ORTA DI ATELLA – Pagina 29

Orta di Atella, inaugurata ieri la nuova sede del PSI “Sandro Pertini”

8:16

Orta di Atella. partitosocialistaitalianoDomenica 13 novembrenei locali di via San Donato, si e’ tenuta l’inaugurazione della nuova sede del PARTITO SOCIALISTA ITALIANO di Orta di Atella sezione “S.Pertini”. Una sala gremita di cittadini, iscritti di partito e componenti politiche che hanno partecipato all’evento. Ha introdotto i lavori, da “padrone di casa” il segretario della locale sezione Espedito Ziello, e sono intervenuti gli amministratori socialisti, il consigliere comunaleAntonio Russoe l’assessore Angelo Cervone;il sindaco di Orta di Atella Giuseppe Mozzillo, per un saluto istituzionale;il segretario provinciale Prof. Maria Luisa Chirico e quello regionale Marco Riccio, e l’intervento centrale dell’On. Enzo Maraio, consigliere regionale PSI, punto di riferimento di tutti i compagni Socialisti. Nel ringraziare tutti per la sentita partecipazione - il segretario Espedito Ziello - ha ricordato l’importanza ed il valore politico di una Sezione come entità e anche come mezzo attraverso cui , i partiti debbono riproporsi e riprendersi la scena politica. Ha rivendicato la storicita’ del Partito Socialista di Orta di Atella, e nel contempo la sua capacita’ di rinnovamento, con la presenza di tanti giovani. Ha rimarcato la composizione del Comitato locale per il Si , in una battaglia referendaria, tesa solo ed esclusivamente ad un’azione riformista per l’Italia intera. E’ stato confermato il sostegno all’attuale amministrazione, sottolineando il lavoro certosino fin qui’ svolto dall’esecutivo cittadino, per un ritorno ad uno stato di normalita’ del paese, attraverso il ripristino delle regole sociali e politiche. Rimarcandoil buon lavoro svolto fin qui dagli stessi amministratori socialisti. Nel contempo però, sìè fatta esplicita richiesta al primo cittadino presente in sala, di accelerare su temi importanti quali: edilizia scolastica, urbanistica, ambiente, tributi e ripristino delle strutture sportive. Ritenendo che debba esserci un maggiore coinvolgimento delle parti politiche, che possano in termini di indirizzo programmatico, sostenere l’azione amministrativa. Auspicando in merito, una prossima riunione di maggioranza allargata ai partiti e movimenti. Ed in fine - il segretario Espedito Ziello - rivolgendosi a tutte le forze politiche presenti sul territorio, dopo averle anche ringraziate per la loro partecipazione, non ha escluso alcuna preclusione al dialogo e confronto politico tra le parti,specie tra i partiti e le compagini di Sinistra. Bandendo però con estrema determinazione ogni forma di personalizzazione della politica, da qualsiasi parte avvenga.Rimarcando con vemenza l’opposizione alle guerre “ad-personam” e fortemente contrari ad un paese di “guelfi e ghibbellini”. Il confronto leale, politico, programmatico deve essere l’unico tramite attraverso cui lavorare per il bene esclusivo di Orta di Atella.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, domenica prossima il centro studi “Stanzione” presenterà “Il sogno di Safiyya”, ultimo libro del giornalista Nuccio Franco

6:36

locandina-nuccioOrta di Atella. Domenica 20 Novembre alle ore 18,00, il Centro Studi Massimo Stanzione di Orta di Atella presenterà il libro del giornalista romano Nuccio Franco: Il sogno di Safiyya, ed. Arkadia. Relatori della serata saranno la giornalista Annalisa Ucci, l’arch. Mario Di Lorenzo, entrambi attenti osservatori delle dinamiche sociali e del pluralismo religioso, ed il Direttore Alessandro Di Lorenzo, moderatore della Kermesse.

Il libro prende spunto dalla storia d’amore tra l’islamica Safiyya e l’ebreo Yoshua, che cercano di superare le barriere poste dalla società e dall’atavica distanza che da secoli divide le loro rispettive confessioni. Sullo sfondo di questa intensa storia d’amore si dipana il concetto di tolleranza e rispetto tra le diverse religioni. L’autore, grazie ad un lessico semplice ma non scontato, una grammatica ed una sintassi ben articolata e leggiadra nell’esposizione, riesce ad esprimere egregiamente la teoria del pluralismo religioso che significa andare oltre il testo scritto, ovvero giungere alla Verità non attraverso la “lettera” ma attraverso lo “spirito”. Dal libro del Nuccio si evince così l’importanza fenomenologica dell’esperienza, a discapito dell’elemento dottrinale, quale base imprescindibile della libertà di religione.

Il viaggio che l’autore descrive a Nevé Shalom ci descrive anche una possibile convivenza tra diverse confessioni, demolendo così gli assurdi assiomi concettuali degli stati teocratici.

Il romanzo è un’esplosione di filantropia, di rispetto tra gli esseri umani e di amore verso il prossimo, fattori costitutivi di un uomo/giornalista che ha fatto della sua vita una continua ricerca dell’Essere!

Supporters dell’evento saranno l’Ass. Ex Alunni Liceo Classico F. Durante, l’Associazione Italiana di Cultura Classica delegazione di Frattamaggiore e Atella TV.

FacebookTwitterGoogle+Share

Consenso alla donazione degli organi sulla carta di identità. Il via libera della Conferenza dei sindaci Atellani

14:08

sindaciatellaniAgro Atellano    È tornata a riunirsi nei giorni scorsi la conferenza dei sindaci atellani. Dopo l'incontro con i funzionari della SMA, questa volta i sindaci di Cesa, Frattaminore, Sant'Arpino, Succivo, Gricignano ed Orta di Atella hanno ricevuto nella seicentesca sala dei busti del Palazzo Ducale di Sant'Arpino, il dottore Amedeo Cecere direttore dell'unità operativa di gastroenterologia-epatologia dell'ospedale Moscati di Aversa. Tema dell'incontro: l'importanza della donazione degli organi e dei trapianti e la loro divulgazione presso la cittadinanza. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sospensione erogazione dell’acqua nel prossimo fine settimana. Domani incontro in Prefettura

16:39

prefettura_caserta_Agro Aversano      In relazione alla richiesta di intervento della Protezione Civile Regionale in occasione della sospensione dell’acqua potabile, la Prefettura di Caserta ha convocato i sindaci per martedì 08.11.2016 alle ore 17 per una riunione. All’incontro è stato invitato anche il dirigente regionale del settore interessato della questione.

La richiesta di incontro era stata trasmessa dai sindaci di Cesa (Enzo Guida), Aversa (Enrico De Cristofaro), Carinaro (Anna Maria Dell’Aprovitola), Teverola (Dario Di Matteo), Casaluce (Rany Pagano) Frignano (Gabriele Piatto), San Marcellino (Anacleto Colombiano) Villa di Briano (Luigi Della Corte). (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

I SINDACI ATELLANI E LA SMA CAMPANIA INSIEME PER INTENSIFICARE IL CONTRASTO DEI ROGHI TOSSICI

9:16

sindaciatellaniAgro Atellano     I Sindaci Atellani e la la SMA Campania (società in house providing della Regione Campania le cui attività sono finalizzate alla prevenzione e al contrasto dei rischi ambientali) avviano un percorso di sinergia e collaborazione per intensificare e rendere sempre più efficace la lotta contro i roghi tossici e gli sversamenti illegali di rifiuti pericolosi. Dopo un primo e proficuo incontro, si è deciso di stilare un protocollo d’intesa che disciplini l’azione congiunta tra SMA e Comuni Atellani. A giorni la sottoscrizione dell’accordo alla presenza del Commissario governativo per il “Patto per la Terra dei fuochi”, Donato Cafagna.

Da diversi mesi, ormai, grazie all’istituzione della Conferenza Permanente dei Sindaci Atellani, organismo di coordinamento politico - amministrativo composto dalle Comunità di Sant'Arpino, Cesa, Orta di Atella, Frattaminore, Gricignano e Succivo, su tematiche strategiche e di particolare complessità si lavora in sinergia condividendo proposte e idee. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, tutte le adesioni al comitato “I-dem & socialisti Orta di Atella #bastaunsi”

17:05

orta-per-il-siOrta di Atella. Grande entusiasmo sta riscuotendo, ad Orta di Atella, il comitato per il Sì denominato “i-Dem& Socialisti Orta di Atella #BastaUnSì”, costituito, in perfetta sintonia con lo spirito inclusivo, di coinvolgimento e di sensibilizzazione sulla riforma costituzionale, dall’associazionei-Dem, associazione di riferimento del Partito Democratico, assieme al Partito Socialista Italiano.

Hanno, infatti, aderito, dichiarando il loro impegno nella campagna referendaria a sostegno delle ragioni del Sì, eminenti personalità del mondo politico ed associazionistico della cittadina atellana, fra cui Antonino Santillo (consigliere comunale), Ermanno Guido (funzionario Inps, già consiglierecomunale), Dario Santillo (volontario, già consigliere comunale),Giuseppe Santillo (infermiere e presidente associazione M’impOrta),Luigi Ziello (già consigliere provinciale), Pasquale Iovinella (già Presidente consiglio comunale), Vito Pellino, Stanislao Cicatiello, Salvatore Mozzillo, Antonio Pellino, Giuseppe Conte, Maurizio Cirillo, Ferdinando Cerullo, Luca Masucci

Professionisti, imprenditori, esponenti del mondo della scuola e dell’associazionismo che vanno ad aggiungersi al già rappresentativo gruppo composto da Gianfranco Piccirillo,Annalisa Cinquegrana,Arturo Vislino (consigliere comunale), Rosaria Autieri (assessore), Angela Iervolino,Espedito Ziello(segretario Psi),Antonio Russo (consigliere comunale) edAngelo Cervone (assessore).

Il Comitato “i-Dem& Socialisti Orta di Atella #BastaUnSì” nasce dalla constatazione che il prossimo referendum costituzionale rappresenta un importante momento di vita democratica e di innovazione per l’Italia, che richiede, pertanto, una consapevole partecipazione al voto da parte dei cittadini, attraverso incontri ed approfondimenti, secondo ragionevoli argomentazioni e senza preconcette opposizioni che nulla hanno a che vedere con i contenuti della riforma.

In questo senso lo spirito referendario supera quelle che sono le “differenziazioni partitiche”. Un Comitato “trasversale” che vede, com’è normale che fosse, la partecipazione di amministratori comunali di maggioranza e di minoranza impegnati a sostenere le ragioni di una Riforma storica.

In tale ottica il Comitato è e resta aperto al contributo di tutti i cittadini di Orta di Atella che vogliono sostenere la battaglia referendaria a favore delle ragioni del “Sì”.

Nei prossimi giorni sarà reso noto il calendario di iniziative che ci accompagneranno all’appuntamento del 4 dicembre.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, colti in flagrante a rubare un’auto, arrestati in tre

11:51

carabinieriOrta di Atella. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, in via Rodari ad Orta di Atella, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per furto aggravato, dei pregiudicati Bervicato Giuseppe, cl. 1979, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, Pinto Salvatore, cl. 1988 e Bervicato Francesco, cl. 1991, quest’ultimo responsabile anche di lesioni personali aggravate, tutti residenti ad Orta di Atella.

Nella circostanza i militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, nel transitare su via Rodari, hanno notato un uomo a bordo di un’autovettura Fiat Punto che, con atteggiamento sospetto, stava trainando un’altra autovettura Fiat 500 con a bordo un altro soggetto, entrambi seguiti a breve distanza da una terza persona a bordo di una Smart. Insospettiti dalla carovana, i carabinieri, hanno sopito fermato i tre per un controllo durante il quale il conducente della 500 è sceso repentinamente dall’auto dandosi a precipitosa fuga. Lo stesso è stato prontamente bloccato anche grazie all’ausilio di un cittadino presente sul posto.

Il conducente della Smart, invece, si è scagliato contro il cittadino intervenuto in aiuto dei militari dell’Arma, aggredendolo fisicamente e procurandogli lesioni successivamente giudicate guaribili in giorni 10 s.c..

L’aggressore subito bloccato ed identificato è risultato essere Bervicato Francesco, fratello di Bervicato Giuseppe. Lo stesso è stato condotto, unitamente agli altri due fermati, in caserma.

Gli immediati accertamenti hanno permesso di appurare che la fiat 500 risultava essere stata rubata qualche minuto prima in Orta di Atella e, dopo il recupero, è stata restituita al legittimo proprietario.

Gli arrestati sono stati accompagnati agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

FacebookTwitterGoogle+Share

Fortissima scossa di terremoto nel Centro Italia. Avvertita distintamente nell’agro atellano

8:30

mappa-terremotoAgro Atellano   Una nuova fortissima scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina alle 7,40 in tutto il Centro Italia. Secondo i primi dati si tratta di un sisma di magnitudo 6.1 e profondità 10 km con epicentro tra Marche e Umbria, nella zona già duramente colpita dagli eventi del 24 agosto e di questa settimana. Il terremoto è stato avvertito distintamente in tutto il centro Italia, compresa la Provincia di Caserta, e in tutto l'agro atellano. Le località prossime all'epicentro, spiega la Protezione civile, sono nuovamente Castelsantangelo, Norcia e Preci.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, scippa la borsa ad una donna di Succivo: arrestato Francesco Miele

9:11

carabinieriORTA DI ATELLA. I carabinieri della Stazione di Orta di Atella , in quel centro, hanno arrestato in flagranza di reato per rapina in concorso, Miele Francesco, cl. 1964, di Marigliano.

Nella circostanza il malvivente, a bordo di ciclomotore, unitamente ad un complice in corso di identificazione, ha rapinato una borsetta a una quarantottenne di Succivo , spingendola contro un muro ed impedendone i movimenti.

Nel corso dell’azione delittuosa la donna ha perso l’equilibrio ed è caduta rovinosamente.

Il tempestivo ausilio di alcuni passanti e l’immediato intervento dei militari dell’Arma ha permesso di bloccare i malfattori, uno dei quali è però riuscito a scappare per le vie limitrofe, facendo perdere le proprie tracce.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Le ricerche del fuggitivo sono tuttora in corso.

(altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, giovedì presentazione del libro “Loro diranno, noi dicamo” di Zagrebelsky e Pallante

10:25

coverOrta di Atella. Giovedì 27 Ottobre alle 19:30 si terrà, presso il Chiostro del Convento dei Frati Minori in P.zza San Salvatore a Orta di Atella, la presentazione del libro "Loro diranno, noi diciamo" di Gustavo Zagrebelsky e Francesco Pallante.

All'incontro organizzato dal Collettivo Politico Culturale "Città Visibile", all'interno della rassegna "Pretesti per Parlarne", parteciperanno l'autore Francesco Pallante, professore di Diritto Costituzionale presso l'Università di Torino e Giuseppe Cerreto, del Collettivo Città Visibile e responsabile del Comitato Atellano per il NO. Modererà l'incontro Renato Briganti, professore di Diritto Pubblico.

Loro diranno, noi diciamo è un libro quanto mai attuale, che servirà da spunto per parlare di politica, Costituzione e soprattutto del Referendum Costituzionale su cui saremo chiamati ad esprimerci il 4 Dicembre.

Nel saggio, diventato il manifesto delle ragioni del NO alla riforma, gli autori argomentano contro le modifiche della Costituzione – di cui si vorrebbero cambiare ben 47 articoli (oltre un terzo del totale) – e contro la legge elettorale, per il rinnovamento di una democrazia partecipata. Oltre alle critiche di merito (contraddizioni, errori concettuali, complicazione del sistema), vengono messe in evidenza le forzature procedurali che hanno connotato il percorso di approvazione delle due leggi. Ne emerge un quadro tutt'altro che rassicurante: le nuove regole del gioco politico risultano essere, a giudizio degli autori, sempre più un'imposizione unilaterale basata su rapporti di forza incostituzionali – leggi approvate in tutta fretta e al costo di qualunque forzatura.
Il libro si chiude offrendo al lettore il confronto, articolo per articolo, del testo della Costituzione vigente con quello che scaturirebbe dalla riforma. Ciò allo scopo di offrire al cittadino una chiara visione d'insieme del nuovo dettato costituzionale.
Una presentazione che va nel solco dell'impegno nella campagna referendaria per il NO, nella quale il Collettivo Città Visibile è impegnato, essendo tra i promotori del Comitato Atellano per il NO.
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, costituito il comitato referendario per il “SI”

12:54

orta-per-il-siOrta di Atella. Ad Orta di Atella parte la campagna referendaria per il “Sì”. A seguito di una serie di incontri, in perfetta sintonia con lo spirito inclusivo, di coinvolgimento e di sensibilizzazione su una tematica di fondamentale importanza per la vita democratica dell’intera nazione, quale la riforma costituzionale, l’associazionei-Dem, associazione di riferimento del Partito Democratico, assieme al Partito Socialista Italiano e ad una folta e qualificata rappresentanza della società civile, hanno costituito il comitato promotore per il Sì.

Davanti ad un appuntamento così importante per le sorti dell’intero paese si è deciso di unire tutte le forze politiche ed associazionistiche impegnate, da sempre, nell’azione riformista e progressista, lanciando un segnale chiaro di compattezza su temi che vanno oltre quelli che possono essere le differenziazioni e sfumature delle parti (e dei partiti). Un comitato più ampio e trasversale che vuole interpretare davvero il senso di un referendum popolare: i partiti hanno fatto la loro parte in Parlamento, ora spetta agli italiani in quanto cittadini.Nel pieno rispetto,quindi, diquelle che sono le direttive nazionali e regionali, cui però, evidentemente, alcune “parti in causa” hanno preferito non aderire, scegliendo altre strade “autoreferenziali”.

Si procederà, comunque, anche ad Orta di Atella, all’organizzazione di una serie di iniziative che sosterranno la scelta del “Sì” nel referendum confermativo della riforma costituzionale approvata dal Senato il 20 gennaio e confermata dalla Camera l’Aprile scorso. Il voto è fissato per il prossimo 4 dicembre.

Le modifiche, in sintesi, consistono nel superamento del bicameralismo perfetto, la riduzione del numero dei parlamentari (Palazzo Madama ospiterà 100 senatori), il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della Costituzione.

Saranno avviati una serie di appuntamenti tematici in cui si affronteranno tutte le novità previste dalla storica Riforma.

Al comitato, aperto, inclusivo e disponibile alla collaborazione con tutti coloro che si sentono impegnati nella campagna referendaria per il Sì, oltre ai rappresentanti di i-Dem, Gianfranco Piccirillo e Annalisa Cinquegrana, al segretario dei socialisti, Espedito Ziello,Antonio Russo (consigliere comunale), Angelo Cervone (assessore),e tutti gli iscritti delle due compagini, hanno aderito amministratori comunali ed esponenti del mondo dell’associazionismo e della società civile. Fragli altriArturo Vislino (consigliere comunale), Rosaria Autieri (assessore), la professoressa Angela Iervolino e tanti altri che saranno presenti nel corso delle iniziative che saranno messe in campo sin dai prossimi giorni.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 27 28 29 30 31 34