CULTURA

Sant’Arpino, “Scusate il ritardo” presenta “I guardiani dell’Efterion” di Francesco Ambrosio

10:48

scusate il ritardo 2Riceviamo e pubblichiamo dall’associazione “Scusate il ritardo” di Sant’Arpino.

L’associazione “Scusate il ritardo” è lieta di invitarvi ad un nuovo e intenso appuntamento letterario: il giorno 22 ottobre, infatti, presenteremo il romanzo “I guardiani dell’Efterion” del giovane autore Francesco Ambrosio: attraverso un viaggio tra remote galassie e scenari alieni l’opera muove i primi passi narrando le vite di esseri umani comuni, i cui destini confluiranno nel misterioso pianeta di Efterion; roccaforte della resistenza in cui le forze erranti del bene si uniranno per contrastare l’oscurità secolare che minaccia lo spazio.Un’ opera che dimostra quanto la letteratura del “fantastico”in generale sia in fermento anche nei nostri territori, portata avanti soprattutto da autori giovani come il nostro Francesco Ambrosio; evidenziando con fermezza quanto la lettura non sia solo un mero esercizio didattico ma anche una sana evasione.

Rinnoviamo ancora una volta il nostro invito alla cittadinanza, in particolare alle sue fasce più giovani, a raggiungerci Domenica 22 ottobre, a partire dalle ore 17.00 presso la nostra sede in via G.Marconi 22 a Sant’Arpino (CE) per viaggiare insieme attraverso “Galassie lontane, lontane…”

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, Renzo Paris in “Il mattino di domani”

11:09

renzo parisSuccivo. L’assessorato alla cultura del Comune di Succivo nell’ambito della rassegna “Musica, fotografia, teatro, poesia e nuove scritture” in collaborazione con la Pro Loco di Succivo, il Liceo Artistico “Osvaldo Buccini” di Marcianise e il Circolo Tommaso De Vivo di Succivo presenta  Renzo Paris in “Il mattino di domani”, Elliot Editore ( Rassegna poesia 2017, Nuove forme di Canzonieri della memoria).

L’incontro avrà luogo Venerdì 20 ottobre 2017 alle ore 18,30, presso la sala incontri Circolo Tommaso De Vivo, in Piazza IV Novembre in Succivo.

Con l’autore, intervento di Andrea Di Consoli, scrittore, critico e poeta.

Letture di Pio Del Prete, accompagnato alla chitarra da Salvatore Acerbo.

Renzo Paris, nato a Celano nel 1944. Poeta, romanziere e critico, ha tradotto le poesie di Tristan Corbière e di Guillaume Apollinaire. Tra le sue opere ricordiamo le raccolte di poesie Album di famiglia e Il fumo bianco (Elliot 2013), i romanzi Frecce avvelenate, La casa in comune, La croce tatuata, La vita personale, Cani sciolti e le biografie romanzate di Guillaume Apollinaire, Alberto Moravia, Ignazio Silone (Il Fenicottero, Elliot 2014) e Pier Paolo Pasolini (Ragazzo a vita, Elliot 2015). Ha insegnato letteratura francese in diverse università. Collabora al «Venerdì di Repubblica».

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO- Successo per la serata di musica e solidarietà nella casa di reclusione di Aversa

16:06

Spettacolo GuidaAversa    Ancora una volta l’arte e la musica hanno regalato emozioni e sorrisi a quanti purtroppo sono ospiti nella casa circondariale di Aversa. Martedì sera grazie all’associazione CASMU, presieduta da Mario Guida, c’è stato uno spettacolo molto partecipato che ha avuto come protagonisti alcuni degli artisti più rinomati del panorama canoro partenopeo.

Ai nostri microfoni l’assessore del Comune di Aversa, Gilda Emanuele, e lo stesso Guida raccontano quanto realizzato nell’istituto di detenzione.

FacebookTwitterGoogle+Share

Martedì musica e canzoni per i detenuti della Casa di Reclusione di Aversa grazie all’associazione Casmu di Mario Guida

12:48

mario guidaAversa   Musica e canzoni per i detenuti (e loro familiari) della Casa di Reclusione di Aversa (ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario).

Ancora una volta istituzioni, associazioni e artisti scendono in campo per testimoniare con l’arte vicinanza e solidarietà a quelle persone che la vita ha riservato un percorso di sofferenza e tristezza. Martedì 26 settembre ’17, a partire dalle ore 17.30, nel teatro della struttura aversana dell’Amministrazione Penitenziaria si esibiranno diversi artisti – che generosamente hanno accolto l’invito – per offrire ai detenuti alcune ore di svago, socializzazione e soprattutto di grandi emozioni all’insegna della musica. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

III Premio Internazionale di Narrativa e Poesia “Città di Caserta”. Sabato Elpidio Iorio premiato insieme ad altre “eccellenze” di Terra di Lavoro

12:31

elpidioiorioCaserta  Cresce l’attesa per la cerimonia di premiazione della 3° edizione del Premio Internazionale di Narrativa e Poesia “Città di Caserta”, organizzato dalla casa editrice Mediterraneo. Sabato prossimo, con inizio alle ore 18:00, presso la Sala-Teatro della Parrocchia del Buon Pastore, finalmente si conosceranno i vincitori delle diverse Sezioni previste dal Bando. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Il giovane fotografo Raffaele De Vivo finalista al Eyeem Photography Award di Berlino

9:03

R0000855 modNapoli      Dopo le recenti ed entusiasmanti mostre a New York, lo streetphotographer Raffaele De Vivo ha centrato un nuovo obiettivo. Il giovane fotografo campano è infatti in finale nel prestigioso Eyeem Photography Award 2017. La quarta edizione di questa kermesse internazionale si svolgerà a Berlino dal 15 al 17 settembre con l’attenta critica della CNN e del Telegraph. De Vivo, alias Rufio, si è distinto tra 88000 concorrenti in una community digitale che attraversa 150 Paesi diversi. Solo nella categoria streetphotography vi erano state quest’anno 136000 iscrizioni! Numeri che danno un peso imponente all’operato di un giovane fotografo che non nasconde le sue ambizioni e che continua a macinare splendide recensioni in America e non. L’appuntamento stavolta è a Berlino, esattamente al Radialsystem V di Berlino: un’occasione in più per supportare l’eccellenza nostrana. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, stasera all’auditorium Paolo VI “La poesia di Rocco Scotellaro in musica, canto e danza”

11:12

index123Succivo. L’assessorato alla cultura del Comune di Succivo nell’ambito della rassegna “Musica poesia e nuove scritture” in collaborazione con la Pro Loco di Succivo presenta “La poesia di Rocco Scotellaro in musica, canto e danza” di e con Sergio Santalucia e l’Ensemble Lucana.

La serata evento avrà luogo questa sera Venerdì 1 settembre 2017 alle ore 21,00 presso l’Auditorium Paolo VI in Piazza IV Novembre in Succivo.

Rocco Scotellaro, è stato uno Scrittore, poeta e politico italiano, Sindaco del paese lucano( Tricarico)dove è nato e vissuto fino alla morte prematura per infarto, a 30 anni. Militante socialista ,promotore del movimento di occupazione delle terre strappate al latifondo,   ha dedicato tutto l’impegno di Sindaco di Tricarico agli amati e umilissimi braccianti e contadini. Suoi mentori sono stati Manlio Rossi Doria, insigne meridionalista, e Carlo Levi, scrittore e autore di “Cristo si è fermato a Eboli”, uno dei romanzi chiave della letteratura meridionalista.

Vincitore del Premio Viareggio e del Premio San Pellegrino( entrambi nel 1954), viene ricordato come una delle figure più insigni e importanti della nostra poesia.

Sergio Santalucia, con la collaborazione di Ensemble Lucana, gruppo di musica popolare di Montemurro e Tricarico, oltre a musicare alcune poesie di Rocco Scotellaro, nello spettacolo proposto fa incursioni tra  i testi e lo scambio di lettere tra Scotellaro,il poeta Leonardo Sinisgalli,e lo scultore Giuseppe Antonello Leone. Altre lettere coinvolgono Maria Padula, moglie di Leone e Francesca Armento, mamma di Scotellaro.

Ritmi e danze tricaricesi e montemurresi che mescolano le sonorità di organetto e tamburi, con le dolci melodie di mandolino e chitarra.

FacebookTwitterGoogle+Share

L’autore santarpinese Giuseppe Montesano vince il premio “Viareggio” con il libro “Lettori Selvaggi”

17:29

21078587_10212487468175860_6803167993894008098_nViareggio. Gianfranco Calligarich con “La malinconia dei Crusich”, Bompiani; Stefano Carrai con “La traversata del Gobi”, Aragno; e Giuseppe Montesano, “Lettori selvaggi”, Giunti, sono i vincitori dell’88esima edizione del Premio Viareggio-Rèpaci, presieduto da Simona Costa, rispettivamente nelle sezioni narrativa, poesia e saggistica.

Il Premio Viareggio, fondato nel 1929 da Leonida Rèpaci, Alberto Colantuoni e Carlo Salsa, compie con quest’edizione 88 anni. Il premio ha affrontato quest’anno un’edizione speciale in omaggio al politico e filosofo Antonio Gramsci, con la commemorazione dei 70 anni dall’assegnazione del riconoscimento alle sue “Lettere dal carcere”. Diverse sono state le personalità che nel corso di questi 88 anni hanno ritirato il premio: Antonio Gramsci l’ha ritirato nel 1947 per “Lettere dal carcere” mentre Elsa Morante l’ha ritirato nel 1948 per “Menzogna e sortilegio”. Nel 1946 è stato vinto da Umberto Saba per “Il canzoniere” mentre Italo Calvino l’ha ricevuto nel 1957 per “Il barone rampante”. Il Professore santarpinese Giuseppe Montesano l’ha vinto quest’anno nella categoria saggistica per “Lettori Selvaggi” ma, in realtà, non è un debutto per lui che l’aveva già vinto nel 2003 nella categoria “narrativa” per l’opera “Di questa vita menzognera”. A don Luigi Ciotti è stato consegnato il Premio internazionale Viareggio-Versilia.

Vi proponiamo l’intervista al Professore Montesano in occasione della presentazione del libro “Lettori Selvaggi” al Centro Studi “Stanzione” di Orta di Atella.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, poesia più forte della serie A, successo per il cocktail letterario di “Scusate il Ritardo”

16:27
cocktail letterario
foto di Giuseppe Di Liberto

Sant’Arpino. Grande successo di pubblico per il “Cocktail letterario” organizzato ieri nella villa comunale “Cirillo” di Sant’Arpino dall’associazione “Scusate il ritardo” con la preziosa collaborazione di Mimmo Limone e dei R.A.S. (Ragazzi Attivi Socialmente) nell’ambito di “R….Estate a Sant’Arpino”, il calendario di eventi messo in piedi dall’amministrazione comunale locale per l’estate santarpinese.

Nonostante la concomitanza con la seconda giornata del campionato di calcio di serie A decine di persone sono accorse all’evento che ha avuto luogo sul prato della villa comunale, e non nel piccolo anfiteatro, al fine di rendere più suggestiva l’interpretazione delle diverse poesie che sono state lette durante la serata, intervallate dalle esibizioni canore della bravissima cantante santarpinese Luisa Pitocchelli.

L’evento è iniziato con i saluti del Presidente dell’Associazione “Scusate il ritardo”, Raffaele Copertino, che ha poi passato la parola a Raffaella Limone, che ha introdotto la serata iniziata con la lettura delle diverse poesie da parte di: Giuseppe Bianco, Alessandra Dell’Aversana, Domenico Dell’Aversana, Alessio D’Elia, Nicoletta Iuliano, Raffaella Limone, Anemone Ledger e Marco Palladino, che ha letto, tra le altre, alcune poesie sue. Fuori programma le due letture del signor Aldo Parisini che ha letto alcune sue opere in dialetto il cui tema era la forte critica, ironica, nei confronti della politica locale, a detta sua molto poco interessata alla cura delle periferie.

Dopo il secondo ciclo di letture (in tutto quattro cicli di lettura) è stato offerto un buffet gratuito dall’associazione “Scusate il ritardo”,  a cui ha collaborato anche il sig. Alfredo Dell’Aversana con alcune pizze “a km zero”.

L’evento si è concluso con la lettura, da parte di Giuseppe Bianco, della “Supplica per essere seppellito sulla spiaggia di Sète” di Brassens.

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, gruppo “Fujenti atellani” a Montesarchio

17:18
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, stasera al via la Festa della pizza al parco giochi “Rodari”

13:58

festadellapizzaSant’Arpino. Il Circolo anziani e pensionati presieduto da Paolo Petrone, con il patrocinio del Comune di Sant’Arpino, organizza la II edizione della Festa della Pizza.

La manifestazione avrà luogo nei giorni 28-29-30 Luglio 2017 a partire dalle ore 19:00 presso il Parco Giochi ” G. Rodari” in Sant’Arpino ( Ce).

Mi complimento con il Circolo anziani e pensionati – dichiara l’assessore Loredana Di Monte – per la lodevole iniziativa che animerà il prossimo fine settimana Sant’Arpino . Non posso esimermi dal ringraziare i vari Mimmo Limone, Giovanni Varavallo, Luigi Guida, Nicola Della Rossa, Di Lorenzo e quanti stanno collaborando e profondendo energie per la riuscita della Festa della Pizza. Il tutto all’insegna del divertimento e della convivialità. Un ringraziamento particolare va al Presidente Paolo Petrone per il prezioso lavoro volto a far sì che tutto riesca nel migliore dei modi”.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 18