ORTA DI ATELLA – Pagina 3

Orta di Atella. Domenica 21 ottobre Lectio Magistralis sul pensiero di Cesare Beccaria presso il Centro Studi Massimo Stanzione

15:10 Orta di Atella. Domenica 21 ottobre alle ore 18,30 il Centro Studi Massimo Stanzione di Orta di Atella, presso la sua sede in via Mazzini n.11, è orgoglioso di ospitare il prof.  August Viglione (USA) già docente presso la University of La Verne in California, la Clemson University of South Caroline, il New York Institut of Technology, l’Università degli Studi di Napoli l’Orientale ed il prof. Renè Maury di Tolosa, docente presso l’Università della Basilicata e l’Orientale di Napoli. La Lectio Magistralis (Reflections on Cesare Beccaria and Utility), tenuta in lingua italiana, verterà sugli aspetti del pensiero giuridico ed economico di Cesare Beccaria, con uno sguardo attento alla sua produzione letteraria riguardante il concetto di utilità (Utility), molto caro alla filosofia ed al diritto di stampo anglosassone dell’epoca dei lumi, e sulle sue tesi, considerante avveniristiche ed anacronistiche per l’epoca, sulla necessità dell’abolizione della pena di morte. Il concetto di utilità sarà analizzato nella sua accezione illuministica e nel suo pragmatismo storico-sociale, così come tramandatoci dagli studiosi settecenteschi, che ponevano l’accento sulla diffusione della felicità goduta dal più ampio numero di persone possibili. Gli organizzatori ringraziano vivamente le associazioni partecipanti: Associazione Italiana di Cultura Classica e Associazione ex Alunni Liceo Classico Durante.
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Il sindaco Villano comunica al Prefetto le aree interessate da sversamenti illeciti

19:01

Orta di Atella     Il primo cittadino atellano, Andrea Villano ha comunicato al Prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto, le aree di Orta maggiormente "interessate da un reiterato sversamento illegale di rifiuti di ogni genere". (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Giuseppe Pio Massaro “Lascio Noi Ortesi. Resto come indipendente al fianco del sindaco Villano”

10:51

Orta di Atella    Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale Giuseppe Pio Massaro.

" Ho sempre inteso la politica come continuo coinvolgimento dentro e fuori i propri gruppi di appartenenza. Un coinvolgimento che sento forte dentro la compagine di maggioranza del sindaco Villano e che invece non ho avvertito allo stesso modo dentro il movimento in cui sono stato eletto consigliere comunale. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Tari 2018. I Democratici e Riformisti “Immobilismo totale della maggioranza su questo tema”

17:15

Orta di Atella   Riceviamo e pubblichiamo dal Gruppo Consiliare "Democratici e Riformisti"

"Con l’interrogazione consiliare sulla TARI 2018, i “Democratici&Riformisti” hanno evidenziato un problema serio che colpisce la comunita’ Ortase: la questione tributi. Nella menzionata interrogazione si evidenziava che da circa un anno la ditta incaricata della raccolta e smaltimento dei rifiuti non eroga servizi previsti dal contratto di appalto, ed esattamente:

  • Fornitura a domicilio dei sacchetti per la raccolta;
  • Lavaggio settimanale delle strade comunali;
  • Spazzamento eseguito con mezzi meccanici (Spazzatrice);
  • Fornitura contenitori domestici per la raccolta della frazione umida.
(altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Venerdì 19 Ottobre sarà presentato il libro “SOLO UN PRETE” di Giuseppe Sagliano e Luigi Intelligenza

16:44 Orta di Atella. Venerdì’ 19 Ottobre alle ore 18.00 presso la sala consiliare “DON GIUSEPPE DIANA” sarà’ presentato il  libro “SOLO UN PRETE” di Giuseppe Sagliano e Luigi Intelligenza (GNASSO EDITORE). «Se ti raccontassi la storia di un amico che non ha mai svolta attività di anticamorra, che non ha mai scritto, di pugno suo,  quel famoso documento di cui tanto si è parlato; se ti raccontassi che non è stato altro che un prete di paese … » (Solo un prete) Scritto a quattro mani, nella forma di un racconto/intervista, Solo un prete di Giuseppe Sagliano e Luigi Intelligenza si presenta come un tentativo di fare chiarezza sulla figura e la storia del prete di Casal di Principe don Giuseppe Diana,ucciso il 19 marzo del ’94 nella sua chiesa mentre si accingeva a celebrare messa.  Un qualcosa dunque che finora mancava nella nostra pubblicistica locale e nazionale:di articoli di giornali, come anche di libri, sulla figura del prete anticamorra, ne sono stati scritti tanti e diversi, dalla sua storia è stato ricavato anche uno sceneggiato televisivo con importanti personaggi del mondo dello spettacolo. I primi due libri: uno ancora nel ’94 curato da Goffredo Fofi, “Per amore del mio popolo. Don Peppino Diana vittima della camorra” (Tullio Pironti ed.); l’altro, solo l’anno dopo,Nel solco della speranza (a cura di F. Angelino e E. Rascato Editrice Redenzione). Mentre il primo testo era frutto immediato di un gruppo di intellettuali, tra loro anche mons. Nogaro vescovo di Caserta, che  accentuava la lettura socio-politica del prete assassinato dalla camorra, l’altro testo nasceva in ambito prettamente ecclesiale della diocesi aversana e conteneva i ricordi personali di coloro che lo avevano conosciuto da vicino. Sono questi i due filoni sui quali si è mossa la memoria pubblica di don Peppe Diana: esaltazione della figura di prete anticamorra impegnato nel sociale fino a farne un agitatore politico, lettura intimistica di un prete nella sua attività pastorale. Solo un prete va al di là di questi due estremi e al di fuori di stereotipi precostituiti  cerca la figura autentica di don Peppe Diana con gli occhi dolenti di chi lo ha conosciuto di persona e ancora oggi non si rassegna alla sua perdita:«La natura di don Peppino Diana era quella di uomo di chiesa, di uomo e sacerdote imprescindibili l’una dall’altra, di guida spirituale, di insegnante, di capo scout. Don Peppino Diana esprimeva il proprio pensiero da intellettuale attraverso la parola del vangelo, lo faceva con facilità, perché nella parola di Dio cercava conforto, cercava spiegazioni, offriva soluzioni» (Solo un prete). Precisare che don Peppe non era in primo luogo un prete anticamorra, ma solo un prete e se si vuole un intellettuale, significa sminuirne la figura? E perché questa lettura arriva solo ora ad un quarto di secolo dalla sua morte dopo che mass media, giornali, cinema e quant’altro, ne hanno fatto un’icona pubblica della  lotta alla criminalità organizzata? Questi, insieme a tanti altri, gli interrogativi ai quali saranno chiamati a rispondere gli autori del libro. L’incontro vedrà, dopo i saluti delle autorità, gli autori direttamente in dialogo con i cittadini, iltutto coordinato dal prof. Luigi Mozzillo e promosso dal Centro Studi Massimo Stanzione di Orta di Atella in collaborazione con le associazioni locali Archeoclub di Atella e Città Visibile.
FacebookTwitterGoogle+Share

Il Prefetto di Caserta tranquillizza il sindaco Villano. “Ad Orta non c’è nessun incremento di episodi criminali”

20:23

Orta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco di Orta di Atella, Andrea Villano.

"In data 01 Ottobre 2018 ho partecipato, su convocazione del Prefetto di Caserta S.E. Dr Raffaele Ruberto, alla riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza convocata, anche su mia richiesta, dopo gli incresciosi episodi che nello scorso mese hanno coinvolto il dott. Mario De Michele, direttore del blog Campania Notizie.Alla riunione erano presenti le massime autorità dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Questura di Caserta. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Si lancia dal balcone di casa e muore

11:29 Orta di Atella. Una terribile tragedia stamattina ha sconvolta la comunità di Orta di Atella: S.C., dipendente presso l'Asl di Napoli, si è lanciato dal balcone della sua abitazione in via Giosuè Carducci verso le 8, morendo praticamente sul colpo. L’uomo, per motivi ancora in corso d’accertamento, ha deciso di farla finita lanciandosi nel vuoto facendo un volo di parecchi metri. Sul posto è giunta un’ambulanza e i carabinieri di Orta di Atella, seguiti poi da quelli di Aversa. I medici  hanno potuto solamente constatare il decesso mentre i militari dell’arma stanno vagliando la dinamica dei fatti, di quello che però è ormai quasi chiaro si tratti di un suicidio.
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, riprese consiglio comunale. Il Presidente D’Ambrosio:”perchè non rispettare le norme sottraendosi all’iter previsto per l’autorizzazione?”

20:04

ORTA DI ATELLA. "È doveroso informare la cittadinanza di ciò che realmente è accaduto quest’oggi. Il regolamento comunale, precisamente all’ art.15 recita: “è facoltà del presidente del consiglio disporre o autorizzare la ripresa dei lavori con qualsiasi mezzo” queste le parole con cui il presidente del consiglio comunale di Orta di Atella, Ferdinando D'Ambrosio, ha introdotto un comunicato stampa con cui ha chiarito la decisione di questa mattina di non concedere l'autorizzazione per le riprese del consiglio comunale alla testata giornalistica campanianotizie.com diretta da Mario De Michele.

Il presidente del civico consesso ha dichiarato:"Lo scrivente, accusato di antidemocraticità, non ha compiuto un’azione illegale ma si è attenuto semplicemente all’articolo sopra richiamato. Infatti il sig. De Michele, (come da allegato 1) protocollava in data 25.09.2018 “una lettera” con oggetto: “riprese audio video seduta consiglio comunale”. Dalla missiva si evince chiaramente che la stessa non risulta essere una richiesta di autorizzazione bensì una comunicazione di partecipazione con riprese audio-video per cui in qualità di Presidente del Consiglio non ho fatto altro che rispettare le regole che il sig. De Michele ha “autoritariamente” ignorato.

La legge è abbastanza chiara sul punto. La Corte di Cassazione Sez.I, n. 5128/2001 non ha rilevato profili di illegittimità nel divieto di introdurre nella sala del consiglio apparecchi di riproduzione audiovisiva, se non previa autorizzazione.

Il nostro Comune è dotato di un regolamento che disciplina appositamente tale tematica: perché non rispettare le norme sottraendosi all’iter previsto per la concessione di autorizzazione di riprese audio-video?

Da un fautore della legalità non me l’aspettavo.

Inoltre nella comunicazione protocollata dal dott. De Michele lo stesso non menzionava se l’attività messa a disposizione della comunità fosse a titolo gratuito o meno. Nel dubbio, al fine di evitare l’esborso di denaro pubblico e avendo già riscontrato la non gratuità dei servizi del De Michele ho negato ciò che per altro non veniva richiesto ma imposto. In occasione della campagna elettorale, infatti, venivano offerti dalla testata giornalistica Campania Notizie banner elettorali a titolo gratuito; solo successivamente però a gran sorpresa dei richiedenti, gli stessi si vedevano recapitare salate fatture da saldare! (vedI allegato 2).

Per tutto quanto precisato ho ritenuto “legale” e soprattutto non antidemocratico esercitare una mia legittima facoltà".

ALLEGATO 2
ALLEGATO 1

Avv. Ferdinando D’Ambrosio

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, riprese consiglio comunale. Città Visibile:”il Presidente D’Ambrosio si arrampica sugli specchi”

19:21

ORTA DI ATELLA. Non si è fatta attendere la replica del gruppo politico di opposizione "Città Visibile" alle dichiarazioni con cui Ferdinando D'Ambrosio, Presidente del consiglio comunale ortese, ha chiarito il perchè questa mattina non ha concesso l'autorizzazione per le riprese video.

Dal sodalizio di minoranza, rappresentato nella pubblica assise dai consiglieri Enzo Tosti e Marilena Belardo, hanno fatto sapere che:"D'Ambrosio si arrampica sugli specchi. Per noi il presidente ha messo in atto un indirizzo politico della maggioranza ed ha prestato il suo ruolo a paravento di una scelta politica che non possiamo condividere.

Senza autorizzazione, senza protocolli con semplice richiesta verbale al momento in qualità di Presidente se lo riteneva poteva autorizzare le riprese. Per quanto ci riguarda più si dimena e più scivola".

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Aggressione a Mario De Michele. Il sindaco Villano chiede al Prefetto una riunione urgente del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza

17:54

 Orta di Atella. Il sindaco, Andrea Villano, ha depositato questa mattina una richiesta al Prefetto di Caserta, il dottor Raffaele Ruberto, di convocazione urgente di una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza a seguito dell'aggressione subita dal direttore di Campania Notizie, Mario De Michele.

(altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. Falsificava documenti di indentità. Arrestato Fabio Paolone

11:56

Orta di Atella     I Carabinieri della Tenenza di Caivano al culmine di attività investigativa hanno tratto in arresto per possesso e per falsificazione di documenti di identità il 30enne Fabio Paolone, domiciliato ad Orta di Atella, già noto alle FFOO per reati specifici. Le indagini dei Carabinieri di Caivano hanno consentito di accertare che il predetto, usando l’intestazione della Tenenza dei CC ed un indirizzo email simile a quello istituzionale, aveva inoltrato ad alcuni uffici anagrafe false denunce di smarrimento di documenti d’identità al fine di ottenere i dati di ignari cittadini e usarli per la creazione di documenti falsi.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 33