PROVINCIA DI CASERTA – Pagina 50

Sant’Arpino, Boerio e Di Santo: “Basta alle manipolazioni della realtà, agli inganni e agli autoelogi”

20:51

boeriodisantoSant'Arpino. Iolanda Boerio, unitamente a Maria Rosaria di Santo, di Alleanza Democratica per Sant'Arpino, ha così commentato le recenti dichiarazioni del primo cittadino e dell'assessore alle pari opportunità santarpinese:

 «Dopo le affermazioni di Dell'Aversana e della Di Monte riguardo all'approvazione del "Piano triennale delle azioni positive", propinato come attività straordinaria e non come semplice adempimento della legge esistente, io e Maria Rosaria di Santo, in qualità di consigliere di minoranza, ma soprattutto in qualità di donne, ci sentiamo in dovere di manifestare il nostro disappunto. La nostra solidarietà va a tutte quelle santarpinesi che in queste ore si sono sentite utilizzate per fini propagandistici che nulla hanno a che vedere con la parità, l'uguaglianza e l'inserimento professionale. Il tentativo di spacciare l'ordinarietà per straordinarietà, ha come unico risultato quello di sostituire alla sotto -rappresentazione di una categoria la mal rappresentazione della stessa. Infatti, crediamo che il raggiungimento della parità e il superamento delle discriminazioni sessuali, è in primo luogo da costruirsi attraverso un cambiamento culturale, che punti a sradicare fastidiosi stereotipi ma anche ad evitare terrificanti e deleterie manipolazioni della realtà. Basta con le manipolazioni. Basta con gli autoelogi. Basta con i tentativi di ingannare ed illudere i cittadini! Noi diciamo basta a tutto questo perché il dovere di buoni amministratori è di dare spazio ai fatti e non alle inutili parole!»

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, domani al teatro Lendi Giampietro Ianneo in scena con “Sò nummere miez Porta Capuana”

17:21

16831212_252631695188839_3740349451537714820_nSant'Arpino. Torna sul palcoscenico l'attore santarpinese Giampietro Ianneo, e lo fa nel suo stile, a suo modo, con una commedia comica in tre atti dal titolo "So nummere miez Porta Capuana".

L'opera, che sarà portata in scena domani sera al teatro "Lendi" alle ore 21:00 dalla compagnia teatrale "GM", è un libero adattamento di Ianneo da "Annella di Portacapuana" di Gennaro D'Avino. Gli attori saranno, oltre lo stesso Ianneo che ne curerà anche la regia, Carmela Amoroso, Angelo Cesaro, Massimo Caterino che è anche direttore artistico, Ilaria Barra, Roberto Lee e Carmine Marruzzella. I costumi saranno curati da Neobis mentre al trucco ci sarà Carmela Amoroso. Direttore di sala sarà Maria Santoro mentre la scena sarà affidata a Cosimo Imparato. Non mancheranno diverse soprese durante lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Sant'Arpino, che vedrà anche la partecipazione della cantante Carmen Macumba.

FacebookTwitterGoogle+Share

VIDEO – Sant’Arpino, Giovanni Sorvillo e Andrea Carboni per la presentazione di “cadebè”

15:38
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”con Dell’Aversana siamo tornati al medioevo, ai tempi dell’Inquisizione”

9:16
alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".
A Sant'Arpino in questi giorni sembra essere tornati al Medioevo, in particolare ai tempi dell'Inquisizione, quando un tribunale giudicava e condannava gli eretici costringendoli con ogni mezzo, compresa la tortura, a ritrattare. 
Ebbene il Sindaco Dell'Aversana, nelle vesti dell'inquisitore, annuncia con un pubblico manifesto che scovera', mettera' alla gogna e costringera' a pagare tutti coloro che non pagano le tasse nel nostro paese.
Premettendo che affermare che il 51% della popolazione non paga le tasse sia una scoperta eclatante, perdonateci, e' veramente la scoperta dell'acqua calda, probabilmente il Sindaco fino a qualche mese fa ha vissuto su Marte e non sa che la crisi economica che ha colpito l'Italia ha messo letteralmente in ginocchio centinaia e centinaia di famiglie.
E affermare che sono solo 150 le famiglie del nostro paese quelle in difficolta' e' a dir poco surreale visto che e' chiaro che le famiglie che hanno serie difficolta' economiche sono molte di piu', e tante per dignita' non si rivolgono ai servizi sociali.
Ma chi ricopre il ruolo di Sindaco dovrebbe saperlo e non dovrebbe usare un linguaggio minatorio per rivolgersi al suo popolo.
Le minacce caro Sindaco non servono a nulla e tanto meno intimoriscono nessuno. Tra l'altro a perseguire chi non paga le tasse ci pensa gia' Equitalia, non e' quindi questo il tuo ruolo di Sindaco!
Precisiamo, anche se e' ovvio e sottinteso, che anche noi affermiamo a piena voce che tutti devono pagare le tasse, ma quelli che hai scelto, caro Sindaco, non sono certamente i modi giusti per farlo comprendere ai cittadini.
Ti invitiamo quindi innanzitutto a moderare i termini e a trovare soluzioni che non siano tipiche dell'Inquisizione ecclesiastica medievale per ridurre il fenomeno dell'evasione.
In campagna elettorale in un comizio a Piazzetta Paradiso, insieme al geometra Iovinella, per esempio avevi promesso ai santarpinesi la ripresa economica e posti di lavoro.. e adesso che fai? Anziche' mantenere le promesse ti lamenti, minacci e nel tempo libero organizzi mostre e presentazioni di libri!
Caro Dell'Aversana in questi primi mesi di amministrazione una sola cosa hai dimostrato... che non hai la minima idea di cosa voglia dire amministrare un paese, di cosa significhi aiutare la gente e comprendere i loro problemi!
Invitiamo quindi i Sindaci degli altri paesi, che piu volte ti sei onorato di rappresentare, a prendere le distanze dai tuoi modi e dai tuoi atteggiamenti che non fanno altro che umiliare e denigrare i cittadini!
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, grande attesa per i prossimi eventi del carnevale atellano

9:06

mascheraatellanaSant'Arpino. Dopo il grande successo della sagra del cuppitiello della scorsa settimana, tornano nel prossimo week end gli eventi previsti dal calendario dell’ottava edizione del Carnevale Atellano e cresce l’attesa per i giorni clou del Carnevale.

Venerdì 24 febbraio in mattinata l’appuntamento è con uno degli eventi imperdibili della manifestazione, il Carnevale dei Ragazzi, organizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Cinquegrana - De Amicis - Rocco” e l’Istituto “Mondo LIBERO”.

Nel pomeriggio di venerdì si svolgerà invece, nella sala convegni del palazzo Ducale Sanchez de Luna in Piazza Umberto I, il I CONCORSO GASTRONOMICO DEI PIATTI TIPICI DEL CARNEVALE ATELLANO”.

I partecipati saranno divisi in tre categorie: amatori non professionisti, studenti e professionisti (cuochi, pasticcieri, ristoratori, panettieri ecc…)

Il mio ringraziamento – dichiara il Presidente del Comitato Virginio Guida - và alla Dirigente Scolastica Maria Debora Belardo per la disponibilità e l’impegno profuso e al Direttore dell’Istituto Mondo Libero Pino Mondo per la preziosa collaborazione.

E un grazie và all’amministrazione comunale, in particolare al Sindaco Giuseppe Dell’Aversana e all’Assessore alla Cultura Ivana Tinto per la disponibilità e la collaborazione.

Non potete dunque mancare agli appuntamenti di venerdì prossimo che vedranno il centro storico del nostro paese trasformarsi in un vortice di colori e di divertimento.

Vi aspettiamo numerosi venerdì per una giornata ricca di emozioni, e dell’allegria tipici di una festa come il Carnevale”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”50mila Pulcinellamente…”

21:23
alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino.
Ci rivolgiamo agli amici, agli amministratori dell'agro atellano e all'amico Sottosegretario ai Beni e alle Attivita' Culturali e al Turismo Prof. Antimo Cesaro per constatare qualcosa che negli ultimi giorni ci ha letteralmente sbalorditi.
Se e' vero che al peggio non c'e' mai fine, con le ultime novita' relative a PulciNellaMente e in particolare alla Winter Edition della rassegna, abbiamo superato ogni limite.
Pensavamo veramente di aver visto e sentito tutto e invece, nostro malgrado, siamo costretti a ricrederci.
La doverosa premessa e' che noi abbiamo sempre creduto in una rassegna che e' senza dubbi diventata un segno distintivo del nostro paese. Ecco perche' la delusione e' ancora piu' grande.
Abbiamo scoperto che per la Winter Edition gli organizzatori hanno ottenuto un finanziamento di CINQUANTAMILA EURO (50.000) dalla Regione Campania. E fin qui tutto bene. 
Ma la scoperta eclatante e' che circa VENTICINQUEMILA EURO (25.000) di questo budget sono stati impegnati, con determina n.120 del 30 dicembre 2016, per l'affidamento di servizi di segreteria, comunicazione, editoria, ufficio stampa ecc.. ad una ditta di Capua. 
Allora ci chiediamo, vista la caratura e il livello culturale degli organizzatori, in primis Elpidio Iorio, che bisogno c'era di spendere oltre VENTICINQUEMILA EURO per una comunicazione che tra l'altro non e' certo spiccata per originalita' ne' risonanza?? 
A chi e' legata quindi quest'agenzia per ritrovarsi improvvisamente un bottino di VENTICINQUEMILA EURO per non fare praticamente nulla che non potessero fare da soli gli organizzatori di Pulcinellamente???
E guardando le date delle delibere non si può non notare che tutte sono datate 20 dicembre, solo la delibera di affidamento della comunicazione a questa ditta è successiva, ossia del 30 dicembre... casualità!
E cosa ancor piu' sconvolgente e' scoprire che gli illustri ospiti della rassegna non vengono per il piacere di essere ospiti o per l'importanza della rassegna bensi' perche' percepiscono in cambio un compenso economico!
Antonio Lubrano circa CINQUEMILA EURO (cinquemila) con determina n.52 del 23 novembre 2016, per l'evento a cui ha partecipato l'attore Alessandro Preziosi circa NOVEMILA EURO (novemila) con determina n.82 del 20 dicembre 2016, per l'allestimento della mostra di Lello Esposito circa CINQUEMILA EURO (5.000) con determina n.85 del 20 dicembre 2016, per lo spettacolo di Jacopo Fo circa TREMILA EURO (3000) con determina n.81 del 20 dicembre 2016. 
Quindi su un totale di CINQUANTAMILA EURO, oltre VENTICINQUEMILA EURO sono stati affidati a questa fortunata ditta cbe si occupa di comunicazione e il resto sono stati spesi per ripagare gli ospiti del disturbo di essere arrivati fino a Sant'Arpino!
E pensare che CINQUANTAMILA EURO sono il budget che un Comune come il nostro stanzia per un anno di attivita' culturali!
E' a dir poco vergognoso constatare tutto questo e rendersi conto che, mentre c'e' chi versa in condizioni economiche disastrose, si utilizzano migliaia di euro in pochi giorni per eventi a cui su un totale di abitanti di circa 50.000 per i tre Comuni interessati (Sant'Arpino, Orta di Atella e Succivo) hanno partecipato a stento DUECENTO persone compresi gli studenti delle scuole!!
Alleanza Democratica per Sant'Arpino
FacebookTwitterGoogle+Share

Al via la seconda edizione del contest “Le Eco Belle” per gli Istituti superiori della Campania

13:21

ecobelleSuccivo      Al via la seconda edizione del contest "Le Eco Belle" per gli Istituti superiori della Campania “Le Eco-Belle”, il primo contest di riciclo artistico interscolastico promosso da Geofilos Legambiente è entrato nel vivo della prima fase. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Lunedì solidarietà ed arte nel carcere di Santa Maria Capua Vetere con la Casmu e PulciNellaMente

12:10

mario-guida-e1461494282726Santa Maria Capua Vetere     Tra tradizione canora napoletana e musica popolare campana”: è il titolo dello spettacolo che si terrà nel carcere di Santa Maria Capua Vetere lunedì prossimo, 20 febbraio ’17, a partire dalle ore 10:00.

Ancora una volta a promuovere l’evento sono l’Associazione CASMU di Carinaro, presieduta da Mario Guida, la Rassegna Nazionale di Teatro Scuola PulciNellaMente, di cui è direttore Elpidio Iorio, con la collaborazione dell'Associazione Artistica “Borgo e Musica” di Aversa, e in sinergia con i vertici della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Carlotta Giaquinto, con il comandante commissario Gaetano Manganelli e la responsabile del progetto di socializzazione per i detenuti Antonella De Simone. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, domenica 26 il centro studi “Stanzione” accoglie lo scrittore Giuseppe Montesano

7:39

Olocandina lETTORI SELVAGGI-1rta di Atella. Domenica 26 febbraio alle ore 18,00 il Centro Studi Massimo Stanzione di Orta di Atella è onorato di accogliere un illustre concittadino atellano, letterato di spicco nel panorama europeo: Giuseppe Montesano. Dialogheranno con l’autore il Prof. Luigi Mozzillo ed il direttore del Centro Alessandro Di Lorenzo. Saluti del Presidente dott. Zaccaria Del Prete e letture della dott.ssa Francesca Iovinella.

Giuseppe Montesano è originario di Sant’Arpino (1959) dove vive e lavora,  tra Napoli e Caserta. Studioso e traduttore di letteratura francese (La Fontaine, Gau­tier, Flaubert, Villiers de l’Isle-Adam, Baude­laire, di cui ha curato l’edizione nei «Meridiani» con G. Raboni), collabora con diverse testate giorna­listiche (i suoi ritratti satirici sul «Mattino» sono raccolti in Magic people, 2005). Ha esordito nella narrativa con A capofitto (1996), romanzo in cui si muovono, tra ironia, gusto del grottesco, vitalità napoletana e crudo realismo, una miriade di personaggi picareschi. Nel successivo Nel corpo di Napoli , con il quale è stato finalista al Premio Strega nel 1999,  la città partenopea diventa metafora di un mondo caotico. Di questa vita menzo­gnera (2003, premio Viareggio) è una fe­roce satira politica e sociale che propone un grotte­sco e amaro ritratto di un mondo culturale futuribile, ma non troppo lontano dalla realtà.

 «‘La vita è altrove’, diceva Rimabud, ma se la vita vera è altrove non vuol dire che questo mondo miracoloso va abbandonato! Al contrario: vuol dire amare ancora di più le apparenze e le superfici, l’ordine e la bellezza, il lusso, la calma e la voluttà. Il mondo falso che ci viene inflitto non basta a nessuno, a tutte le vite manca qualcosa di essenziale, e per trovare ciò che manca bisogna saperlo immaginare. Leggere vuol dire evocare apparizioni che ci mostrano tutte le vite che potremmo avere, e tutti i mondi che ci sono dentro al mondo.    [… …]

Allora l’altrove va cercato con ogni nostro desiderio. Vivere in tempi difficili ci costringe a cercare con la mano sinistra? E allora cerchiamo con la mano sinistra: con astuzia, con grazia, con candore. Rubiamo tempo vivo agli schemi menzogneri e alle relazioni fasulle e leggiamo, ascoltiamo, pensiamo, sogniamo».

(Per cominciare da Lettori selvaggi)

 Giuseppe Montesano ha scritto un libro impossibile e ci è riuscito. Con impossibile intendo dire un libro in grado di tenere dentro tutto ciò che è possibile dire. Tutto ciò che è possibile pronunciare. Sì. Di fronte alla fisicità di questo libro, il suo numero di pagine, il suo stile, ci si trova con la stessa emozione che si è provata dinanzi a "Horcynus Orca" di Stefano D'Arrigo, scritto in vent'anni, vent'anni sulle stesse pagine. Lo stesso senso di occupazione che ti genera l'"Ulisse" di Joyce, da cui non esci, se non mutato per sempre. Ecco, Montesano percorre queste strade letterarie.

Voglio avvisarvi sin da ora: questo non è un libro e nemmeno un'enciclopedia, ma una visione

(R. Saviano, La Repubblica,)

 Il giardino letterario di Montesano è tutto suo, in ogni senso, ma non è un capriccio antologico, perché nasce, come abbiamo detto, da una vicenda culturale di indubbia autenticità e spessore nel suo «incesto culturale» di contemporaneo e classico. È, inoltre, un giardino a ingresso libero, e chiunque vi può entrare, aggirarvisi come gli pare e raccogliervi ciò che gli aggrada (e da raccogliere vi è moltissimo) o uscirne senza coglierne nulla, ma con la certezza di non avervi perduto o ingannato il tempo. Non accade spesso.

(G. Galasso, Il Corriere del mezzogiorno)

FacebookTwitterGoogle+Share

Ex Municipio di Atella di Napoli. Task force del Comprensorio Atellano per ottenere i fondi regionali e la creazione del Polo Museale.

17:31

imperato Municipio Atella di NapoliAgro Atellano     La storia e la cultura quali volani dell’economia e soprattutto strumenti utili a dare nuove prospettive di crescita per Sant’Arpino e dell’intero comprensorio atellano. Va in questa direzione l’impegno costante dell’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Dell’Aversana che in questi giorni ha presentato un dettagliato ricorso all’Autorità di Gestione dei Fondi Europei di Sviluppo Regionale della Campania per vedersi riconosciuti ulteriori 10 puntiper l’opera di sistemazione dell’ex Municipio di Atella di Napoli. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, banco alimentare: approvato l’elenco provvisorio dei fruitori, accolte 48 richieste su 74

16:53

bancoalimentareSant'Arpino. Con determina numero 4 del 13 febbraio 2017 (settore politiche sociali-pubblica istruzione) è stato approvato l'elenco provvisorio dei fruitori del banco alimentare.

La determina ripercorre tutte le tappe dell'iter che ha portato all'approvazione dell'elenco. Con delibera di giunta numero 150 del 29 novembre 2016 si aderiva al progetto dell'associazione Banco Alimentare Campania ONLUS di Salerno per l'anno 2017. In data 5 gennaio 2017 veniva pubblicato l'avviso pubblico per aderire presentando l'istanza entro il termine del 27 gennaio 2017. Con la determina numero 30 del 30 gennaio 2017 venivano prorogati i termini per la presentazione della richiesta, viste le poche domande pervenute, 23.

Alla scadenza del 6 febbraio le richieste pervenute sono state 74, di cui 48 complete, 10 incomplete e 16 escluse per reddito o fuori termine. Saranno, quindi, 48 le famiglie che, a Sant'Arpino, beneficeranno del banco alimentare.

 
FacebookTwitterGoogle+Share
1 48 49 50 51 52 62