ORTA DI ATELLA

Orta di Atella. Trovato il cadavere di Ferdinando Fenicia crivellato di colpi

17:24

Orta di Atella      Il cadavere di Ferdinando Fenicia 37 anni di Grumo Nevano,  è stato ritrovato questa mattina alle 12:30 in una stradina di campagna nel territorio di Orta di Atella nei pressi dello svincolo dell'asse mediano per Caivano. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Riqualificazione e riapertura campo sportivo. Interrogazione dei “Democratici e Riformisti”

14:31

Orta di Atella     I consiglieri Comunali del gruppo di“Democratici e Riformisti” hanno presentato un'interrogazione consiliare a risposta orale per conoscere i tempi di riapertura dello stadio comunale "Don Sossio Giordano".

Di seguito il testo integrale dell'interpellanza. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Città Visibile “Sui problemi urbanistici stiamo a zero”

18:08

Orta di Atella          All'indomani dell'incontro sul nuovo PUC interviene "Città Visibile".

"Abbiamo partecipato all’incontro del 1 Febbraio su PUC e sviluppo Urbanistico organizzato dall'Amministrazione Comunale con l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, prima di addentrarci nella valutazione politica dell’incontro vogliamo subito chiarire alcuni aspetti:

- Al netto della propaganda, dei proclami e delle notizie fatte trapelare dall’Amministrazione Villano in cui si sbandierava da mesi la conquista della “convenzione” con l’Università per la programmazione Urbanistica del Territorio abbiamo preso atto che il lavoro dei Professori è iniziato il 1 Febbraio 2019. Sette mesi dopo la vittoria elettorale di Giugno, e quattro mesi dopo che questo lavoro con l’Università venisse annunciato con toni trionfalistici. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Il sindaco Andrea Villano “Quello sul PUC sarà un lavoro inclusivo e rispettoso delle regole”

16:35

Orta di Atella    “La partenza è stata senza alcun dubbio molto incoraggiante. Ringrazio i Consiglieri Comunali, le forze politiche e le associazioni che hanno animato quello che è stato solo il primo appuntamento di un percorso che mi auguro possa sfociare in una idea di assetto del territorio condivisa da tutti.

Dopo questo primo momento di confronto sono ancora più convinto che abbiamo fatto la scelta migliore per affrontare i problemi urbanistici della Città. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Il sindaco Villano “Il PUC sarà uno strumento a servizio dei cittadini. Siamo aperti al confronto con tutti”

17:54

Orta di Atella  “La pianificazione del territorio è un tema che riguarda tutta la popolazione e per questo intendiamo far partire il percorso che abbiamo immaginato con il dipartimento di Urbanistica dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli coinvolgendo da subito anche le forze politiche di opposizione e tutti i movimenti e le associazioni presenti nella nostra Città.

Sono convinto che ascoltare i docenti del dipartimento e capire come si svilupperà il loro lavoro riguardo al nostro territorio sarà molto utile per tutti e soprattutto per il dibattito positivo che speriamo di costruire intorno al tema PUC.

Ribadisco ancora una volta che non sappiamo quale sarà la determinazione che emergerà alla fine dello studio e che tutte le ipotesi sono sul campo.

Mi piace dire per semplificazione che i docenti del Dipartimento hanno carta bianca nel lavoro che gli abbiamo affidato”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Domenica 3 Febbraio il Ragno e la Farfalla al Centro Studi Massimo Stanzione

15:25 Domenica 3 febbraio prossimo, presso il “Centro Studi   Documentazione e Ricerca M. Stanzione” in via Mazzini 11 a Orta di Atella, alle ore 18 sarà presentato l’ultimo romanzo del giornalista e scrittore Vito Faenza, Il ragno e la farfalla pubblicato dalla giovane casa editrice aversana Gnasso Editore.   Il libro è il primo volume della collana “Libri coi baffi” diretta dallo stesso Vito Faenza e si propone  di “dare spazio alle firme affermate del giornalismo e della letteratura attraverso romanzi di spessore”.  Dopo i saluti del Presidente del Centro Zaccaria del Prete l’autore Vito Faenza e il giovane editore Pasquale Gnasso dialogheranno con i presenti sul romanzo e sulle prospettive della sfida di una casa editrice che inizia la sua attività su un territorio che si presenta a corto, se non sprovvisto del tutto, di quelle agenzie culturali in grado di smuoverlo dal proprio torpore. A coordinare il tutto Luigi Mozzillo. Il libro: «Un capo camorra si confessa con un giornalista negli ultimi giorni di vita. Gli racconta la sua carriera criminale e gli rivela i retroscena di delitti per i quali non è stato inquisito. Gli rivela anche i luoghi dove sono state sepolte alcune vittime di lupara bianca, affinché: "Le madri possano avere una tomba sulla quale piangere". Ad assistere a queste confessioni, la nipote del capo camorra che s'innamora del giornalista e il giornalista di lei. Dopo la morte del boss si sposano e vanno a vivere su un'isola del Mediterraneo: "Perché quando si ama non importa il passato, non importa il futuro, conta solo il presente. E quello è per sempre".» (dalla quarta di copertina) L’autore: Vito Faenza (1948), giornalista e saggista. Si è occupato di criminalità organizzata e terrorismo. Autore di numerosi saggi su questi argomenti è stato il segretario dell'Osservatorio sulla Camorra e le Illegalità. Ha tenuto seminari sull'informazione all'Università di Trieste e sulla criminalità organizzata alla Sapienza, Federico II, Università del Sannio e Suor Orsola Benincasa. I suoi articoli sono stati pubblicati dall'Unità, il Messaggero, Panorama, l'Agenzia Giornalistica Italia, l'Agenzia giornali Associati, Repubblica, Corriere della Sera-Corriere del Mezzogiorno e da quotidiani e riviste straniere. E' stato il direttore del quotidiano Piazza Libertà e di alcuni settimanali. Ha pubblicato nel 2013 “Il terrorista e il professore” (Spartaco Edizioni) a cui è seguito nel 2014 “l'isola dei fiori di capperi” (Spartaco Edizioni) Il “Ragno e la farfalla” è il suo terzo romanzo.  
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Città Visibile : “Orta è di chi ama. Via Casapound dalla città!”

17:31 Orta di Atella.  Riceviamo e pubblichiamo dal  Collettivo Politico – Culturale “Città Visibile” di Orta di Atella. L’agro atellano. Il territorio umiliato e offeso. Un ventennio di devastazione sociale, politica, culturale, estetica. Ma non avevamo visto tutto. I tempi sono brutti, il clima peggio che andar di notte. Il tentativo è quello di accreditare le pulsioni più becere ed intolleranti e farne senso comune. Occorre un’argine, occorre una presenza, occorre RESISTENZA. Dopo la LEGA NORD, sabato 19 gennaio sarà CASAPOUND a calare a Orta di Atella per il tesseramento. Qualche decina di fascisti, verosimilmente protetti da un cordone di forze dell’ordine. Perché di questo si tratta e va detto a chiare lettere: FASCISTI. Ma nella terra che ha pianto i suoi martiri e che non dimentica la lezione della storia non c’è cittadinanza per fascisti e xenofobi. AI NOSTRI POSTI CI TROVERETE. Sabato 19 gennaio, alle 18.00 in Piazza Pertini, il Collettivo Città Visibile chiama a raccolta le forze antifasciste, i cittadini liberi e chiunque voglia riaffermare la propria appartenenza all’unica razza che conosciamo: la razza umana. Riprendiamoci il diritto a manifestare ed ostacoliamo Casapound, fascisti e topi di fogna, in ogni luogo, in ogni modo. Orta di Atella è e resta città antifascista.  
FacebookTwitterGoogle+Share

“Atella non si Lega”. Domenica a Succivo la protesta contro i “padani” dell’agro

18:29

Succivo     L'annunciata nascita di un circolo atellano della Lega di Salvini continua a provocare reazioni. Domenica mattina, dalle 10:00 alle 13:00, in Piazza IV Novembre a Succivo si svolgerà l'incontro "Atella non si Lega", organizzato da "La Scintilla ISKRA Agro Aversano".

"In un preoccupante contesto politico nazionale ed internazionale,- si legge nella nota del sodalizio- la propaganda di odio razziale e guerra tra poveri portata avanti, da sempre, dalla Lega e dalle altre organizzazioni fasciste, risollevate dall’onda nera Salviniana, trova terreno fertile su quei territori dove il dissenso è sostituito da un enorme vuoto politico e sociale.

Abbiamo in programma di costruire un punto di riferimento sul territorio, laddove sciacalli e speculatori alla ricerca di una nuova casella politica vorrebbero continuare a saccheggiare e sfruttare gli immigrati, per poi darli in pasto all’opinione pubblica come pericolosi nemici che ci rubano il lavoro. Ma noi sappiamo bene che invece a rubare milioni di soldi pubblici ai lavoratori italiani è stata la Lega. A generare insicurezza sociale sono i soldi buttati per blindare e militarizzare i territori togliendo fondi ai servizi sociali, alla sanità, ai trasporti, alla scuola, alla cultura. A produrre immigrazione forzata sono le guerre imperialiste appoggiate dai governi. A sembrarci terroristi sono i padroni che schiavizzano i lavoratori fino alla morte.  A costringere gli uomini a vivere nello stato di clandestinità è la Bossi-Fini. A fomentare odio e violenza sono gli slogan fascio-leghisti che scatenano guerre tra poveri. Noi preferiamo zittire i leghisti sul terreno della lotta e della riconoscibilità politica. Contro il razzismo istituzionale: FUORI LA LEGA DAI NOSTRI TERRITORI!".

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Democratici, Riformisti ed Orta Attiva all’attacco di Villano “Con l’Epifania vanno via tutte le illusioni”

9:34

Orta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo dal coordinamento dei Democratici, Riformisti ed Orta Attiva.

"Nessun sindaco, fino ad oggi, era sceso, cosi, in basso, pronunciando parole tanto volgari e inneggiando all'odio nei confronti dei consiglieri di opposizione. E mentre esce dalla "prima cantina", la città affonda nei problemi, che questa amministrazione, distratta da altri interessi, non è capace di risolvere.  Assistiamo quotidianamente all’emissione di provvedimenti che stanno portando una comunità nel baratro dell'ennesimo commissariamento. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. I consiglieri di opposizione: “Ieri ennesima dimostrazione di ignoranza da parte del sindaco Villano”

16:21

Orta di Atella     Riceviamo e pubblichiamo dai consiglieri comunali di "Democratici& Riformisti"; "Costruire Alternative" e "Movimento Cinque Stelle".

"Si dice che non bisogna mai fermarsi alla prima cantina. Il nostro sindaco, nel consiglio comunale di fine anno e nel comunicato stampa che ne è seguito, è salito in cattedra. Ha aperto il dizionario ed ha tenuto una lezione di etimologia, sul significato scolastico di democrazia. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Assenza dei gruppi di minoranza in consiglio comunale. Villano “Siete dei ladri di democrazia”

14:22

Orta di Atella      Durissima presa di posizione nei confronti delle opposizioni del primo cittadino, Andrea Villano, nel corso della seduta del consiglio comunale di stamattina. Il sindaco atellano ha stigmatizzato l'assenza dei gruppi di minoranza alla seduta odierna del civico consesso non usando certo delle perifrasi.

"L'ennesimo atto irriguardoso e spudorato- ha dichiarato Villano- è venuto stamane dai membri dell'opposizione consiliare. Hanno deciso di non prendere parte all'Assise pubblica perché, a detta loro, non abbiamo rispettato la democrazia, anzi abbiamo nei confronti di quest'ultima "un'idiosincrasìa". (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 36