CAMPANIA – Pagina 57

Frattaminore shock, uccide moglie e figlio di tre anni e si suicida

11:47

carabinieri12Frattaminore. Strage familiare a Frattaminore questa notte. Ha ucciso moglie e figlio e poi si è suicidato. Gennaro Iovinella, 50enne, avrebbe ucciso, secondo le prime ricostruzioni, la moglie, Katia Perrotta, sbattendole la testa contro il muro nella loro abitazione di via Liguori a Frattaminore. Iovinella ha poi soffocato il figlioletto di soli 3 anni e, infine, si è impiccato nell'androne del palazzo.

Gli inquirenti hanno immediatamente avviato le indagini per chiarire le dinamiche del tragico omicidio-suicidio.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, la soddisfazione di Alleanza Democratica per la vittoria del NO al referendum costituzionale

9:56

alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Alleanza Democratica desidera esprimere soddisfazione per la vittoria del NO al Referendum Costituzionale. Il risultato del 73% raggiunto a Sant'Arpino, è stata la dimostrazione di quanto la volontà popolare sia stata forte. Chi ha votato NO, non ha scelto di stare dalla parte di chi non vuole il cambiamento. Ma anzi, adesso ci auguriamo un percorso condiviso tra il mondo della politica, dell'associazionismo e della società civile, per apportare quelle modifiche costituzionali che sono davvero necessarie a questo Paese. Restando in ambito locale, un plauso per questa vittoria va anche al "Movimento 5 Stelle" e al "Comitato per il NO Atellano", i cui componenti si sono profusi senza un attimo di sosta, per rendere chiare le criticità di questa riforma e le ragioni del NO. Adesso andiamo avanti, perche questa è stata la vittoria di tutti i cittadini che amano l'Italia. Un'Italia ancora più forte e democratica

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, AD:”L’ennesima contraddizione del sindaco Dell’Aversana sulla IAP”

9:20 Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino". Sapete chi è la Dott.ssa Margherita Iovine? Colei che fino a pochi giorni fa ha ricoperto l’incarico di DIRETTRICE DELLA IAP. In pratica Dell'Aversana ha accusato la Iap di aver inviato ai cittadini cartelle pazze e di aver fatto errori che hanno fatto gonfiare le bollette e oggi cosa fa? Premia la direttrice della Iap la cui gestione ha causato quello di cui lui stesso ha parlato per mesi! Tale gestione infatti è servita al Sindaco Dell’Aversana per farci una campagna elettorale, creando il Comitato Anti IAP e i Front Office nelle varie piazze del paese. E appena 6 mesi dopo essere stato eletto sapete cosa ha fatto Peppino??? Con Decreto 21 del 24/11/2016 ha conferito alla Dott.ssa Margherita Iovine di San Cipriano l’incarico di Coordinatore delle risorse umane dell’Ufficio Tributi del Comune di Sant’Arpino. In poche parole hanno affidato all’ex direttrice della IAP la gestione “in house” del settore tributario!!! E’ lecito quindi chiedersi: 1. Perché in campagna elettorale hai criticato la gestione della Dott.ssa Iovine, mentre adesso la premi nominandola Coordinatrice delle risorse umane dell’Ufficio Tributi? 2. Quanto ci costa questa nomina esterna?  3. Non eri tu che affermavi che i dipendenti comunali erano in grado di gestire il settore tributi? 4. Cosa dirai ora ai commercianti santarpinesi presenti alle tue riunioni ANTI IAP?  Adesso capiamo perché i ricorsi e l’annullamento delle cartelle pazze, tanto sbandierati durante i comizi elettorali, non sono più avvenuti. Perché non potevi tirarti la zappa sui piedi mortificando il lavoro della Iovine ora che è diventata una collaboratrice del Comune di Sant’Arpino. Chissà adesso quale altra scusa inventerai per giustificare questo atto!!! Ma siccome ti sei preoccupato delle sorti lavorative della Dott.ssa Iovine, possiamo sapere che fine faranno gli altri lavoratori della IAP di Sant’Arpino?  Noi di Alleanza Democratica, come si evince anche dal nostro programma elettorale, chiediamo  all’Amministrazione Comunale di integrare anche tutti gli altri lavoratori della Iap, qualificati e competenti, “in house". Siamo infatti seriamente preoccupati per il futuro di questi nostri concittadini che rischiano di trovarsi senza un lavoro e senza la possibilità di mantenere le proprie famiglie solo ed esclusivamente per un capriccio del Sindaco Dell'Aversana! Perché integrare solo la direttrice e non tutti gli altri?  Attendiamo speranzosi almeno questa volta una risposta del caro Peppino Dell'aversana.
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Succivo,”Viaggio nella tradizione Atellana”, grande successo per il primo giorno. Oggi visite guidate, spettacoli e degustazioni

18:26

convegno-vite-maritata-al-pioppoSuccivo. Grande successo per il primo giorno della kermesse legata al recupero delle tradizioni nostrane dal titolo “Viaggio nei sapori e nella tradizione Atellana all’ombra della Vite Maritata al Pioppo”.

Per l'apertura della tre giorni si è discusso ieri, alle 19 nell'aula consiliare del comune, della vite maritata al pioppo e dell'asprinio. Presenti al convegno l’assessore alla cultura Anna Russo, il sindaco di Cesa Enzo Guida, il sindaco di Succivo Gianni Colella, l'avv. Alfonso Tinto, presidente della Pro Loco, il prof. Salvatore Raianone e l’arch. Salvatore di Leva. Da segnalare anche la preziosa presenza della protezione civile del Comune di Succivo con il consigliere delegato, Gabriele Luongo.

Oggi si passerà alla storicità del territorio con  “C’era una volta Atella/Unicità in Loco”. Dalle ore 10 alle ore 13 e alle ore 16 alle ore 19 si terranno delle visite guidate al Museo Archeologico dell’Agro Atellano, a Via Roma, a Succivo. Alle ore 18, invece, presso l’auditorium del Casale di Teverolaccio si terrà lo spettacolo Suoni e voci della tradizione, con la “La Tarantella nella musica colta”, un concerto del duo pianistico Giovanna Di Meo e Marisa Tinto. A seguire i percorsi del gusto, “Viaggio nei sapori della tradizione”, con l’apertura di stand gastronomici con esposizione e degustazioni di prelibatezze culinarie locali, quali: Mozzarella, Casatiello, Vino Asprinio, Pizza Rustica. Alle ore 19, in Piazza IV Novembre, “I balli della tradizione”, a cura della Scuola di Danza “Ensemble con la direzione di Rosaria De Donato.

FacebookTwitterGoogle+Share

Ad Alife il 7 e l’8 dicembre i piatti gourmet scendono in piazza

10:47

locandia-a3-ndbRitorna ad Alife (Caserta), la sagra già promossa l'estate scorsa dall'associazione APA che porta in piazza i piatti gourmet. L'appuntamento è per mercoledì 7 e giovedì 8 dicembre (dalle ore 16 in poi) nel centro storico della cittadina dell'alto casertano. Una kermesse dove Chef, Produttori e Artisti tracceranno un percorso enogastronomico che celebra, promuove ed esalta le eccellenze agricole ed enogastronomiche del territorio campano. Obiettivo degli organizzatori è favorire i piccoli produttori, quelli che non si arrendono alle logiche di mercato e che con caparbietà e sacrificio continuano a produrre e promuovere "tesori", consapevoli del patrimonio culturale di cui sono custodi. La rassegna è una proposta unica nel panorama delle sagre campane. Nel menù non si trovano i classici panini, ma piatti ricercati, preparati con materie prime di qualità e secondo procedimenti attenti alla salute, presentati con la cura di un ristorante stellato. Con due benefici: un conto contenuto e lo scenario suggestivo del luogo.

Da non perdere: il raviolo ripieno di cipolla di Alife nappato al burro di bufala, noci e cacio di bufala griffato dallo chef Angelo Fabozzo; la pizza con farina di canapa a portafoglio di Pasquale Serra;  il gelato al gorgonzola di Alessandro Pierangeli (che, tra l'altro, sarà il protagonista di uno dei tanti show cooking che saranno svolti durante l'evento); il "cuzzetiello al soffritto" e il "cuzzetiello lemmosina e papaccelle" dello chef Lello Cangianiello; le cipolle candite di Anna Chiavazzo;  il pacchero con ripieno di salsiccia di maialino nero casertano, friarielli e provola, e  le polpettine di baccalà e cipolla affumicata preparate dallo chef Umberto Ventriglia; la zuppa di cipolle gratinata e il pancotto al fagiolo cerato, piatti che saranno preparati dall'Associazione Produttori Alifani; ed, infine, le frittelle di mela annurca alla farina di canapa e mou alla canapa (una creazione dell'agronomo Nicola Migliaccio).

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Elpidio Iorio riceve il premio “Napoli c’è” 2016

17:42
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, gli istituti “mille colori” e “la favola” vincitrici del concorso nazionale “Il silenzio è dolo”

14:06

13781903_306412256415716_2654616927365793349_nCesa. L' istituto "Mille Colori" e l' istituto "La Favola" diretti dalla dirigente Maria Cammisa, sono lieti di annunciare il primo posto al concorso nazionale "Il silenzio e' dolo"organizzato dall'associazione  "Avviso pubblico enti locali & regioni per la formazione civile contro le mafie".

Sensibilizzare i bambini al rispetto del prossimo, indirizzarli ad una vita giusta e onesta crea i principi fondamentali per lo sviluppo del senso della legalità . Tra i numerosi progetti attivi, all'interno dei due plessi scolastici, senza dubbio ricopre un ruolo fondamentale quello dedicato alla legalità. Iter didattici, percorsi itineranti, proposte ludiche volte all' apprendimento e al rispetto delle regole. Un lavoro di squadra che ancora una volta ha dato i suoi frutti, portando al raggiungimento del primo posto nel concorso  nazionale "Il silenzio e' dolo". Una foto che parla, gli occhi dei bambini che ci aprono un mondo fatto di onestà indicandoci perfettamente quale strada scegliere , quella appunto della legalità !

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, i bambini dell’associazione “Vita al centro” ospiti del circo di Francia di Aldo Martini

13:00

circomartiniOrta di Atella. Uscita al circo per i bambini speciali e per l’Associazione la Vita al Centro. I piccoli sono stati ospiti del circo di Francia di Aldo Martini. L’intera equipe ha accolto con tantissimo calore il gruppo e gli ha permesso di concedersi qualche ora di svago con i loro genitori e con gli operatori volontari, divertendosi tra acrobati, clown e tanti numeri ed esibizioni. Un circo, quello di Martini, di altissimo livello, che sosterà ad Orta nel piazzale antistante il centro Fabulae fino all’11 dicembre ed allieterà il paese in queste giornate pre natalizie. Si sa che, quando arriva il circo, porta con se sempre tanta allegria e gioia, per i più piccoli ma molto spesso anche per gli adulti. Un gesto molto importante, quello riservata alla Onlus di Volontariato, la quale ringrazia immensamente la bontà del signor Martini, dimostratosi sensibile verso una tematica che l’associazione ormai da anni mette al centro della propria attività. I bambini hanno avuto, inoltre, la possibilità di visitare e fare foto con gli animali presenti all’interno dello zoo del circo di Francia, uno degli zoo itineranti più grandi d’Italia. Nonostante la poca attenzione verso le fasce più deboli e verso le politiche sociali, per fortuna l’associazione sta riscontrando la solidarietà e la disponibilità di tantissime persone che gratuitamente mettono a disposizione la loro professionalità ed il loro tempo per permettere anche ai diversamente abili una quotidianità che non sia più straordinaria ma ordinaria. Il percorso, iniziato un po’ di anni fa, non è sempre facile ma come ci tengono a sottolineare gli operatori che stanno donando se stessi per portare avanti tutti questi progetti, grazie a questi ragazzi si riesce a capire quanto la vita sia “una grande bellezza” e chi non sa farne tesoro non immagina cosa si perde. Tante le idee che si vogliono mettere in campo e tante le adesioni pervenute negli ultimi giorni che saranno ufficializzate a breve. Intanto il gruppo speciale, continua a costruire i presepi che saranno esposti nelle prossime settimane nei paesi limitrofi i quali, venuti a conoscenza delle tante attività che il gruppo porta avanti, non hanno perso occasione per coinvolgerli negli eventi natalizi.

FacebookTwitterGoogle+Share

“Si stamm’ ‘nzieme putimme ì luntano” – Al via la campagna degli studenti napoletani contro la camorra

9:18

rete-della-conoscenzaNapoli. Oggi, la Rete della Conoscenza Napoli al Liceo "Pasquale Villari" ha dato il via alla campagna "Si stamm' 'nzieme putimme ì luntano". All'incontro nell'Aula Magna dell'Istituto erano presenti l'Assessore alle Politiche Giovanili Alessandra Clemente, Maria Laura Amendola della Rete della Conoscenza Napoli, Vittorio Leone e Stefano Daniele del gruppo "ToNoired", Gianluca Torelli e Tonino Cesarano del movimento "UnPopoloInCammino".

 “Questo percorso – dichiara Maria Laura Amendola, attivista della Rete della Conoscenza Napoli - rappresenta un'opportunità per la città metropolitana di Napoli. L'intento è quello di costruire un'idea di città diversa, che parta dalla partecipazione attiva di chi la vive quotidianamente e di chi è costantemente a rischio. La gestione economica, sociale e culturale di interi pezzi della città da parte della criminalità organizzata è un sistema che va scardinato. Lo si può fare solo partendo dalle scuole e dalle università, oggi luoghi asettici e svuotati del loro ruolo di formazione di cittadine e cittadini. E lo si può fare solo attraverso l'impegno di sensibilizzazione da parte di tanti giovani disposti a mettersi in campo per il riscatto della propria terra. Al ciclo di assemblee nelle scuole e nelle università, iniziato oggi al Villari, contribuiranno l'Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, la Rete della Conoscenza Napoli, per promuovere la propria battaglia per la liberazione dei saperi come arma contro le mafie, il gruppo "To Noired", attraverso il proprio lavoro multimediale di sensibilizzazione e promozione di un'idea di città diversa, e il movimento "UnPopoloInCammino".

FacebookTwitterGoogle+Share

Consegnato ad Elpidio Iorio il Premio “Napoli C’è”

13:37

iorio-napoli-ceNapoli    In un Teatro Acacia gremito, alla presenza di tantissime autorità con in testa il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ed il cardinale Crescenzio Sepe, nonché di numerosi esponenti del mondo della letteratura, della magistratura, della medicina, delle professioni e dell’arte, il Direttore Generale della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “PulciNellaMente”, Elpidio Iorio ha ricevuto, lunedì sera il Premio “Napoli C’è”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, sabato seconda edizione del premio letterario “Giovanni Brassotti Ziello”

10:05

premio-brassotti-zielloSant'Arpino. Si terrà sabato 3 dicembre 2016 alle ore 17:30 la serata finale del ‘PREMIO LETTERARIO NUOVE PROPOSTE – GIOVANNI BRASSOTTI ZIELLO’ all’interno della Sala Consiliare del ‘Liceo Scientifico G. Siani’ sito in via Mormile a Sant’Arpino (Ce).

Si decreteranno i due vincitori tra i sei finalisti del premio: RACHELE PEZZELLA, LUCA GIOVANNI MASALA, MINA FERRARA, FRANCESCA LIQUORI (in arte Anemone Ledger) , LIBERATA PINTO E MARIA CAPASSO.

 Al primo classificato andrà una pubblicazione gratuita dell’opera vincitrice a cura della ERMES EDIZIONI di Ariccia (RM). La giuria che ha esaminato le opere è composta da Marta Compagnone, Martino Santillo e Fedele Menale a rappresentanza del noto blog ‘Legenda Letteraria’, reduci dalla realizzazione del ‘Book Festival Bar’  della vicina Aversa in gemellaggio con Cernusco sul Naviglio (MI) dello scorso settembre con l’associazione CLIO.

Al secondo Classificato il Premio della Critica, che anche quest’anno è stato fortemente voluto dall’intero gruppo di ragazzi che fanno parte dell’associazione Circolo Culturale, capitanati in giuria da Francesco Barretta, presidente di ‘Oblò, forum delle idee’.

La serata, organizzata scrupolosamente dal nucleo direttivo ed organizzativo dell’associazione e dalla stessa presidente nonché scrittrice Marilena Brassotti Ziello, sarà allietata musicalmente dagli allievi del ‘ATELLANAE MUSIC EXPERIENCE’ e dall’esibizione lirica del piccolo Giuseppe Bortone e canora del socio dell’associazione culturale Nicola D’Errico.

Ospiti anche i noti rapper Elpi e Ciompi.

Madrina dell’evento Delia Pagano, vincitrice dell’edizione 2015 del Premio.

  OSPITI d’ECCEZIONE DELLA SERATA SARANNO:
  • La senatrice GRAZIELLA PAGANO
  • La Commissaria dell’EPT (Ente provinciale del Turismo) dott.ssa Lucia Ranucci.
  • Enzo Fischetti ( il simpatico professore di Made in Sud)
Vi aspettiamo per un momento di grande condivisione artistica e culturale anche quest’anno!
FacebookTwitterGoogle+Share
1 55 56 57 58 59 68