PROVINCIA DI CASERTA – Pagina 43

VIDEO – Sant’Arpino, intervista a Tommaso Cicatiello per lo spettacolo “avite fatto trenta e facite trentuno”

16:37
FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, sabato nell’aula consiliare si discute delle “proposte per la terra dei fuochi”

13:16

convegnoambientaleSuccivo. Si terrà il 4 marzo, sabato prossimo (ore 18:00), un convegno dal titolo "Proposte per la terra dei fuochi" nell'aula consiliare del Comune di Succivo in piazza IV novembre.

La discussione verterà sulle problematiche ambientali che caratterizzano da anni il nostro territorio. Sarà moderata da Lorenzo Tommaselli del comitato difendatella e inizierà con il saluto dei Sindaci firmatari del "patto per la terra dei fuochi". Successivamente introdurrà la discussione l'assessora all'ambiente del Comune di Succivo, avv. Immacolata Marsilio, e relazioneranno sull'argomento Vincenzo Tosti, portavoce "rete di cittadinanza e comunità", dott.ssa Gerardina Caruso, dell'associazione "Lello Volpe", Stefania Perrotte, ingegnere civile ambientale e il dott. Luigi Costanzo del progetto "veritas".

Il convegno sarà preceduto, alle 16:30, dall'inaugurazione del "giardino degli angeli", spazio verde in via Borsellino dedicato alle giovani vittime innocenti della "terra dei fuochi".

"Siamo convinti che non bisogna abbassare la guardia sulle problematiche ambientali - dichiarano all'unisono dall'amministrazione succivese - legate, purtroppo, al nostro territorio. La sensibilizzazione dei cittadini e l'adozione di provvedimenti volti a contrastare lo sversamento abusivo di rifiuti e i roghi tossici sono stati, in quest'anno di amministrazione trascorso, sono e saranno sempre al centro della nostra azione amministrativa, così come promesso in campagna elettorale".   

La manifestazione è organizzata dall'amministrazione comunale in collaborazione con il comitato "difendatella", l'associazione "Donna 2016" e la Pro Loco di Succivo.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”il merito del campo sportivo alle scuole medie è solo dell’Amministrazione Di Santo!”

9:14
alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".
In meno di un anno l'amministrazione guidata da Dell'Aversana si e' indubbiamente distinta in due cose. Come si lamentano loro non si lamenta nessuno e come si prendono loro i meriti che non hanno non se li prende nessuno. 
Su entrambi i fronti hanno sicuramente battuto ogni record e ultimo in ordine di tempo e' il merito che si sono presi di aver realizzato il campetto polifunzionale alle spalle della scuola media "V. Rocco". 
Ebbene, ad onor del vero dobbiamo ricordare al Sindaco Dell'Aversana e all'assessore Di Monte che di questo progetto non hanno assolutamente alcun merito!
Si tratta infatti di un progetto presentato dall'amministrazione Di Santo nel 2015 e approvato dal Coni. 
Particolare che forse ignora anche la preside Debora Belardo che e' arrivata a Sant'Arpino nel 2016.
Era infatti alla fine di gennaio 2015 quando l'architetto Antonio Di Lorenzo si mise in contatto con il sottoscritto, allora Sindaco, per farmi sapere che c'era la possibilita' di presentare un progetto finanziato dal Coni. 
Era presente all'incontro anche il Consigliere con delega allo sport Domenico Cammisa insieme al quale pensammo di presentare un progetto che prevedeva un campo polifunzionale da realizzare nella parte retrostante la scuola media Rocco, e la messa in sicurezza e modernizzazione dei bagni e degli spogliatoi della palestra. 
Un progetto il cui merito e' dunque solo ed esclusivamente dell'amministrazione Di Santo e che oggi sono felice di vedere realizzato!!!
E per concludere voglio sottolineare che il Sindaco Dell'Aversana ha tanto criticato il fatto che una ditta di Formicola si fosse spesso aggiudicata le gare, e oggi a chi affida i lavori di realizzazione di questo progetto? Proprio a questa ditta di Formicola che si e' aggiudicata la gara per un ribasso di appena 2.30%. Della serie... caro Dell'Aversana predichi bene e razzoli male!!!

Alleanza Democratica per Sant'Arpino

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, oggi gran finale dell’ottava edizione del carnevale atellano

9:00

carnevaleatellanoOggi pomeriggio alle ore 17 appuntamento con il gran finale dell’ottava edizione del Carnevale Atellano in Piazza Umberto I con la rappresentazione di TRIONFO E MORTE DI CARNEVALE - LA  CANZONE DI ZEZA - IL ROSARIO DEI FEMMINIELLI.

E intanto la giornata di venerdì scorso è stata un grandissimo successo con il Carnevale dei Ragazzi che ha visto protagonisti i piccoli alunni delle primarie e della materna dell’istituto “Cinquegrana - De Amicis” e dell’istituto Mondo Libero, che partendo da Paradiso hanno attraversato diverse strade del paese per giungere in  Piazza Umberto I.

Durante il percorso si sono esibiti le majorette e gli sbandieratori. la gradita novità di questa edizione.

Il mio grazie – dichiara il Presidente Virginio Guidavà agli insegnanti, ai genitori, alla Protezione Civile, ai Vigili Urbani e all’intero staff del comitato permanente del Carnevale Atellano, che insieme con la Preside dell’Istituto Comprensorio Maria Debora BELARDO, hanno organizzato l’evento”.

Domenica mattina sono stati estratti invece i numeri vincenti della lotteria Atella alla presenza della commissione composta dall’assessore Giovanni D’ERRICO, LIMONE Domenico, CINQUEGRANA Francesco, Di CARLO Roberto e PEZZELLA Francesco. Sono stati sorteggiati i seguenti numeri:

3°   premio - biglietto numero 283

2° premio - biglietto numero 2459

1° premio - biglietto numero   559---

Secondo il regolamento interno del comitato i premi abbinati potranno essere ritirati presso la direzione entro gg.30 dalla data di estrazione con la presentazione della matrice del biglietto.

Dopo tale termine questi saranno di proprietà del Comitato.

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Orta di Atella, centro studi “M. Stanzione”, intervista a Giuseppe Montesano per la presentazione del libro “Lettori Selvaggi”

17:03
FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Succivo, rassegna “LibridAtella”, intervista a Maurizio De Giovanni

12:37
FacebookTwitterGoogle+Share

Cesa, osservatori ambientali non riconosciuti, Ivano Oliva scrive al Sindaco Guida

11:32

comune-di-cesaCesa. Riceviamo e pubblichiamo una lettera protocollata in data 23 febbraio 2017 presso l'ufficio preposto del Comune di Cesa, indirizzata al Sindaco Vincenzo Guida, al Comandante della Polizia Municipale e al Responsabile dell'Ufficio Ecologia. La lettera è firmata da Ivano Oliva, guardia ambientale, che scrive al Sindaco per informarlo del mancato riconoscimento delle guardie durante una riunione a cui era stato convocato, nonostante il decreto sindacale.

Egregio sig. Sindaco,

nel ringraziarLa per la fiducia accordatami con il rinnovo del decreto numero 56 del 3 gennaio 2017 di nomina di Osservatore Ambientale, notificatomi dal messo comunale in data 9 gennaio 2017, sento il dovere di informarLa di un avvenimento increscioso avvenuto in data 21 febbraio 2017.

In tale data, rispondendo ad una sua convocazione a mezzo WhatsApp, mi recavo con altri volontari (Pecovela Cesario, Enzo Villano) presso il Comune per partecipare alla riunione alla quale mi aveva convocato. In quella sede, con grande stupore, ci sentivamo dire dal vicecordinatore D'Agostino che non si spiegava la nostra presenza perchè non facevamo parte del gruppo degli osservatori ambientali. Avendogli fatto notare che eravamo in possesso dei decreti di nomina fatti da Lei, ci rispondeva con irritazione, senza dare alcuna motivazione e, ripetutamente nel corso della discussione, che quei decreti non valevano nulla e lui non li riconosceva complice il silenzio del Coordinatore Mangiacapra che non si esprimeva. Ancor più grave era la mancata presa di posizione del Consigliere delegato Marrandino che invece di difendere gli atti del Sindaco se ne lavava le mani dicendo di non saperne nulla.

In un primo momento ci siamo sentiti umiliati e volevamo andare via, poi però siamo rimasti sia per rispetto della S.V. che ci aveva convocati, sia perchè di fronte a certi atteggiamenti, abbiamo capito che ad essere umiliate sono state le istituzioni e la stessa figura del Sindaco, contestata da un volontario su un atto ufficiale sul quale non ha alcun diritto di interferire e senza alcuna reazione da parte del delegato del Sindaco che quell'atto avrebbe dovuto far rispettare.

Non tocca a me ed agli altri trarre le conseguenze politiche ed amministrative di questa vicenda, ma avevo il dovere, proprio per la fiducia da lei dimostrata nei miei riguardi, di informarla.

Cesa 23/02/2017                                                                                                              Oliva Ivano

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, Associazione “Scusate il ritardo”: intervista ad Alessandra Cinardi per la presentazione del libro “Vita e il libro dei morti”

11:17
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, grande successo per la prima edizione del concorso gastronomico del Carnevale Atellano

10:52

Sant'Arpino. Terminata con gconcorsogastronomicorande successo venerdì pomeriggio presso il palazzo ducale di Sant’Arpino il primo concorso gastronomico del Carnevale Atellano proposto dal comitato permanente per i festeggiamenti del carnevale atellano e rappresentato dal Presidente Virginio Guida.

La Giuria tecnica che ha valutato i piatti presentati dai 13 concorrenti, suddivisi in due sezioni, amatori e professionisti, è stata affidata alle competenze dell’associazione slow food agro aversano atellano, rappresentata dal fiduciario dott. Nicola Migliaccio.

I cinque componenti della Giuria impegnati nella valutazione è stata presieduta da Assunta Ventriglia docente presso l’Istituto I.P.S.S.A.R.T “R. Drengot” di Aversa e da Francesco Dell’Aversana (Chef), D’Aniello Marco (funzionario Regione Campania), Nicola Migliaccio (fiduciario Slow Food) e D’Aniello Tayla Jolanda Mirò (docente di enogastromonia).

Ad ogni concorrente è stato affidato un tempo massimo di 15 minuti durante i quali ogni piatto presentato è stato descritto dal candidato e degustato e giudicato dai componenti della Giuria.

Tra i primi tre classificati della sezione Professionisti che si sono aggiudicati la premiazione

1° classificato Elpidio Gifuni dell’alimentari di via T. Ziello di Sant’Arpino con la sua presentazione di casatiello in maschera di carnevale ispirata alle fabula Atellana

2° Lioniello Michele della Pizzeria “O Sole Mio” Via Mameli, Succivo con la sua presentazione di Pizza in maschera ispirata a Pulcinella

3° classificato la pasticceria Capasso Carlo di via Pirandello, 32 Sant’Arpino (CE) per la sua presentazione di Chiacchiere e Bugie di Carnevale.

Nell’ambito della Sezione “Amatori” si è aggiudicata il 1° posto la Sig.ra Delli Paoli Gilda per aver presentato il dolce del “Migliaccio” e a seguire il 2°posto la Sig.ra Vitagliano Angela per aver presentato “Bugie Ripiene” ed infine il 3° classificato la Sig.ra Vincenza Rosa con le sue castagnole al cioccolato, tutte facenti parte dell’associazione “Federcasalinghe”.

Assegnati i seguenti premi alla categoria professionisti: 1° classificato un Trofeo e attestato di merito, 2° classificato una medaglia con attestato di merito, 3° classificato una medaglia con attestato di merito mentre per la categoria Amatori i premi assegnati ai primi tre classificati sono stati offerti dalle aziende sponsor della manifestazione.

Certo del successo della prima edizione non possiamo che essere soddisfatti e fiduciosi nella continuità delle prossime edizioni al concorso gastronomico del carnevale atellano.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, presunte assunzioni per la raccolta rifiuti: i sindacati diffidano il Comune e il Consorzio Unico di Bacino NA-CE

10:04

RACCOLTA-RIFIUTI-SPAZZATURA-CAMIONSant'Arpino. Con un documento protocollato il 21 febbraio 2017 presso l'Ufficio preposto del Comune e indirizzato, tra gli altri, al Sindaco di Sant'Arpino Giuseppe Dell'Aversana e all'assessore all'ambiente Caterina Tizzano, alcune organizzazioni sindacali (CUB, UAP e ASSO TRASPORTI) hanno diffidato il Comune di Sant'Arpino e il Consorzio Unico di Bacino NA-CE per alcune presunte assunzioni effettuate dall'azienda che svolge il servizio di raccolta rifiuti sul territorio santarpinese.

Come si può leggere nel documento, infatti risulta che il Comune di Sant'Arpino abbia permesso all'azienda che svolge il servizio di raccolta rifiuti sul proprio territorio di assumere personale interinale. Il documento evidenzia una palese violazione della norma regionale numero 14/16 in materia di rifiuti ovvero degli articoli 40-43-44 e nello specifico del divieto di assunzione.

Con queste premesse, i sindacati invitano e diffidano il Consorzio Unico di Bacino delle Province di NA-CE ad impugnare qualsiasi atto che sia ostativo alla ricollocazione del personale dipendente creandone un danno economico ed esistenziale.

Inoltre, invitano e diffidano Il Comune di Sant'Arpino a non far avviare, direttamente o indirettamente, alcun iter per assunzioni ex novo o interinali e a non incorrere in danno erariale in quanto i Comuni sono tenuti a determinare gli importi dovuti dai contribuenti a copertura integrale dei costi derivati dal complessivo ciclo di gestione rifiuti. Costi che prevedono la copertura economica dei legittimi titolari all'espletamento del servizio, ovvero i lavoratori dei Consorzi (L. 26/10)

Invitano, infine, le istituzioni a vegliare in garanzia del rispetto della legge.

Il documento è firmato dai segretari delle segreterie congiunte, Marcello Amendola e Orlando Cioffi.

Idio Maria Francesco Urciuoli

FacebookTwitterGoogle+Share

Frattaminore, la pizzeria “Est-ovest” dell’ortese Pasquale Serra ottiene la prestigiosa affiliazione all’Associazione Vera Pizza Napoletana

9:01

pasqualeserraFrattaminore. La pizzeria "Est-Ovest" di Frattaminore ha ottenuto, questa settimana, un'importante riconoscimento: l'affiliazione all'associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN). Il locale, gestito dal pizzaiolo ortese Pasquale Serra, è l'affiliato numero 653, così come riportato sulla targa consegnata dal Vicepresidente dell'associazione, Lello Surace, e dal fiduciario per la campania, Guglielmo Vuolo, direttamente al pizzaiolo atellano.

L'associazione Verace Pizza Napoletana opera dal 1984 e non ha fini di lucro. Fu pensata da Antonio Pace e Lello Surace per unire i più importanti e rinomati pizzaioli dell'epoca e stabilire un disciplinare per riconoscere la pizza napoletana e differenziarla dalle altre varietà esistenti. Promuove e tutela, in Italia e nel mondo, la vera pizza napoletana realizzata secondo le caratteristiche descritte nel suo rigidissimo disciplinare internazionale, da rispettare per l'ottenimento del marchio collettivo "Vera Pizza Napoletana", in vigore dalla costituzione dell'associazione e redatto e registrato presso l'AVPN. L'Associazione è impegnata, inoltre, anche nella promozione e tutela delle pizzerie affiliate e dei prodotti della filera produttiva legata alla 'vera pizza napoletana' nonché nella professionalizzazione dei pizzaioli.

IMFU

FacebookTwitterGoogle+Share
1 41 42 43 44 45 57