POLITICA

Orta di Atella, PD sull’emergenza rifiuti:”adesso basta! Nei prossimi giorni presenteremo una proposta per risolvere il problema”

11:43

pdOrta di Atella. Riceviamo e pubblichiamo dal Circolo del Partito Democratico di Orta di Atella.

Ancora una volta i cittadini di Orta di Atella sono costretti a convivere con l’ennesima emergenza riguardante la raccolta rifiuti. Ancora una volta, e per di più nei giorni più caldi dell’anno, le strade di Orta di Atella sono invase da sacchetti della spazzatura che non vengono raccolti a causa delle proteste dei lavoratori ecologici che non vedono pagati con regolarità i salari a loro dovuti.

Per quanto tempo e quante altre volte ancora i cittadini Ortesi dovranno vivere una emergenza che ormai si ripete ciclicamente da diversi anni?

Possibile che non si riesce a risolvere un problema di cui le cause sono note a tutti ormai da anni?

Possibile che non si affronti mai seriamente il tema della soluzione di  quel nodo che vede incrociati i costi della raccolta rifiuti con i tributi (enormi) dovuti dai cittadini e quindi con le spettanze della società preposta alla raccolta e i suoi dipendenti?

Possibile che non si sia mai fatta una analisi vera e puntuale sui motivi per cui ad Orta di Atella vi siano costi così abnormi per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e perché questi costi puntualmente non vengono coperti nemmeno per la metà?

Adesso basta!

I cittadini Ortesi sono stanchi di pagare una tassa rifiuti altissima e di vivere continuamente in emergenza!

Le istituzioni, le forze politiche e sociali devono farsi carico di un problema che non è più rimandabile e dare ai cittadini una soluzione che gli permetta di vivere in un territorio pulito e contestualmente alleggerire il carico tributario che grava nelle loro tasche.

Il Partito Democratico presenterà nei prossimi giorni una proposta a tutta la cittadinanza che speriamo sarà da stimolo per un confronto che trovi le soluzioni definitive al problema per il futuro.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, Citta Visibile:”Una politica chiara e trasparente per ritornare un paese normale”

19:23

cittavisibileOrta di Atella. Riceviamo e pubblichiamo dal collettivo “Città Visibile” di Orta di Atella.

La situazione politica e sociale di Orta di Atella ha bisogno, in questa fase quanto mai delicata, di trasparenza e atteggiamenti chiari e riconoscibili. Mai in politica si dovrebbe preferire l’accordo sottobanco ad un’intesa aperta e stipulata alla luce del sole, ma riteniamo che, in questo determinato periodo storico, questa esigenza sia ancora più urgente.

 Tutti sappiamo cosa ha passato il nostro paese sotto l’aspetto finanziario, urbanistico e culturale e parlarne, per quanto qualcuno possa non concordare, non è né superfluo né stucchevole, ma è un esercizio di memoria che serve per costruire il futuro, avendo ben chiaro cosa non vogliamo essere e cosa non vogliamo più fare.

Non è nostra intenzione dividere Orta di Atella in buoni e cattivi, ma non ci si può chiedere neanche di dimenticare il passato con la filosofia del “Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato”, perché noi sappiamo bene che “chi ha avuto” lo ha sottratto alla vivibilità e al patrimonio di un’intera cittadinanza. “Chi ha dato”, ha pagato un prezzo troppo alto.

 Il nostro Collettivo ha un nome che è una dichiarazione politica: Città Visibile.

 Ci chiamiamo così perché ispirati da un passo de “Le Città Invisibili” di Italo Calvino che parlando dell’Inferno quotidiano suggerisce due modi per uscirne. “Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più” e questo è quello che qualcuno ci invita a fare, “Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.”

Questo il nostro manifesto politico, il criterio con cui ci predisponiamo anche verso le altre forze politiche per costruire un’altra città, una città normale, una città visibile.

 Non possiamo avere nulla in comune con quei movimenti e laboratori politici che nascono dopo “serie e stringenti riflessioni” ma sempre e solo quando si profila la tornata elettorale ed hanno come obiettivo non quello di costruire ma quello di vincere. Non è giusto che questo paese dopo anni sia ancora orfano di proposte politiche e pieno solo di capi bastone e portatori di voti. Non è giusto per Orta di Atella, non è giusto per gli ortesi.

 Non possiamo avere nulla in comune perché crediamo che la nostra Città abbia in sé ancora delle forze inespresse, abbia ancora delle capacità, sia fatta ancora da cittadini disposti a mettersi al servizio del popolo e non abbiano come ultimo scopo quello di servirsi del popolo.

Non possiamo avere nulla in comune perché crediamo che nella nostra Città ci siano ancora delle energie figlie di quella politica che preferiva l’interesse pubblico a quello privato, le idee e la sfida di una proposta politica ai voti che un singolo “signore dei voti”  possa portare in dote.

Non possiamo avere nulla in comune perché crediamo che il popolo ortese abbia la voglia e la necessità di fare una scelta politica chiara e culturalmente onesta e siamo convinti che la proposta che vogliamo costruire possa avere questi requisiti.

 Non possiamo e non vogliamo avere nulla in comune con le “gioiose macchine da guerra”, ma vogliamo invece mettere in comune il nostro tempo e le nostre idee con chi voglia condividere con noi un percorso politico che vada oltre questa tornata elettorale e sia legato alle radici culturali di Orta di Atella.

Ci siederemo da persone libere con persone libere, per porre al centro la questione di un paese che prima di tutto va liberato da vecchie trame e da grigi suggeritori che per anni,senza mai esporsi, hanno sussurrato alle orecchie di chi amministrava.

 Vogliamo costruire una forza inclusiva, che sia basata sulla politica e sulla credibilità delle persone. Non faremo questioni di lana caprina, a patto che si abbia come discriminante la messa in discussione dei modelli finanziari, culturali e urbanistici che fino all’ultimo PUC hanno spadroneggiato nella discussione amministrativa, con quelle forze che si prefigurano come continuità o addirittura ne vogliono raccogliere l’eredità. Contro questi alzeremo muri e verso queste persone non abbiamo altro da dire che “Ci vediamo sulle barricate”.

FacebookTwitterGoogle+Share

C@ambiAMOrta: “Per cambiare Orta non occorrono nè muri nè barricate”

14:27

cambiamortaOrta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento C@mbiAMOrta.

Non è nelle nostre intenzioni alimentare sterili ed improduttive polemiche né, tantomeno, assumere il ruolo di critici spietati delle vostre posizioni e delle vostre considerazioni politiche.

Al contrario desideriamo o meglio auspichiamo un confronto civile e sereno per riflettere insieme sul momento, l’ennesimo, delicato e difficile che si accinge ad affrontare il nostro paese e concordare le linee direttrici utili e indispensabili per orientare una progettazione territoriale che restituisca certezze e serenità alla nostra comunità. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

C@ambiAMOrta: ” Sceneggiata Pentastellata”

16:36

cambiamortaOrta ai Atella    Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento C@mbiAMOrta.Tralasciamo ogni commento a proposito della marcia “francescana”, così colma di buoni propositi, della vostra  originale e divertente “sceneggiata”, delle ridicole disquisizioni grammaticali sul verbo “AMARE” e del tentativo goffo e puerile di attribuirvi l’esclusività di una “chiocciolina” che, per quanto ci risulta, è patrimonio dell’intera umanità, per ritornare alla dura realtà del nostro territorio ed ai problemi che lo stanno soffocando in una stretta mortale. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Nasce il laboratorio politico C@mbiAMOrta

14:18

cambiamortaOrta di Atella    Riceviamo e pubblichiamo dal laboratorio politico C@mbiAMOrta.

Dopo aver discusso lungamente e in maniera seria e costruttiva sulla grave situazione politico-amministrativa in cui versa la città di Orta di Atella, abbiamo sentito la necessità di dar vita ad un luogo permanente di confronto tra quanti intendono dare un contributo vero per il bene della nostra cittadina. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, Espedito Ziello ” Un progetto riformista per il futuro del nostro paese”

19:58

esepedito ZielloOrta di Atella  Riceviamo e pubblichiamo dal segretario del PSi di Orta di Atella, Espedito Ziello.

“Con l’ultimo consiglio comunale si è posta definitivamente fine all’esperienza amministrativa targata Mozzillo, con il conseguente passaggio all’attuale gestione commissariale.
Un percorso intrapreso alle ultime elezioni comunali 2015, condiviso inizialmente dalla maggior parte delle realtà politiche locali ed a cui il popolo di Orta diede credito con oltre il 70 % dei consensi.
Il PSI, pur con le proprie posizioni e caratterizzazioni, sin dall’inizio ha dato dimostrazione di grande lealtà e coerenza politico-amministrativa, rimanendo fedele all’impegno assunto con i propri elettori e con il popolo Ortese.
Impegno e coerenza dimostrata anche dai propri rappresentanti sia all’interno dell’esecutivo cittadino che del consiglio comunale: l’Assessore con delega alla Cultura e al Personale, Prof. Angelo Cervone, che con dedizione ha dato vita ad iniziative di grande spessore tese alla rivalutazione della cultura atellana, così come anche l’impegno per la tutela dell’antico Municipio di Atella.
Mentre sul fronte personale dell’Ente Comune, è stato completato l’iter per il rilevamento delle presenze sul lavoro con il metodo d’impronta biometrica, e si è ridata dignità agli Lsu (lavoratori socialmente utili) redigendo un apposito regolamento che ne disciplina l’operato.
Un impegno concreto ed operativo che va’ associato a quello del nostro consigliere delegato all’urbanistica Antonio Russo che nonostante la critica situazione economica dell’ente, figlia di un dissesto finanziario che ha condizionato l’operato in questo settore, ha ottenuto almeno la nomina della Commissione Sismica (L.R.16/14 e succ.). (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, al capolinea l’amministrazione Mozzillo, il Prefetto nomina i commissari.

7:33

mozzilloOrta di Atella    Il Prefetto di Caserta, Arturo De Felice ha nominato Daniela Lombardi, Dirigente di II fascia, quale Commissario ad acta presso il Comune di Orta di Atella, per l’approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, per l’esercizio finanziario 2015 e 2016/2018. In pari data è stata, altresì, formulata al Ministero dell’Interno proposta di scioglimento dell’amministrazione comunale di Orta di Atella guidata da Giuseppe Mozzillo per la mancata approvazione dei documenti contabili nei termini della diffida ed è stato sospeso il medesimo Consiglio comunale con la contestuale nomina del Commissario Prefettizio nella persona di Vincenzo Lubrano, Viceprefetto, e del Sub – Commissario, Giuliana Semprebuono, funzionario economico finanziario.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, non passa il bilancio: amministrazione Mozzillo al capolinea, il Comune sarà commissariato

16:16

orta di atellaOrta di Atella. La giunta Mozzillo non ha più la maggioranza in consiglio comunale. La situazione si è palesata stamattina quando il bilancio di previsione non è stato approvato avendo ricevuto ben 9 voti contrari contro 8 favorevoli. Hanno votato contro i 3 consiglieri del Movimento 5 Stelle i 3 di Campania Libera i 2 di Orta nel Cuore e l’indipendente Antonio Santillo.

Sì avvia l’iter per lo scioglimento del comune che vedrà ora il Prefetto di Caserta nominare un commissario ad acta x l’approvazione dello strumento contabile e poi un commissario straordinario che guiderà il comune. I cittadini saranno chiamati a votare alla prima scadenza elettorale utile che dovrebbe essere non quella prossimo giugno ma quella successiva concomitante con le elezioni per il rinnovo di Camera e Senato.

FacebookTwitterGoogle+Share

Manifestazione FAI, l’on. Carloni: “Prendo positivamente atto che gli organizzatori non avevano finalità apologetiche”

14:05

carloniArea Atellana   L’onorevole Anna Maria Carloni, torna sulla vicenda della rappresentazione organizzata nell’area antistante l’ex Municipio di Atella di Napoli, oggetto di una sua interrogazione parlamentare nei giorni scorsi.

Di seguito il post pubblicato dalla depuatat sulla propria pagina facebook. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, la maggioranza compatta con il Sindaco:”ribadiamo con forza e determinazione che continueremo a sostenere Mozzillo”

12:03

giuseppe mozzilloOrta di Atella. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico di maggioranza di Orta di Atella.

All’indomani dell’ennesimo strumentale e fazioso attacco mediatico, teso a minare la stabilita’della maggioranza del Sindaco Mozzillo e a destabilizzare (vanamente) le certezze politiche dei componenti della stessa, riteniamo sia giunto il momento di dire basta a questo continuo spargimento di veleni, basta a chi  quotidianamente propina chiacchiere da “baraccone” fantasticando su presunti problemi interni alla coalizione di governo, insomma, basta a chi si straccia le vesti nel tentativo di dividere e spaccare il paese per distrarlo dal prendere atto dell’azione amministrativa di questa maggioranza volta a rispristinare percosrsi di legalita’ e certezza delle regole nella gestione dell’ente.

Un film, diremmo una sceneggiata, gia’visto in passato e  che ha procurato guasti e danni al nostro territorio.

Proprio il desiderio, osiamo dire la necessita’ di andare avanti lungo il solco tracciato ci spinge a rinnovare con convinzione la fiducia al sindaco giuseppe mozzillo esortandolo a proseguire con fermezza nella sua azione di governo che riteniamo essere la cura necessaria per guarire il nostro territorio dai mali che lo affliggono da troppi anni.

D’altra parte, la bonta’ di questo nuovo corso e’ stata suffragata dal parere positivo che il ministero ha dato al bilancio stabilmente riequilibrato e dall’archiviazione, da parte dell’autorita’ anti corruzione guidata dal dott. Cantone, del ricorso avverso la nomina ad assessore del dott. Giardullo, ritenuto un “abusivo” da qualche avventato consigliere di minoranza che bene farebbe a chiedere scusa non gia’ all’amministrazione ma all’intera citta’ cui propina con cadenza ossessiva notizie tendenziose pur di assicurarsi il suo briciolo di visibilita’!! Ribadiamo con forza e determinazione che continueremo a sostenere questo sindaco e la sua maggioranza con l’obiettivo di sempre: continuare con l’azione politica intrapresa!!!

I consiglieri comunali                                         gli assessori

Alfonso Di Giorgio                                              Rosa Minichino

Eleonora Misso                                                   Enzo Giardullo

Raffaele Elveri                                                    Rosaria Autieri

Gennaro Della Porta                                          Angelo Cervone

Massimo Russo                                                   Rocco Russo

Arturo Vislino

Antonio Russo

Francesco Ragozzino

Andrea Villano

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, PSI, Espedito Ziello entra nel consiglio nazionale del partito. Presenza socialista sul territorio e rilancio dell’azione amministrativa locale

14:13

PSIOrta di Atella. In occasione del Congresso Nazionale Straordinario del PSI (Partito Socialista Italiano) celebrato a Roma in quest’ultimo fine settimana, che ha visto la conferma del segretario nazionaleOn. Riccardo Nencini, c’è stata anche la nomina, come componente casertana,nel Consiglio nazionale del Partito, diEspedito Ziello, dirigente provinciale e segretario della sezione PSI di Orta di Atella.

Ringrazio vivamente- dichiara il segretario E. Ziello– oltre i compagni ortesi, anche quelli dell’intera provincia, per la fiducia ripostami.

L’Essere Socialista, mi ha da sempre indotto a lavorare per il partito e con il partito.

Proverò insieme agli altri compagni casertani nominati nel Consiglio Nazionale, a rappresentare indistintamente le istanze di tutta la provincia.

Sicuro che solo una mentalità di “squadra”, dove si lavora in completa sinergia tra le parti e nel rispetto dei ruoli, può portare il PSI ad una crescita e maturità in Terra di Lavoro.

Le ultime vicissitudini politiche nazionali anche all’indomani dell’esito referendario, hanno imposto una importante riflessione politica.

Usciamo dal Congresso di Roma, con la consapevolezza dell’esigenza di una marcata presenza socialista nell’attuale sinistra italiana.

Il divorzio breve, le unioni civili, il registro unico automobilistico, il nuovo codice degli appalti, la lotta alla ludopatia, la no-tax area nei luoghi del terremoto, sono battaglie politiche condotte e vinte dai socialisti negli ultimi anni.

Il Psi non voterà in Parlamento il decreto legge che abolisce i voucher, se non saranno previste soluzioni alternative per evitare il lavoro nero sui mini-lavori.

Così come i Socialisti si batteranno per il no-alla privatizzazione di poste e treni regionali;

per il reddito di solidarietà attiva legato ad attivitàsociali; per il voto ai sedicenni per le amministrative;

per il testamento biologico e per gli sgravi fiscali ad aziende che assumono e sono locate in Italia.

Azioni politiche ed amministrative di Sinistra, come quelle intraprese in Regione Campaniadal nostro leader On. Enzo Maraio, non ultime la tutela della sicurezza e prevenzione sui posti di lavoro e la stessa proposta di dichiarazione anticipata di trattamento.

Così come la federazione provinciale di Caserta, sotto la fervente guida della Prof. Marialuisa Chirico, si sta’ battendo tra l’altro per la tutela del Museo Campano di Capua, e si batterà fortemente per la bonifica e la prevenzione nella Terra dei Fuochi, come perla questione giovanile in Terra di Lavoro.

I Socialisti amano caratterizzarsi per scelte esclusivamente politiche, le stesse – dichiara sempre il segretario Ziello – che ci spingono a sostenere l’attuale maggioranza amministrativa ad Orta di Atella.
Coerentemente rispettosi dell’impegno assunto in campagna elettorale, crediamo fortemente nel bisogno di scrivere una nuova pagina politica, basata principalmente sul confronto e rispetto dei ruoli.
In quest’ottica è spiegata anche la nostra presenza all’interno dell’esecutivo, con l’Assessore con delega alla Cultura e al Personale, Angelo Cervone, impegnato attivamente  in iniziative di grande spessore tese alla rivalutazione della cultura atellana, così come anche l’impegno per la tutela dell’antico Municipio di Atella.
Mentresul fronte personale dell’Ente Comune, è stato completato l’iter per il rilevamento delle presenze sul lavoro con il metodo d’impronta biometrica, e si è ridata dignità agli Lsu (lavoratori socialmente utili) redigendo un apposito regolamento che ne disciplina l’operato.
Un impegno concreto ed operativo che va’ associato a quello del nostro consigliere delegato all’urbanistica Antonio Russo, che sta’ impegnandosi con vemenza, sollecitando l’attuale amministrazione per un netto cambio di tendenza in questo settore.
Lacontinua ed insistente richiesta dell’insediamento della Commissione Sismica (L.R.16/14 e succ.),  ed un ampliamento dell’ufficio urbanistica con nuove figure professionali, sono due delle prerogative dell’azione consiliare.
Attendiamo l’ufficialitàin Consiglio Comunale dellacertificazioneda parte del MEF (Ministero Economia e Finanza) per l’ipotesi di Bilancio stabilmente riequilibrato, indicato come “passaggio chiave” per il proseguimento delle attività, poiperò non daremo più“proroghe” per un rilanciodefinitivo dell’azione di governo locale.

C’è bisogno, insieme ad un cambio di mentalità, di continuare a dare risposte importanti e concrete, così comein campo urbanistico anche in quello ambientale, sociale, e per quanto concerne lo stato degli impianti sportivi locali.
Come Segreteria, insieme alla rappresentanza amministrativa, abbiamo chiesto confronti diretti con il Sindaco e all’attuale Assessore alle finanze, anche per la questione tributi.
Convenendo che sia fondamentale unincremento della raccolta differenziata, attualmente a percentuali basse; una definizione “oculata” dei costi del sistema di raccolta e delle modalità di smaltimento dei rifiuti. Ed in quest’ottica s’inquadra anche il progetto contro l’evasione tributipromosso dal nostro consigliere comunale in concertazione con il Comando dei Vigili Urbani, l’Ufficio Suap locale e quello Tributi, che punta ad un capillare censimento di tutte le utenze presenti sul territorio, per combattere questogravoso rischio. Solo così facendo, potremmo beneficiare almeno nei prossimi anni, di una sostanziale riduzione della pressione fiscale, nel pieno interesse della nostra collettività.
Siamo inoltre sempre pronti, -conclude il segretario Ziello – ad un tavolo di confronto politico con tutti i partiti, le associazioni locali, che si rivedono in una visione Riformista del nostro territorio.
Contrari da sempre ad ogni forma di personalismo esasperato, riteniamo che un progetto politico condiviso di riformismo, possa essere la linea guida da affidare a questo paese.
Sicuri che l’interesse dei Socialistisaràsempre e solo quello di lavorare per il bene comune, per il bene della nostra gente.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4