CAMPANIA – Pagina 53

Movida aversana, arrestato il 23enne succivese Gianluca Barbato

13:47

poliziadistatoCarinaro. La polizia ha arrestato, venerdì sera, Gianluca Barbato, 23enne di Succivo, ritenuto uno dei responsabili della rissa avvenuta al Panart, uno dei locali più frequentati della zona. Secondo le prime ricostruzioni, era da poco passata la mezzanotte quando un gruppo di balordi  hanno minacciato i buttafuori del Panart che gli avevano fatto notare che avevano parcheggiato le loro vetture proprio dove c’era la fila dei clienti del locale per entrare. Il gruppo, composto da 8 ragazzi, avrebbe minacciato di “rompere la testa” agli uomini della sicurezza se avessero continuato a chiedere di spostare le loro automobili.

Un poliziotto del commissariato di Aversa, in borghese e libero dal servizio, avrebbe richiamato i ragazzi a comportarsi con civiltà.

Dopo una accesa discussione, il gruppo di balordi si è allontanato recandosi in un vicinissimo lounge bar ed anche lì hanno iniziato una discussione con altre persone presenti. Stavolta pare anche minacciando di avere una pistola: “vi spariamo in bocca”. La discussione si è trasformata in rissa ed è continuata fino in strada. Non contenti, gli esagitati sono tornati fuori al Panart, minacciando ancora i buttafuori, stavolta aggredendo uno di loro. Da qui è nata un’altra rissa che ha coinvolto anche gli altri addetti alla sicurezza del noto locale.

Sul posto è giunta la Polizia di Stato di Aversa, che, velocemente, è arrivata in zona avvertita dal poliziotto fuori servizio. Uno dei balordi é stato fermato, Gianluca Barbato, gli altri sono riusciti a scappare. Sequestrata anche la BMW X6 sulla quale viaggiavano. Gli agenti hanno perquisito l’auto cercando quella pistola che il gruppo aveva minacciato di mostrare.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, in fiamme un distributore di benzina in zona “Castellone”

18:17

vigilidelfuocoSant'Arpino. Un incendio si è sviluppato questo pomeriggio, presumibilmente tra le 17:15 e le 17:45, presso il distributore di benzina che si trova all'angolo tra via Rotondella e la strada provinciale Caivano-Aversa, a Sant'Arpino in zona "Castellone". Non si conoscono ancora le cause dell'incendio.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domenica e lunedì al teatro Lendi va in scena la solidarietà con “avite fatto 30 e facite 31” della compagnia “su il sipario”

15:48

spettacololendiSant'Arpino. Saranno due serate all'insegna della solidarietà, quelle di domenica 26 (ore 18:00) e lunedì 27 febbraio (ore 19:00) al teatro Lendi di Sant'Arpino. Andrà infatti in scena uno spettacolo dal' titolo "Avite fatto trenta e facite trentuno" della nuova compagnia "Su il sipario" il cui ricavato (del lunedì) sarà devoluto in favore di alcune associazione che si occupano di assistenza a bambini disabili.

L'opera è una commedia comica in due atti scritta e diretta da Costanza Del Piano con: Antonio Cicatiello, Rosaria Cicatiello, Tommaso Cicatiello, Marilena D'Errico, Federico Di Vilio, Sara Granata, Anastasia Legnante, Pasquale Lettera, Raffaella Liberti, Ersilia Perrotta, Eleonora Puca, Samuele Kevin Stanzione. La scaletta di lunedì prevede, oltre alla commedie, diverse esibizioni di alcuni ospiti, tra cui: la compagnia "il trio" di Casandrino, il mimo delle "Maschere Bianche" e, da Frattamaggiore, il cabaret di Domenico Capasso, cabarettista più giovane d'Italia. Ospite della manifestazione sarà il cantante Luciano Caldore, la cui partecipazione è a titolo completamente gratuito.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domenica presentazione del libro fantasy “Vita e il libro dei morti” dell’associazione “Scusate il ritardo”

9:29

Sant'Arpino. Vita Giveback è scusateilritardouna ragazzina come tutte le altre all'apparenza, immersa nel mondo ordinario della Roma dei nostri giorni; almeno fino a che eventi del tutto straordinari e terribili irromperanno nella sua quieta esistenza rivelandole il suo vero destino, più grande di quello che avrebbe potuto immaginare. Vita infatti è "La Trovatrice", una creatura di cui narrano antiche leggende ed è l'unica che potrà fermare il "Magnum Innominandum" l' orrore primordiale che ha attraversato i secoli fin dal tempo dell'antico Egitto e che ora sta per tornare più malvagio che mai. Questa è la trama del libro "Vita e il libro dei morti" il Fantasy per ragazzi dell'autrice romana Alessandra Cinardi che l'associazione "Scusate Il Ritardo" sarà lieta di portare alla vostra attenzione Domenica 26 febbraio alle ore 17.00 presso la nostra sede sita in Via Marconi n.22. La presentazione sarà accompagnata da un piccolo buffet e dalla degustazione di un buon calice di vino convinti come siamo che il piacere dato dalla lettura di un buon libro si concretizza ancora meglio se accompagnato dal piacere del palato. Vi aspettiamo numerosi e ci auguriamo una ricca presenza di giovani, dato il genere del romanzo  e la fascia d' età a cui si rivolge, un caloroso saluto

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, grande commozione nell’aula consiliare per la presentazione del libro “male capitale” di Catello Maresca

9:16

ortadiatella2qOrta di Atella. Grande commozione nell'aula consiliare del comune di Orta di Atella dove, ieri, è stato presentato il libro "Male Capitale" del Dott. Catello Maresca, magistrato della DDA di Napoli. Oltre al Sindaco Giuseppe Mozzillo erano presenti, Augusto di Meo (collaboratore di giustizia), Ciro Corona (Resistenza anticamorra), Antonio Turri (I Cittadini contro le Mafie e la Corruzione), Nicola Baldieri (Giornalista). All’incontro, moderato dall’assessore alla Cultura del Comune di Orta, Angelo Cervone, erano presenti quasi tutti gli esponenti dell’amministrazione cittadina. Proprio il rappresentante della giunta Mozzillo ha introdotto i lavori ricordando la figura di Don Peppe Diana, martire della camorra per amore della sua terra e delle sue radici. Il primo cittadino Mozzillo durante il suo intervento, nel ringraziare i presenti, ha richiamato l'attenzione sull'importanza ad essere uniti e coesi nella lotta alle mafie. Particolarmente emozionante è stata la testimonianza di Augusto di Meo che la mattina del 19 Marzo 1994 è stato testimone oculare dell'uccisione di Don Diana. Una storia, quella di Di Meo, che ha colpito i molteplici giovani presenti in aula, suscitando commozione e lacrime. Gradita sorpresa è stata la partecipazione, non annunciata, di Don Maurizio Patriciello che per la prima volta, in un luogo istituzionale, ha partecipato a un convegno pubblico portando la sua esperienza di opposizione alle ecomafie. A fine mattinata, è arrivato in aula l’autore del libro, il Dott. Catello Maresca. Un intervento, quello del Magistrato, pacato ma allo stesso tempo lucido e soprattutto di denuncia dedito allo sprone nei confronti dei giovani presenti. "E' finito il tempo delle parole- ha tuonato il magistrato- è ora arrivato il tempo dei fatti. Solo in questo modo potremmo avere la speranza di vincere la partita contro il mal'affare."

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, Giampietro Ianneo per “So nummere miez Porta Capuana”

9:34
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, pretendeva interessi del 300% dal nipote, arrestato 60enne per usura ed estorsione

9:24

carabinieriCesa. I carabinieri della Stazione di Cesa  hanno eseguito un’ordinanza di  custodia cautelare in carcere, emessa dal g.i.p. del Tribunale di Napoli Nord,  nei confronti di Di Domenico Michele,  cl. 1957, di Cesa. Il provvedimento cautelare è scaturito a seguito degli accertamenti, svolti e rapportati all’Autorità Giudiziaria dai militari dell’Arma, che hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo in ordine al reato di usura e tentata estorsione, consumati ai danni del proprio nipote. A seguito della denuncia sporta dalla vittima, gli approfondimenti investigativi svolti hanno consentivano di accertare che nell’estate del 2015, in Cesa, Di Domenico Michele si era fatto promettere dal nipote, in relazione ad un prestito in contanti di euro 4.000,00 euro da lui elargito, interessi usurari ad un tasso del 300%. Il 20 aprile 2016, inoltre, Di Domenico Michele, minacciava di morte il nipote per sollecitare la restituzione del prestito, colpendolo in quell’occasione ripetutamente al volto e procurandogli diverse ferite lacero contuse. L’arrestato è stato ristretto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domani due importanti appuntamenti con il carnevale atellano

9:10

carnevaleatellanoC’è grande attesa per venerdì 24 febbraio quando Sant’Arpino diventerà il cuore pulsante di una delle feste più attese da piccoli e grandi.

In mattinata, a partire dalle ore 9.30, l’appuntamento è con uno degli eventi imperdibili della manifestazione, il Carnevale dei Ragazzi, organizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Cinquegrana - De Amicis - Rocco” e l’Istituto “Mondo LIBERO”.

Nel pomeriggio di venerdì si svolgerà invece, nella sala convegni del palazzo Ducale Sanchez de Luna in Piazza Umberto I, il I CONCORSO GASTRONOMICO DEI PIATTI TIPICI DEL CARNEVALE ATELLANO” organizzato in collaborazione con l’Associazione Slow Food dell’agro Aversano -Atellano.

I partecipanti saranno divisi in tre categorie: amatori non professionisti (Associazione Federcasalinghe), studenti e professionisti (cuochi, pasticcieri, ristoratori, panettieri ecc…) - Pasticceria e Gelateria Capasso, biscottificio e panificio COTTO E SFORNATO, Tarallificio e Biscottificio Frattese di Angelo Lisbino, Pizzeria O sole mio di Succivo, Salsicceria e prodotti tipici atellani Gifuni, Ristorante la Mandrakata.

A giudicare i partecipanti sarà una commissione composta da 5 esperti del settore.

Il primo classificato vincerà una coppa, il secondo e il terzo classificato una medaglia ricordo e a tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Quella di venerdì – dichiara il Presidente del Comitato Virginio Guidasarà una giornata indimenticabile.

Siamo ormai all’ottava edizione del nostro Carnevale e quest’anno, anche grazie alla collaborazione delle scuole e dell’associazione Slow Food porteremo nel nostro paese ancora di più le atmosfere tipiche di questa festa.

Grazie agli amici di Slow Food, in particolare a Nicola Migliaccio e alla prof.ssa Assunta Ventriglia dell’Istituto Alberghiero I.P.S.A.R.T. di Aversa.

Vi aspettiamo numerosi venerdì per una giornata ricca di emozioni”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, rinnovo del consiglio in Azione Cattolica: alla Presidenza eletto Antonio Sagliocco

21:11

Azione Cattolica gruppoCesa. “Le cose esistono solo grazie ad una creazione che di continuo si rinnova”. Rinnovo, è ciò che c’è stato durante le ultime settimane nell’associazione Azione Cattolica di Cesa che ha vissuto con la celebrazione dell’assemblea elettiva il termine di un altro proficuo triennio: periodo durante il quale alla guida c’è stata Maria di Chiara che ha condotto un periodo di cambiamento in AC come solo un buon capitano sa fare; alla guida è ora stato eletto Antonio Sagliocco.

Come di consueto nel mese di Gennaio si è tenuta l’assemblea parrocchiale nella quale tutti i membri tesserati dell’associazione si sono riuniti e hanno eletto il nuovo consiglio che ora è così composto: per il settore adulti Giovanna Bianco (vicepresidente), Antonietta Cimmino, Antonio Sagliocco (presidente), Anna Verde (segretario), Daniela Verde; per i giovani Graziano Fiorillo (vicepresidente), Giusy Florenzia Bortone (tesoriere), Floriana Morra, Grazia Sagliocco; e per l’ACR - Azione Cattolica dei Ragazzi -, Ermelinda Guarino (responsabile), Aniello Bortone, Maria Marrandino e Gennaro Venturi.

Durante l’assemblea è stato rinnovato anche un altro organo fondamentale dell’associazione: la Consulta dei Ragazzi, fondamentale perché in esso sono i bambini e i ragazzi stessi i protagonisti e dà voce viva alle loro esigenze, desideri e necessità.

Il passo successivo è avvenuto poco dopo, quando durante l’Assemblea Diocesana di Azione Cattolica  il vescovo Angelo Spinillo ha consegnato il mandato e la nomina ufficiale al presidente Sagliocco.

Durante la stessa Assemblea Diocesana, un altro lieto evento ha segnato l’associazione cesana: della neoeletta Consulta dei ragazzi Diocesana entra a farne parte Armando Borzacchiello di 7 anni, di Cesa.

Durante l’assemblea diocesana, nel ricevere la nomina ufficiale dal vescovo, insieme agli altri presidenti delle associazioni della diocesi, c’è stata una forte emozione, ed ho avvertito tutta la valenza degli impegni assunti nel pronunciare la formula di accettazione dell’incarico che così recitava: Consapevole della responsabilità che mi assumo di rappresentare l’associazione a livello territoriale, accettandone integralmente le note caratteristiche e gli obblighi che da esso derivano, mi impegno a testimoniare con coraggio la fede; a vivere con serietà la vita cristiana; a collaborare intimamente con la gerarchia nell’azione pastorale; a servire l’associazione nelle sue finalità per la formazione di un laicato adulto nella fede e per la crescita della comunità ecclesiale e civile”. Sono queste le prime parole del nuovo e emozionato presidente Sagliocco che ringrazia tutti coloro che da più di 80 anni hanno contribuito, contribuiscono e contribuiranno a scrivere a Cesa e nella chiesa una Bella Storia fatta di soci, educatori, consiglieri, e responsabili che ogni giorno lavorano con spirito di gratuità perché hanno scelto Cristo e lo seguono; un particolare ringraziamento lo ha rivolto a Maria di Chiara che nel precederlo “ha guidato l’associazione con sapienza ed amore”; ringrazia, infine, il parroco don Giuseppe Schiavone per la fiducia che da anni depone nell’associazione ed in ogni membro, per la sua guida, per le attività in cui coinvolge per mantenere sempre, con libertà, quella fiamma che rappresenta la fede di ognuno di noi e che senza ogni cosa sarebbe vana e diverrebbe cenere.

FacebookTwitterGoogle+Share

Vincenzo Cantiello protagonista di “Artisti Uniti per la Sardegna 2 ” a Sassari

14:44

cantielloSassari    Ci sarà anche Vincenzo Cantiello domani sera sul palcoscenico del Teatro Comunale di Sassari per il gran galà di beneficenza “Artisti Uniti per la Sardegna 2”. Il giovane cantante santarpinese, già vincitore dello Junior Eurovision Song Contest 2014, sarà al fianco di svariati artisti  nel corso della serata, che prenderà il via alle 21:00, e che sarà presentata dal giornalista Luca Telese insieme a Virginia Saba, con l’attrice e modella Francesca Rossi madrina dell’evento. L’incasso sarà interamente devoluto al Circolo Culturale Silvio Pellico. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”il comunicato sull’apertura del centro diurno polifunzionale è il copia incolla esatto di quello del 2008 dell’allora amministrazione Di Santo”

9:59

alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Ci fa enormemente piacere la notizia che le attivita' del centro diurno polifunzionale ripartiranno a breve e ci complimentiamo per questo con l'Assessore Salvatore Lettera. Appena appresa la notizia ci siamo precipitati a leggere il comunicato che annuncia la ripresa di queste attivita' per conoscerne i particolari. E con nostro immenso stupore ci siamo accorti che il comunicato di oggi e' il copia e incolla esatto e perfetto di un comunicato del 2008 nel quale l'allora Sindaco Di Santo, insieme all'Assessore Lettera e al vicesindaco Aldo Zullo, davano la stessa notizia. E' evidente che a chi ha preparato oggi questo comunicato sono piaciute talmente tanto le parole utilizzate che l'ha copiato pari pari mettendo in bocca al Sindaco Dell'Aversana e all'Assessore Lettera, le stesse identiche parole della dichirazione degli amministratori di allora, come dimostra lo screen shot che alleghiamo. Allora concedeteci di dire che il Sindaco, che ha urlato l'importanza della comunicazione per difendere Elpidio Iorio e giustificare i venticinquemila euro spesi per la comunicazione di PulciNellaMente, non poteva fare una figura piu' brutta. Avrebbe potuto spendere parte di quei soldi impiegati per la comunicazione di PulciNellaMente per una comunicazione che non sia il copia e incolla delle dichiarazioni di Di Santo e dei suoi amministratori! Caro Sindaco meglio cambiare addetto stampa!! Questa era una premessa doverosa che tra l'altro ci inorgoglisce visto che il Sindaco Dell'Aversana ha usato le stesse identiche parole dell'allora Sindaco Di Santo che definisce muto e che evidentemente tanto muto non era! Detto cio' passiamo all'analisi della scelta delle tre operatrici a cui sono state affidate le attivita' del centro. Ennesimo clamoroso autogoal del Sindaco Dell'Aversana, che ha accusato Di Santo di aver sbagliato nei metodi di scelta parlando offensivamente di DiSantismo, e riempendosi la bocca e oggi cosa fa...? la stessa identica cosa con l'aggravante di aver creato un vero e proprio regime di parentopoli. E allora chiediamo al Sindaco... chi sono le tre operatrici e quali sono i criteri in base ai quali sono state scelte e preferite a tante altre operatrici valide e preparate del nostro paese? Vogliamo dal Sindaco, che tanto parla di trasparenza e legalita', nomi, cognomi e criteri di selezione prima che li rendiamo noti noi! Caro Sindaco quando si parla poi bisognerebbe far seguire i fatti alle parole o si rischia di fare l'ennesima clamorosa pessima figura!

Alleanza Democratica per Sant'Arpino

FacebookTwitterGoogle+Share
1 51 52 53 54 55 73