POLITICA – Pagina 15

Cesa C’è “Scuola Media “F.Bagno” chiusa, l’ennesimo pasticcio di questa amministrazione”

19:31

carmine-almaCesa      Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo "Cesa C'è".

"Gli alunni delle scuole di Cesa e i loro genitori non riescono a trovare pace. Dopo la “fame” prolungata, gli è toccato il grande freddo. Non era mai accaduto, almeno da un ventennio a questa parte, che la mensa scolastica partisse  solo a fine novembre. A ciò si è aggiunta un’ulteriore tegola: quella dell’assenza di riscaldamento. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa aderisce alla rete dei Comuni Mafia Free

9:49

enzo-guida-cesaCesa    Comune libero dalle mafie: è questo è il senso della delibera di giunta comunale approvata dall’esecutivo guidato dal sindaco Enzo Guida. In tal modo l’ente intende aderire alla rete dei comuni Mafia Free, nell’ambito del “Progetto Angelo Vassallo”. E’ questo una sorta di marchio dei comuni che si impegnano a realizzare le prescrizioni antimafia e che sono disponibili a fare rete. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Primavera Cesana: “La migliore risposta al “Movimento 5 Stelle” l’ha data un… 5 Stelle”

14:22

primaveracesana-300x300Cesa     Come coalizione “Primavera Cesana”, avevamo deciso di replicare alle assurde e pretestuose critiche fatte dai “5 Stelle” nell’ultimo Consiglio Comunale, ma qualcuno lo ha fatto prima e meglio di noi. Abbiamo deciso, quindi, di limitarci a rendere ancora più pubblica quella che ci pare la migliore risposta possibile ad una polemica inutile e infondata. Il giorno 16 novembre, il sig. Giuseppe Verde, storico attivista del gruppo dei “5 Stelle” di Cesa, scrive su Facebook quanto segue:

(altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Primavera Cesana ai Cinque Stelle: “Da che pulpito viene la predica…”

18:40 070214_domenico_mangiacapraCesa     Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo Primavera Cesana.

" Nell’ultimo consiglio comunale la coalizione Primavera Cesana che sostiene il sindaco Enzo Guida ha eletto, quale nuovo presidente del consiglio comunale, Domenico Mangiacapra. Nel formulare i ringraziamenti per il lavoro svolto al presidente uscente Erika Alma e nell’auspicare un buon lavoro al neo eletto Mangiacapra, è doveroso segnalare come, nel corso della seduta, si sono registrate, ancora una volta dichiarazioni “strabilianti”, inopportune ed inadeguate del capogruppo del Movimento 5 Stelle. Costui, nel motivare il voto contrario verso la proposta della maggioranza, rivendicando per il proprio gruppo la presidenza, ha etichettato Mangiacapra come espressione della “vecchia politica”. Ci vien da dire ma da che “pulpito viene la predica”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, Borzacchiello lascia Forza Italia dopo 12 anni

10:01

borzacchiello-berlusconiCesa    “A malincuore lascio definitivamente Forza Italia dopo 12 anni di militanza”. Sono le parole del giovane Antonio Borzacchiello, che nel partito ha ricoperto diversi incarichi nell’esecutivo provinciale di Caserta.

“Sono anni che denuncio la tragica situazione in cui versa Forza Italia in Campania. Ad oggi non vi è stato alcun cambiamento. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Un partito inesistente sul territorio, scomparso nelle Amministrazioni locali e padre di una sonora sconfitta alle regionali e su tutto il territorio Campano. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Carmine Alma: ” Il sindaco Guida non è più Harry Potter “

19:41

carmine-almaCesa    Riceviamo e pubblichiamo dal consigiere comunale del gruppo "Cesa C'è", Carmine Alma.

" Dopo circa un mese e mezzo di buio a strade alterne, il sindaco Enzo Guida ha rotto il silenzio per dire la sua sulla questione. Essendo stato chiamato in causa, mi vedo costretto a replicare al suo comunicato. Ha fornito risposte alle richieste e alle segnalazioni quotidiane dei cittadini di cui il gruppo Cesa C’è si è fatto portavoce? Assolutamente no. Ha scaricato di fatto le colpe sulle amministrazioni comunali precedenti, andando addirittura indietro di quarant’anni, non fornendo né tempi né soluzioni di carattere pratico. La lettera del primo cittadino, è una confessione di impotenza di fronte a un problema che da consigliere di opposizione aveva promesso di risolvere in tempi brevi.  La stessa persona che criticava aspramente l'amministrazione precedente per tre luci spente in piazza e che evidentemente credeva che il problema della pubblica illuminazione nel nostro paese si potesse risolvere con molte chiacchiere e qualche lampadina, adesso si rende conto che la situazione è molto più complessa di quella che magari immaginava da “oppositore”. L’impianto è vecchio, per il suo rifacimento servono molti soldi e procedure che richiedono del tempo. Tutto vero. Ma come mai quello che prima non valeva, adesso dovrebbe giustificare guasti e disservizi e zittire i cittadini o le legittime critiche delle opposizioni? Guida Harry Potter che fine ha fatto? La sua bacchetta ha dei problemi? Le spiegazioni dei tecnici di Enel Sole sono sicuramente valide ma esistono degli obblighi contrattuali in capo a tale società, anche relativamente alla manutenzione, che devono essere osservati. I cittadini pagano le tasse ed hanno diritto ad avere strade illuminate e tutte le riparazioni che occorrono. Se vi sono delle inadempienze di qualche ditta che lavora in subappalto con Enel Sole, devono essere messe in evidenza. Come pure occorrerebbe un controllo più accurato sulle cabine. Servono i fatti ed un’illuminazione dignitosa. Il buio e le chiacchiere di queste settimane, bastano ed avanzano ".

FacebookTwitterGoogle+Share

Il contributo dei cattolici nella riforma costituzionale, lunedì convegno a Cesa

19:34

convegno-lunediCesa      Si svolgerà lunedì 7 Novembre alle ore 19:30, presso l'aula consiliare in Piazza De Gaperi, il convegno dibattito, "RIFORMA DELLA COSTITUZIONE: IL CONTRIBUTO DEI CATTOLICI". Ad introdurre i lavori, moderati dal dottor Giuseppe Fiorillo. saranno, Vincenzo Guida, Sindaco di Cesa, la Dott.ssa Maria De Chiara, presidente Azione Cattolica, don Peppino Schiavone, parroco di Cesa. A relazionare saranno, il prof. Renato Schiavone,  della Facoltà Scienze Politiche Università di Napoli,  che illustrerà “Le anime della Costituzione Italiana”, ed il sen. Lucio Romano- Vice presidente della Commissione Politiche dell’Unione Europea e Componente della Commissione Affari Costituzionali, che tratterà sul “Perché riformare la Costituzione?”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, questione illuminazione lettera aperta del sindaco Guida ai cittadini

22:25

enzo-guida-cesaCesa      Lettera aperta del sindaco di Cesa, Enzo Guida, ai cittadini sulla vicenda pubblica illuminazione.

"Cari Cittadini, mi rivolgo direttamente a Voi per chiarire la questione dei disservizi della pubblica illuminazione. Sono stanco quanto Voi per questa situazione insostenibile.

Sono stanco dover, ogni sera, appena cala il buio, girare per le vie del paese assieme agli altri amministratori comunali ed i dipendenti per verificare quali zone sono senza pubblica illuminazione, oppure registrare le continue segnalazioni da parte dei residenti. E’ evidente che tocca a noi risolvere il problema. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, Guida replica ai Cinque Stelle. “Polemica sul consiglio pretestuosa”

21:26

guidaCesa    Riceviamo  e pubblichiamo dal sindaco di Cesa, Enzo Guida. "La polemica sollevata dal Movimento 5 Stelle sulla presunta mancanza di pubblicità della convocazione del consiglio comunale appare veramente pretestuosa. Abbiamo chiarito, il sottoscritto unitamente alla segretaria comunale, sia prima dell’inizio della seduta sia nel corso del consiglio comunale, che nessuna mancanza era stata compiuta. Se la Prefettura di Caserta ci dovesse chiedere spiegazioni, saremmo ben lieti di fornirle e di far comprendere come, taluni esponenti del consiglio comunale, si attardano su questioni che si possono definire di “lana caprina”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Pubblica illuminazione, i chiarimenti di Guida

16:32 guidaCesa    Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco Enzo Guida. "In relazione alle recenti problematiche che stanno riguardando la pubblica illuminazione si rappresenta che è una questione che dipende esclusivamente dal gestore della rete. Si stanno verificando, purtroppo, continui distacchi della fornitura dell’energia elettrica, in vari punti del paese. Il comune provvede, in maniera celere, a segnalare i guasti alla ditta incaricata della gestione delle rete, monitorando, successivamente che gli stessi siano risolti. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, M5S abbandona consiglio comunale per protesta: “Seduta non si può tenere perché cittadini non informati a dovere”

20:56

movimento-5-stelleCesa. Il consigliere comunale capogruppo del M5S, Raffaele Bencivenga, ha presentato, prima del consiglio comunale tenutosi nel pomeriggio dell’11 ottobre, un’informativa alla prefettura di Caserta, al presidente del consiglio comunale ed alla segretaria. Il portavoce cittadino ha reso noto, a tutti gli uffici indicati, che la seduta consiliare non poteva essere tenuta in quanto, nello specifico, non si era provveduto alla necessaria pubblicazione degli avvisi né sul sito istituzionale, né a mezzo servizio di pubblica affissione e né sull’albo pretorio funzionante.

Il gruppo consiliare ha citato l’articolo 19 del regolamento del consiglio vigente, il quale prevede che l’avviso di convocazione deve essere “pubblicato all’albo pretorio, negli altri luoghi consentiti e sul sito istituzionale del comune”. Addirittura, quando si tratta di argomenti di particolare importanza, il sindaco o il presidente del consiglio comunale, può disporre l’affissione di appositi manifesti, mentre dovrebbe essere sempre attiva la pubblicità sul sito istituzionale.

All’apertura del’assise, i portavoce del movimento hanno evidenziato gravi lacune ed invitato tutti i consiglieri presenti, compresi presidente e segretaria, a rinviare il consiglio, nel rispetto e nelle modalità previste dalla legge. A votazione effettuata, però, solo il M5S ha espresso parere favorevole.

“Il consiglio comunale è l’organo per eccellenza, dove si prendono le decisioni importanti per la comunità – dicono i pentastellati –. Non può essere strumentalizzato, né reso ostaggio dalla maggioranza; non è e non può essere considerato una scatola chiusa.

Com’è possibile – chiedono - che chi dovrebbe dare esempio di massima partecipazione, coloro che hanno costruito delle consulte, non abbiano valorizzato un evento di questo peso per la comunità? Nessuno ha minimamente pensato all’importanza degli argomenti. In che modo i cittadini dovevano venire a conoscenza del consiglio comunale odierno? Perché non ne sono stati messi al corrente?

L’istituzione delle consulte, a nostro parere, alla luce dei fatti odierni, è da considerarsi solo specchietto per le allodole, in quanto – concludono - proprio il consiglio comunale, ripeto organo per eccellenza, è stato messo in secondo piano o per nulla considerato”.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 13 14 15 16 17 21