Notizie in evidenza – Pagina 122

VIDEO – Succivo, giornate FAI di primavera: Gianni Aversano

14:31
FacebookTwitterGoogle+Share

Speranza e Futuro: “Da Eugenio Di Santo sempre i soliti inciuci all’insegna del fare ammuina”

16:10 13267890_1615900058737317_420203730647271426_nSant'Arpino      Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento Speranza e Futuro per Sant'Arpino.

"Dopo il grande successo delle giornate di primavera del FAI dopo la presenza di centinaia di scolaresche per le strade del centro storico, dopo l'impegno di tutto il paese per la valorizzazione del patrimonio artistico comunale, invece di stare a rinsaldare quel vincolo di appartenenza che dovrebbe contraddistinguere un paese maturo ci ritroviamo a registrare le solite fangose affermazioni del solito discutibile individuo che continua nel suo gretto personalismo alla spasmodica ricerca della contrapposizione a tutti i costi. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Area Atellana, violata pericolosamente la legge Scelba all’ex Municipio di Atella: bambini vestiti da balilla che, sorridenti, fanno il saluto fascista

15:28

index2Area atellana. Premettendo che il weekend FAI atellano è stato straordinario e un doveroso plauso va fatto a tutti quelli che hanno collaborato per la buona riuscita dell'evento che ha avuto nel complesso, indubbiamente, un bilancio positivo.

Imbattendomi questa mattina nelle diverse pagine facebook locali per cercare qualche foto da mettere sul servizio video di atellanews dedicato alla due giorni, ho fatto un'agghiacciante scoperta. Nello spazio antistante l'ex municipio di Atella di Napoli, nell'ambito degli spettacoli messi su dalle scuole, qualche docente ha deciso di coinvolgere alcuniindex1 studenti in una rievocazione storica legata al ventennio fascista, tutti vestiti da balilla e con saluto romano annesso.

Ora noi possiamo stare a discutere dell'improbabile valenza storica dell'accaduto, ma un docente deve, innanzitutto, attenersi alla vigente legislazione nel suo compito primario di formatore ed educatore. Evitando inutili giri di parole e sterili pontificazioni, quanto è successo è ILLEGALE. E' apologia del fascismo, senza se e senza ma. La legge Scelba (645/1952) sanziona chiunque promuova od organizzi sotto qualsiasi forma, la costituzione di un'associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità di riorganizzazione del disciolto partito fascita, oppure chiunque pubblicamente esalti esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche.

Attendo, in primis da cittadino, maggiori delucidazioni sull'accaduto dalla docente che ha organizzato l'evento e dal suo Dirigente Scolastico.

                                                               Idio Maria Francesco Urciuoli

 
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Di Santo risponde a Velardi:”probabilmente, a seguito di qualche ordine di partito, sei stato obbligato a rimangiarti tutto”

14:47

disantoSant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo da Eugenio Di Santo, Presidente gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Leggiamo con stupore il comunicato del neo Presidente dell’ATO, Antonello Velardi, in riferimento al mio intervento sulle sue dichiarazioni rilasciate alle pagine de “IL MATTINO”. Nel comunicato, Velardi afferma di non voler essere tirato in ballo nella polemica politica santarpinese, perché le sue dichiarazioni sarebbero state travisate e strumentalizzate. Il Velardi, riferendosi all’altro candidato alla presidenza dell’ATO, nell'articolo del 21 marzo 2017, dichiarava: "Munno si è candidato perché cercava una poltrona. E' un vecchio arnese della politica, LO HANNO VOTATO QUELLI COME LUI. Il voto è stato su due modi diversi di intendere l'impegno pubblico: da una parte chi lavora per gli altri, dall'altra chi fa i fatti suoi". (come si evince dalla foto)

A seguito di queste dichiarazioni, mi sono limitato a far notare che tali parole erano indirizzate anche nei confronti del delegato santarpinese Elpidio Del Prete, visto che faceva parte degli elettori di Munno, e quindi chiedevamo un intervento al Sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana.velardi1

Velardi incalza ancora dichiarando: “E’ sbagliato e, soprattutto, non è corretto. Non si possono usare mie espressioni, decontestualizzandole. Spero che Di Santo abbia la cortesia di chiedere scusa”.

A questo punto, dopo la tua clamorosa marcia indietro e dopo che ti sei rimangiato quanto da te affermato, le scuse dovresti farle proprio tu. E non a me, ma in primis al giornalista che ha riportato quanto da te affermato, e poi a tutti i lettori de Il Mattino. Soprattutto perché pensavo di avere a che fare con un giornalista intellettualmente onesto visto la tua caratura e la tua storia. Ma probabilmente, a seguito di qualche ordine di partito, sei stato obbligato a rimangiarti tutto.

FacebookTwitterGoogle+Share

Polemica Ato- Del Prete. Il sindaco di Marcianise Velardi: “Di Santo ha strumentalizzato le mie dichiarazioni. Aspetto le sue scuse”.

13:59

velardiMarcianise/ Sant'Arpino      Ci tiene a non essere tirato in ballo nella polemica politica santarpinese il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi. Dopo la strumentalizzazione di un suo intervento da parte dell'ex primo cittadino di Sant'Arpino, Eugenio Di Santo,Velardi, con un post apparso sulla propria pagiona facebook, chiede le scuse e soprattutto invita l'ex sindaco a non mettere in correlazione le polemiche in seno all'Ato con quelle prettamente locali. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Giornate FAI: Legambiente si prende tutto il merito, ma chi li ha visti?

13:04

casalediteverolaccio2Succivo. Finite le giornate del FAI che hanno visto il nostro Comune fra i siti scelti quest'anno. Si apre, però, secondo me, un momento di riflessione, che non dovrebbe restare polemica sterile, ma spunto per migliorare e migliorarsi. Numerose associazioni di Succivo hanno partecipato attivamente alla realizzazione delle giornate, impegnandosi e offrendo gratuitamente (anzi, rimettendoci economicamente con le proprie risorse) tempo ed energie. Nella fattispecie, quello di cui vorrei parlare è il sito di Teverolaccio, che ha visto collaborare gioiosamente le associazioni LiberaMente Onda, ArteNova e Un cavallo per amico. Nessuno si è risparmiato, e a Beniamina Cariddi va un ringraziamento personale e - credo - comunitario. Come al solito, però, non sono mancati i soliti maniaci del protagonismo. Lasciando stare le rievocazioni storiche sulle vicende del Casale e sull'assegnazione a Legambiente, trovo vergognoso il fatto che si utilizzino le "forze" che un'associazione del genere può avere, e i relativi contatti, che gli permettono di attirare l'attenzione di un operatore del Tg3 (non so chi sia, ma me ne accerterò e girerò le rimostranze, per quello che può contare), prendendosi in esclusiva i meriti di un'iniziativa in cui la loro presenza onestamente è stata notata solo dagli avventori della Tipicheria. Non si consente la realizzazione di un servizio televisivo senza citare tutti quelli che hanno materialmente lavorato per la riuscita dell'iniziativa. Non si parla di un Ecomuseo che nelle giornate del FAI c'entrava poco e niente, ignorando il lavoro e l'impegno di tutti quelli che, per giorni, si sono preoccupati che tutto andasse nel modo giusto lavorando fino a tarda sera senza ricevere dai rappresentanti di Legambiente il minimo aiuto.La questione casale di Teverolaccio deve essere necessariamente, e quanto prima, affrontata e risolta. Le tantissime associazioni attive sul territorio meritano lo stesso spazio, avendo dimostrato, ripetutamente e concretamente, di saper e voler fare molto di più per il paese. A chi avesse guardato il TG3 di sabato sera, vorrei ribadire un concetto: la Tipicheria ha come unico "merito" quello di trovarsi all'interno del Casale. Se il sito è stato ripulito, allestito, animato affinchè tanta gente potesse "riscoprirlo", è grazie ai tanti volontari che ci hanno lavorato nei giorni scorsi.

Mariateresa Belardo

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa. Lotta all’abusivismo. Operazione dei vigili al cimitero comunale

20:11

cimitero-cesa-800x445Cesa    Task force del locale comando dei vigili urbani nella lotta all’abusivismo a Cesa. Gli uomini della polizia municipale, diretti dal comandante tenente Alfonso Errico, con la collaborazione dei vigili ausiliari hanno condotto un controllo nel cimitero cittadino per contrastare il fenomeno dei rivenditori non in regola con i permessi. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa. Garante dei Disabili. Il Presidente del Consiglio Comunale Mangiacapra “Dal Movimento Cinque Stelle bassa speculazione politica”.

17:57

comune-di-cesaCesa   Il presidente del Consiglio Comunale di Cesa, Domenico Mangiacapra, interviene sulla nomina del garante dei disabili, provvedimento all’ordine del giorno della prossima seduta del consiglio comunale. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Il sindaco Enzo Guida a Napoli alla manifestazione col ministro Claudio De Vincenti.“ Più finanziamenti e meno burocrazia per far ripartire il territorio”

16:18

Guida NapoliCesa   Il primo cittadino di Cesa, Enzo Guida, è intervenuto questa mattina al Teatro Sannazzaro di Napoli nel corso della manifestazione del Partito Democratico “La Campania fa la Forza”, a cui ha partecipato anche il Ministro per il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti.

Nell’introdurre l’intervento del sindaco Guida, il moderatore dell’evento ha ricordato le recenti intimidazioni subite dall’esponente politico, a cui ha fatto seguito la decisione di disporre la sorveglianza sotto la sua abitazione.

Guida ha rammentato i momenti salienti di tale episodio per poi concentrarsi su alcuni aspetti critici che si trova ad affrontare nella gestione quotidiana del Comune. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Maxi operazione dei carabinieri fra Orta e Succivo

15:57

elicottero-carabinieriOrta di Atella /Succivo     Operazione in grande stile delle forze dell'ordine in alcuni edifici lungo la strada che  collega Orta di Atella e Succivo. Sono stati all'incirca 50 i militari dei carabinieri armati che hanno perquisito case ed uffici alla ricerca di alcune persone. Nel corso dell'operazione è stato utilizzato anche un elicottero che volava a quota molto bassa. Il blitz è durato all'incirca un'ora.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Paura in Via Massimo Troisi. Auto si schianta contro macchine in sosta

8:06

Polizia-incidente-stradaleSant'Arpino      Paura  ieri sera nel comune atellano. Un uomo si è schiantato con la sua vettura contro le auto in sosta davanti a un locale nei pressi di Via Massimo Troisi. Non chiara la dinamica del sinistro: il conducente è finito contro le altre macchine dopo una manovra improvvisa, effettuata probabilmente per schivare un ostacolo. Una volta sentito l'urto i clienti del bar che avevano parcheggiato proprio nei pressi del locale, sono fuori dall’attività commerciale per vedere cosa stesse accadendo. Molti si sono sincerati delle condizioni del proprio veicolo, mentre l’automobilista è uscito dall’abitacolo in buone condizioni.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 120 121 122 123 124 198