CAMPANIA – Pagina 62

Cesa, Filippo Bencivenga rassegna le dimissioni da rappresentante del comitato “Giovani Idee”

10:11 filippo-bencivengaCesa. Riceviamo e pubblichiamo la lettera di dimissioni di Filippo Bencivenga, rappresentate del comitato "Giovani Idee". Egregio Signor Sindaco, Con la presente sono a rassegnarle formalmente le mie dimissioni dalla carica di rappresentante del comitato "Giovani Idee" nato nell'aprile 2014 per supportare la coalizione "Primavera Cesana" da Lei rappresentata. Tante sono le motivazioni che mi spingono in questa scelta sofferta, prima tra tutte la convinzione di essere assolutamente inadeguato rispetto ad un modo di "fare politica" che non condivido e non comprendo. La coalizione, soprattutto, il gruppo a cui appartengo, non sono rappresentativi di nulla; sono a disagio, mi creda! Non mi permetto di giudicare il passato né il presente. Non intendo disinteressarmi delle vicende amministrative, sociali, culturali, anzi! Non intendo demandare ad altri il tentativo di costruire un paese diverso. Voglio, al contrario, investire il mio tempo per immaginare una vicenda nuova, in cui il protagonismo vero di gente laboriosa sia al centro di tutto, distante da storie che vengono da lontano, che non appartengono né a me né a tanti che vorrebbero solo "provare" a fare politica. Approfitto di questo momento per ringraziare Lei e l'intera coalizione che nonostante le diversità di vedute alle varie problematiche, avete sempre manifestato stima e rispetto nei miei confronti. Colgo l'occasione per porgerle i miei più cordiali saluti.

Filippo Bencivenga

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Eugenio Di Santo:”Le fabulae atellane (sceneggiate) di Dell’Aversana e company”

21:11

disantoSant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal Presidente del gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino", Eugenio Di Santo.

Piangono per le casse in rosso, fanno arrivare nelle case dei santarpinesi i ruoli suppletivi tutti insieme, pretendono il canone di affitto per le case di proprietà del Comune da chi a stento arriva a fine mese, non fanno altro che ripete dal primo giorno che il Comune non ha soldi.. ma a fine mese tutti, Sindaco e Assessori, si prendono il loro prezioso stipendio!

Questa è l'amministrazione Dell'Aversana.. questo è il rinnovamento.. avete solo mentito ai santarpinesi fingendo che avreste aiutato e tutelato chi ha bisogno e alla fine gli unici che vi siete preoccupati di tutelare siete voi stessi!!!!

E come se non bastasse, in preda al suo delirio di onnipotenza e non sapendo più su quali specchi arrampicarsi, il Sindaco Dell'Aversana, anzichè dare una spiegazione a tutto questo, dà in escandescenze dando letteralmente i numeri e usando termini fuori luogo come "pornografia" certamente non degni di un professore anche se "non universitario".

Perché allora non seguite l’esempio del sindaco e del vicesindaco di Succivo che hanno rinunciato alle loro indennità perché il Comune è in crisi?

Perché piangete e vi lamentate da mesi per il rosso delle casse comunali ma, mentre in paesi vicini fanno qualcosa per risolvere il problema, voi l’unica cosa che sapete fare è prendervi i vostri preziosi stipendi?

Anzi, visto che Dell’Aversana è il Presidente della nuova “Unione Comuni”, perché in occasione del prossimo incontro non chiede al sindaco di Succivo spiegazioni in merito alla rinuncia allo stipendio e magari non prende esempio? Le parole non contano. Ciò che conta sono i fatti e in quattro mesi di fatti non ne abbiamo ancora visto nessuno!

Per non parlare dell’ultima sceneggiata di domenica scorsa quando sindaco e assessori, armati di cappellini gialli e pettorine, si sono messi in posa per la foto di rito fingendo di aver ripulito l’ex municipio e l’area circostante omettendo che nei giorni precedenti a ripulire il tutto ci aveva pensato un volontario con il suo trattore.

Tutto questo solo per farsi immortalare nella foto da pubblicare sui giornali. Purtroppo per voi, cari sindaco e  assessori, ormai è chiaro come la luce del sole che la vostra è solo ed esclusivamente un’amministrazione di facciata.

Dopo 4 mesi siete già praticamente alla frutta... Vergogna!!!!

Il Presidente di Alleanza Democratica per Sant’Arpino

Eugenio Di Santo

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, venerdì il centro “Massimo Stanzione” proietta “Via Nova”, il film sulla strage nazista di Orta di Atella

10:46

20160925_184936Orta di Atella. In occasione del settantatreesimo anniversario della strage nazista di Orta di Atella, Venenrdì 30 alle ore 19,30 il Centro Studi Massimo Stanzione è lieto di  proiettare presso la sua sede, sita in Orta di Atella (CE) alla via Mazzini n.11, il film evento “La Via Nova”. La pellicola liberamente tratta dai registi Michele Cinquegrana e Concetta De Cristofaro, con la  sceneggiatura di Roberto Russo, è diventata nel giro di un anno, dalla sua uscita nelle sale cinematografiche, un cult della storia atellana. I fatti sono narrati in modo esplicito ma senza menzionare i nomi delle persone realmente esistite e coinvolte nel tragico evento. L’uso del bianco e nero rende autentico il filmato, calandosi in quella realtà agraria della Orta degli anni quaranta del secolo scorso, tutta dedita alla lavorazione della canapa. Nonostante la delicatezza di privacy dettata dai giovani registi nostrani, il film mette in luce episodi  e quesiti che  tutt’oggi sono ancora avvolti da una coltre di nebbia ermetica. Il video-romanzo diviene così una sintesi dei vari “sentito dire”, condito da una lirica dantesca, che raggiunge il suo apice nelle scene  finali degli angeli-martiri che in cerchio cercano di proferire “una parola ancora”; una parola ancora per i carnefici ed una parola ancora per i familiari e per quel pneuma, soffio di vita, che ormai diviene sempre più fioco. Emozionante il racconto di quei tragici fatti che alla fine della pellicola  le persone anziane ceracano di fare, tutte unite in coro nella frase finale: sono morte solo  povere persone innocenti , che niente avevano a che fare con la presunta azione partigiana. Rimane il dilemma aperto e storico-critico sull’interpretazione degli autori del rapimento dei soldati tedeschi, ovvero sono da considerarsi eroi partigiani, alla stregua di quelli di via Raselli a Roma, oppure erano personaggi  dediti alla borsa nera ed al furto?

La proiezione sarà presieduta, oltre che dai registi sopra citati, dallo sceneggiatore Roberto Russo.
FacebookTwitterGoogle+Share

“Italia 5 Stelle”: a Palermo presente anche il gruppo di Cesa guidato dalla portavoce Amelia Bortone

12:28 cesa5stelleCESA. “I chilometri non si contano quando si vuole dare forma ad un sogno”. A parlare è la portavoce del M5S di Cesa, Amelia Bortone, che, con alcuni attivisti, è partita alla volta della Sicilia, destinazione Palermo. Nei giorni 24 e 25 settembre, infatti, si terrà l’attesissima kermesse “Italia 5 Stelle”, che, stando alle previsioni, potrebbe veder partecipare oltre 100.000 persone. Non mancheranno, per l’occasione, i portavoce nazionali di Camera e Senato, gli europarlamentari, consiglieri regionali e comunali. “Sarà occasione adatta – dice la portavoce cesana dei 5 stelle– per discutere dei temi che sono al centro del lavoro di ogni componente del Movimento, condividendo percorsi, esperienze e lavoro nelle istituzioni. Cesa porterà testimonianza della sua esperienza di lavoro lunga un anno e mezzo con la fermezza e l’orgoglio di chi mette passione per migliorare il proprio territorio. Le nostre proposte sono servite a renderci un punto di riferimento per tutti i cittadini e, ancora oggi, stiamo continuando a percorrere questa scia. Il prossimo 2 ottobre, infatti, saremo presenti in piazza con un gazebo informativo riguardante la riforma costituzionale. Vogliamo che ogni cittadino abbia coscienza del parere che esprime e si senta partecipe della vita istituzionale della propria comunità. Il nostro viaggio siciliano non vede solo me coinvolta, ma anche gli attivisti Valerio Villano, Michele Verde, Spartaco D’Aniello, Enza Sarno, Immacolata Capasso, Fortuna Azzurro ed Elena Villano. Palermo sarà, appunto, un’opportunità di crescita per tutti”. #cittadiniinmovimento
FacebookTwitterGoogle+Share

Controllo congiunto del territorio dei vigili urbani, protocollo d’intesa fra i sindaci atellani

15:24

sindaciatellaniAgro Atellano        Continua l’attività della Conferenza permanente dei Sindaci dei Comuni atellani, che si riuniscono ormai settimanalmente al fine di portare avanti iniziative e far fronte ad emergenze comuni. Facendo seguito all’incontro tenutosi venerdì 16 settembre con il Prefetto Donato Cafagna, commissario straordinario di governo per i roghi di rifiuti, il giorno giovedì 22 settembre presso la Sala Giunta del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” del Comune di Sant’Arpino è stata discussa dai  Sindaci Atellani, Giuseppe Dell’Aversana, Gianni Colella, Giuseppe Mozzillo, Enzo Guida, Andrea Moretti e Giuseppe Bencivenga, una bozza di Protocollo d’intesa da siglare con i Comandi dei Vigili Urbani dei rispettivi Comuni.  (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Cesa, Enzo Guida all’inaugurazione dell’isola ecologica:”un’opera importante a favore della collettività e non a favore dei singoli”

16:19
FacebookTwitterGoogle+Share

ULTIM’ORA – E’ Antonella Maisto la donna succivese deceduta dopo essere stata investita nei pressi del Casale di Teverolaccio

8:14

indexincidenteSuccivo. E' Antonella Maisto la donna deceduta mentre faceva jogging in via XXIV maggio, nei pressi del Casale di Teverolaccio: quarantenne, ingegnere e insegnante, era residente in via Falcone. Il decesso sarebbe avvenuto in seguito ad un incidente con un'automobile tra le 7:30 e le 8:00 di questa mattina; la donna è morta sul colpo. Le forze dell'ordine hanno avviato le indagini per chiarire le dinamiche dell'accaduto.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Eugenio Di Santo agli amministratori:”Rinunciate ai vostri stipendi e pagate l’affitto alle persone che non hanno i soldi per mangiare!”

6:48

disantoSant'Arpino. Continua la caccia alle streghe della "disamministrazione" guidata dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana. I componenti della maggioranza proseguono imperterriti nella loro sceneggiata politica nel tentativo, già miseramente fallito dopo 3 mesi, di nascondere la loro disastrosa incapacità di amministrare il nostro paese. E dopo l'ultima occasione nella quale per l'ennesima volta in un pubblico comizio il sindaco non ha fatto altro che lamentarsi e accusare di qualunque cosa chiunque l'abbia preceduto, questa è la volta dell'assessore Loredana Di Monte che, pensando di amministrare la città di New York anziché Sant'Arpino, fa pubblicare un comunicato nel quale annuncia che pretendera' il pagamento di tutti canoni di locazione arretrati da parte dei residenti degli immobili di proprietà del comune (Via Piave, Via Ugo Foscolo e Via Leone D'Anna). Mi chiedo allora in quale mondo fantastico viva l'assessore Di Monte che è completamente ignara della crisi economica che ha colpito il nostro paese e l'Italia intera e che ha ridotto la stragrande maggioranza delle famiglie ad una condizione in cui a stento si riesce a mettere il piatto in tavola ogni giorno! Premettendo che è giusto che tutti paghino le tasse e che tutti facciano il proprio dovere voglio ricordare all'assessore Di Monte che il compito di un buon amministratore, oltre che pretendere il pagamento delle tasse, è aiutare chi ha bisogno e sostenere le famiglie in difficoltà che hanno problemi ad arrivare a fine mese, a pagare le bollette, a mandare a scuola i propri figli e a pagare ovviamente il canone di affitto per quanto simbolico possa essere. Per tante famiglie, cara Di Monte, anche 50 euro sono indispensabili per mettere il piatto a tavola e, un amministratore che finge di non sapere tutto questo e trova i soldi per prendersi lo stipendio a fine mese pretendendo poi dalla povera gente il canone di locazione, non è degno di essere definito tale!!! È vergognoso che non abbiate fatto altro che lamentarvi del rosso delle casse comunali ma abbiate trovato i soldi dal primo momento per prendervi i vostri agognati stipendi!! E allora ve lo do io un consiglio. Rinunciate ai vostri PREZIOSI STIPENDI e con quelli pagate gli affitti delle persone che non hanno nemmeno i soldi per mangiare e dimostrate di essere dei buoni amministratori e non solo degli approfittatori!!! E se questa povera gente non paga che fai? Li sfratti e li metti in mezzo a una strada?? Tra l'altro cara Di Monte la tua doppia delega ai beni patrimoniali e alle politiche sociali non è altro che l'ennesima palese contraddizione della vostra amministrazione perche non fa altro che accentuare ancora di più l'incompatibilita' dei tuoi ruoli. Da un lato dovresti riscuotere e dall'altro tutelare gli interessi di chi ha bisogno! Ma a prescindere da tutto, chi fa politica, cara Loredana, deve innanzitutto aiutare e sostenere chi è in difficoltà mentre chi pensa solo ai propri interessi non è degno di fare politica!! E non fingete di non sapere che anche la nostra amministrazione ha tentato in ogni modo di far sì che si pagassero le tasse ma purtroppo di fronte ai bisogni di chi è in difficoltà non si può far altro che andare loro incontro. E la nostra amministrazione si è distinta soprattutto per la vicinanza alle fasce deboli della popolazione! Basta con la caccia alle streghe! Basta con le accuse inutili e infondate! Basta con i piagnistei!! Siete stati eletti per amministrare e risolvere i problemi.. fatelo, sempre se ne siete capaci!

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Succivo, Mangiacapra e Galdieri tracciano il bilancio della prima edizione dell’Atella Sound Circus

14:19
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domenica 23 ottobre l’ass.ne “Scusate il Ritardo” presenta il libro “Torno da Turista”

13:59

torno-da-turistaSant'Arpino. Tornare nel proprio paese natio con gli occhi da turista è l'idea che molti giovani delle nostre terre hanno avuto dopo essere stati costretti ad andare via, cercando altrove quella stabilità e quelle prospettive che il nostro meridione non è purtroppo in grado di assicurare, a causa dei molteplici problemi che storicamente lo affligono ma che tuttavia non offuscano la sua bellezza e di conseguenza non svanisce in coloro che partono il desiderio di poter un giorno ritornare.

"Torno da turista"Il libro scritto da Fabrizio Ciccarelli è un interessante panoramica sulle problematiche del meridione d'Italia e attraverso uno stile documentaristico e la citazione di testimonianze e articoli giornalistici l'autore sviscera con dovizia di particolari temi quali la struttura delle forze criminali, il degrado ambientale e civile nonchè il substrato culturale che ha portato parte della popolazione meridionale,nel corso della storia, alla mitizazzione di figure criminali, come il "guappo" chiamato Ciccio Cappuccio, divenuto quasi una figura da romanzo.

L'associazione "Scusate il ritardo" intende portare quest'opera alla vostra attenzione invitandovi a partecipare il giorno Domenica 23 Ottobre alla presentazione del libro "Torno da turista" nella sala convegni del Palazzo Ducale "Sanchez De Luna" alle ore 10.30 del mattino. La presentazione, sarà intervallata dalla lettura di alcuni brani dell'opera e si concluderà con un piccolo buffet offerto dall'associazione.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, questa sera serata di beneficenza al pub Cabalho per i terremotati del centro Italia

11:50

14305346_861196820682576_1952308506746728843_oSant'Arpino. Si terrà questa sera presso il pub "Cabalho", in Via Martiri Atellani, 118, Sant'Arpino, una serata di beneficenza in favore dei paesi colpiti dal terremoto del 24 agosto.

L'intero incasso della serata sarà devoluto in aiuto alle popolazioni terremotate (incluse le spese interne, le spese dello staff e il gettone dei musicisti che suoneranno durante la serata), non sarà trattenuto niente.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 60 61 62 63 64 66