Notizie in evidenza

Cesa C’è: “Siamo dalla parte dei lavoratori DHI. Il lavoro è dignità, non carità”

19:22 Cesa. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico cesano “Cesa C’è”. Abbiamo letto con interesse e curiosità i comunicati ufficiali dell'Amministrazione comunale sulla raccolta parziale dei rifiuti e sulle contestazioni fatte alla società DHI SpA dal responsabile dell'Utc di Cesa, “per giungere alla applicazione delle penalità previste dal contratto di appalto”.   Pochi minuti fa abbiamo appreso via social la convocazione per domani alle ore 10.00, presso la sede comunale, della società “al fine di risolvere le problematiche emerse in materia di raccolta rifiuti”.   Quattro giorni di disservizi, quattro comunicati e nemmeno una parola per i lavoratori che si occupano della raccolta dei rifiuti e dello spazzamento delle strade a Cesa.   Uomini, cittadini e contribuenti (che pagano le tasse come tutti noi) che in 80 giorni di lavoro hanno percepito la miseria di appena 700 euro.   Stiamo prendendo nota delle giuste lamentele dei cittadini ai quali l'Amministrazione e l'ufficio comunale preposto devono rendere conto della difficile situazione che si è venuta a creare.   Faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità ma ci teniamo a chiarire subito un aspetto importante di questa vicenda che non è emerso dai comunicati: i lavoratori non stanno facendo alcun capriccio e non sono dei lavativi.   La loro protesta è legittima ed è figlia di mesi e mesi di lavoro in condizioni difficili a bordo di automezzi tutt'altro che in buone condizioni e senza una decorosa sede operativa sul territorio di Cesa prevista dal contratto per il servizio integrato di igiene urbana e ambientale.   Se le strade di Cesa non sono state invase dai rifiuti ogni volta che le maestranze impiegate sul cantiere dei servizi Ambientali del Comune di Cesa hanno dovuto attendere per ricevere il sudato stipendio è solo per il loro attaccamento al lavoro e al paese e per la disponibilità e la buona volontà mostrate unitamente al responsabile di cantiere Marcellino Fabozzi.   In una delle note stampa dell'Amministrazione è scritto testualmente: “considerato che la situazione è divenuta ormai insostenibile, si sta ipotizzando la risoluzione del rapporto contrattuale, previa verifica della sussistenza delle condizioni giuridiche”.   Staremo a vedere. E' giunto il momento di far sapere ai cittadini quello che non è stato rispettato del Capitolato speciale d'appalto, cosa ha rilevato l'Utc nell'esercizio dell'attività di vigilanza e del potere ispettivo che gli competono e perché solo ora stanno emergendo tutte queste criticità.   Cesa C'è chiede chiarezza all'Amministrazione e agli uffici competenti, nell'interesse dei cittadini che meritano un paese pulito a fronte delle tasse che pagano e delle maestranze DHI la cui dignità non può essere né spazzata né smaltita né calpestata.
FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella. “Danzaterapia” per i “Bambini simpatici e speciali ”

19:02 Orta di Atella.  Proseguono senza sosta le attività dell’associazione “Bambini simpatici e speciali ”.  La realtà associativa, presieduta da Michele Pisano, che ha come scopo e obiettivo principale l’integrazione e il pieno inserimento delle persone disabili ed autistiche nella comunità territoriale di Orta di Atella,  sarà presto impegnata in un progetto di “danzaterapia” sotto la supervisione di Delia Pellino, maestra del “Centro Studi Danza Paquita”di Sant’Arpino. “La danzaterapia- dichiara Delia Pellino - è un progetto che verrà intrapreso con i bambini dell’associazione “Bambini simpatici e speciali” di Orta di Atella . La “danzaterapia”  è una disciplina pedagogica e terapeutica orientata a promuovere l’integrazione fisica, emotiva, cognitiva e relazionale offrendo l’opportunità di esprimere le emozioni attraverso il movimento corporeo.  E’ rivolta a bambini, adolescenti, adulti e trova da tempo importanti applicazioni educative e riabilitative con persone che hanno difficoltà relazionali  superando i blocchi emozionali, la rigidità della postura, le paure del contatto con gli altri, le difficoltà di relazione con se stessi e con il proprio corpo. Questa attività permette di sperimentare la dimensione del gruppo proponendo una modalità positiva dello stare insieme. Educa all’osservazione e al confronto. La mia esperienza mi ha insegnato che con la danza siamo in grado di abbattere il disagio individuale e collettivo.  Sono un’insegnante di danza qualificata e riconosciuta dall’ente nazionale delle attività sportive ( CONI). Mi occuperò dei bambini dell’associazione, ci incontreremo una volta a settimana presso  la mia scuola. Sarà per loro una esperienza unica. Tutti i bambini avranno la possibilità di esibirsi  attraverso saggi e spettacoli che preparerò durante il percorso. Li travolgerò in un modo e in un mondo per loro sconosciuto, che porterà ai loro cuori tanta felicità e tanti sorrisi”.     
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa. Al via il rinnovo della commissione pari opportunità

18:50 Cesa    Su proposta dell’Assessorato alle Pari Opportunità, retto da Giusy Guarino, è stato pubblicato l’avviso per il rinnovo della Commissione consiliare “Pari Opportunità”. Vista la recente modifica del regolamento che disciplina questo organismo, si dovrà provvedere ad una nuova nomina dei componenti. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Preti Gay. Francesco Mangiacapra invia un dossier su 50 sacerdoti omosessuali

7:35 Francesco Mangiacapra, l'ex-avvocato napoletano diventato gigolò e passato alle cronache per aver denunciato pubblicamente le tristi vicende sessuali di alcuni sacerdoti, torna a far tremare la curia e lo fa questa volta svelando i nomi e i vizi di oltre cinquanta preti gay del mezzogiorno. Mangiacapra è in possesso di un dossier di 1300 pagine contenente nomi, cognomi, telefoni, contatti, fatti e soprattutto prove: un vero e proprio dossier in cui "scheda" oltre cinquanta tra sacerdoti e seminaristi viziosi. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa. Terzo giorno di raccolta parziale dei rifiuti, l’Amministrazione Comunale valuta risoluzione del rapporto con la DHI

16:12 Cesa    Dopo il terzo giorno consecutivo di disservizi, l’Amministrazione Comunale sta valutando la sussistenza delle condizioni giuridiche per addivenire ad una risoluzione del rapporto con la Dhi SpA. Anche questa mattina vi è stata una parziale raccolta dei rifiuti, a seguito del ridotto numero di personale in servizio. Da parte dell’ufficio preposto sono scattate le nuove contestazioni, per giungere alla applicazione delle penalità previste dal contratto di appalto. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo. Aggressione alla maestra. La solidarietà di Primavera Succivese “La scuola è il futuro”

14:51
Succivo     Riceviamo e pubblichiamo dal Gruppo di Primavera Succivese.
"Il mestiere dell'educatore è la forma più alta dell'amore per l'umanità. 
Solidarietà ai docenti che, pur nei loro limiti umani, ogni giorno affrontano questa battaglia e, in questi tempi tristi di barbarie, sono anche mortificati. 
E solidarietà ai bambini, costretti ad assistere, loro malgrado, alle "prodezze" di noi adulti.
Auspichiamo che questo episodio, accaduto a Succivo, ultimo di una lunga serie in Italia, non pregiudichi il necessario dialogo scuola/genitori, che, pur nell'ambito del rispetto delle regole generali e del principio di autorità, è fondamentale per la crescita dei nostri figli, a loro volta futuri cittadini e futuri genitori.
Un abbraccio alla cara maestra ed a tutti i suoi alunni".
FacebookTwitterGoogle+Share

Choc a Succivo. Mamma aggredisce e picchia maestra della materna all’interno della scuola

7:55 Succivo      Choc alla scuola materna. Una donna ha picchiato la maestra della figlia, perché questa le aveva consigliato di fare le stanghette in un certo modo. Stando a quanto riporta l'edizione on line de "Il Mattino", la maestra, R.B., 35 anni, alla presenza di altri genitori e di diversi piccoli alunni, è stata sbattuta con la testa contro la parete per diverse volte, tanto che sul posto è stato costretto ad intervenire il personale del 118, mentre nella notte, stante il permanere del dolore al capo, la donna si è rivolta ai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale «San Giuseppe Moscati» di Aversa, che hanno escluso conseguenze più gravi. Le colleghe della vittima dell’aggressione sono, comunque, in apprensione perché R.B. potrebbe essere incinta e l’aggressione potrebbe aver causato danni. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa. Secondo giorno di raccolta parziale dei rifiuti, nuove multe alla DHI

16:02 Cesa    Per il secondo giorno consecutivo si è registrata una raccolta parziale dei rifiuti. Per questa ragione sono scattate nuove multe, comminate dal Responsabile dell’Utc del Comune di Cesa ing. Luigi Massaro, nei confronti della società DHI SpA che svolge il servizio di raccolta. Vetro, Carta e Cartone erano i materiali che, da calendario, dovevano essere raccolti. Anche oggi non è stato effettuato il servizio di spazzamento delle strade cittadine e si è registrata una scarsa presenza di Operatori Ecologici. Erano presenti 6 operai a fronte dei 13 previsti in contratto. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Domenica prossima si terrà l’UNPLI DAY

15:55

Caserta    Si terrà domenica 25 Febbraio, l'UNPLI DAY, la giornata del tessaramento organizzato dall'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia. L' vuole rappresentare un momento importante per le Pro Loco Casertane. Infatti, durante la Giornata del Tesseramento, le Pro Loco della Provincia di Caserta apriranno le loro sedi a tutti coloro che vogliano conoscere le attività che si svolgono durante l’anno, a semplici curiosi ed a cittadini pronti a mettersi in gioco per il proprio paese. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Uomo si uccide lanciandosi sotto un treno in corsa.

13:39 Sant'Arpino    Dramma nella mattinata odierna alla stazione Sant'Antimo-Sant'Arpino. Erano poco prima delle undici quando un uomo si è lanciato sotto un treno in corsa. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo si sarebbe addirittura prima denudato. Sono in corso i rilievi del caso delle forze dell'ordine e della magiustratura. Sospeso il traffico ferrioviario sulla linea che collega Aversa a Napoli Centrale.  
FacebookTwitterGoogle+Share

ELEZIONI. Antonella Marroccella:”La mia candidatura per restituire fiducia a chi l’ha persa e per dare strumenti a chi vuole costruire un futuro migliore”

12:15 SANT'ARPINO. Sarà l'unica candidata di Sant'Arpino a correre per un seggio alla Camera dei deputati alle prossime elezioni politiche del 4 marzo, Antonella Marroccella, 46 anni, contabile, alla prima esperienza politica. La quarantenne atellana è inserita nel listino proporzionale della coalizione ulivista "insieme" (per la provincia di Caserta) che raggruppa il partito socialista, i verdi e l'area civica ed è appoggiata, tra gli altri, dall'ex presidente del consiglio Romano Prodi. "La mia candidatura nasce dall'esigenza di dare voce ad un territorio, quello atellano, che spesso viene bistrattato dagli ambienti politici provinciali e regionali. - ha fatto sapere la Marroccella - Come recita il nostro programma, è urgente riportare la competizione elettorale sui contenuti, sulle idee, sui progetti e sulle persone in grado di rappresentarli e difenderli. Proprio per questo il nostro sodalizio fonde l'esperienza politica con le forze civiche che vivono quotidianamente i territori per restituire fiducia a chi l’ha persa e dare strumenti a chi vuole costruire un futuro di benessere e uguaglianza". La lista "insieme", di stampo socialista-ecologista e con una chiara vocazione europeista, fonda il suo programma sulla valorizzazione delle disegueglianze, specialmente in ambito europeo. "Italia Europa Insieme" (questo il nome completo del sodalizio politico) pone, inoltre, come punto cardine del programma le politiche ambientaliste che, secondo gli ulivisti, possono essere un importante strumento per il rilancio dell'economia e un modo di vivere, di consumare, di muoversi, di produrre coerente con la lotta ai cambiamenti climatici.    
FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 134