CAMPANIA – Pagina 3

Cesa, il sindaco Enzo Guida revoca le dimissioni

10:52

Enzo Guida Maggio 2017Cesa. Riceviamo e pubblichiamo.

Il sindaco Enzo Guida questa mattina ha revocato le dimissioni dalla carica rassegnate lo scorso 19 settembre.

Dopo ampia discussione tra le forze politiche e gli eletti della lista Primavera Cesana, è stata ribadita, da parte di tutti, l’appartenenza alla maggioranza.

Il sindaco si è impegnato nel proseguire l’azione amministrativa e a superare tutte le criticità emerse che hanno portato alla crisi.

E’ stato anche stilato un programma dei punti più importanti che la coalizione si impegna a raggiungere.

Nei prossimi giorni sarà definita la questione della formazione della giunta.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, sbloccati i fondi del reddito di cittadinanza per le annualità 2004-2005-2006

14:52

palazzo-ducaleSant’Arpino. Sono stati sbloccati i fondi del reddito di cittadinanza relativi alla legge regionale 2/2004 per le annualità 2004, 2005 e 2006. La legge prevedeva, in via sperimentale, un supporto economico da destinare alle famiglie disagiate residente in Campania con un reddito annuo inferiore a 5mila euro.

“Il reddito di cittadinanza – come riporta l’articolo uno del regolamento di attuazione della legge regionale – fa riferimento alle persone nel contesto del nucleo familiare e consiste in una erogazione monetaria, riconosciuta annualmente per un massimo di 12 mesi, che non supera i 350,00 Euro mensili per nucleo familiare, ed in ulteriori e specifici interventi di accompagnamento mirati all’inserimento scolastico, formativo e lavorativo, volti al superamento delle condizioni di difficoltà degli aventi diritto e alla promozione di percorsi di inclusione sociale.

La cifra destinata a Sant’Arpino è stata di circa 361mila euro e sarà destinata alle famiglie che ne hanno fatto richiesta per gli anni 2004,2005 e 2006. Per Sant’Arpino sono 31 i nuclei familiari che risultano essere beneficiari del reddito di cittadinanza per le tre annualità. Il grande ritardo nell’arrivo dei fondi sarebbe da imputare, probabilmente, al cambio del comune capofila dell’ambito C06, che nel 2011 passò da Succivo a Casaluce.

Siamo pienamente soddisfatti dell’arrivo di questi fondi, – fanno sapere il sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, e l’assessore alla 328, Salvatore Lettera – frutto di un grande lavoro svolto  dalla nostra amministrazione fin dall’insediamento. Abbiamo, infatti, più volte sollecitato il comune capofila sull’erogazione dei fondi in questione,bloccati dalle lunghe procedure burocratiche dovute anche al cambio del comune capofila”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Elezioni COA Napoli Nord, l’avv. Alfonso Quarto illustra il programma di Avvocatura Futura

12:55

Alfonso QuartoAversa     L’avvocato Alfonso Quarto illustra ai nostri microfoni il programma di Avvocatura Futura in vista delle elezioni del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli Nord del prossimo 12/13/14 Ottobre.

(altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Casa di reclusione di Aversa. Al via il progetto di giochi ed animazione durante i colloqui fra genitori reclusi e figli

12:49
DCF 1.0
DCF 1.0

Aversa     Giochi, dolci e animazione durante i colloqui tra genitori reclusi e figli. E’ questo in sintesi l’innovativo progetto che tra pochi giorni verrà attuato presso la Casa di Reclusione di Aversa grazie ad una sinergia avviata tra la dirigenza dell’istituto penitenziario e alcune associazioni del territorio. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, trovato cadavere in auto in via Marco Pantani

20:05

carabinieriOrta di Atella. E’ stato trovato circa mezz’ora fa il corpo senza vita di un uomo in un’automobile parcheggiata in via Marco Pantani. L’uomo avrebbe circa 33 anni e, in base alle prime ricostruzioni, tutte da verificare, sarebbe morto per cause naturali. Sul posto gli inquirenti per ricostruire le dinamiche dell’accaduto.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, “Città Visibile” presenta la strategia “Rifiuti Zero”

17:21

12049219_457325704438890_8275580996032903694_nOrta di Atella. Sarà Paul Connett, professore di chimica e tossicologia alla St. Lawrence University, nello stato di New York e tra i principali teorici della strategia “Rifiuti Zero” ad aprire la nuova edizione della Rassegna “Pretesti per Parlarne” organizzata dal Collettivo Politico Culturale “Città Visibile” in collaborazione con la Rete di Cittadinanza e Comunità.

Il prof. Connett parlerà della sua teoria riguardante la gestione dei rifiuti solidi urbani, tra i più fermi oppositori dell’incenerimento dei rifiuti la sua teoria composta da dieci fasi ruota a tre pilastri fondamentali: Riusare, Ridurre e Riciclare.

Interverranno all’evento che si terrà Domenica 8 Ottobre dalle ore 18:00 presso la Sala Consiliare di Orta di Atella anche  Miriam Corongiu, contadina e attivista della Rete di Cittadinanza e di Comunità mentre la moderazione sarà affidata alla giornalista RAI Francesca Ghidini.

“Questo incontro sarà un ulteriore occasione per contrapporre il nostro modello per affrontare il ciclo dei rifiuti rispetto a quello usato negli ultimi decenni” precisa Vincenzo Tosti, portavoce del Collettivo Città Visibile. “Vogliamo affermare in modo forte che esiste un’altra via a quella dell’incenerimento e delle discariche temporanee sulla carta e permanenti nei fatti come San Pancrazio e San Giorgio ad Orta di Atella dimostrano, vogliamo far conoscere la nostra visione di Città, dire agli ortesi che non dobbiamo rassegnarci alla mala gestione della cosa pubblica e vogliamo farlo partendo dalla gestione della raccolta rifiuti, non dall’emergenza ma dall’ordinarietà”

Paul Connett, il massimo protagonista della crescente diffusione nel mondo di rifiuti zero, ripercorrerà i successi di questo nuovo percorso di cambiamento ed indicando come attuare concretamente i 10 passi per giungere ad una società a rifiuti zero, portando anche esempi di buone pratiche già iniziate in altri comuni e quindi riproducibili.

FacebookTwitterGoogle+Share

Casaluce. Forza Nuova: “Le due giovani professioniste ancora nell’AmbitoC6 nonostante la revoca”

16:55

forza-nuova-dolce-gabbana«Dopo la revoca dello scorso 29 agosto sulla questione degli incarichi professionali AmbitoC6, dal Sindaco e dalla sua Amministrazione ci possiamo aspettare qualunque cosa». E’ il commento del gruppo cittadino di Forza Nuova alla notizia di una possibile presenza delle due giovani professioniste a cui è stato revocato l’incarico professionale nell’AmbitoC6, ambito territoriale socio-sanitario che raggruppa Aversa, Carinaro, Cesa, Gricignano d’Aversa, Orta di Atella, Sant’Arpino, Succivo, Teverola di cui Casaluce è comune capofila.

«Martedì 26 abbiamo inviato per mezzo PEC una lettera agli Enti preposti per avere spiegazioni e delucidazioni sulla presenza delle due giovani professioniste, figlie di due dirigenti del Comune di Casaluce, nonché responsabile e dirigente dell’Area Finanziaria del Comune e dello stesso ambito visto che il Tavolo Istituzionale, con verbale del 27/7/2017, dopo le denunce e il lavoro del coordinamento cittadino, “ha evidenziato che non è stato approvato, con la stesura del Piano di Zona o altro atto separato, il piano per le assunzioni del personale per l’anno 2017 presso l’Ufficio di Piano, anche sotto forma di contratto di lavoro occasionale e temporaneo. Inoltre, l’avviso pubblico per la formazione dell’elenco dei potenziali prestatori di lavoro, non è stato, ampiamente, pubblicizzato sui siti dei comuni associati”, questo grazie alla nostre denunce presentate illo tempore».

«Ricordiamo – sottolinea FN Casaluce – che alle due ragazze veniva affidata “la programmazione e gestione contabile del Piano di Zona 2016 e dei progetti approvati a tutto il 30.12.2017 quali: Predisposizione proposte di variazioni di bilancio, registrazione di impegno e liquidazione e mandati di spesa, accertamento di entrate” e “la predisposizione di atti amministrativi connessi allo svolgimento dei servizi dell’Ambito” con compenso pari a € 5.000,00 cadauno».

«Ora, grazie alle tante segnalazioni dei cittadini, veniamo a sapere che le ragazze continuerebbero a svolgere mansioni per l’AmbitoC6. Questo, se fosse vero, – conclude il sodalizio forzanovista – riteniamo che sia l’ennesimo atto di violazione delle regole da parte di un Primo Cittadino, massima espressione comunale. Ci duole sottolineare il totale disinteresse di una parte della minoranza consiliare casalucese, già nel suo complesso particolarmente “silenziosa” e dormiente anche su vicende come queste. Chiediamo al Sindaco, all’Assessore alle Politiche Sociali e al Responsabile dell’AmbitoC6 una risposta nei tempi previsti altrimenti chiederemo al Prefetto di vigilare e ‘commissariare’ l’AmbitoC6».

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, “La Gentile Arte” vola a Bucarest

8:21

jujitsu2Sant’Arpino.  Grande soddisfazione per l’associazione sportiva “La Gentile Arte” di Sant’arpino. Il giovane atleta santarpinese Cristian D’Anna è stato selezionato dalla Nazionale Italiana di Ju-Jitsu per disputare gli Europei a Bucarest dal 27 al 29 ottobre 2017.

Il giovane Cristian sarà accompagnato dal suo maestro Agostino Cosentino.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, Le Pro Loco di Orta di Atella e Casapozzano commemorano i Martiri Atellani

18:55

eccidio atellanoLe Pro Loco di Orta di Atella e Casapozzano, in collaborazione con il Circolo Didattico-Scuola Media “M.Stanzione”e l’istituto alberghiero “S.Salvatore”,  organizzano la “Memoria Storica dell’Eccidio Atellano”, in programma venerdi 29 e sabato 30 settembre  presso la chiesa e il chiostro del Santuario di S. Salvatore in p.zza Principessa Belmonte ad Orta di Atella.

Venerdi 29, alle ore 10:00, inizio del percorso turistico-culturale-storico-sociale, con inaugurazione ed apertura della mostra “Ieri ed oggi”, mostra di attrezzi agricoli per la lavorazione della canapa e disegni degli alunni della scuola primaria e secondaria concernenti  la mostra fotografica-storica sull’agro atellano, denominata “Colora la tua città”.

Alle 18:30, seminario sul negazionismo “Eccidio Atellano”, nella chiesa di S. Salvatore.  A moderare i lavori Agnese Panico, relatore l’avvocato Pasquale Ragozzino, conclusioni dei presidenti delle Pro Loco, Carmela Tessitore e Salvatore Sorvillo.

Sabato 30, alle ore 10:00, Santa Messa nella chiesa di S. Salvatore concelebrata dal vescovo Angelo Spinillo e dai sacerdoti dell’area atellana . Commemorazione dell’Eccidio Atellano compiuto dai nazisti il 30 settembre 1943.

Alle 11:30, proiezione del film “La via nova (Formiche)”.

La “via nova”, che dà il titolo al film, era una grande via di collegamento dell’area atellana percorsa quotidianamente dai mezzi militari tedeschi.

La pellicola dei registi Concetta De Cristoforo e Michele Cinquegrana e dello sceneggiatore Roberto Russo racconta la storia dell’eccidio di Atella, verificatosi il 30 settembre 1943, in cui persero la vita 24 ortesi.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Antimo. Inaugurato lo store UniPoste

16:17

UniposteSant’Antimo .     Sabato scorso c’è stato il taglio del nastro di UniPoste a Sant’Antimo, uno  Store che sorge su più di 200mq, con postazione front office, nove uffici e sala conferenze,  adiacente “Il Mulino Galleria Commerciale” in via appia, direzione Melito. Sono ben otto i settori di business che il professionista e il privato avrà a disposizione nell’ufficio: Servizi Postali e Spedizioni , Assicurazioni & Consulenza , Servizi Finanziari , Sistemi di Pagamento, Informazioni Commerciali , Viaggi & Vacanze , TeleComunicazioni , Shopping e tanto altro.
Lo Store di Sant’Antimo nasce su iniziativa imprenditoriale del fondatore di Direzione Impresa Magazine , Domenico Communara e dell’imprenditore Raffaele Potenza che attraverso la società UniCampania srl hanno deciso di investire sul nostro territorio, in franchising, creando inoltre sviluppo imprenditoriale e offrendo lavoro.
Cosa ha di diverso uno Store UniPoste dalle altre società del settore?
Una vasta gamma di servizi e prodotti per ogni esigenza personale ed imprenditoriale.
Dal libero professionista, alla partita IVA, alla famiglia fino a servizi per la realtà giovanile. Prima,  infatti, per ogni settore bisognava rivolgersi a diversi fornitori con enorme perdita di tempo ed energia. Oggi UniPoste Sant’Antimo aiuta aziende e privati fornendo servizi di qualità a 360°.
L’ufficio ha in organico oltre 20 consulenti formati dalla stessa azienda UniPoste SpA , per adempiere e soddisfare ogni esigenza del cliente, consigliandolo e seguendolo in ogni settore dall’inizio della pratica fino alla conclusione della stessa. L’azienda UniCampania srl è inoltre alla ricerca costante di nuove figure professionali, soprattutto giovani, da inserire nel proprio organico.
Direzione Impresa invita i professionisti ed i privati a conoscere i servizi e i prodotti erogati, non  soltanto attraverso i profili social appositamente creati dalla Società, ma anche attraverso la  consulenza gratuita dei nostri Collaboratori che su appuntamento verranno al domicilio.

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO- Successo per la serata di musica e solidarietà nella casa di reclusione di Aversa

16:06

Spettacolo GuidaAversa    Ancora una volta l’arte e la musica hanno regalato emozioni e sorrisi a quanti purtroppo sono ospiti nella casa circondariale di Aversa. Martedì sera grazie all’associazione CASMU, presieduta da Mario Guida, c’è stato uno spettacolo molto partecipato che ha avuto come protagonisti alcuni degli artisti più rinomati del panorama canoro partenopeo.

Ai nostri microfoni l’assessore del Comune di Aversa, Gilda Emanuele, e lo stesso Guida raccontano quanto realizzato nell’istituto di detenzione.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 46