PROVINCIA DI CASERTA – Pagina 3

Sant’Arpino, Benessere giovani. Romano:”L’amministrazione utilizza le associazioni santarpinesi per la manovalanza e avvia progetti da 80mila euro con associazioni che non sono di Sant’Arpino”

17:00

SANT’ARPINO. Riceviamo e pubblichiamo da Nicola Romano, esponente politico di opposizione.

"Benessere giovani è (o dovrebbe essere) una straordinaria opportunità per potenziare le politiche giovanili del territorio santarpinese che, grazie al modo di fare di quest’amministrazione comunale terribilmente arretrato, vecchio e per niente partecipativo, sono del tutto assenti. Procediamo con ordine. Alla fine del 2016 il comune di Sant’Arpino recepisce il bando regionale e approva l’avviso pubblico per la ricerca di un partner con cui presentare domanda di finanziamento alla regione Campania per il progetto “Benessere Giovani – Organizziamoci”. Alla chiusura dei termini, prorogati con una determina del settore di riferimento, arrivano otto richieste tra cui sono presenti diverse realtà associative santarpinesi che operano quotidianamente sul territorio santarpinese tra mille difficoltà economiche e praticamente zero aiuti. E' doveroso, da parte mia, precisare che a Sant’Arpino, per l'amministrazione Dell'Aversana, ci sono associazioni di serie A e associazioni di serie B. Associazioni che percepiscono cospicue somme per le attività che svolgono e associazioni che invece non percepiscono niente ma vengono puntualmente coinvolte per la manodopera: nonostante la situazione disastrosa del comune e i pianti continui del sindaco, infatti, quest’anno sono stati stanziati circa 13mila euro per le attività sportive e culturali del territorio: di questi 13000 euro, 5000 euro sono andati all’associazione “Il colibrì” che si occupa dell’organizzazione della rassegna “Pulcinellamente” e 3000 euro sono andati alla Pro Loco, associazione in cui il sindaco Giuseppe Dell’Aversana, tra le altre cose, ricopre la carica di presidente onorario. Tralasciando per un attimo la questione della palese disparità con cui vengono assegnati i contributi, a cui l’ “amministrazione dei 4046” ci ha abituato, e ritornando a Benessere Giovani, sarebbe stato opportuno, da parte di chi si occupa delle politiche giovanili, quantomeno coinvolgere in qualche modo i giovani santarpinesi responsabilizzandoli, così come riporta anche la mission del progetto regionale contenuta nello stesso avviso che il comune ha pubblicato:”Benessere Giovani Organizziamoci è un progetto finalizzato a raccogliere manifestazioni di interesse, da parte degli enti pubblici, per interventi ed azioni in considerazione del rafforzamento delle politiche giovanili e del contrasto al disagio dei giovani che vivono in aree urbane nelle quali sono assenti o scarse le opportunità di aggregazione e tenendo conto della rilevante quantità di beni e spazi spesso non valorizzati”. Le cose , purtroppo, sono andate diversamente. A stravincere la gara per la scelta del partner con il punteggio massimo (100 punti totali, 20 per ogni tematica), infatti, è stata la Selform, gigante della formazione in campania che nulla a che vedere con l'aggregazione giovanile di Sant'Arpino. La Selform si è presentata insieme ad associazioni giovanili che NON SONO DI SANT'ARPINO. Ora mi domando, come si fa a rivitalizzare il territorio santarpinese con associazioni che non sono del nostro paese e che non operano nel nostro comune? L'amministrazione comunale continua a trattare le associazioni giovanili santarpinesi come l'ultima ruota del carro sfruttandole per la manovalanza mentre altre associazioni, che non sono di Sant'Arpino, potranno utilizzare 80mila euro per organizzare una serie di corsi di formazione destinati a ragazzi "neet" santarpinesi, cioè non impegnati in attività formative o nello studio (perchè gli utenti del progetto, logicamente, potranno essere solo ragazzi residenti sul territorio di Sant'Arpino). Ragazzi a cui, sostanzialmente, non serve un corso di formazione ma un posto di lavoro, anche temporaneo. Si è persa, di fatto, l’importante opportunità di avviare al mondo del lavoro i nostri giovani recuperando contemporaneamente uno spazio del nostro territorio e, nel frattempo, si è creata la solita gigantesca passerella politica per la premiata ditta Dell'Aversana&Tinto".

FacebookTwitterGoogle+Share

Musica e progetto genitorialità. La Casmu organizza di due eventi nella casa di reclusione di Aversa.

10:01 Aversa    Prosegue la sinergia fra l’associazione Casmu coordinata da Mario Guida, il Comune di Aversa e la Casa di reclusione del comune normanno in favore dei detenuti e delle rispettive famiglie.

Due gli appuntamenti in programma nei prossimi giorni. Si partirà Giovedì 21 Giugno alle ore 17:00 con la “Giornata della Musica” , organizzata in collaborazione con l’ Agenzia Artistica Free Arte Eventi di Giuseppe Grieco. La manifestazione, presentata da Fortuna Cafasso, vedrà le esibizioni dei cantanti Antonio Costantino e Anna Maggi, e del cabarettista Genny De Vita. La serata, la cui direzione artistica è affidata al Maestro Sio Giordano, si concluderà con un ricco buffet a cura della Pasticceria “La Nuova Fiore di Cesa”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Accusato di usura da un vigile urbano. Assolto Giovanni Fontana

12:52 Villa Literno    Era accusato di usura da un ex vigile urbano, ma il Tribunale di S. Maria C.V ha accolto la tesi difensiva ed assolto l'imprenditore nonché patron del Villa Literno Calcio Giovanni Fontana. Dopo la delusione per la mancata promozione nella serie superiore del campionato di Eccellenza, per Fontana giunge una notizia positiva. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Proroga progetti pubblica utilità. Gli APU scrivono a De Luca e Di Maio

19:29 Agro Aversano    Riceviamo e pubblichiamo da una rappresentanza dei lavoratori Apu dei Comuni di Caserta, Aversa, Marcianise, Sant’Arpino, Carinaro, Casapesenna, Casaluce, Cesa, Frignano, Gricignano di Aversa, Lusciano, Parete, San Cipriano d’Aversa, Succivo, Villa Literno e Villa di Briano.  (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Dall’area atellana a Sanremo, Nino Morra si qualifica alla fase finale del concorso “Bouquet del Festival di Sanremo”

21:16
Nino Morra al teatro Ariston

SANT’ARPINO. Ha partecipato con successo ai tre giorni del workshop-concorso “Bouquet Festival di Sanremo” Nino Morra, ventisettenne fiorista santarpinese del negozio “Mito dei fiori” di Succivo. L’evento si è tenuto nel comune di Sanremo, in riviera ligure, ed è la prima fase di un concorso che servirà a selezionare 5 fioristi che faranno parte della squadra che allestirà l’importante struttura del Festival canoro nel febbraio 2019. Fase superata brillantemente da Morra che, ora, tornerà in riviera dopo l’estate per puntare ad entrare tra i cinque fioristi che avranno la possibilità di allestire il teatro Ariston durante la kermesse canora. Protagonisti dei 3 giorni sono stati 11 importanti maestri della composizione e decorazione con fiori, piante ed essenze: Mara Verbena (Gruppo Fioristi Festival di Sanremo), Silvano Erba e Francesca Buriassi (Scuola Federfiori), Mara Turra e Stefano Boscolo (Scuola Mastrofioristi), Vincenzo Antonuccio (Scuola Laboratorio Idee), Peppe Picca e Gianni Cortese (Scuola Le Mani Parlano), Antonio Trentini (Scuola Floral Italian Style), Paolo Maffei (Scuola Italiana Fioristi), Maria Cecilia Serafino (Scuola Scultura Fiori). A partecipare al concorso, come ha evidenziato Cristiano Genovali dell’associazione Nazionale Piante e Fiori d’Italia, sono stati fioristi provenienti da tutta Italia con stili e programmi differenti tra di loro; tutti si sono confrontati ed hanno iniziato a ragionare su come promuovere i fiori di Sanremo al prossimo Festival della canzone, importantissima vetrina internazionale per il settore floreale. “Quando un ragazzo come me percorre diverse centinaia di kilometri per fare workshop e corsi di formazione, lo fa per migliorare il proprio lavoro. – ha dichiarato Nino Morra – Confrontarsi con altre realtà diverse dalla propria è l’unico modo per arricchire il proprio bagaglio professionale e culturale. L’accesso alla fase finale del concorso è, per me, un importante traguardo ma l’arricchimento professionale rimane l’aspetto fondamentale di questa mia esperienza ligure. Ci tengo a ringraziare i miei maestri, incredibilmente professionali e disponibili. Noi giovani siamo i fiori del futuro ma loro resteranno dei giardinieri meravigliosi, con tanto amore mi hanno insegnato di non mollare mai fino in fondo”.

Id.Ur.

FacebookTwitterGoogle+Share

Aversa. Lunedì spettacolo di solidarietà alla casa di reclusione “Saporito”

8:57 Aversa      Musica e solidarietà protagoniste lunedì prossimo, 11 giugno, a partire dalle 17 all'interno della casa reclusione ‘Filippo Saporito’ di Aversa. La manifestazione é, organizzata dall’associazione Casmu, coordinata da Mario Guida e si avvale del patrocinio del Comune di Aversa e Ministero della Giustizia. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Mercoledì la presentazione del progetto Trentola Ducenta comune “cardioprotetto”

12:47 Trentola Ducenta      Ogni anno in Italia circa 70.000 persone sono vittime di un arresto cardiaco improvviso, - spiega la nota - un terzo dei quali si verifica in luoghi pubblici. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, commissione trasparenza spostamento mercato. Quattromani:”Le mie aspettative in termini di contenuti erano molto più alte”

17:56 Sant'Arpino. Rimandata la commissione trasparenza che si sarebbe dovuta tenere lunedì scorso per discutere dello spostamento del mercato dal parcheggio del campo sportivo “Ludi atellani” a viale della libertà. Come ha fatto sapere la presidente della commissione, Immacolata Quattromani:”ho convocato la commissione perché sono stata sollecitata dai 138 firmatari della petizione contro lo spostamento del mercato settimanale in via della libertà, tutti residenti della zona dove si svolgerà il mercato. L'auspicio è sempre quello di confrontarsi in un clima politically correct. Mi sono sentita in diritto e in dovere di convocare la commissione per dare voce ai cittadini ma soprattutto per confrontarci, anche dal punto di vista tecnico, in attesa del completamento dell’iter burocratico-amministrativo. Sono rimasta dispiaciuta dal fatto che la discussione non sia stata molto proficua dato che le aspettative da parte mia in termini di contenuti erano molto più alte”.  Presenti, in commissione, per il gruppo di maggioranza Salvatore Lettera, Loredana Di Monte e Speranza Belardo mentre per l’opposizione era presente Iolanda Boerio. Alla seduta ha partecipato anche un rappresentante del comitato cittadino di viale della libertà. Durante la riunione sono emersi dei problemi burocratici legati alla petizione: il comitato, infatti, non è regolarmente registrato e le firme non sono presentate in modo corretto. Problemi che hanno causato il rinvio della commissione che sarà convocata nuovamente nelle prossime settimane.
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Dell’Aversana e Tinto:”Parte Benessere Giovani. Pubblicato il bando per il corso di lingua inglese”

12:01 Sant'Arpino. Pubblicato sulla home page del Comune di Sant’Arpino il bando ed il relativo modello di domanda per la prima attività formativa del Progetto “Benessere Giovani Organizziamoci” di cui al di cui al Decreto Dirigenziale n. 527 del 30/11/2016 -POR Campania FSE 2014-2020. L’Amministrazione Comunale retta dal Sindaco Giuseppe Dell’Aversana, su spinta della Presidente del Consiglio Comunale con delega alle Politiche GiovaniliIvana Tinto,partecipava alla manifestazione di interessecon Delibera di Giunta n. 173 del 30/12/2016. La proposta progettuale presentatain partenariato con la Selform Consulting srl, Tempi Moderni SPA, l’Associazione GiovanileUn cuore in dono, l’Associazione Giovanile “La Giovane Voce” e l’ASD Basket Succivo e denominata“G.O.A.L. – Giovani Orientati al Lavoro”, è rientrata con Decreto Dirigenziale n. 520 del 15/09/2017 tra i progetti idonei e finanziati della Regione Campania. Dopo la stipula della convenzione con la Regione nello scorso mese di maggio, si è avviata la fase esecutiva del progetto. “La prima attività formativa – dichiarano il Sindaco Giuseppe Dell’Aversana e la delegata alle Politiche Giovanili Ivana Tinto -  sarà il “Laboratorio di inglese a sostegno della cittadinanza attiva” della durata di 60 ore. Sul sito istituzionale del Comune potrà essere scaricato il bando ed il modello di domanda. Le Domande andranno presentate dal 1 al 14 giugno presso il protocollo del Comune ed i corsi avranno inizio a partire dal 21 giugno. Una bella opportunità – continuano all’unisono -per 25 giovani santarpinesi che avranno la possibilità di frequentare gratuitamente un corso di lingua inglese presso la nostra Casa Comunale”. Il Palazzo Ducale“Sanchez De Luna”, dove si svolgeranno i corsi tra giugno, luglio e settembre rappresenterà un belpunto di partenza per i nostri giovani, che dal proprio contesto sociale e territoriale, avranno a disposizione gli strumenti per affacciarsi con maggiore consapevolezza al proprio futuro formativo e professionale”.I destinatari del bando sono i giovani santarpinesi tra i 16 ed i 35 anni, prioritariamente NEET (Not in Education, Employment or Training, ossia persone non impegnate nello studio, né nel lavoro e nè nella formazione. L’avvio presso il Comune di Sant’Arpino del progetto “Benessere Giovani - Organizziamoci”, interamente finanziato dalla Regione Campania, rappresenta solo una delle tante attività poste in essere dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Dell’Aversana per calamitare finanziamenti che favoriscano lo sviluppo sociale ed economico del territorio. “Questa volta – concludono Dell’Aversana e Tinto - protagonisti dell’azione amministrativa e del progetto andato a buon fine sono i giovani e la loro crescita sul territorio. La valenza del progetto presentato e del partenariato ha prodotto questo positivo risultato, dimostrando come l’impegno amministrativo quotidiano alla fine porti sempre i suoi frutti”.
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, il video integrale del consiglio comunale del 30 maggio 2018

18:00
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Nuova casa per l’arte contemporanea all’Opificio Puca. Domenica il taglio del nastro

7:21 Sant'Arpino      L’Associazione culturale OPIFICIO PUCA e la Galleria studio legale di Caserta inaugurano Domenica 3 Giugno 2018, alle ore 10,00 la propria sede a Sant’Arpino, in provincia di Caserta. Il progetto culturale della Associazione, è quello di riconvertire gli spazi adibiti alle precedenti attività manifatturiere a spazi per la creazione e fruizione culturale attraverso la realizzazione di mostre, residenze per artisti, laboratori creativi e incontri culturali. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 51