversana sapeva tutto, l’ha annullato per un suo capriccio PO-LI-TI-CO”

18:56

pezoneSant’Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dall’ex Presidente del Co.d.i. (delegato del sindaco), Francesco Pezone.

In merito alla questione legata al campo estivo organizzato dal codi, annullato dall’attuale amministrazione comunale per volere del sindaco Dell’Aversana, ed in merito alla revoca della mia carica di delegato del sindaco nel comitato per i diritti dell’infanzia, sento il dovere di fare alcune doverose precisazioni.

Il sindaco Dell’Aversana, a dispetto di quello che dice in giro, era al corrente di tutto. Sapeva benissimo del campo estivo e del contributo irrisorio di 40 euro mensile, previsti per la partecipazione al campo, infatti ha visionato il manifesto provvisorio in data 30 maggio ed ha visto il definitivo in data 5 giugno. Il 6 giugno il manifesto è andato in stampa e il giorno 8 giugno è stato consegnato per l’affissione. Lunedì 12 giugno abbiamo aperto le iscrizioni e il giorno dopo, 13 giugno, avevamo già 22 iscritti, destinati a crescere visto l’entusiasmo che da sempre gira intorno al codi e visto il prezzo, molto più basso rispetto agli altri campi estivi. Il 14 giugno è arrivata una nota protocollata al Comune di Alleanza Democratica che esortava me e il sindaco a rivedere le modalità d’iscrizione, soprattutto per le famiglie meno abbienti. Situazioni che avevo già provveduto a segnalare all’ufficio competente ma il sindaco, che è affetto da una rara forma di strumentalizzazione PO-LI-TI-CA acuta, mi voleva costringere a scrivere una nota stampa in cui rifiutavo in modo categorico qualsiasi forma di solidarietà politica da un altro gruppo consiliare che, inoltre, sempre nella nota stampa, dovevo attaccare politicamente su questioni che non hanno niente a che vedere con il codi e con il campo estivo. Ho rifiutato e lui mi ha immediatamente revocato la delega al codi, perché nell’attuale regime politico-dittatoriale santarpinese così funziona, o ti allinei in modo incondizionato al volere del primo cittadino e dei suoi pochi sodali o sei fuori. Anche quando di mezzo ci sono i bambini, che con le beghe politiche tra maggioranza e opposizione non hanno niente a che fare. Anche quando c’è da tralasciare la questione politica per il bene dei nostri bambini il sindaco ha preferito anteporre se stesso e la sua maggioranza al benessere di TUTTI i bambini santarpinesi.

NO PEPPINO, IO NON CI STO. Con i giochi dei bambini non si fa PO-LI-TI-CA, a tutto c’è un limite ma tu, purtroppo, non conosci neanche i tuoi di limiti.

NO PEPPINO, IO NON CI STO. Da sindaco, padre e docente, hai preferito annullare tutto lasciando a casa decine di bimbi e non hai pensato neanche per un attimo ad una soluzione alternativa, potevi revocarmi l’incarico ma far partire lo stesso il campo estivo. Invece hai pensato solo alla PO-LI-TI-CA annullando tutto.

NO PEPPINO, IO NON CI STO. Un’amministrazione è al servizio di TUTTI i santarpinesi, e non può e non deve condizionare la sua attività per i capricci del suo primo cittadino. I capricci, caro sindaco, lasciamoli fare ai bambini, insieme ai giochi all’aria aperta e, qualche volta, per il bene di Sant’Arpino e di TUTTI i santarpinesi, lascia a casa la politica, PO-LI-TI-CA, e opera ponendo davanti a tutto il benessere della collettività e, in primis, il sorriso dei nostri bambini.   

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domani mattina alle 11:00 i funerali di Anastasia Shakurova nella Chiesa di San Francesco di Paola

17:11

Biagio-Junior-Buonomo_Anastasia-Shakurova-800x323Sant’Arpino.    Si terranno domani mattina nella Chiesa di San Francesco di Paola, sita all’interno del recinto cimiteriale del Comune di Sant’Arpino, i funerali della studentessa russa Anastasia Shakurova, vittima di un duplice omicidio avvenuto nella notte tra sabato 17 e domenica 18 giugno a Chirignago (VE) insieme al fidanzato, l’ingegnere 31enne Biagio Junior Buonomo, di origini santarpinesi.

I funerali si svolgeranno secondo il rito ortodosso, e sarà officiato da un pope. Dopo la funzione il corpo della ragazza sarà tumulato a fianco di quello di Biagio. Stamattina l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana, attraverso un manifesto, ha espresso il cordoglio dell’intera comunità santarpinese alla famiglia della povera Anastasia

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Succivo, Casa della Vita, XV giornata dell’insieme

19:26
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, PD sull’emergenza rifiuti:”adesso basta! Nei prossimi giorni presenteremo una proposta per risolvere il problema”

11:43

pdOrta di Atella. Riceviamo e pubblichiamo dal Circolo del Partito Democratico di Orta di Atella.

Ancora una volta i cittadini di Orta di Atella sono costretti a convivere con l’ennesima emergenza riguardante la raccolta rifiuti. Ancora una volta, e per di più nei giorni più caldi dell’anno, le strade di Orta di Atella sono invase da sacchetti della spazzatura che non vengono raccolti a causa delle proteste dei lavoratori ecologici che non vedono pagati con regolarità i salari a loro dovuti.

Per quanto tempo e quante altre volte ancora i cittadini Ortesi dovranno vivere una emergenza che ormai si ripete ciclicamente da diversi anni?

Possibile che non si riesce a risolvere un problema di cui le cause sono note a tutti ormai da anni?

Possibile che non si affronti mai seriamente il tema della soluzione di  quel nodo che vede incrociati i costi della raccolta rifiuti con i tributi (enormi) dovuti dai cittadini e quindi con le spettanze della società preposta alla raccolta e i suoi dipendenti?

Possibile che non si sia mai fatta una analisi vera e puntuale sui motivi per cui ad Orta di Atella vi siano costi così abnormi per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e perché questi costi puntualmente non vengono coperti nemmeno per la metà?

Adesso basta!

I cittadini Ortesi sono stanchi di pagare una tassa rifiuti altissima e di vivere continuamente in emergenza!

Le istituzioni, le forze politiche e sociali devono farsi carico di un problema che non è più rimandabile e dare ai cittadini una soluzione che gli permetta di vivere in un territorio pulito e contestualmente alleggerire il carico tributario che grava nelle loro tasche.

Il Partito Democratico presenterà nei prossimi giorni una proposta a tutta la cittadinanza che speriamo sarà da stimolo per un confronto che trovi le soluzioni definitive al problema per il futuro.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, stasera spettacolo musicale dal sapore amarcord all’interno del Palazzo Ducale

8:39

19396768_390535068009148_3514562962836382885_nSant’Arpino. Ha valori nobili e dal sapore amarcord la manifestazione che si terrà questa sera nella corte del Palazzo Ducale “Sanchez De Luna”, in piazza Umberto I a Sant’Arpino, a partire dalle ore 21:00.

Uno spettacolo musicale, con annessa mostra fotografica, che ricorderà gli amici santarpinesi che si sono distinti nel mantenere vive le tradizioni e il folklore a Sant’Arpino nel corso degli anni. La serata è stata organizzata da Elpidio D’Elia e Mimmo Dell’Aversana con la collaborazione di Pietro Paolo Dell’Aversana, Pasquale Compagnone e l’Associazione “Scusate il ritardo”.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 20