ORTA DI ATELLA – Pagina 2

Sant’Arpino. Bullismo ai danni dei disabili. Grande partecipazione al convegno

22:22

Sant'Arpino      Grande partecipazione domenica scorsa  al dibattito organizzato dall’associazione “Bambini simpatici e speciali” di Orta di Atella dal titolo “”Il bullismo sui disabili”. Durante il meeting, che ha avuto inizio poco dopo le 10 nell’aula convegni di Palazzo Ducale, hanno relazionato sull’argomento: Loredana Di Monte, assessore alle politiche sociali di Sant’Arpino, Maria Debora Belardo, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Rocco-Cinquegrana” di Sant’Arpino, Pasquale Di Costanzo, referente dell’associazione “Casa della vita” di Succivo, Anna Del Prete, Psicologa, Maria Rasulo, Sociologa della cooperativa “German”, Michele Pisano, presidente dell’associazione “Bambini simpatici e speciali” di Orta di Atella e Delia Pellino del centro studi danza Paquita . Il dibattito, durante la mattinata, si è orientato sull’analisi del fenomeno che attanaglia le nuove generazioni. “Occorre educare i nostri ragazzi alle diversità in quanto la diversità, oggi, rappresentano una risorsa e non un fattore da denigrare” ha dichiarato l’assessore Di Monte durante il convegno.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Venerdì 22 Marzo Presentazione di “Cercate l’antica madre”

11:32 Terra dei Fuochi e non solo «Cercate l’Antica Madre dove la stirpe di Enea,i figli dei suoi figli e più tardi i loro nipoti,domineranno uno spazio immenso di terra e di mare» Virgilio, Eneide   Orta di Atella. “Cercate l’antica madre” è il racconto personale e umano degli uomini e delle donne della Terra dei Fuochi che combattono ogni giorno per amore della propria famiglia e della propria terra. Solo tra le province di Napoli e Caserta, secondo Antonio Giordano, direttore dell’Institute for Cancer Research di Philadephia siamo di fronte ad un vero e proprio biocidio, una tragedia ambientale senza precedenti che ha portato gravissime ripercussioni sulla salute dei cittadini, e che molti scienziati hanno definito come il più grande laboratorio di cancerogenesi a cielo aperto mai esistito. Ma oltre alla Terra dei Fuochi che tutti noi purtroppo conosciamo perché ci viviamo o perché balzata alle cronache per via dei roghi appiccati ogni giorno, degli sversamenti illeciti di rifiuti tossici e per l’alto tasso di mortalità tumorale, ci sono decine di “Terre dei Fuochi” sparse per l’Italia, da Nord a Sud, che fanno meno rumore ma che sono altrettanto gravi. In ogni regione o territorio avvelenato dall’inquinamento, dai reati ambientali e dagli sversamenti illeciti gestiti dalle ecomafie, esistono persone che lottano e resistono contro la devastazione ambientale, le cui storie si intrecciano con il coraggio e l’orgoglio di chi ha alzato la testa ed ha denunciato un sistema marcio e corrotto fatto di commistioni tra criminalità organizzata, politica corrotta e imprenditoria senza scrupoli. Ancora una volta, per gli interessi di pochi, sotto i colpi della speculazione, ci sono andati di mezzo i molti. Lo sversamento di rifiuti tossici in Lombardia, la gestione criminosa delle estrazioni petrolifere in Basilicata, il ”triangolo della morte” dei petrolchimici in Sicilia, le morti premature dei bambini di Taranto, le discariche nel Lazio trasformate in bombe ecologiche, l’impatto ambientale negativo delle grandi opere inutili, gli incendi che ogni estate devastano i nostri parchi, fiumi e mari inquinati da liquami di ogni tipo e tanti altri casi come questi ci descrivono una situazione endemica, che non risparmia nessuna regione, in cui gli oltraggi contro l’uomo e la natura vengono perpetrati da chi detiene il potere attraverso un disegno criminale volto alla mera speculazione affaristica a costo di schiacciare la dignità umana. Un problema questo che va individuato non solo in una classe politica corrotta e disonesta, ma che ci spinge a riflettere su un modello di sviluppo che è diventato incompatibile con la nostra vita e con l’ambiente che ci circonda. Per quanto tempo ancora la nostra terra, questa “Antica Madre” che ci ha accolti e sfamati, continuerà a reggere il peso di tutto questo? In un Paese sconvolto da cambiamenti climatici e cataclismi naturali, l’unica vera emergenza è l’emergenza ambientale. GLI AUTORI Vincenzo Tosti e Miriam Corongiu sono attivisti ambientali. Da sempre impegnati nella tutela e nella salvaguardia dell’ambiente, si sono distinti per gli sforzi profusi attraverso la Rete di Cittadinanza e Comunità, associazione impegnata nello scoprire la verità sulla tragica vicenda della Terra dei Fuochi. Il loro primo lavoro editoriale si fregia delle prefazioni di Amalia De Simone, giornalista del Corriere della Sera nominata Cavaliere della Repubblica dal Presidente Mattarella in persona, e di Marco Armiero, direttore al prestigioso Royal Institute of Technology di Stoccolma.
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, avviata una raccolta firme dai dipendenti della farmacia Sagripanti. “Anche i nostri figli meritano un futuro dignitoso”

12:47

ORTA DI ATELLA. Avviata, questa mattina, una raccolta firme dai dipendenti della farmacia "Sagripanti" di Orta di Atella all'esterno dell'esercizio commerciale ubicato in via Toscanini, interessato da un'ordinanza di chiusura del 2011 e da un'ulteriore ordinanza di chiusura sottoscritta a inizio dicembre da un responsabile  del Comune ortese a causa di problemi legati all'agibilità dei locali.

"Anche i nostri figli meritano un futuro dignitoso". Questo uno dei messaggi dei quattordici dipendenti che sperano in un intervento delle Istituzioni finalizzato alla salvaguardia del livello occupazionale e alla permanenza di un esercizio commerciale così importante, come la farmacia, in una zona dove la densità di popolazione è particolarmente elevata.

La farmacia è interessata da un'ordinanza di chiusura sottoscritta dal responsabile del Suap in data 6 dicembre 2018 con cui si ordinava la chiusura dell'esercizio commerciale entro trenta giorni dalla notifica, per permettere lo smaltimento dei medicinali. La storia della farmacia di via Toscanini iniziò nel 2011, anno in cui l'allora capo settore ordinò la chiusura della farmacia a seguito della verifica della mancanza del certificato di agibilità del locale in questione. Contro quest'ordinanza venne presentato dal legale rappresentante dell'esercizio commerciale ricorso al Tar Campania che accolse l'istanza cautelare fissando l'udienza per il merito ma alcuni mesi dopo si pronunciò nel merito respingendo il ricorso. Contro la sentenza del Tar i titolari della farmacia presentarono ricorso al Consiglio di Stato nel 2012 che alla fine dell'anno scorso si è pronunciato rigettando il ricorso.

Una dura battaglia legale per cui, ad oggi, a rimetterci sono le 14 famiglie dei dipendenti della farmacia che è chiusa da venerdì scorso.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, al centro commerciale “Fabulae” la presentazione del libro del giudice Nicola Graziano

21:39

ORTA DI ATELLA. “Matricola Zero Zero Uno” è il titolo dell’ipnotico libro del Magistrato del Tribunale di Napoli Nicola Graziano che verrà presentato venerdì prossimo (15 marzo) alle ore 18:00, presso il Parco Commerciale Fabulae in via Salvatore Lanzano ad Orta di Atella. All'evento intitolato “Diritti negati e voglia di riscatto” parteciperà l’autore dell’opera, il fotoreporter Nicola Baldieri e Gianfranco Buffardi, psichiatra e Presidente dell’ISUE Istituto Scienze Umane ed Esistenziali. Presente anche il sindaco Andrea Villano che porterà i saluti delle istituzioni. Il dibattito, promosso dal centro "Fabulae", sarà moderato dal direttore di Campania Notizie Mario De Michele. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

495.000 Euro per rilanciare l’ex Municipio di Atella di Napoli grazie a Fondazione con il Sud. Di Serio e Tinto “Al via la valorizzazione del monumento simbolo dell’area atellana”

8:28

Sant'Arpino      Fondazione CON IL SUD nell’ambito del Bando storico-artistico e culturale “Il Bene torna comune”, ha finanziato 7 progetti per valorizzare altrettanti beni culturali inutilizzati al Sud, tra questi l’ex-Municipio di Atella. Oltre 140 i beni proposti, di questi beni ne sono stati selezionati 13, inseriti nella seconda fase del Bando con l’obiettivo di valorizzarli con proposte provenienti dal basso, capaci di favorire la piena fruizione da parte della collettività e sviluppare un processo virtuoso e duraturo di sviluppo locale. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Primarie Pd. 412 voti per Zingaretti, 262 per Martina e 24 per Giachetti

21:26

Orta di Atella     E' stato Nicola Zingaretti con 412 preferenze il più votato alle primarie del Partito Democratico. L'ex segretario Maurizio Martina ha ottenuto 262 voti, mentre Roberto Giachetti 24. Venendo ai voti di lista 391 sono andati a "Con il Lavoro", 241 a "Campania Martina", 24 a Giachetti, 21 a "Martina Segretario", e 20 a "Piazza Grande", 2 le schede bianche ed altrettante le nulle.

 
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Il sindaco Villano “Il comune non ha alcun debito nei confronti della società che effettua la raccolta rifiuti”

16:15 Orta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco Andrea Villano.

Il Comune di Orta di Atella non ha nessun ritardo nei pagamenti nei confronti della Società che effettua la raccolta rifiuti sul territorio comunale. Lo sciopero degli operatori ecologici e le difficoltà nella raccolta sono dovute a problematiche che riguardano esclusivamente il rapporto tra la Società ed i suoi dipendenti, infatti abbiamo intimato alla stessa GPN che applicheremo il contratto di appalto il quale prevede delle forti sanzioni verso la stessa società in caso di disservizi ingiustificati.  (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. I Democratici e Riformisti denunciano “Nuova emergenza rifiuti sul nostro territorio”

14:18

Orta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo dal coordinamento de "I Democratici e Riformisti".

"Ennesima “emergenza” rifiuti sul nostro territorio. Intere strade, da giorni, invase da cumuli di immondizia. Una storia che si ripete, nonostante un nuovo contratto di appalto firmato dall’attuale società di raccolta rifiuti e le rassicurazioni dell’amministrazione sui pagamentiUna “parvenza” di normalità sembrava ristabilita. E, invece, ci risiamo. I lavoratori del settore ecologia sono in stato di agitazione, perché non percepiscono lo stipendio. La Società appaltatrice del servizio fa saltare alcuni turni di raccolta. Riemergono gli “spettri” del passato, in un paese letteralmente sommerso da rifiuti e consumato da tanti altri gravi problemi. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Trovato il cadavere di Ferdinando Fenicia crivellato di colpi

17:24

Orta di Atella      Il cadavere di Ferdinando Fenicia 37 anni di Grumo Nevano,  è stato ritrovato questa mattina alle 12:30 in una stradina di campagna nel territorio di Orta di Atella nei pressi dello svincolo dell'asse mediano per Caivano. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Riqualificazione e riapertura campo sportivo. Interrogazione dei “Democratici e Riformisti”

14:31

Orta di Atella     I consiglieri Comunali del gruppo di“Democratici e Riformisti” hanno presentato un'interrogazione consiliare a risposta orale per conoscere i tempi di riapertura dello stadio comunale "Don Sossio Giordano".

Di seguito il testo integrale dell'interpellanza. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Città Visibile “Sui problemi urbanistici stiamo a zero”

18:08

Orta di Atella          All'indomani dell'incontro sul nuovo PUC interviene "Città Visibile".

"Abbiamo partecipato all’incontro del 1 Febbraio su PUC e sviluppo Urbanistico organizzato dall'Amministrazione Comunale con l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, prima di addentrarci nella valutazione politica dell’incontro vogliamo subito chiarire alcuni aspetti:

- Al netto della propaganda, dei proclami e delle notizie fatte trapelare dall’Amministrazione Villano in cui si sbandierava da mesi la conquista della “convenzione” con l’Università per la programmazione Urbanistica del Territorio abbiamo preso atto che il lavoro dei Professori è iniziato il 1 Febbraio 2019. Sette mesi dopo la vittoria elettorale di Giugno, e quattro mesi dopo che questo lavoro con l’Università venisse annunciato con toni trionfalistici. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 38