CAMPANIA – Pagina 2

VIDEO – Sant’Arpino, grande successo per la manifestazione conclusiva del primo anno del programma “Scuola Viva”

17:23

scuolavivaSant’Arpino. Istituto comprensivo “Rocco-Cinquegrana” di Sant’Arpino in festa per la manifestazione conclusiva della prima annualità del programma “Scuola Viva” che si è tenuta ieri mattina nell’auditorium della scuola media di via Rodari.

Alla kermesse hanno partecipato, oltre ai docenti e agli studenti, l’assessore regionale alla pubblica istruzione, Lucia Fortini, e diversi componenti dell’amministrazione comunale di Sant’Arpino capeggiati dal primo cittadino, Giuseppe Dell’Aversana, oltre alla Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Rocco-Cinquegrana” di Sant’Arpino, Debora Belardo, che ha fatto gli onori di casa.

Il programma, che si è concretizzato grazie a fondi regionali, ha permesso di potenziare notevolmente l’offerta formativa destinata ai ragazzi che frequentano l’Istituto Comprensivo santarpinese. I vari moduli didattici sono stati realizzati sia all’interno che all’esterno delle diverse strutture dell’Istituto, grazie alle importanti collaborazioni che la scuola ha stretto con le diverse realtà territoriali, associative e non, finallizate all’apertura del sistema scolastico nell’ambito territoriale dove l’Istituzione scuola opera quotidianamente.

I ricchissimi moduli del progetto sono stati cinque. “Natura a cavallo”, un laboratorio di equitazione e di riciclo; “Multimedia Coding”, un laboratorio informatico della durata di 60 ore che ha consentito l’acquisizione, da parte dei partecipanti, dei concetti di base dell’informatica attraverso la programmazione (coding appunto); “Teatrodanza”, un laboratorio teatrale durante il quale i giovani attori e le giovani attrici hanno lavorato per mettere in scena “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare; “Tutto col gioco, niente per gioco”, un un percorso di 60 ore svolto affrontando diverse attività, tra cui un laboratorio emozionale ed uno sportivo. Tutti i moduli sono stati caratterizzati da uscite didattiche esterne, come la visita alla citta della scienza, e partecipazioni a manifestazioni esterne, come la messa in scena di “sogno di una notte di mezza estate” durante la rassegna teatrale “Pulcinellamente”.

La manifestazione di ieri mattina ha rappresentato un riassunto di tutte le attività svolte durante questo primo anno di “ScuolaViva” con una piccola rappresentazione per ogni modulo, cavallo incluso: tra le altre cose, l’assessore regionale Fortini si è cimentata in una passeggiata su un pony all’interno dell’auditorium durante la manifestazione.

FacebookTwitterGoogle+Share

Elezioni provinciali: Dell’Aversana eletto consigliere, Perrotta non ce la fa

15:24

elezioniprovincialiCaserta. Manca poco per l’ufficialità dei risultati relativi allo spoglio delle schede delle elezioni provinciali per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Caserta che si sono tenute ieri, 12 ottobre, a Caserta. Ieri sera è arrivata l’ufficialità per il nome del Presidente, che sarà Giorgio Magliocca, primo cittadino di Pignataro Maggiore mentre stanno arrivando in queste ore i verdetti per i nomi dei consiglieri che erano in corsa per il consiglio provinciale. Di seguito quelli che sarebbero stati eletti:

FORZA ITALIA: Alessio Dello Stritto, Maurizio Di Chiara e Stefano Di Grazie.

PD: Marco Villano, Raffaella Zagaria e Angela Improta.

Moderati: Salvatore Martiello, Enzo Galantuomo e Francesco Paolino

Campania in Movimento: Gianluigi Santillo

Campania Libera: Francesco Petrella, Angelo Barretta e Rosario Capasso.

Riformisti: Pinuccio Moretta, Carlo Russo e GIuseppe Dell’Aversana

Per quanto riguarda l’area atellana, quindi, ce l’avrebbe fatta il sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, mentre sicuramente non ce l’ha fatta Claudio Perrotta, consigliere comunale di Succivo. Il primo cittadino santarpinese ha ottenuto 16 preferenze, 14 relative alla fascia D (quella che raggruppa comuni con popolazione tra 10mila e 20mila abitanti) e 2 preferenze relative alla fascia C (che raggruppa comuni con popolazione tra 5mila e 10mila abitanti). Mentre il consigliere comunale succivese ha ottenuto 12 preferenze in fascia C, 6 preferenze in fascia B (che raggruppa comuni con popolazione compresa tra 3mila e 5mila abitanti) e 1 preferenza in fascia E (comuni con popolazione inferiore ai 3mila abitanti).

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, la settimana del servizio mensa della scuola dell’infanzia si chiude nel migliore dei modi: pasti caldi e in orario

13:11

pranzomonicaSant’Arpino. Si è chiusa nel migliore dei modi la seconda settimana per il servizio mensa alla scuola dell’infanzia di Sant’Arpino. I bimbi, questa settimana, hanno pranzato tre volte a scuola (gli altri due giorni non c’era l’acqua e il servizio  è stato sospeso) e in tutti e tre giorni i pasti sono arrivati caldi e in orario.

Monica, la bimba celiaca che aveva avuto dei problemi la settimana scorsa con il servizio (come riportato qui) anche oggi ha avuto il suo pasto alternativo in perfetto orario. Oggi la piccola santarpinese doveva avere, come prescritto dal servizio di Dietologia dell’ASL Caserta 2 di Aversa, pasta e lenticchie, platessa impanata e patate al forno. Monica ha mangiato pasta e lenticchie, platessa impanata e patate al forno oltre ad un panino fatto con farine alternative.

 

FacebookTwitterGoogle+Share

Provinciali Caserta, stravolto il pronostico, Magliocca è il nuovo Presidente

21:55

forza italiaCaserta. Giorgio Magliocca di Forza Italia, sindaco di Pignataro Maggiore, è il nuovo presidente del Consiglio provinciale della provincia di Caserta.

Il primo cittadino di Pignataro si scontrava con il primo cittadino di Caserta, Carlo Marino, in quella che sembrava essere fino alla vigilia una partita dal finale scontatissimo. E così non è stato. Al sindaco del capoluogo non sono bastate le 5 liste e candidati sparsi praticamente in tutta la provincia di Caserta per battere il candidato forzista che si presentava alla tornata elettorale con un’unica lista.

Situazione che, adesso, si potrebbe stravolgere completamente anche per i due candidati atellani ma si dovrà attendere lo spoglio di domani mattina, quello delle preferenze, per capire quali consiglieri ce l’hanno fatta.

Seguono aggiornamenti.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, arrestato per droga

12:40

carabinieriSant’Arpino.I Carabinieri della Stazione di Sant’Arpino hanno proceduto all’arresto di Gennaro D’Auria, 46enne residente a Sant’Arpino.

I militari dell’Arma, a seguito di un controllo e della contestuale perquisizione personale, lo hanno trovato in possesso di alcune dosi di “cobret” e di una somma in contanti che sarebbe ritenuta provento dell’attività illecita.

Gennaro D’Auria è stato accompagnato presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, nuova interruzione fornitura idrica 12/10/2017

17:14

094457_palazzo_sanchezSant’Arpino.  Domani  12/10/2017 dalle ore 12.00 alle 18.00 ci sarà una nuova interruzione della fornitura idrica causata da una grossa perdita in “Via Censorino”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, oggi tutto regolare per la mensa, Monica ha mangiato il suo pasto

13:02

scuola infanzia rodariSant’Arpino. Nessun disagio, oggi, per Monica (che chiamiamo Monica per garantirle l’anonimato), la bimba celiaca che frequenta la scuola dell’infanzia “Rodari” di via Marconi a Sant’Arpino, protagonista nei giorni scorsi di alcuni disservizi relativi al servizio di refezione scolastica, come riportato qui.

Per la piccola santarpinese oggi il menu fornito dal servizio di dietologia dell’ASL CE 2 di Aversa prevedeva tubetti con patate, omelette al forno e insalata con mais. Oggi Monica ha mangiato, tubetti con patate, omelette al forno e insalata con mais e il pasto le è stato consegnato in perfetto orario, alle 12:00. Oggi Monica nel suo piatto aveva le pietanze degli altri bambini, grazie ad un servizio pubblico che ha funzionato correttamente, così come dovrebbe essere nell’ordinaria amministrazione. Oggi Monica è felice: speriamo sia felice per tutta la durata del suo percorso scolastico.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, 25enne condannato a quasi 8 anni per rapina e furto

17:11

carabinieriSANT’ARPINO – I Carabinieri della Stazione di Teverola (Ce), in Santa Maria Capua Vetere, presso la locale casa circondariale, hanno eseguito un “provvedimento di esecuzione pene concorrenti”.

Tale provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord – ufficio esecuzioni penali, a carico di D’Ambrosio Giuseppe, cl. 92, di Sant’Arpino,  già detenuto per altra causa.

Il 25enne dovrà espiare la pena complessiva di anni 7, mesi 11  e giorni 17  di reclusione, poiché ritenuto colpevole dei reati di furto e rapina commessi nell’anno 2014 nella provincia di Caserta.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, E FINALMENTE FUNZIONA, Ottavio Buonomo al Teatro Lendi con l’opera prima di Gennaro Micillo

15:40

efinalmentefunzionaperstampaSANT’ARPINO (Ce) – Ottavio Buonomo apre la “sua” nuova stagione teatrale con una opera prima. Il 15 ottobre 2017 alle ore 19.00 andrà in scena al Teatro Lendi con “E finamente funziona”, commedia in due atti di Gennaro Micillo. Sono anni che Buonomo sceglie il teatro di Sant’Arpino per le sue prime, stavolta regalerà al pubblico un testo nuovo scritto da uno dei suoi attori, che con questa commedia, debutta come autore.

La storia dei tre cugini Della Storta. Amedeo (Ottavio), Luigi (Michele Liguori) e Giacomo (Gennaro Micillo) sono invitati da Bianca (la loro cugina maggiore) a trascorrere qualche giorno nella villa di famiglia. Lo scopo di questo invito da parte di Bianca (Lina Nido) è quello di recuperare un rapporto fraterno, perso con i tre cugini a seguito di una vicenda amorosa tra Amedeo e Virginia (Eleonora Coppoloa), una sua vecchia amica di infanzia. L’idillio infatti non fu accettato dallo zio di Bianca, il quale preferì serrare ogni legame affettivo con suo fratello Don Ciccio, ritenuto il responsabile dell’invaghimento del figlio per una ragazzina non benestante.
Bianca ben presto però si rende conto che i cugini non sono più le stesse persone che frequentava quando erano adolescenti e quei difettucci caratteriali che da ragazzini stentavano a fare capolino, adesso si sono accentuati diventando dei veri e propri problemi: Amedeo si è sposato e separato, ci sente pochissimo e fraintende tutto quello che gli si dice, Luigino fa il cascamorto con tutte le donne che incontra, Giacomino vive perennemente con la testa tra le nuvole, tra poesie e malinconia. Ma fortunatamente Bianca avrà sempre la cara amica Teresina (Maria Soriano) dalla sua parte.

Ed in scena vediamo personaggi come la governante della casa, la signora Pupetta (Maria Onorato), che non vede di buon’occhio la presenza dei tre fratelli e che in tutti modi spinge i tre ad andare via di casa; Caterina (Annamaria Fusco), promessa sposa di Giacomino, che nasconde un segreto; Sor Tino (Gennaro Sammarco), vicino di casa preso dalla mania dei social network; il Notaio Salvato (Sabatino Laurenza) e sua moglie Carmela (Francesca De Alfieri), legati a Pupetta da un’animata adolescenza; Virginia, ormai adulta che ritorna con una sorpresa; Susetta e Maria (Maria Teresa Russo e Laura Orabona), quasi delle figlie per Virginia.

Una vicende d’amore per una sinfonia di risate. Inedita è anche la canzone “Finalmente funziona” scritta da Gennaro Micillo ed interpretata dallo stesso con Ottavio Buonomo. Gli arrangiamenti son di Ciro Genno.

La regia dello spettacolo è di Ottavio Buonomo. La produzione de Il Teatro di Ottavio.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, il menu di una bambina celiaca, ecco cosa ha mangiato oggi Monica

13:34

mensa-scolastica-2Sant’Arpino. Continuano i disagi per il servizio di refezione scolastica destinato alle classi della scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo “Rocco-Cinquegrana” di Sant’Arpino. Protagonista dei disagi, questa volta, una bambina affetta da celiachia che frequenta la scuola dell’infanzia “Rodari” di via Marconi, C.D.P. (che noi chiameremo Monica per garantirle l’anonimato). Monica, stando alle dichiarazioni della madre, sarebbe rimasta senza pasto durante alcuni giorni della settimana scorsa, poichè non sarebbe stata predisposta la consegna di un pasto alternativo: c’è da specificare, per onor di cronaca, che in una di queste tre occasioni alla bambina sarebbe stato dato un panino con una fetta di prosciutto. Il fatto che la bambina mangi un pasto diverso dagli altri o che addirittura rimanga senza pasto crea, con estrema probabilità, un disagio psicologico alla bimba.

Da oggi, fino a data da destinarsi, verrà pubblicato su atellanews quotidianamente il menu predisposto dal servizio Dietologia dell’ASL CE 2 di Aversa e cosa ha effettivamente mangiato la piccola santarpinese.

In base al menu fornito dall’Azienda Sanitaria Locale, Monica oggi avrebbe dovuto mangiare minestrone con riso, petto di pollo impanato al forno e purea di patate, praticamente lo stesso pasto degli altri bambini, per non sentirsi “diversa”. Alla bambina invece è stato servito riso in bianco e una fettina di petto di pollo in umido con carote. Alle domande della madre sulla modifica del pasto, i responsabili della mensa avrebbero affermato che la bambina, perchè celiaca, sarebbe intollerante alle patate perchè conterrebbero glutine.

Le patate non contengono glutine e l’impanatura del pollo poteva essere fatta con farina di mais, priva di glutine (un kg costa circa 2 euro e dura praticamente tutto l’anno). Invece oggi Monica, praticamente, ha mangiato un pasto ospedaliero.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, interruzione fornitura idrica 10/10/2017

11:52

palazzo-ducaleSant’Arpino. La società “Acqua Campania “ comunica che per eseguire la sostituzione del contatore e degli organi di manovra presso il punto di misura sito in località “Via De Gasperi”, sospenderà la fornitura idrica a partire dalle ore 8:00 alle ore 18:00 di domani 10 ottobre 2017.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 46