CAMPANIA – Pagina 34

Mercoledì a Napoli la presentazione della XIX edizione di PulciNellaMente

16:04 elpidio iorio atellanewsSant'Arpino     Sarà  presentata a Napoli presso la sede dell'Università  Telematica Pegaso la XIX edizione della rassegna PulciNellaMente, tra i più prestigiosi appuntamenti di Teatro - Scuola in Italia, che si terrà  a Sant'Arpino (Caserta) dal 28 aprile al 7 maggio 2017. Mercoledì 26 aprile 2017, alle ore 11:30, a Palazzo Zapata (piazza Trieste e Trento, 48) si svolgerà , infatti, la conferenza stampa, nel corso della quale sarà svelato il programma di quello che è divenuto uno degli eventi culturali, artistici ed educativi più attesi in Campania e non solo. La rassegna, promossa dall'Associazione "Il Colibrì", si avvale di prestigiose vicinanze istituzionali tra cui quella del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha donato la sua medaglia - premio alle scuole in concorso. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domani c’è il concorso fujenti organizzato dalla Commissione Festa Patronale della Chiesa di Sant’Elpidio Vescovo

11:56

fujentiatellaniSant'Arpino. La pasquetta santarpinese 2017 sarà caratterizzata, come da tradizione, dal tradizionale concorso fujenti che si terrà domani, lunedì in albis, 17 aprile.

L'intera manifestazione è organizzata dalla Commissione Festa Patronale della Parrocchia di Sant'Elpidio Vescovo e inizierà ufficialmente con la Santa Messa delle 8:00 di domani mattina presso l'omonima Chiesa in piazza Umberto I. Le chiette, tra fede e folklore, inizieranno a sfilare con le loro opere d'arte alle 9:00 e termineranno alle 13:00.

La manifestazione si chiuderà tra una settimana, nel pomeriggio di domenica prossima. I fujenti ritorneranno a sfilare per le premiazioni dalle 15:00 alle 21:00 di domenica 23 aprile con una piccola interruzione dalle 18:15 alle 19:30 per permettere il regolare svolgimento della Santa Messa delle 18:30. La manifestazione si chiuderà alle 21:00.

L'intera manifestazione di quest'anno è dedicata alla memoria di Luigi Capasso, fedele devoto alla Madonna dell'Arco, scomparso nel 2016.

La commissione Festa Patronale della Parrocchia di Sant'Elpidio Vescovo augura a tutti i fedeli atellani Buona Pasqua.

     
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Boerio e Di Santo: “Bilancio errato. Abbiamo un sindaco professore che non sa fare nemmeno due calcoli”

18:58

alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'ArpinO".

Con queste parole le consigliere di Alleanza Democratica, Iolanda Boerio e Maria Rosaria Di Santo, hanno commentato il consiglio comunale tenuto martedì sera: “Anche durante l'ultimo consiglio comunale Dell'Aversana ha cercato a tutti i costi di evitare l’approfondimento degli argomenti, che sono tutti importanti per la comunità, con strategie da due soldi. La volontà di trattare in maniera superficiale i punti, il sindaco professore l’ha dimostrata, più volte anche rimproverando l’opposizione di affrontare i temi in modo tecnico, preferendo una spolverata veloce ed improduttiva degli stessi. Ma parlare il politichese e vendere aria fritta proprio non ci appartiene, e così abbiamo preferito controllare cosa sta accadendo nelle casse dei cittadini santarpinesi, scoprendo che qualcuno non solo non ha dimestichezza con i conti ma che riporta anche informazioni, per incompetenza o per furberia, non rispondenti al vero. Effettuando un’analisi del bilancio abbiamo notato rilevanti “errori” tecnici circa le spese e le entrate, e alcuni importi residui non sono stati aggiunti alla previsione di cassa. Sommando correttamente i vari importi il totale delle entrate e delle spese é diverso da quello presentato in bilancio, con un fondo cassa inferiore di ben €70.000 circa. Non è stato dunque raggiunto il pareggio di bilancio e ai sensi dell'articolo 9 comma 1 della legge 243 del 2012 per conseguire l'equilibrio di bilancio è necessario ottenere un saldo pari o maggiori a zero. Nel prospetto aggiunto all'equilibrio di bilancio è stato inserito proprio per ottenere un risultato positivo un importo assolutamente arbitrario di €760500 relativo agli oneri per i permessi a costruire. Ma appare evidente, data la consistenza dell'importo, l’infattibilità. Il sindaco dovrebbe per assurdo concedere licenze edilizie a tutti senza alcun criterio e senza rispetto delle norme in materia. Errori ed orrori che ci fanno sorgere interrogativi sulla sorte del nostro comune e sul benessere dei nostri concittadini. Non sappiamo se inorridire davanti ad un professore che sbaglia i conti, oppure restare allibiti davanti a chi per tutta la campagna elettorale ha parlato di trasparenza e legalità e all’atto pratico ha agito incurante di quanto professato. D’altronde che la campagna elettorale di Dell’Aversana era un bluff lo avevamo notato a più riprese, ed anche durante l’ultimo consiglio comunale è stato ribadito senza ritegno. Nel 2012 noi di AD, con Eugenio Di Santo avevamo proposto in accordo al nostro programma elettorale e al protocollo d'intesa siglato dagli allora sindaci, di destinare l'ex Municipio di Atella non solo al Museo Atellano ma anche ad una sede distaccata del dipartimento universitario beni culturali a caffè letterario, in gestione ad un privato attraverso un bando pubblico. Pare che adesso Dell’Aversana, da vero giullare, si sia ricreduto su questo argomento come si è ricreduto sulla Ecoatellana Multiservizi, facendo della contraddizione l’elemento distintivo della sua amministrazione. Notiamo con altrettanta soddisfazione, ma anche con stupore, che adesso hanno recepito nell’oggetto sociale della società ciò che noi avevamo inserito nel nostro programma elettorale, ovvero l’attività di supporto all’ufficio tributi, gestione in house, per rivalorizzarla e implementarla. Che dire siamo preoccupati per quanto sta accadendo e purtroppo ci tocca il terribile compito di comunicare ai cittadini che l'Imu è stata aumentata, che la giunta comunale ci costa €115450, più €10000 di rimborso a datori di lavoro, che i nostri consiglieri di maggioranza percepiscono un'indennità per i consigli comunali e commissioni comunali di €6000. E ancora che l'incentivo per la raccolta differenziata è di soli €18000 pari ad una diminuzione di 5 massimo €10 a cittadino. Dell’Aversana purtroppo ci ha indebitati di 4307738,72 euro portando l'anticipazione al tesoriere da 3.500.000 euro circa previsti nel 2016 a 7781546,29. Dover riferire ai nostri concittadini lo scempio che si sta compiendo, è un obbligo, come è nostro dovere fare il possibile per ostacolare ogni mossa che va contro il bene comune e a favore dell’interesse di pochi. Approfittiamo di questo lungo elenco svela brogli per manifestare la nostra vicinanza ai santarpinesi, augurando da parte di tutta Alleanza Democratica una serena Pasqua, che possa risorgere la speranza nei cuori e nelle menti di tutti, in modo da intravedere uno spiraglio di luce per l’intera comunità. Tanti auguri di buona Pasqua.”

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, non passa il bilancio: amministrazione Mozzillo al capolinea, il Comune sarà commissariato

16:16

orta di atellaOrta di Atella. La giunta Mozzillo non ha più la maggioranza in consiglio comunale. La situazione si è palesata stamattina quando il bilancio di previsione non è stato approvato avendo ricevuto ben 9 voti contrari contro 8 favorevoli. Hanno votato contro i 3 consiglieri del Movimento 5 Stelle i 3 di Campania Libera i 2 di Orta nel Cuore e l'indipendente Antonio Santillo.

Sì avvia l'iter per lo scioglimento del comune che vedrà ora il Prefetto di Caserta nominare un commissario ad acta x l'approvazione dello strumento contabile e poi un commissario straordinario che guiderà il comune. I cittadini saranno chiamati a votare alla prima scadenza elettorale utile che dovrebbe essere non quella prossimo giugno ma quella successiva concomitante con le elezioni per il rinnovo di Camera e Senato.

FacebookTwitterGoogle+Share

Aversa, incidente sul lavoro: morto operaio di Orta di Atella, un altro è in gravi condizioni

13:48

morti-sul-lavoroAversa. Incidente mortale questa mattina ad Aversa che ha coinvolto due lavoratori originari di Orta di Atella. Un operaio è morto ed un altro è stato trasportato al vicino pronto soccorso dell'ospedale "Moscati" di Aversa, è in gravissime condizioni. Secondo una prima ricostruzione, i due stavano smontando le impalcature in un edificio di via Giotto dopo aver eseguito lavori di ristrutturazione della facciata esterna quando ha ceduto il ponteggio, facendoli precipitare.

L’operaio morto si chiamava Domenico Iovinella, 52 anni, ed era di Orta di Atella. La procura di Napoli Nord ha disposto il sequestro della salma

FacebookTwitterGoogle+Share

Schock a Sant’Arpino, trovato uomo impiccato questa mattina in via Del Prete

13:49

viadelpreteSant'Arpino. Tragedia a Sant'Arpino. Questa mattina è stato ritrovato senza vita Francesco Di Pasquale, classe 1946, presso la sua abitazione in via Del Prete (nei pressi del cimitero).

L'uomo, non originario di Sant'Arpino, è stato ritrovato impiccato alle 9:30. Gli inquirenti sono al lavoro in queste ore per ricostruire le dinamiche del fatto.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”La IAP da Sant’Arpino non è mai andata via!”

9:57 alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino"

E’ cosa nota che Peppino Dell’Aversana deve il suo successo elettorale alla battaglia portata avanti nei confronti della IAP, arrivando addirittura a costituire il famigerato e ormai defunto Comitato Anti IAP.

Come dimenticare i suoi comizi, durante i quali non ha mai perso occasione di additare la direttrice della IAP, la dott.ssa Margherita Iovine, come l’unica responsabile della fallimentare gestione. Ma anche le accuse rivolte agli operatori della SE.RI.S., la società che collaborava con la stessa IAP, addetta alla lettura dei contatori idrici, alla notifica delle cartelle tributarie e al loro recapito alla cittadinanza.

Fino a qui nulla di strano, se non fosse che, a distanza di qualche mese, probabilmente colpito da una pseudo amnesia, Peppino ha cambiato idea su tutto e tutti, ritornando sui suoi passi e rimangiandosi quanto aveva detto in precedenza.

Prima ha nominato la dott.ssa Iovine come Responsabile del Settore Tributi, e successivamente, con DETERMINA n. 25 del 22 marzo 2017, ha affidato alla SE.RI.S. l’incarico di:

- SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DEGLI ATTI DEL COMUNE RELATIVI ALLE ENTRATE DI NATURA TRIBUTARIA ED EXTRATRIBUTARIE; - ARCHIVIAZIONE DI QUALSIASI DOCUMENTO NOTIFICATO; - RILIEVI CONSUMI IDRICI; - SOSTITUZIONE ED INSTALLAZIONE CONTATORI;

e con DETERMINA n. 27 del 29 marzo 2017, ha affidato sempre alle SE.RI.S., il servizio di pubblica affissione dei manifesti, licenziando in tronco il cittadino santarpinese Vincenzo Lamberti addetto a questo servizio (saremmo curiosi di sapere il nome di chi h preso il suo posto e se ha legami di profonda amicizia con qualche amministratore).

NO SIGNORI!!! QUESTO NON E’ UNO SCHERZO!!!

Peppino ha affidato alla Iovine e alla SE.RI.S. lo stesso incarico che già ricoprivano nella IAP, e che lui ha sempre criticato!!!

Allora è lecito rivolgere al Sindaco delle domande:

1. Se come dici tu, la dott.ssa Iovine è stata la causa del fallimento della IAP e la sua gestione è stata disastrosa, perché l’hai nominata Responsabile del Settore Tributi? 2. Se la SE.RI.S ha svolto male il lavoro di rilievo dei consumi idrici e delle notifiche delle cartelle tributarie, perché adesso ti affidi di nuovo a loro per svolgere lo stesso lavoro? 3. Perché durante i comizi elettorali e gli incontri del Comitato Anti IAP, hai sempre detto che la Iovine e là SE.RI.S. non avrebbero mai più lavorato a Sant’Arpino, e che il loro lavoro sarebbe stato svolto "in house" dai dipendenti comunali e dagli LSU, mentre oggi ce li ritroviamo addirittura stipendiati dal Comune stesso?

Ma la cosa scandalosa di tutta questa farsa, è il silenzio assordante della consigliera Ivana Tinto. La Tinto, che insieme a Peppino è stata la promotrice sia del Comitato Anti IAP che delle petizioni presentate contro la IAP. Macinava chilometri su chilometri, prendendo in giro i commercianti con la promessa di presentare i ricorsi per il cattivo lavoro svolto dalla dott.ssa Iovine, e alla fine, dopo aver raggiunto il suo obiettivo, e cioè l'elezione a consigliera comunale, è letteralmente sparita.

E non hanno avuto neanche il coraggio di comunicare alla popolazione tutto questo.

Perché Peppino il tempo lo trova per venire in piazza a raccontare i debiti che ha trovato, ma non a raccontare i debiti che lui ha lasciato con la sua precedente gestione amministrativa che va dal 1994 al 2008. Perché Peppino il tempo lo trova per pubblicare su Facebook le foto di qualsiasi cosa faccia e che rientra nell’ordinaria amministrazione di un Comune (anche perché viene pagato lautamente per fare ciò), ma non trova il tempo per dire al popolo, che gli uffici della IAP a Sant’Arpino sono stati chiusi, ma in sostanza sta continuando a svolgere la propria attività sul territorio, perché chi la dirigeva e chi ci lavorava, adesso sono stipendiati direttamente dal Comune.

Infine cogliamo l'occasione per esprimere tutta la nostra solidarietà e la vicinanza ai lavoratori santarpinesi della IAP che hanno perso il lavoro. Licenziati da un giorno all'altro e letteralmente "buttati in mezzo ad una strada", senza che nessun consigliere comunale si sia interessato al loro futuro, a differenza di quanto fatto con la dott.ssa Iovine e i dipendenti della SE.RI.S. Destinati e condannati come figli di un Dio minore.

Auguriamo una Serena Pasqua a tutto il popolo santarpinese

FacebookTwitterGoogle+Share

Riconoscimenti per la qualità e l’innovazione della Gica di Giuseppe Capasso

9:35

giuseppe-capasso-1Sant’Arpino     Importante riconoscimento per il gruppo GICA Imballaggi, guidato dal giovane imprenditore santarpinese Giuseppe Capasso, premiato nei giorni scorsi a Salerno da Legambiente Campania  con il titolo di “Campione dell’economia circolare”. Nata nel 2013, dall’intuizione di Capasso, che può vantare una decennale esperienza nel settore del packaging, l’azienda con sede  in Pastorano opera nel ramo degli imballaggi industriali in legno e grazie alla sua natura dinamica e di attenzione verso i clienti, curando costantemente, prima di tutto, la soddisfazione degli stessi, è diventata un punto di riferimento, sia a livello locale che nazionale. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, AD:”Parola data e mantenuta?Ambiente pulito e valorizzato? La realtà è che siamo di fronte ad un vero e proprio scempio ambientale!”

10:54

ambiente1jpgSant'Arpino. Riceviamo e  pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'ArpinO".

Parola data e mantenuta? Ambiente pulito e valorizzato? La realtà è che siamo di fronte ad un vero e proprio scempio ambientale. Che fine ha fatto l'Associazione Contromunnezza che tanto si prodigava per il bene e la salute del paese??? E il Movimento 5 Stelle locale, che prima delle elezioni era attivo e criticamente costruttivo? Vorremmo esortare il Sindaco Peppino Dell'Aversana a visitare e perché no, a farsi qualche foto ricordo (come lui è abituato a fare), aambiente2nche nella zona "Ncopp 'e Santi", che versa in condizioni pietose dal punto di vista dei rifiuti abbandonati. Ma soprattutto vorremmo sapere come mai, alle spalle del cimitero, è stata abbandonata la guaina impermeabilizzante di risulta causata dalla tromba d'aria di ottobre. E il Sindaco Peppino stamattina anziche' rispondere alle nostre domande cosa fa? Scatta le foto ricordo ai fiori che sta facendo piantare in una parte del paese mentre l'altra parte e' soffocata dai rifiuti. Eppure hanno il coraggio di parlare di primavera! Caro Peppino l'unica primavera che ricordiamo a Sant'Arpino e' quella del ambiente3caro amico Alessandro Sala! E sono tra l'altro anni che nel nostro paese in questo periodo vengono piantati dei fiori senza bisogno di foto ricordo!! Dovreste vergognarvi perche' volete far passare per straordinari interventi di ordinaria manutenzione!! Sindaco ripeti sempre che "la buona politica opera in silenzio". Noi ti esortiamo a farlo una volta per tutte.Anche noi "NON CI FERMIAMO MAI"!!

ambiente4ambiente5 ambiente6ambiente7
FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, arrestata 29enne del posto

19:47

MARINO-Cristina_droga-800x388I carabinieri del Comando Stazione di Sant'Arpino, unitamente al personale del nucleo cinofili di Sarno (SA), hanno tratto in arresto in Succivo, nell'ambito di un servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, Marino Cristina (classe 1988, del posto) colta in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio.

I militari dell'Arma, al termine di accurata attività di osservazione, hanno bloccato due occasionali acquirenti, facendo poi ingresso nell'abitazione della predetta, dove, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, hanno rinvenuto e sequestravano n. 14 dosi di sostanza stupefacente del tipo "marijuana" del peso complessivo di gr. 14 e circa 30 dosi di sostanza stupefacente del tipo "hashish" del peso complessivo di gr. 66, il tutto occultato in un panno da cucina rinvenuto in un ripostiglio. L'arrestata è stata posta agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, sabato nell’aula convegni del Palazzo Ducale convegno su Gramsci dell’associazione “Scusate il Ritardo”

15:03

scusateilritardoSant'Arpino. Sabato 8 aprile dalle 17:30 nella sala convegni del Palazzo Ducale "Sanchez De Luna" si terrà il convegno "L'attualità del pensiero di Gramsci". I lavori saranno aperti dal Presidente dell'associazione "Scusate il Ritardo", Raffaele Copertino; seguiranno i saluti del Presidente del Consiglio Comunale con delega alla cultura, Ivana Tinto. L'incontro ci aiuterà a riflettere e confrontarci con il pensiero di Antonio Gramsci. Il convegno di Sabato 8 aprile , moderato da Raffaella Limone, dottoressa in Filosofia, sarà articolato in tre fasi: una prima fase, riguarderà "le riflessioni di Gramsci sul cattolicesimo e Vaticano", e sarà curata da Antonio Pirolozzi, studioso di filosofia teoretica e dottorando di ricerca presso la Pontifica Università Antonianum di Roma. La seconda fase invece sarà curata da Luigi Pezzella, filosofo e storico studioso di storia delle dottrine politiche e di storia dei movimenti e dei partiti politici all'Università Federico II di Napoli, che introdurrà il tema della “filosofia della praxis” intesa come passaggio verso una filosofia dell’esserci che trova il suo fondamento nella lotta all’indifferenza, missione cardine del partito comunista. Concluderà l'importante percorso di approfondimento il Prof. Giuseppe A.Di Marco, Professore ordinario di Filosofia della Storia e di Etica dell'economia presso l'Università Federico ll di Napoli, che si concentrerà sui legami tra Gramsci e Marx e sul soggetto rivoluzionario comunista. Vi attendiamo numerosi e desiderosi di conoscenza.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 32 33 34 35 36 62