CAMPANIA – Pagina 49

Sant’Arpino, AD:”un nostro componente, Vincenzo Lamberti, offeso ed umiliato dal sindaco Dell’Aversana perchè distribuiva un nostro volantino”

8:49

alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Dopo l'episodio di domenica mattina abbiamo avuto l'ennesima conferma che il sindaco Dell'Aversana e' ormai davvero alla frutta! Non sapendo piu' come sfogare la sua rabbia e il suo rancore lancia accuse e frecciate a chiunque gli capiti a tiro offendendo chi fa il proprio lavoro o fa volontariato con dignita' ed umilta'. E domenica scorsa, ad essere preso di mira dal sindaco in preda al delirio di onnipotenza, e' stato il componente di Alleanza Democratica per Sant'Arpino Vincenzo Lamberti, "colpevole" di distribuire un volantino a firma di Alleanza Democratica. Offeso ed umiliato davanti a dei testimoni l'amico Vincenzo e' stato costretto a sentirsi dire che dovrebbe vergognarsi per il fatto di distribuire dei volantini e che dovrebbe accontentarsi del suo stipendio. Premettendo che non c'e' certamente niente di vergognoso nella distribuzione di volantini, l'amico Vincenzo non e' obbligato a dare alcuna spiegazione al sindaco ne' sul suo stipendio ne' su quello che fa a titolo di volontariato! O forse il Sindaco pensa di essere in Turchia o in un regime dittatoriale in cui lui e' il dittatore e tutto gli e' dovuto??? Secondo Dell'Aversana i santarpinesi dovrebbero dargli conto di tutto quello che fanno, obbedire ai suoi ordini a capo chino e e se sbagliano devono essere puniti!!! Siamo davvero al limite dell'assurdo e il sindaco sta letteralmente toccando il fondo. A Vincenzo va' la mia solidarieta e quella di tutti i componenti di Alleanza Democratica per l'increscioso episodio che l'ha visto vittima dell'ennesimo delirio di onnipotenza del Sindaco Dell'Aversana!

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, Referendum Costituzionale, Andrea Mautone per il NO

5:20
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, Referendum Costituzionale, Raffaele Arena per il SI

5:14
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino,AD:”La doppia anima di Peppino Dell’Aversana: Doctor Jekill e Mr. Guardian”

11:29
alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".
Finalmente la vera natura di Peppino Dell'Aversana si è manifestata. E ciò è avvenuto in seguito alle forti tensioni cui è soggetto, tensioni scaturite sia dal ruolo istituzionale che ricopre, ma soprattutto dalle pressioni dei suoi "esigenti" assessori.
Peppino poi ha scambiato il ruolo di Sindaco con quello del Cesare della Roma Imperiale, e ogni Imperatore che si rispetti non può tollerare la lesa maestà.
E quando l'operato politico di Peppino viene messo in discussione da una opposizione che svolge il proprio lavoro viene fuori tutta la sua natura.
Il buon Peppino, colui che quando cammina tra la gente veste i panni del Tredicesimo Apostolo, non è altro che un lupo travestito da agnello.
E ora vi spieghiamo il perché elencandovi alcune delle sue perle di democrazia.
Circa un anno fa, mentre Peppino prendeva in giro i commercianti di Sant'Arpino con il Comitato ANTI IAP promettendo ricorsi e abolizioni delle cartelle esattoriali, tra una promessa meramente elettorale e l'altra, faceva venir fuori anche la sua anima ambientalista, criticando addirittura un cantiere edile in opera nel Comune di Frattamaggiore. E le critiche scaturivano dal fatto che, secondo la sua contorta logica, con quella colata di cemento ci avrebbero tolto la visuale della cupola della chiesa di San Francesco di Paola, e in quella enorme buca ci avrebbero seppelliti tutti distruggendo quel poco di verde che resta. 
E quando qualcuno fece notare che per quel cantiere era stato rilasciato un  regolare Permesso di Costruire, e che in quello stesso cantiere ci lavorava addirittura il fratello del Sindaco Dell'Aversana, Peppino non esitò ad appellarlo come "STERCO", come potrete bene leggere nella prima foto allegata in alto.
Cos'altro ti vuoi aspettare dal Sindaco che ha rilasciato un Permesso per 100 appartamenti appena insediato???
In seguito alla sua elezione a Sindaco ci fu un incontro con la delegazione della squadra di calcio locale, il "REAL SANT'ARPINO". 
Di questa delegazione, faceva parte anche un candidato alle comunali della lista di Alleanza Democratica, e Peppino appena lo vide, invece di ascoltare le loro richieste, pretese le sue scuse per un diverbio avuto in campagna elettorale a causa del debito di 600.000 € da pagare per l'esproprio del terreno della Villa Comunale Cirillo su disposizione dello stesso Dell'Aversana anni prima. La Villa Comunale fatta costruire proprio dietro casa sua.
Ricevendo un palese rifiuto alla sua richiesta di scuse, il Sindaco lo cacciò fuori dalla sua stanza, riscontrando la contrarietà di chi era presente a quell'incontro (la consigliera Speranza Belardo, il consigliere Gennaro Vitale, il geom. Vito Buonomo), i quali fecero notare a Peppino che il suo atteggiamento era inopportuno e lo invitarono a calmarsi, ad attenersi all'oggetto dell'incontro e a porgere le sue scuse al membro della delegazione.
Poco più di un mese fa un cittadino santarpinese si recò dal Sindaco per chiedergli un aiuto per il ticket mensa per la scuola di suo figlio. In un momento di grazia Peppino accolse la richiesta facendosi carico della spesa del ticket. Ma quando l'assessore Loredana Di Monte constatò che il richiedente era stato un elettore della lista di Alleanza Democratica, pretese da Peppino di non rilasciargli alcun ticket.
Inutile dirvi che Peppino obbedì alla richiesta della Di Monte venendo meno all'impegno preso col cittadino giustificandosi poi di non poter fare nulla. 
MA COME DARGLI TORTO. MEGLIO NON INIMICARSELA LA DI MONTE!!! LA PAURA FA 90 E PERDERE PEZZI DOPO QUALCHE MESE NON GLI FAREBBE FARE UNA BELLA FIGURA!!!
Durante la Commissione Ambiente del 20 ottobre 2016 il vice sindaco Caterina Tizzano inveì con minacce ed offese contro Iolanda Boerio per il solo fatto che la stessa Boerio aveva richiesto la convocazione d'urgenza della Commissione Trasparenza, per le continue ingerenze del sig. Elpidio Del Prete, marito della Tizzano, nelle attività dei lavoratori della Multiservizi, dei lavori straordinari in corso al cimitero e la continua presenza negli uffici del Responsabile del Servizio della V° Area, geom. Vito Buonomo.
A tale vergognosa piazzata erano presenti gli assessori Mimmo Iovinella e Salvatore Lettera, il consigliere Gennaro Capasso, la Presidente del Consiglio Ivana Tinto e i consiglieri Imma Quattromani, Elpidio Maisto e Pina Drea.
E alla faccia di tutti questi testimoni Peppino cosa fa??? 
Dirama un comunicato di solidarietà con il quale prende le difese della Tizzano.
E COME DARGLI TORTO ANCORA UNA VOLTA. PEPPINO E' PALESEMENTE OSTAGGIO DEI SUOI ASSESSORI RECLUTATI L'ULTIMO GIORNO UTILE PRIMA DELLA PRESENTAZIONE DELLE LISTE!!!
Domenica 15 novembre, abbiamo distribuito un volantino nel quale erano riportate le dichiarazioni di Angelo Brancaccio ai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, il quale affermava che Peppino Dell'Aversana faceva parte dello schieramento dei Sindaci a completa disposizione di Diana. 
Ci teniamo a precisare che ci siamo limitati a riportare le dichiarazioni di Brancaccio.
E Peppino anche questa volta cosa fa? 
Come potrete leggere nella seconda foto allegata in alto, pubblica un suo intervento sulla sua pagina Facebook inerente al volantino, appellando ancora una volta gli autori come PERSONE CHE VIVONO NELLA MELMA E NELLO STERCO.
E, invece di dare spiegazioni riguardo alle accuse mosse da Brancaccio nei suoi confronti, cerca di sviare la questione facendo ciò che meglio gli riesce: buttarla in caciara e offendere con parole ignobili chi svolge il ruolo di opposizione. Atteggiamenti che farebbero impallidire anche il turco Erdogan!!!
MA CARO PEPPINO, LE TUE OFFESE CI SCIVOLANO ADDOSSO, MENTRE LE ACCUSE DI BRANCACCIO RESTANO E TU CONTINUI A TACERE!!! 
Durante la campagna elettorale il Tredicesimo Apostolo Peppino, si è riempito la bocca con paroloni come: LEGALITA', TRASPARENZA, CORRETTEZZA, CULTURA, LELATA', COERENZA.
Invece oggi ci ritroviamo con un uomo che raggiunto il suo obiettivo, ha messo da parte tutte le buone intenzioni facendo tutto il contrario di tutto.
Un uomo che non perde mai l'occasione di auto elogiarsi esaltando il suo ruolo di insegnante, e poi non ci pensa due volte prima di attaccare l'avversario politico con offese che ledono la dignità dell'uomo.
Questo sarebbe l'uomo deputato dalla scuola pubblica italiana ad insegnare ai nostri figli i principi del rispetto della persona e del confronto democratico.
Un "PROFESSORE" che non esita a definire l'avversario politico come STERCO E MELMA.
 
MA TUTTO SOMMATO CHI NASCE GUARDIANO NON PUO' MORIRE PROFESSORE.
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, AD:”il paese è invaso dall’immondizia e l’amministrazione non è capace di risolvere il problema”

15:48
Simmondiziaant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".
Gli operatori che lavorano per la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti protestano, il paese è invaso dall'immondizia, le strade sono in condizioni pietose e la maggioranza guidata dal Sindaco Dell'Aversana con il vicesindaco Caterina Tizzano cosa fa? Convoca la Commissione Ambiente per discutere dell'aggiornamento del calendario della raccolta differenziata! Come se decidere in quali giorni raccogliere le diverse tipologie di rifiuti risolvesse i problemi che loro stessi stanno creando!! Siamo davvero al limite del ridicolo soprattutto se si pensa che intanto gli operatori ecologici non vengono pagati da mesi perché il sindaco dice che non ci sono soldi per pagare la ditta ma intanto puntuali, il 27 di ogni mese, sindaco e assessori riscuotono il loro stipendio!! Vergogna! Il paese sta andando a rotoli per colpa della loro mala amministrazione e loro pensano al calendario della raccolta.. cose da commedia degli orrori!! Le chiacchiere, caro Dell'Aversana non contano, quelli che contano sono i fatti! Alla Commissione, l'ennesima convocata dalla sera alla mattina come prassi per la maggioranza guidata da Dell'Aversana, era presente la consigliera Iolanda Boerio che ha espresso la posizione di Alleanza Democratica. E allora anziché parlare del calendario della raccolta e rivelarvi ancora una volta solo degli incapaci, cari amministratori di maggioranza, trovate la soluzione per avviare una raccolta differenziata efficiente ed efficace e soprattutto pagate la ditta perché solo così potrete garantire una raccolta puntuale. Agli operatori vanno la nostra solidarietà e l'appoggio affinché presto la loro situazione venga risolta. Cari Sindaco Dell'Aversana, Vicesindaco Tizzano e ci rivolgiamo anche a chi si è definito una risorsa del Comune, ossia il marito del Vicesindaco Elpidio Del Prete, non sprecate tempo a convocare commissioni inutili che non portano a niente ma agite e pensate almeno per una volta al bene del nostro paese!
Alleanza Democratica per Sant'Arpino
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, protesta “Siani”: il Sindaco Dell’Aversana incontra i ragazzi e promette maggiore cura e attenzione all’edificio scolastico

11:51

protestastudenti2Sant'Arpino. Gli studenti della succursale del liceo scientifico "Siani" di Sant'Arpino sono stati ricevuti questa mattina dal Sindaco Giuseppe Dell'Aversana, in seguito ad una protesta pacifica nel cortile del Palazzo Ducale.

Il primo cittadino fa sapere, tramite facebook, di aver ricevuto i ragazzi e di aver parlato con loro:

"Dopo una breve interrogazione di matematica (il cubo di un binomio) - esordisce, con una battuta, il post del Sindaco Dell'Aversana - mi hanno esposto con garbo e premura i loro problemi. Nonostante la competenza non sia del comune bensì della Provincia e nonostante le nostre grandi difficoltà economiche , insieme ad Assessori e funzionari comunali ci siamo subito attivati per risolvere in settimana i problemi sollecitati dai ragazzi a cui va la mia stima ed il mio plauso per l'impegno che profondono nell'interesse della scuola. A docenti e genitori faccio presente che mi recherò personalmente in Provincia per sollecitare maggiore cura ed attenzione all'edificio scolastico".

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, studenti del “Siani” in protesta nel Palazzo Ducale per le precarie condizioni dell’edificio che li ospita

10:15

studentiagitazioneSant'Arpino. E' di questa mattina la protesta degli studenti della succursale del liceo scientifico "G. Siani" di Sant'Arpino.

Un gruppo di loro staziona in queste ore nell'androne del Palazzo Ducale, in attesa di essere ricevuto da qualche amministratore. I ragazzi protestano pacificamente per la scarsa manutenzione dell'edificio che li ospita: i riscaldamenti non funzionano e i servizi igienici sono in condizioni disastrose.

I giovani allievi vogliono, in primis, conoscere i tempi per il ripristino dell'impianto di riscaldamento, necessario anche alla luce dei 13° di stamattina.

 
FacebookTwitterGoogle+Share

Consorzio CE2, AD:” Dell’Aversana era uno dei sindaci a disposizione di Lorenzo Diana”

12:00

Sant'Arpino. Ricevdellaversana-comizioiamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Oggi vi raccontiamo una storia non proprio bella.. la storia del famigerato Consorzio CE2 e delle persone che ne facevano parte. Questo Consorzio non ha fatto altro che massacrare il nostro territorio diventando al tempo stesso un contenitore utile allo sperpero di denaro pubblico e la causa di una vera e propria bomba ambientale. Il Consorzio CE2 era composto da 26 Comuni che usavano per lo smaltimento dei rifiuti la discarica consortile di Maruzzella. E a causa della gestione scellerata dello stesso hanno fatto sì che potessimo avere una “Terra dei Fuochi” ad personam. L’unico obiettivo di chi faceva parte di questo consorzio e dei sindaci in carica era la spartizione delle poltrone di potere a discapito dei cittadini, non curandosi del fatto che le strade erano diventate vere e proprie discariche a cielo aperto e che il pergolato rilasciato dai rifiuti ammassati per mesi,stava diventando un serio problema per la salute di chi vive in un territorio già martorizzato dai tanti casi di cancro.

E questo sistema di cui parliamo non è frutto della nostra immaginazione, ma ne parla l’ex sindaco di Orta di Atella ANGELO BRANCACCIO ai magistrati della Dda di Napoli (clicca qui per leggere l'articolo di casertace.net). Brancaccio afferma che c’erano Sindaci che erano pienamente a disposizione di Lorenzo Diana, il quale riusciva a veicolare il suo intervento dando delle indicazioni precise sulle delibere da adottare e comunque su tutta la gestione del consorzio, e che attorno a lui si concentrava una sorta di unanimismo, soprattutto quando c’era da pensare agli appalti, agli incarichi e a tutto quello che produceva, in termini di potere clientelare, il controllo di un Consorzio dei rifiuti importante come il Ce2. E di questa gestione di cui parla Brancaccio, nel periodo cha và più o meno dal 1998 al 2005, ne hanno beneficiato anche alcuni ex Consiglieri Comunali di Sant’Arpino, chi diventando l’addetto stampa del Consorzio, chi Consigliere di Amministrazione, chi essendo assunto dallo stesso Consorzio senza alcun bando pubblico, percependo tutti RICCHI STIPENDI per gli incarichi ottenuti!. E lo stesso Brancaccio, come riporta l’articolo di CASERTACE.NET,  che anche l’attuale Sindaco GIUSEPPE DELL’AVERSANA faceva parte dello schieramento dei Sindaci a completa disposizione del Diana. Quindi noi adesso vorremmo sapere dal Sindaco Dell’Aversana… cosa risponde alle accuse di Brancaccio?? Soprattutto adesso che si erge a paladino dell’ambiente sottoscrivendo con i sindaci dell’Agro Atellano un “Patto per la Terra dei Fuochi” insieme alla Sma Campania, dimenticandosi di quando davvero poteva fare qualcosa per questi territori, lasciando che la nostra Terra Felix potesse diventare la PATTUMIERA d’Italia.

E allora avevamo ragione noi quando dicevamo che Dell’Aversana poteva essere definito tutto tranne che il nuovo e il cambiamento!!!

Avevamo ragione noi quando dicevamo che Dell’Aversana è paladino della giustizia e della legalità solo a chiacchiere ma che i fatti purtroppo per lui lo smentiscono clamorosamente!!!

Alla faccia della trasparenza e della legalità oggi Dell’Aversana dia spiegazioni su tutto quanto accaduto nel Consorzio GeoEco in quegli anni in cui era Sindaco!

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, avviati i preparativi per l’ottava edizione del carnevale atellano

11:40

carnevaleatellanoIl Comitato Permanente è già a lavoro per la realizzazione dell’entusiasmante ottava edizione del Carnevale Atellano.

E sabato 10 dicembre sarà presentato alla cittadinanza il programma della nuova edizione che si preannuncia davvero spettacolare. Anche quest’anno, scopo di tutti gli eventi sarà riportare alla luce le tradizioni e le usanze legate alle fabulae atellane che per secoli hanno caratterizzato il territorio atellano. Tantissimi gli eventi previsti che trasformeranno il paese in un gigantesco palcoscenico di luci, suoni e colori grazie soprattutto alla partecipazione di artisti e attori locali che porteranno in scena nuove rappresentazioni popolari e in particolare Trionfo e Morte di Carnevale e la Canzone di Zeza.

Perché è nella terra d’origine delle fabulae atellane e del teatro italiano che il Carnevale acquista il suo significato più profondo trasformandosi in una festa che coinvolge l’intero territorio e che ripercorre le tradizioni delle maschere dall’antica Atella fino ad arrivare ai nostri giorni. E anche quest’anno al Carnevale sarà abbinata una lotteria con numerosi premi.

L’intero Comitato – dichiara il Presidente Virginio Guida - è già a lavoro in queste settimane per la realizzazione del programma della nuova edizione di una manifestazione che ormai rappresenta un appuntamento fisso e imperdibile per il territorio atellano.

Balli, giochi, spettacoli e tante iniziative travolgeranno anche in questa ottava edizione la comunità intera in un vortice di tradizioni, colori e divertimento anche grazie alla collaborazione di tanti cittadini e associazioni tra cui l’associazione giovanile Ras e il suo Presidente Gaetano Pezzella.

Saranno offerte specialità culinarie e tipiche della nostra terra come cotiche e fagioli, salsiccia e friarielli e polpette. E la novità assoluta di questa edizione sarà la sagra del cuppetiello che si terrà nel mese di gennaio.

Ogni anno – conclude Guida - ci sono tante novità e tante sorprese ma questa sarà un’edizione davvero speciale”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, domenica prossima il centro studi “Stanzione” presenterà “Il sogno di Safiyya”, ultimo libro del giornalista Nuccio Franco

6:36

locandina-nuccioOrta di Atella. Domenica 20 Novembre alle ore 18,00, il Centro Studi Massimo Stanzione di Orta di Atella presenterà il libro del giornalista romano Nuccio Franco: Il sogno di Safiyya, ed. Arkadia. Relatori della serata saranno la giornalista Annalisa Ucci, l’arch. Mario Di Lorenzo, entrambi attenti osservatori delle dinamiche sociali e del pluralismo religioso, ed il Direttore Alessandro Di Lorenzo, moderatore della Kermesse.

Il libro prende spunto dalla storia d’amore tra l’islamica Safiyya e l’ebreo Yoshua, che cercano di superare le barriere poste dalla società e dall’atavica distanza che da secoli divide le loro rispettive confessioni. Sullo sfondo di questa intensa storia d’amore si dipana il concetto di tolleranza e rispetto tra le diverse religioni. L’autore, grazie ad un lessico semplice ma non scontato, una grammatica ed una sintassi ben articolata e leggiadra nell’esposizione, riesce ad esprimere egregiamente la teoria del pluralismo religioso che significa andare oltre il testo scritto, ovvero giungere alla Verità non attraverso la “lettera” ma attraverso lo “spirito”. Dal libro del Nuccio si evince così l’importanza fenomenologica dell’esperienza, a discapito dell’elemento dottrinale, quale base imprescindibile della libertà di religione.

Il viaggio che l’autore descrive a Nevé Shalom ci descrive anche una possibile convivenza tra diverse confessioni, demolendo così gli assurdi assiomi concettuali degli stati teocratici.

Il romanzo è un’esplosione di filantropia, di rispetto tra gli esseri umani e di amore verso il prossimo, fattori costitutivi di un uomo/giornalista che ha fatto della sua vita una continua ricerca dell’Essere!

Supporters dell’evento saranno l’Ass. Ex Alunni Liceo Classico F. Durante, l’Associazione Italiana di Cultura Classica delegazione di Frattamaggiore e Atella TV.

FacebookTwitterGoogle+Share

Il 9 Dicembre esce “Vorrei Saperti Amare”, il nuovo album di Salvatore Sorvillo

15:33

vorrei-saperti-amartiOrta di Atella   Un percorso di crescita continua, grazie al quale sta diventando una delle più interessanti promesse del panorama artistico regionale e nazionale. Stiamo parlando di Salvatore Sorvillo, il giovane musicista di Succivo che dopo le numerose apparizioni teatrali e festival canori dei mesi addietro,  lancia un nuovo lavoro discografico. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 47 48 49 50 51 58