CULTURA – Pagina 2

Orta di Atella, il Centro Studi Massimo Stanzione presenta “Lo spirito del tempo e il tempo dello spirito”

12:03 locandina tempo tifVenerdì 24 alle ore 19,00 il Centro Studi Massimo Stanzione presenterà, presso la sede di Orta di Atella in via Mazzini n.11, per il ciclo “I nostri tempi, i nostri luoghi” il convegno  “ Lo spirito del tempo e il tempo dello spirito”. Dialogheranno con gli ospiti il prof. Antonio Di Nola, illustre accademico di logica matematica presso l’Università di Salerno ed il noto prof. Pasquale Arciprete, docente presso l’Istituto di Scienze Religiose di Aversa e il Liceo Classico F. Durante di Frattamaggiore. E’ ancora possibile argomentare sullo “Spirito” nel nostro tempo tecnologico? Ovvero, possiamo ancora illuderci di affrontare tematiche metastoriche in un tempo in cui il tramonto dell’occidente sembra aver raggiunto la sua forma più compiuta? La téchne, che nell’antica Grecia sanciva l’agire umano tra l’essere ed il nulla, fondamento stesso dell’atavica forma teologico-sapienziale, è divenuta oggi la tomba di ogni pensiero metafisico. Se il mondo metafisico e spirituale è posto dal nostro pensiero, mentre quello fisico-essente esiste indipendentemente da noi, come afferma il logico matematico Piergiorgio Odifreddi, il problema parmenideo, che introduce una meontologia del nulla, l’essere è, il non essere non è, sembrerebbe così solo una questione meramente grammaticale, quindi, l’Essere come sostanza delle cose diviene un mero soggetto del predicato nominale, privo di ogni verità assoluta e ultraterrena. Nel periodo della filosofia esistenzialistica del novecento però, la riduzione logico matematica a zero dell’aspetto metafisico, pone inevitabilmente un ritorno ad una spiritualità laica, ad una ricerca poetica e caritatevole del senso della vita. Infatti, come afferma Gianni Vattimo, dopo il cristianesimo la poesia assurge alla forma più alta di spiritualità. E’ per questo che i metaracconti e le metanarrazioni devono lasciare il posto all’era dello spirito, a quella visione ermeneutica-spirituale e non più esclusivamente grammaticale dei testi religiosi. Nell’era post-moderna, quindi, la spiritualizzazione assume il carattere di indebolimento delle strutture forti del nostro essere, ossia della tecnica. La spiritualità, in questi dickensiani hard times, coincide con il bisogno di pensare. Infatti, citando il teologo Vito Mancuso, il bisogno di pensare è un bisogno primordiale, esistenziale dell’uomo, un punto d’orientamento nei confronti della vita che scorre, del suo panta rei, è la meraviglia dell’uomo nei confronti della natura, del cosmo, della storia, imponderabilmente infiniti. Questo bisogno di pensare ci guida, quindi, verso la necessità di una ricerca spirituale, che porta seco la domanda che Pilato rivolse a Gesù: che cos’è la Verità? Ovviamente nel procuratore romano essa non ricopriva alcun aspetto teoretico, mentre sul piano puramente intellettivo la Verità va intesa come la ricerca incessante dell’amore, di quell’amore caritatevole da cui il nostro intelletto è completamente rapito, non potendone farne a meno, così come recita il poeta latino Ovidio: nec tecum nec sine tecum vivere possum! Riportando la questione dal piano strettamente speculativo al piano più pragmatico e realistico, resta da chiedersi se nei nostri territori, ormai sepolti sotto il soverchiante carico di problemi socio-politici, ci sia ancora spazio all’introspezione delle coscienze soprattutto giovanili. E’questo l’obiettivo che si pone il ciclo di convegni del Centro Studi Massimo Stanzione, ossia quello di risvegliate le anime sopite!  

Direttore CSMS

Alessandro di lorenzo

FacebookTwitterGoogle+Share

Diocesi: Aversa, sabato la cerimonia di premiazione del concorso letterario internazionale “Festa dei Popoli”

12:02

Concorso-FdP-IV-2017-Locandina-Premiazione-newCon la cerimonia di premiazione del concorso letterario internazionale di sabato 11 novembre 2017 alle ore 18, presso il Seminario vescovile di Aversa, si chiude il percorso annuale della VI “Festa dei Popoli”. L’iniziativa, nata dalla collaborazione di cinque uffici della diocesi di Aversa (Ecumenismo e dialogo, Migrantes, Caritas, Missionario, Comunicazioni sociali), si sviluppa ogni anno attraverso molteplici appuntamenti: dal coinvolgimento delle scuole del territorio alla preghiera interconfessionale, fino al momento clou rappresentato della manifestazione che si svolge la prima domenica di maggio. Il concorso letterario internazionale, giunto alla IV edizione, chiude idealmente un cerchio presentando una sintesi delle riflessioni sui temi di dialogo interculturale, accoglienza e integrazione. La classifica dell’edizione 2017, stilata dalla giuria interreligiosa presieduta dal vescovo di Aversa, mons. Angelo Spinillo, assegna il primo premio a Gabriele Andreani (Pesaro), autore di “Con la coda dell’occhio”: “un’esperienza di volontariato al capezzale di un malato terminale”, il secondo premio a Giuseppe Limone (Sant’Arpino) con l’opera “Lampedusa”, “tavola di legno ai naufraghi, Itaca dei disperati… Gli orrori dell’immigrazione che gravano su di essa e sulle nostre coscienze. La speranza di salvezza rimane nella fiducia, nella fede in un piccolo Dio”, il terzo premio a Silvana Aurilia (Napoli) con “Il maestro”. La premiazione si estenderà anche ad otto scrittori che si sono classificati ex-aequo al 4° posto, mentre quest’anno saranno ben 28 le segnalazioni di merito.

Fonte: agensir.it

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, la Pro Loco presenta la Mostra retrospettiva di Cesare Oliva

12:08 mostra cesa14Cesa.  Dopo  Caracas, New York, Toronto, Montreal, Roma, Firenze, Lisbona, Londra ed altre località l’artista Oliva espone a Cesa suo paese d’origine. La Pro loco Cesa, con il patrocinio del Comune ha organizzato dal 18 al 26 Novembre 2017, presso la propria sede in piazza A. De Gasperi, una mostra retrospettiva dell’opera dell’artista Cesare Oliva, cesano,  residente ora  a Firenze. Venerdi 18 Novembre alle ore 11:00 è previsto l’ incontro con l’artista C. Oliva, presso la sala consiliare del Comune, poi sarà inaugurata la mostra nella sede della Pro Loco, che resterà aperta al pubblico fino al 26 novembre. Sono previste visite guidate con gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Cesa. “Siamo orgogliosi- dichiara il presidente Pro Loco Cesa Gianluca Angelino- di presentare a Cesa, sua terra natìa, le opere di un artista molto apprezzato e capace di suscitare coi suoi lavori suggestioni ed emozioni che consentono all’osservatore di scoprire quanto di magico v’è nella realtà e quanto di reale v’è nella magia.” "E’ un onore-  spiega il sindaco Enzo Guida-  per la città di Cesa accogliere una mostra dell’artista Cesare Oliva. Originario del nostro paese, da tempo vive in Toscana, ma la sua arte è conosciuta in tutto il mondo. Questa mostra, grazie all’interessamento della Pro Loco guidata dal presidente Gianluca Angelino, riporta nelle nostre terre un figlio illustre ed apprezzato a livello internazionale. Sarà un vanto, per tutti noi, conoscere ed apprezzare l’arte di Oliva, comprenderne le dinamiche, gli sviluppi, i progressi. Ma soprattutto questa mostra deve servire a riconoscere il giusto tributo ad un’artista di un certo livello."
FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, Domenico Dara in “Appunti di meccanica celeste”

11:46 domenico daraSuccivo. L’assessorato alla cultura del Comune di Succivo nell’ambito della rassegna “Musica, fotografia, teatro, poesia e nuove scritture” in collaborazione con la Pro Loco di Succivo, il Liceo Artistico “Osvaldo Buccini” di Marcianise e l’ Istituto comprensivo “Edmondo De Amicis” di Succivo presenta Domenico Dara in “Appunti di meccanica celeste”,  Premio Stresa 2017,  Nutrimenti Editore    ( Nuovi linguaggi del romanzo). L’incontro avrà luogo Venerdì 10 novembre 2017 alle ore 18,30 presso la Sala lettura della Casa delle Arti, in Corso Sicilia 31, in Succivo. Con l’autore, intervento di Marco Palasciano. Letture di Pio Del Prete, accompagnato alla chitarra da Salvatore Acerbo. Domenico Dara è nato a Catanzaro il 2 febbraio 1971. Cresciuto a Girifalco, ha studiato alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Pisa, dove si è laureato nel 1996 con una tesi sulla poesia di Cesare Pavese. Ha curato il volume Alessandro Verri, Lettere da un amore (Massimiliano Boni Editore, Bologna, 2005). Nel 2013 è stato finalista al Premio Italo Calvino con il romanzo Breve trattato sulle coincidenze, pubblicato da Nutrimenti nel maggio 2014. Ha tre figli: Francesco, Cassandra e Penelope. Vive e lavora tra Valbrona (CO) e Milano.
FacebookTwitterGoogle+Share

Giornata di Formazione organizzata dai Forum dei Giovani di Cesa, Casaluce e Carinaro.

16:09 Formazione CasaluceCesa/Casaluce/Carinaro    “Formare per progettare”, è questo l’obiettivo che si propone la Giornata di Formazione e di Progettazione Generale “Junior Facilitator” che, domani 4 Novembre 2017, si terrà nella sala consiliare del Comune di Casaluce dalle 9:00 alle 17:00. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Certificati di Qualità Europei per l’Istituto Comprensivo “Rocco- cav.Cinquegrana”

17:08

europeanSant'Arpino. Dopo i tre Certificati di Qualità Nazionale (Qualità Label) ,  due per la scuola dell’infanzia ed uno per la scuola primaria, l’Istituto Comprensivo “Rocco cav.Cinquegrana” porta a casa  i Certificati di Qualità Europei per l’eccellente qualità del lavoro  svolto sui  progetti eTwinning ; <<Travel through the seasons ... with our friend Pepe>> Insegnanti Pina Mitrano, Gina D’Angiolella, Cecilia Iaiunese, Pina Di Petrillo, Assunta Moscia paesi partner Romania, Portogallo, Turchia, Bulgaria; <<Legends and objects of our town>> Insegnante Pina Mitrano, paesi partner Romania, Turchia, Moldava, Ucraina, Polonia; <<Collaborative and Multicultural New Year's Calendar>> insegnante Filomena Oliva, scuole partner Romania, Regno Unito, Turchia, Polonia, Grecia. Ciò significa che il  lavoro della scuola  della DIRIGENTE SCOLASTICA , professoressa Maria Debora  Belardo , sono stati riconosciuti ai massimi livelli europei. I progetti saranno inseriti in un’area speciale del Portale europeo all’indirizzo www.etwinning.net e concorreranno ora allo step finale per i premi nazionali. I fondatori  sono stati invitati a partecipare dalla Commissione di valutazione, che  ha  reputato il progetto di alto livello qualitativo, alla Conferenza nazionale eTwinning che si terrà a Bologna nei giorni 16-18 novembre.

FacebookTwitterGoogle+Share

La sfida di Pasquale D’Orazio: volare al campionato mondiale della pizza di Las Vegas

9:07

CONOCORSO D'ORAZIOSuccivo    Una durissima battaglia a colpi di like su facebook per entrare a far parte del dream team dei pizzaioli italiani e volare a Las Vegas al “Pizza Expoil campionato mondiale della pizza.

E’ questo il sogno del pizzaiolo atellano Pasquale D’Orazio del Ristorante Pizzeria New Old Village di Succivo. La formula è semplice, come altrettanto facile è aiutare D’Orazio.

Basta collegarsi, entro il prossimo 30 Novembre, sulla pagina facebook di Polselli-La Farina  aprire l’album fotografico “Vola a Las Vegas 2018” e mettere mi piace sulla foto di D’Orazio e della sua pizza, quella che vedete anche in questo articolo. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, “Scusate il ritardo” presenta “I guardiani dell’Efterion” di Francesco Ambrosio

10:48

scusate il ritardo 2Riceviamo e pubblichiamo dall’associazione “Scusate il ritardo” di Sant’Arpino.

L'associazione "Scusate il ritardo" è lieta di invitarvi ad un nuovo e intenso appuntamento letterario: il giorno 22 ottobre, infatti, presenteremo il romanzo "I guardiani dell'Efterion" del giovane autore Francesco Ambrosio: attraverso un viaggio tra remote galassie e scenari alieni l'opera muove i primi passi narrando le vite di esseri umani comuni, i cui destini confluiranno nel misterioso pianeta di Efterion; roccaforte della resistenza in cui le forze erranti del bene si uniranno per contrastare l'oscurità secolare che minaccia lo spazio.Un' opera che dimostra quanto la letteratura del "fantastico"in generale sia in fermento anche nei nostri territori, portata avanti soprattutto da autori giovani come il nostro Francesco Ambrosio; evidenziando con fermezza quanto la lettura non sia solo un mero esercizio didattico ma anche una sana evasione.

Rinnoviamo ancora una volta il nostro invito alla cittadinanza, in particolare alle sue fasce più giovani, a raggiungerci Domenica 22 ottobre, a partire dalle ore 17.00 presso la nostra sede in via G.Marconi 22 a Sant'Arpino (CE) per viaggiare insieme attraverso "Galassie lontane, lontane..."

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, Renzo Paris in “Il mattino di domani”

11:09

renzo parisSuccivo. L’assessorato alla cultura del Comune di Succivo nell’ambito della rassegna “Musica, fotografia, teatro, poesia e nuove scritture” in collaborazione con la Pro Loco di Succivo, il Liceo Artistico “Osvaldo Buccini” di Marcianise e il Circolo Tommaso De Vivo di Succivo presenta  Renzo Paris in “Il mattino di domani”, Elliot Editore ( Rassegna poesia 2017, Nuove forme di Canzonieri della memoria).

L’incontro avrà luogo Venerdì 20 ottobre 2017 alle ore 18,30, presso la sala incontri Circolo Tommaso De Vivo, in Piazza IV Novembre in Succivo.

Con l’autore, intervento di Andrea Di Consoli, scrittore, critico e poeta.

Letture di Pio Del Prete, accompagnato alla chitarra da Salvatore Acerbo.

Renzo Paris, nato a Celano nel 1944. Poeta, romanziere e critico, ha tradotto le poesie di Tristan Corbière e di Guillaume Apollinaire. Tra le sue opere ricordiamo le raccolte di poesie Album di famiglia e Il fumo bianco (Elliot 2013), i romanzi Frecce avvelenate, La casa in comune, La croce tatuata, La vita personale, Cani sciolti e le biografie romanzate di Guillaume Apollinaire, Alberto Moravia, Ignazio Silone (Il Fenicottero, Elliot 2014) e Pier Paolo Pasolini (Ragazzo a vita, Elliot 2015). Ha insegnato letteratura francese in diverse università. Collabora al «Venerdì di Repubblica».

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO- Successo per la serata di musica e solidarietà nella casa di reclusione di Aversa

16:06

Spettacolo GuidaAversa    Ancora una volta l'arte e la musica hanno regalato emozioni e sorrisi a quanti purtroppo sono ospiti nella casa circondariale di Aversa. Martedì sera grazie all'associazione CASMU, presieduta da Mario Guida, c'è stato uno spettacolo molto partecipato che ha avuto come protagonisti alcuni degli artisti più rinomati del panorama canoro partenopeo.

Ai nostri microfoni l'assessore del Comune di Aversa, Gilda Emanuele, e lo stesso Guida raccontano quanto realizzato nell'istituto di detenzione.
FacebookTwitterGoogle+Share

Martedì musica e canzoni per i detenuti della Casa di Reclusione di Aversa grazie all’associazione Casmu di Mario Guida

12:48

mario guidaAversa   Musica e canzoni per i detenuti (e loro familiari) della Casa di Reclusione di Aversa (ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario).

Ancora una volta istituzioni, associazioni e artisti scendono in campo per testimoniare con l’arte vicinanza e solidarietà a quelle persone che la vita ha riservato un percorso di sofferenza e tristezza. Martedì 26 settembre ’17, a partire dalle ore 17.30, nel teatro della struttura aversana dell’Amministrazione Penitenziaria si esibiranno diversi artisti – che generosamente hanno accolto l’invito – per offrire ai detenuti alcune ore di svago, socializzazione e soprattutto di grandi emozioni all’insegna della musica. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 20