ATTUALITA’ – Pagina 3

Sant’Arpino, consegnato questa mattina il premio “amici orti urbani” 2017 ai volontari di via Martiri Atellani

19:04

premiatialfredoSant’Arpino. Così come l’anno scorso, anche quest’anno il “Gruppo Ciclisti Urbani” e l’associazione “Amici Orti Urbani” hanno premiato, questa mattina, chi si impegna quotidianamente per la pulizia ed il decoro di via Martiri Atellani.

Il premio, questa volta, è andato ai signori Gaetano Lampitelli e Maria Grazia Di Foggia che, giornalmente, tengono pulito il loro tratto di strada provvedendo, in maniera del tutto volontaria e gratuita, allo spazzamento, al lavaggio e, talvolta, a piccoli interventi di manutenzione necessari a rendere decorosa una delle principali arterie del territorio atellano.

  “Con queste premesse – fanno sapere dalle associazioni che hanno assegnato i premi – abbiamo voluto premiare, simbolicamente, due persone che quotidianamente operano su via Martiri Atellani, troppo spesso dimenticata da chi si occupa della pulizia e dello spazzamento delle strade. Sarebbe interessante dare seguito all’evento di oggi, che si ripete per il terzo anno consecutivo, magari prevedendo sconti e agevolazioni in tema di tasse sui rifiuti, così da incentivare tutta la popolazione ad assumere un comportamento rispettoso della natura e dell’ambiente che ci circonda.

Ai due sono stati donati dei portachiavi da muro realizzati interamente con materiale da riciclo.premiatialfredo2

premiatialfredo3

 

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, incontro sulla mensa scolastica, i genitori:”i nostri figli non mangeranno a scuola senza le necessarie condizioni di sicurezza”

19:43

incontro mamme 2Sant’Arpino. Un gruppo di genitori, prevalentemente mamme, ha sfilato questa mattina in segno di protesta per la presunta scarsa qualità del cibo servito ai piccoli studenti delle scuole dell’infanzia di Sant’Arpino dalla nuova ditta affidataria del servizio di refezione scolastica del comune. Le mamme sono partite dai rispettivi plessi scolastici frequentati dai propri figli e sono arrivate nel palazzo Ducale dove sono state incontrate dal sindaco e da alcuni amministratori nella sala convegni.

Per fare chiarezza, la ditta aggiudicatrice della gara d’appalto sulla mensa, così come stabilito dalla determina n°25 del 4 maggio 2017, firmata dalla responsabile area politiche sociali e pubblica istruzione, Silvana Esposito, è la ditta “Quadrelle 2001 Cooperativa Sociale” sita in Quindici (AV), che ha offerto un ribasso percentuale dell’11,53% ed un costo, per ogni singolo pasto, di € 2,36 iva inclusa (scorporando l’iva, del 4% sulle mense scolastiche, la cifra è di € 2,26). Il servizio mensa è partito il 15 maggio e avrà una durata di nove mesi, ergo la scadenza naturale del servizio sarebbe il 15 febbraio 2018. La spesa presunta complessiva è, secondo il documento, di € 170.000.000.

A discutere con il folto gruppo di genitori, accompagnati dal Presidente del Consiglio d’Istituto Vito Pellino, il Sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, l’assessora alla pubblica istruzione, Loredana Di Monte, l’assessore all’edilizia scolastica, Giovanni D’Errico e la Dirigente Scolastica Maria Debora Belardo (giunta successivamente).

I genitori, rappresentati da Vito Pellino, hanno consegnato un documento al sindaco in cui hanno comunicato che, a far data dal primo giugno e fino a quando il servizio di refezione non ritorni a garantire le necessarie condizioni di sicurezza, soprattutto con la preparazione dei cibi all’interno della cucina del plesso Cinquegrana, i propri figli consumeranno esclusivamente i pastiincontro mamme portati da casa. I genitori, firmatari del documento, inoltre si assumono la responsabilità circa la qualità e la corretta conservazione dei suddetti pasti. 

Il sindaco, nel suo intervento, ha chiarito alcuni punti importanti riguardo il capitolato della gara in oggetto e riguardo l’azione dell’amministrazione comunale in merito al problema, non scevro, però, da qualche lieve imprecisione. Inizialmente ha spiegato di aver presentato 5 contestazioni formali e di aver sanzionato due volte la ditta ma, successivamente, ha chiarito che le contestazioni valide, per ora, sono solo due (una riguardo il mancato rispetto dell’orario e una riguardo il mancato rispetto del menu) poichè la ditta ha 5 giorni per rispondere.

Ha chiarito un importante punto riguardo il contratto che, in base alla normativa vigente, non è stato ancora firmato poichè devono intercorrere 30 giorni dall’affidamento del servizio. Successivamente è stato invece specificato che il termine per la firma del contratto è il 15 giugno 2017, a 30 giorni dal 15 maggio, data in cui la “Quadrelle 2001 Cooperativa Sociale” ha iniziato materialmente il servizio di refezione scolastica.

Alcuni genitori hanno esposto le diverse problematiche del servizio, come la poca attenzione dei pasti per i celiaci o le porzioni ridotte e hanno dichiarato che da settembre vogliono che il servizio di refezione scolastica sia affidato ad un’altra ditta.

mensa scolastica 2Dell’Aversana ha dato la disponibilità a formare una commissione che provi materialmente i pasti della mensa durante tutta la settimana prossima, formata da due mamme, un tecnico della ditta affidataria e due amministratori. Ha espresso, inoltre, la sua delusione per la visita dei NAS che hanno analizzato l’aspetto formale e non sostanziale e ha detto di aver chiesto il sopralluogo dei NAS anche nel centro di cottura situato ad Orta di Atella. Ha inoltre promesso che, al 99%, da lunedì la ditta dovrà cucinare in loco, presso la cucina ubicata nel plesso Cinquegrana. Alle domande delle mamme riguardo la possibilità di analizzare il cibo autonomamente ha risposto che l’analisi del cibo, per essere avvalorata giuridicamente, deve essere effettuata da un organismo riconosciuto come arbitro da entrambi i contendenti, nessuna prova ha valore senza la verifica della controparte, così come stabilito dalle norme di garanzia dello Stato Italiano dal 1861.

Infine, è intervenuta la preside, Maria Debora Belardo, che ha dato piena disponibilità ad anticipare l’orario di uscita della scuola dell’infanzia alle 12:00 per permettere ai bambini di pranzare a casa. Sulla questione del “pasto domestico” ha dichiarato, invece, che sta valutando insieme ai suoi legali quest’opzione perchè la soluzione non è di facile attuazione.

Idio Maria Francesco Urciuoli

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Cesa, presentazione dell’Asprinium Festival 2017: 9, 10 e 11 giugno in piazza De Michele

18:28
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, grande partecipazione per il decennale della mostra degli oggetti elettrici di Luigi Guida

15:29
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, arrestato custode del cimitero: chiedeva illecitamente somme di denaro ai familiari dei defunti

12:36

cimitero-cesaI carabinieri della stazione di Cesa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, nei confronti del custode del cimitero di Cesa, Raffaele Marrandino, accusato di tentata concussione e concussione aggravata. L’ordinannza è stata emessa dal gip del tribunale di Napoli Nord.

Il Marrandino, secondo l’accusa avvalorata dal giudice, abusando della sua qualità di incaricato di pubblico servizio, richiedeva illecitamente somme di danaro ai familiari dei defunti, le cui salme dovevano essere riesumate per essere traslate nell’ossario.

Le indagini sono partite dalla denuncia sporta da uno dei familiari, al quale era stata richiesta, in occasione dell’esumazione della salma del padre, un’ulteriore somma oltre quella da corrispondere in base alla tariffa comunale.

Le dichiarazioni venivano, quindi, suffragate da quelle raccolte da persone informate sui fatti, tra le quali, quelle di un altro dipendente cimiteriale.

Le accuse rivolte all’indirizzo del custode erano riscontrate anche dagli elementi indiziari già precedentemente raccolti dai carabinieri in altro procedimento, all’epoca definito con decreto di archiviazione non avendo i denunzianti riportato precise circostanze nei confronti dell’indiziato o avendo, in un caso, la parte offesa ritrattato le accuse formulate attraverso le pagine di un social network.

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, grande attesa per la seconda edizione dell’Atella Sound Circus al via sabato 3 giugno

10:12

Atella Sound CircusSuccivo. Musica e arte di strada a Succivo (Caserta) in occasione della seconda edizione dell’“Atella Sound Circus”, il festival organizzato dalle associazioni culturali Artenova ed Artisticàmente nella suggestiva corte medievale del Casale di Teverolaccio.

Trapezisti, giocolieri, sputafuoco, trampolieri, artisti di strada, spettacoli di danza e tanta musica live in programma quest’anno, per un palinsesto di eventi variegato ed adatto a tutti.  La manifestazione che si svolgerà sabato 3 e domenica 4 giugno, vedrà esibirsi sul palco principale gruppi come Folkabbestia, Daniele Sepe – Zattera Capitan Capitone, Roberto Ormanni & Quartet, Victor Zeta & Lautari Din Rosiori.

Negli spazi del casale inoltre per tutta la durata del festival si svolgeranno attività di live painting, trucca bimbi, spettacolo equestre, giochi d’intrattenimento per bambini, mercatini, punti ristoro, e per gli appassionati di ballo, sarà allestita un’apposita area tango.

L’evento, ad in ingresso gratuito, è patrocinato dal comune di Succivo e finalizzato alla valorizzazione delle periferie atellane mediante la creazione di nuovi spazi di aggregazione sociale.

FacebookTwitterGoogle+Share

Il comune di Cesa aderisce ufficialmente alla manifestazione del 23 maggio a Caserta sui problemi della Provincia

8:49

enzoguida_cesa-e1443625656843Cesa     L’amministrazione comunale ha deciso di aderire ufficialmente alla manifestazione che si terrà il 23 maggio a Caserta sui temi dei problemi della Provincia di Caserta. L’invito è stato formulato dal Coordinamento Provincia di Caserta in difesa dei servizi alla cittadinanza, costituito nell’Assemblea dei lavoratori della Provincia di Caserta, convocata dalle Organizzazioni Sindacali unitarie, con il quale si chiede la partecipazione dei comuni alla manifestazione provinciale che si terrà a Caserta. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domenica mattina all’Istituto Mondo convegno per i 10 anni della mostra degli oggetti elettrici di Luigi Guida

19:57

mostraluigiguidaSant’Arpino. Si terrà domenica mattina, alle ore 10:30 presso l’Istituto “Mondo Libero” (via Montale, 19, Sant’Arpino) un convegno per celebrare i primi 10 anni dell’importante esposizione di oggetti elettrici di Luigi Guida, unica nel suo genere.

Alla discussione partecipareanno, oltre a Luigi Guida, elettricista-collezionista proprietario dei pezzi della collezione, l’onorevole Enzo Maraio, consigliere regionale PSI, l’onorevole Luigi Bosco, consigliere regionale Campania Libera e Marco Riccio, segretario regionale PSI.

“La mia passione per gli oggetti elettronici nacque negli anni 80 , quando l’Irpina fu rasa al suolo da un terribile terremoto – ha dichiarato di recente Guida in un’intervista al periodico “Il fatto di Scusate il Ritardo” –  Io lavoravo come elettricista e partecipavo al piano di ricostruzione della città. Fu allora che ebbi modo di esplorare le case colpite dal terremoto ed imbattermi in tutta una s18485702_1438542976220506_2795791895032550481_nerie di oggetti elettronici che oggi fanno parte della mia collezione. Era un modo per preservare “pezzi della storia” che altrimenti sarebbero rimasti sepolti sotto le macerie.

Gli oggetti che colleziono, mi consentono di divulgare  le rivoluzioni, gli esperimenti e le scoperte scientifiche che si celano dietro ad  un telefono, una radio, una presa per la corrente o di un semplice trapano manuale. Vorrei che tale sapere scientifico fosse messo anche a disposizione degli studenti degli istituti professionali e licei, ma servirebbero strutture adeguate e la collaborazione delle amministrazioni comunali.

Vorrei mettere su un piccolo Museo dell’antiquariato elettrico a S.Arpino – conclude il collezionista – dove tutti i cittadini possano visitare gratuitamente. La mia passione  al servizio della comunità”.

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Orta, grande successo per il convegno “Mens sana in corpore sano” al centro studi “M.Stanzione”

17:49
FacebookTwitterGoogle+Share

Al via la semina della canapa sull’ex municipio di Atella di Napoli

17:07

Semina CanapaArea Atellana        Stamattina un avvenimento insolito e straordinario, che ha riportato indietro le lancette del tempo nello spazio antistante l’ex Municipio Atella di Napoli dove, a partire dalle ore 10.30, si è svolta la semina della canapa, una pianta che è stata per secoli molto diffusa nelle campagne del territorio atellano, lasciando un segno indelebile nel tessuto sociale, economico e culturale. L’iniziativa è nata da una proposta del Sindaco di Sant’Arpino e Presidente della Conferenza dei Sindaci Atellani Giuseppe Dell’Aversana, avanzata nel corso del Convegno sulla coltivazione della Canapa, organizzato il primo maggio, presso il Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” a cura della Presidente del Consiglio Comunale delegata alla Cultura Ivana Tinto, in collaborazione con il fotografo Salvatore Di Vilio, autore del libro “I Giorni della Canapa” e l’Istituto di Studi Atellani, in occasione della Festa del Lavoro. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Romano:”sacchi di rifiuti riposti vicino al campo sportivo, presumibilmente dalla Multiservizi, potrebbero generare roghi dolosi”

12:59

sacchiSant’Arpino. Presentata, questa mattina, una denuncia relativa allo sversamento di rifiuti urbani, pericolosi e ingombranti sull’area adiacente al Campo sportivo “Ludi Atellani” da Nicola Romano, esponente del gruppo politico “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

Di seguito il documento, inoltrato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, al Comando dei carabinieri di Sant’Arpino, alla Questura di Caserta, al Presidente della Provincia di Caserta, al Comando dei Vigili Urbani di Sant’Arpino e al Sindaco di Sant’Arpino.

Io sottoscritto Nicola Romano, intendo sporgere denuncia per lo sversamento di rifiuti urbani nell’area pubblica sita alle spalle del campo sportivo “Ludi Atellani”, in via Baraccone a Sant’Arpino, adibita a parcheggio per il mercato settimanale tutti i venerdì.sacchi2
Pertanto, espongo quanto segue: nella periferia di Sant’Arpino e precisamente alle spalle del campo sportivo “Ludi Atellani” sono stati depositati, in stato di totale abbandono, sacchi neri colmi di rifiuti , plastica e sterpaglie .
Tali rifiuti, riposti presumibilmente dalla “Ecoatellana Multiservizi srl”, potrebbero generare roghi dolosi, nonchè produrre percolato da decomposizione con conseguente esalazione maleodorante e proliferazione di flora batterica patogena.
Si richiama l’attenzione di chi ha l’obbligo di impedire il verificarsi di tali fenomeni nocivi e tutelare la popolazione dall’inquinamento, ancor di più in un’area, come la sacchi3nostra, interessata negli ultimi anni dalle problematiche legate alla “Terra dei fuochi”. Alla data di oggi purtroppo nulla hanno fatto in tal senso, in quanto i rifiuti , nei siti indicati , aumentano in modo esponenziale. Gli organi preposti alla salvaguardia della salute pubblica ignorano, ad oggi, il problema succitato, e non attivano in tempi brevi quei meccanismi di dissuasione , controllo e rimozione dei rifiuti, necessari per non ripetere più questo tipo di fenomeni.

Si allega fascicolo fotografico riportante lo stato dei luoghi dei siti oggetto di sversamento incontrollato dei rifiuti.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 15