POLITICA

Orta di Atella, sabato l’apertura della campagna elettorale di Andrea Villano

13:10 ORTA DI ATELLA. Sarà aperta ufficialmente dopodomani, sabato 19 maggio alle ore 18:00, la campagna elettorale del candidato sindaco Andrea Villano, in corsa per le prossime elezioni comunali ortesi del 10 giugno anche se c'è da sottolineare che, con tutta probabilità, ufficiosamente la campagna elettorale di Villano è iniziata il giorno dopo lo scioglimento del consiglio comunale. La manifestazione, che si terrà in piazza San Salvatore a Orta di Atella (più comunemente conosciuta come "sott' 'a teglia"), vedrà la partecipazione del consigliere regionale Luigi Bosco, del coordinatore provinciale di Campania Libera, Cesario Villano, e del sindaco di Casapesenna, Marcello De Rosa. Sono 62 i candidati consiglieri a supporto del candidato sindaco ed ex consigliere comunale Villano, distribuiti in quattro liste: "Scegli Orta", "Campania Libera", "Coraggio" e "Noi Ortesi".

Id.Ur.

FacebookTwitterGoogle+Share

Elezioni comunali ad Orta di Atella e Gricignano di Aversa. Si volta il 10 Giugno

11:53 Roma   Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, ha fissato, con proprio decreto, la data per lo svolgimento delle consultazioni per l'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l'elezione dei consigli circoscrizionali nelle regioni a statuto ordinario per domenica 10 giugno 2018. L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione diretta dei sindaci avrà luogo domenica 24 giugno. La consultazione elettorale come è noto riguarda anche i comuni di Orta di Atella e Gricignano di Aversa.
FacebookTwitterGoogle+Share

La santarpinese Maria Dell’Aversana colonna della formazione giovanile del Napoli femminile

23:16 Sant'Arpino    C'è anche la santarpinese Maria Dell'Aversana, classe 2007, nella rosa ufficiale della formazione giovanile femminile del calcio Napoli. L'atleta atellana compare nella foto postata sull'account twitter della squadra partenopea. Difensore con spiccata propensione per il gol, al termine di un duro percorso di selezione è stata prescelta per la formazione nella quale militano le baby calciatrici nate negli anni 2005-2006-2007 e che  sarà impegnata nei tornei nazionali ed internazionali. Prescelta nel Gennaio 2017, i genitori di Maria, Alessandro e Milena, all'epoca hanno sottoscritto un contratto con la società del vulcanico presidente Aurelio De Laurentiis. La Dell'Aversana si è formata nel settore giovanile della Wolf Soccer 2016 di mister Rocco Anatriello dove si confrontava in squadre miste prima del salto di qualità.  
FacebookTwitterGoogle+Share

“Sant’Arpino al centro” al capolinea. Lasciano il gruppo Lettera, Guida, Fioratti, Chianese e Sala

18:06
da sinistra, Andrea Guida, Immacolata Quattromani e Angelo Lettera
Sant'Arpino. Il Coordinatore politico Angelo Lettera e i membri del direttivo di  “Sant’Arpino al Centro” Andrea Guida, Gianluca Fioratti, Nicola Chianese e Alessandro Sala lasciano “S.Arpino al Centro”. Come riporta il documento in cui i cinque ex esponenti del gruppo politico "Sant'Arpino al centro" ufficializzano l'uscita dal sodalizio:"I  firmatari del presente documento condividono in toto la posizione politica e istituzionale della consigliera comunale Imma Quattromani e approvano la decisione della stessa di  dichiararsi INDIPENDENTE in seno al Consiglio Comunale, non riconoscendosi più nella linea 
da sinistra, Alessandro Sala, Gianluca Fioratti e Nicola Chianese
del capogruppo. In ottemperanza al mandato popolare ricevuto, continueranno insieme all’operato della Consigliera a svolgere il preciso compito di Opposizione Responsabile.   Riguardo alle azioni politiche e agli atti che, il Consiglio Comunale sarà chiamato a votare, di volta in volta, valuteranno serenamente  e nell’interesse prevalente dei santarpinesi, come esprimersi, contribuendo sempre con impegno politico alla crescita e al benessere della comunità".
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, M5S:”Grazie a voi cesani abbiamo raggiunto la percentuale più alta della provincia di Caserta, oltre il 63%”

14:12 Cesa. Riceviamo e pubblichiamo dal "Movimento 5 stelle" di Cesa. Come gruppo Consiliare del M5S Cesa, siamo molto soddisfatti dell'eccezionale risultato. Il lavoro di tutti quanti noi ha prodotto i migliori frutti. Grazie a voi Cesani, abbiamo raggiunto la percentuale più alta della provincia di Caserta, oltre il 63%. Ringraziamo tutti gli ATTIVISTI del gruppo 5 stelle Cesa per il grande lavoro svolto, ma, ancor di più, i tanti cittadini di Cesa che hanno espresso in modo inequivocabile la loro fiducia al M5S.
FacebookTwitterGoogle+Share

Aversa. Iskra : “ Impediamo la chiusura della Maddalena”

17:52 Aversa.Riceviamo  e pubblichiamo  dal Laboratorio Politico ISKRA “La Scintilla”Agroaversano. OGGI L'ENNESIMA BEFFA VEDE l'ASL SPENDERE SOLDI PER ISSARE UN MURO CHE RISCHIA DI CHIUDERE DEFINITIVAMENTE L'ACCESSO ALLA FALEGNAMERIA E AL RESTO DELL'EX MANICOMIO! Da più di tre anni siamo impegnati nella riapertura e nella riqualifica dell'ex manicomio "La Maddalena" di Aversa, un'area di immenso verde e che fonda la sue radici storiche a oltre due secoli fa! Ma come spesso accade sui nostri territori, quest'area è stata totalmente abbandonata dalle istituzioni. Nonostante in questi anni abbiamo recuperato i plessi destinati all'ex Falegnameria con tutti i mezzi a nostra disposizione affinché si partecipasse alla costruzione di un polo sociale e culturale, l'azienda sanitaria locale sta perseguendo la sua politica di CHIUSURA senza porre e discutere di alcuna progettualità. Al contrario nostro con tanti attivisti, abitanti della zona, associazioni e persone, gruppi di artisti di tutta Italia, abbiamo riaperto i cancelli della Maddalena all'agro aversano in eventi di aggregazione di ampio respiro, con laboratori autogestiti, spettacoli teatrali, mostre fotografiche e tanto altro, e soprattutto rendendo la Maddalena un luogo di utilità sociale promuovendo con costanza corsi di italiano per immigrati, corsi di palestra popolare, biblioteca sociale e aula studio. Da anni con il COMITATO "La Maddalena che Vorrei" spingiamo affinché l'ex manicomio divenga parco urbano e possa recepire i reali bisogni del territorio! All'ASL sono stati presentati diversi progetti per riqualificare l'area della falegnameria, ma nonostante svariati incontri informali, la Dirigenza dell'azienda ha preferito investire le sue risorse economiche nella costruzione di muri e cancelli, sperperando e speculando sulla reale riqualifica dell'area. Questa decisione non fa altro che impedire la restituzione dell' ex manicomio a chi vorrebbe renderlo un luogo migliore, e anzi agevola il prolificare di speculazioni attraverso la parcellizzazione e la sottrazione di un bene comune all'intera popolazione! Rendere sicura la Maddalena vuol dire riaprirla senza farne strumento di campagna elettorale per poi abbandonarla al degrado sociale per il resto del tempo. Il cemento e i lucchetti non ci intimoriscono né ci scoraggiano a mettere in campo nuove idee di autogestione e organizzazione dal basso degli spazi sociali, per riprenderci il più grande polmone dell'agro aversano. Siamo tutti chiamati a riprenderci uno spazio che ci stanno negando! RIAPRIAMO LA MADDALENA. RIPRENDIAMOCI L'EX FALEGNAMERIA.
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO- Valentina Iovinella ” Il voto a Fratelli d’Italia è un voto per le prossime generazioni”

17:01 Succivo     L'appello al voto di Valentina Iovinella, candidata alla Camera dei Deputati per "Fratelli d'Italia".
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. AD: «Il sindaco sbaglia i conti e interpreta Totò in “Miseria e Nobiltà”»

16:45 Sant’Arpino. Riceviamo  e pubblichiamo dal gruppo politico “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”. Ieri si è tenuto a Sant’Arpino, il consiglio comunale sulla “Rimodulazione del piano di riequilibrio economico finanziario”, durante il quale il primo cittadino, Giuseppe Dell’Aversana, ha esposto i problemi inerenti i debiti che attanagliano le casse cittadine. Sui contenuti si sono espresse le due consigliere di opposizione, Iolanda Boerio e Maria Rosaria Di Santo: «Dalla lettura di questa delibera emerge, che la massa passiva passa da più 8 milioni a più di 11milioni di euro, e provando ad allungare il piano di rientro da 15 a 20 anni. Dell’Aversana - che fino ad ora sbagliava i calcoli - nonostante le nostre segnalazioni, puntualmente ignorate - ricorda sempre di più Totò in “Miseria e Nobiltà”. Al Felice Sciosciammocca di Sant’Arpino, che fino ad ora ha interpretato il copione del Principe di Casador, nascondendo ai cittadini la povertà a cui li ha relegati a causa della sua scriteriata amministrazione decennale, manca solo di pronunciare la frase: “20 anni, 20 anni, 20 anni, rinnovabili però … io c’ho l’opzione!». Le esponenti di Alleanza Democratica per Sant’Arpino precisano: «Prima che Sciosciammocca-Dell’Aversana, finisca la sua grottesca sceneggiata, con la caduta del baffo posticcio, vorremmo nuovamente ricordargli, sperando che questa volta esca fuori dalla parte, che il Parco Archeologico e la Circumvallazione esterna, sono solo due dei progetti simbolo del fallimento culturale e politico della sua amministrazione». Le esponenti di opposizione specificano: «Il Parco Archeologico è un progetto nato e morto sotto la sua gestione, mentre, la Circumvallazione esterna è opera del cugino Savoia, quando egli ricopriva la carica di capogruppo di maggioranza. Di fatti, questi due interventi hanno apportato 4 milioni di passivo nelle tasche dei cittadini, praticamente il 50% dei debiti del comune sono proprio di Dell’Aversana». Boerio e Di Santo, concludono: «Ribadiamo al finto Principe di Casador - che in campagna elettorale si era fatto paladino di trasparenza, legalità, e aveva affermato di risollevare le sorti di una comunità che egli stesso ha contribuito ad affossare - che il nostro non voto, non è una fuga, ma una protesta ed una posizione decisa contro certe commedie che si trasformano, per i santarpinesi, giorno dopo giorno, sempre più in tragedie apocalittiche».
FacebookTwitterGoogle+Share

ELEZIONI. Antonella Marroccella:”La mia candidatura per restituire fiducia a chi l’ha persa e per dare strumenti a chi vuole costruire un futuro migliore”

12:15 SANT'ARPINO. Sarà l'unica candidata di Sant'Arpino a correre per un seggio alla Camera dei deputati alle prossime elezioni politiche del 4 marzo, Antonella Marroccella, 46 anni, contabile, alla prima esperienza politica. La quarantenne atellana è inserita nel listino proporzionale della coalizione ulivista "insieme" (per la provincia di Caserta) che raggruppa il partito socialista, i verdi e l'area civica ed è appoggiata, tra gli altri, dall'ex presidente del consiglio Romano Prodi. "La mia candidatura nasce dall'esigenza di dare voce ad un territorio, quello atellano, che spesso viene bistrattato dagli ambienti politici provinciali e regionali. - ha fatto sapere la Marroccella - Come recita il nostro programma, è urgente riportare la competizione elettorale sui contenuti, sulle idee, sui progetti e sulle persone in grado di rappresentarli e difenderli. Proprio per questo il nostro sodalizio fonde l'esperienza politica con le forze civiche che vivono quotidianamente i territori per restituire fiducia a chi l’ha persa e dare strumenti a chi vuole costruire un futuro di benessere e uguaglianza". La lista "insieme", di stampo socialista-ecologista e con una chiara vocazione europeista, fonda il suo programma sulla valorizzazione delle disegueglianze, specialmente in ambito europeo. "Italia Europa Insieme" (questo il nome completo del sodalizio politico) pone, inoltre, come punto cardine del programma le politiche ambientaliste che, secondo gli ulivisti, possono essere un importante strumento per il rilancio dell'economia e un modo di vivere, di consumare, di muoversi, di produrre coerente con la lotta ai cambiamenti climatici.    
FacebookTwitterGoogle+Share

ELEZIONI. Valentina Iovinella (Fdl):“Il mio obiettivo è difendere con i denti il nostro territorio da chi vuole distruggere la nostra immagine”

11:14 CASAL DI PRINCIPE. Grande successo di pubblico, ieri, per l'inaugurazione della nuova sede del partito "Fratelli d'Italia" a Casal di Principe. Di particolare rilevanza l'intervento di Valentina Iovinella, candidata alle prossime politiche del quattro marzo tra le fila di FdI. “Da anni, prima la mia famiglia e oggi io, affrontiamo i disagi che hanno martoriato la nostra terra ormai dimenticata e bistrattata dai media e dalla politica stessa. - ha dichiarato la Iovinella -  Non è la mia prima esperienza in politica visto che sono già assessore alle politiche sociali nel comune di Succivo, eletta con più di 1000 preferenze personali. Sono candidata al quarto posto alla camera nel listino proporzionale e sinceramente il  mio personale obiettivo non è il seggio in Parlamento ma difendere con i denti il nostro territorio da questi media che, ripeto, hanno distrutto la nostra immagine. Ho sposato la causa e il programma di Giorgia Meloni perché le sue priorità sono la famiglia, il territorio, le imprese e l'artigianato.  Sono convinta che la nostra leader, se venisse a Casal di Principe, troverebbe terreno fertile.  Siamo i numeri uno nell’ artigianato; abbiamo un metodo di costruzione che nel resto di Europa non ha eguali, abbiamo un settore agricolo altrettanto importante ed efficiente, da recuperare. Nonostante le numerose eccellenze ci definiscono “ultimi”. Non siamo gli ultimi!  Dobbiamo solo bonificare la nostra nomea. Come? Con la buona politica e  con persone serie, innamorate di questo territorio come l'onorevole Giovanna Petrenga e il coordinatore Enzo Pagano che, insieme alla Meloni, hanno deciso di candidare persone che appartengono al territorio, vicine e sensibili alle problematiche quotidiane. Ecco,  questo è il primo segnale di buona politica. Quindi vi invito a votare FdI il 4 marzo e, siccome ci sono ancora tanti indecisi,  fatevi portavoce delle mie parole tra amici e parenti - conclude la Iovinella -  Cerchiamo di portare il centrodestra alla vittoria”.
FacebookTwitterGoogle+Share

A.P.U. fermi da un anno- Venerdì se ne discute al comune di Sant’Arpino con l’assessore regionale al lavoro Sonia Palmeri.

7:52 Sonia Palmeri assessore regionale al lavoro, accompagnata dal consigliere regionale Stefano Graziano, sarà presente venerdì mattina alle ore 9.00 al  Palazzo Ducale di Sant'Arpino per sbloccare il ritardo di oltre un anno nell'assunzione di disoccupati ai sensi del decreto regionale 557/16  che consente agli Enti locali di utilizzare temporaneamente per sei mesi in attività di Pubblica Utilità risorse lavorative  altrimenti inoccupate. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 15