POLITICA – Pagina 3

Aversa. Dimissioni in massa dei consiglieri comunali. Cade la giunta De Cristofaro. Si torna al voto

22:49

Aversa Termina, a metà mandato, l’amministrazione guidata dal sindaco Enrico De Cristofaro. Questa serasi sono, infatti, dimessi i  consiglieri di opposizione Marco VillanoPaolo SantulliAlfonso Golia e Elena Caterino, Carmine PalmieroFrancesco Sagliocco,  Gianpaolo Dello Vicario, Nicla Virgilio, Maria Grazia Mazzoni  e gli ex esponenti della maggioranza Mimmo PalmieriMichele GalluccioGiovanni Innocenti e l’indipendente Mario Tozzi.

Probabile a questo punto il ritorno al voto a fine maggio. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, ieri summit del centro destra. FI e FdI:”si torna a respirare aria di vera politica”

19:48

Ieri sera nella sede in piazza Umberto I, su invito di Forza Italia, si è svolto l’incontro con la componente locale di Fratelli d’Italia, atto a mettere in moto un tavolo permanente di centro destra, che avrà la finalità già dai prossimi incontri, di gettare le basi per un confronto e un’analisi politica - amministrativa locale e di riprendere l'azione politica sul territorio, con argomenti ben definiti.

Per Forza Italia, erano presenti il coordinatore Raffaele Lettera, il Presidente Eugenio Di Santo, i componenti Nicola Romano e Giuseppe Benincaso. Per Fratelli d’Italia il segretario cittadino Giuseppe D’Antonio e il componente Raffaele Dell’Aversana.

"Esprimiamo grande soddisfazione per quanto sta nascendo - così affermano i due coordinatori - A Sant’Arpino si torna a respirare aria di vera politica e di un confronto costruttivo. Soprattuto - aggiungono da Forza Italia - siamo contenti che al nostro appello di creare un coordinamento di Centro destra, abbia risposto Fratelli d’Italia, dimostrando un grande senso di responsabilità e soprattutto di appartenenza politica che ci rivede, nei vari organi Nazionali, Regionali e Provinciali".

Il prossimo incontro pubblico, si terrà il 25 febbraio 2019 ore 20.30 nella stessa sede. Rinnoviamo l’invito a tutte le forze che si rivedono nel centro destra e a tutti i simpatizzanti.

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, rinnovato per il 2019 il banco alimentare: ne beneficeranno 125 famiglie

19:11

SUCCIVO. Avviate, oggi, le procedure burocratiche che permetteranno a 125 nuclei familiari succivesi di beneficiare mensilmente del pacco alimentare che, come hanno sottolineato dall'Ente di piazza IV novembre, è da considerarsi un beneficio equivalente al contributo economico.

Il modulo per accedere al beneficio comunale potrà essere presentato da oggi fino a venerdì 22 febbraio (ore 12:00) presso gli uffici comunali: la modulistica potrà essere scaricata sul sito istituzionale del Comune di Succivo o ritirata presso l'ufficio politiche sociali di via Cadorna. Il bando è indirizzato alle famiglie prive di reddito o con reddito insufficiente residenti sul territorio comunale che abbiano un valore Isee uguale o inferiore a € 5165,00. Potranno presentare domanda anche i cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno o con carta di soggiorno di lungo periodo mentre non potranno presentare domanda quelle famiglie che ricevono già un analogo sussidio da Enti religiosi o da associazioni del territorio. La graduatoria avrà una validità di 12 mesi dopodichè verrà fatto un nuovo avviso pubblico. Se il pacco non sarà ritirato per due volte l'utente sarà escluso e si andrà a scorrimento graduatoria.

"Più volte abbiamo dimostrato la nostra vicinanza alle famiglie in difficoltà - ha dichiarato Valentina Iovinella, consigliera comunale delegata alle politiche sociali - ed io, in primis, ho sempre ribadito che bisogna tutelare, inderogabilmente, i bisogni e le necessità di quei nuclei familiari che non arrivano a fine mese. Il mio impegno rimane costante anche con quest'assetto politico temporaneo che mi vede fuori dalla giunta fino al prossimo autunno. Assetto possibile grazie al grande senso di responsabilità che da sempre ha contraddistinto la mia storia politica e che continuerà a caratterizzare il mio impegno per i succivesi e per le famiglie in difficoltà"

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, FdI:”Lieti di accogliere l’invito di Forza Italia a confrontarci e ad unire le forze del centrodestra”

15:42

SANT'ARPINO. Riceviamo e pubblichiamo dal segretario cittadino di Fratelli d’Italia, Giuseppe D’Antonio che, in accordo con il coordinatore d'area Valentina Iovinella, martedì, insieme ad una delegazione di cui faranno parte anche Raffaele Dell’Aversana e Francesco Tramontano, parteciperà ad un incontro pubblico tra le forze del centrodestra locale.

Siamo ben lieti di accogliere l’invito di Forza Italia a confrontarci e ad unire le forze del centrodestra a Sant’Arpino - fanno sapere dal sodalizio tricolore - E’ il punto di partenza per delineare le azioni politiche da mettere in campo per il rilancio del centrodestra”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, AD:”Il dietrofront di Pescatore arrivato dopo le pseudo minacce del sindaco Dell’Aversana”

20:23

SANT'ARPINO. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo di minoranza "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

"In riferimento al comunicato pubblicato di Pasquale Pescatore, siamo basiti dalle dichiarazioni rilasciate dello stesso - hanno fatto sapere dal gruppo politico di piazza Umberto I - Innanzitutto ci colpisce quando parla di "facili strumentalizzazioni che cavalcano l'onda mediatica”. Vorremmo ricordare a Pasquale Pescatore le continue proteste negli uffici tecnici, e l’ormai famosissima manifestazione di protesta messa in scena a via Volta, insieme ad altri proprietari ed imprenditori del comparto, con tanto di cassa da morto.

Ma ciò che ci colpisce ancor di più, e che tali dichiarazioni potrebbero essere state dettate dalle parole del sindaco Giuseppe Dell'Aversana nei confronti dello stesso Pescatore. Il primo cittadino, come si evince da un'intervista facilmente reperibile online, ha dichiarato chiaramente:"Pescatore, questa me la segno". Le parole di Dell'Aversana sono state avvertite dal giornalista Antonio Crispino come una minaccia velata. Il Crispino, richiamando il Sindaco, ha affermato: "Questa mi sembra più una minaccia".

A questo punto, per evitare supposizioni o quant'altro, passiamo la parola alla magistratura, la quale, a seguito del nostro esposto, indagherà su quanto successo e su quanto documentato. Il tutto con la speranza che il tutto si possa risolvere quanto prima nell’interesse della cittadinanza".

FacebookTwitterGoogle+Share

Casapulla. Michele Sarogni candidato sindaco di “Casapulla C’è”

9:56

Casapulla      E' ufficialmente nata in paese una nuova coalizione politica: "Casapulla C'è", che ha individuato in Michele Sarogni il proprio candidato sindaco per le elezioni amministrative di maggio. Oltre alla presenza di alcuni assessori e consiglieri uscenti, la nuova squadra vede la partecipazione di giovani qualificati e professionisti che hanno accolto, con grande entusiasmo, il nuovo progetto, pronti a dare nuovo slancio al paese, ad oggi pressoché paralizzato.

"Dove eravamo rimasti?"..., così il vecchio, ma sempre attualissimo, slogan coniato da Enzo Tortora sembra calzare a pennello, dal momento che la nuova esperienza amministrativa dovrà – come sostiene lo stesso Sarogni – ripartire proprio dalle opere pubbliche già deliberate, però mai avviate a causa della brusca interruzione della consiliatura "per volontà di alcuni personaggi che hanno contrastato fino all' ultimo Consiglio Comunale ogni nostro tentativo di migliorare la vivibilità di Casapulla". (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Rosaria Coppola minaccia il passaggio all’opposizione se l’assessore Lettera dovesse rimanere in giunta

10:07

SANT'ARPINO. Una situazione incandescente quella della doppia indennità dell'assessore Salvatore Lettera, che potrebbe rompere gli equilibri all'interno del gruppo di maggioranza come non era mai successo dalla vittoria delle elezioni comunali 2016.

Ieri mattina, durante una riunione di maggioranza, il consigliere comunale Rosaria Coppola avrebbe minacciato di passare all'opposizione se non fossero stati presi provvedimenti nei confronti dell'assessore alla 328.

Il sindaco Giuseppe Dell'Aversana, interpellato sull'argomento, ha dichiarato:"Siamo in una fase di approfondimento e riflessione. Stiamo discutendo della questione nel gruppo di maggioranza. La settimana prossima decideremo cosa fare".

La Coppola, ieri, tramite un post Facebook, ha fatto delle precisazioni in merito ad un articolo pubblicato ieri da una testata locale online.

"In primo luogo il contratto firmato dall’assessore è a tempo INDETERMINATO, e ciò per ammissione scritta dello stesso assessore. Leggi la missiva (riferendosi al giornalista, ndr), ma leggila bene(!!), e scoprirai che il Lettera ha a suo tempo firmato un contratto di lavoro a tempo “indeterminato”, mentre Tu parli di contratto a tempo “determinato”.

E che sarà mai (??), Tu mi dirai. E’ un mero errore di battitura!!

Purtroppo no, caro giornalista. Forse lo è per qualche lettore all’asciutto di diritto, ma non per Te che ne sai più di un avvocato e Ti ergi a Giudice tutti i giorni. A questo punto Ti svelo un segreto professionale. Se fosse stato veramente a tempo “determinato” quel contratto, non sarebbe applicabile l’art. 82 del Tuel e non ci sarebbe stato alcun problema di “doppia indennità”. Il problema c’è proprio perché il Lettera ha firmato un contratto di lavoro a tempo INDETERMINATO. Che poi non abbia capito cosa stesse firmando, questo è un altro discorso. Come è un altro discorso che Tu non sai cosa leggi, e soprattutto non sai quel che scrivi.

Adesso però lo sai, e sai anche che il Lettera ha firmato, in perfetta buona fede, un contratto a tempo indeterminato senza leggerlo, contratto che gli era stato preparato, in perfetta buona fede, da un commercialista che si era sbagliato a scriverlo, e Tu, in perfetta buona fede, l’hai definito a tempo determinato anziché indeterminato.

Che la Fede in Dio vi illumini tutti quanti al più presto !!

2) IN SECONDO LUOGO - egregio, bravo, attento, scrupoloso e studioso giornalista - mi viene da fare una riflessione che forse Ti sembrerà stupida, ma che trovo davvero elementare. Forse il livello “elementare” è troppo basso per Te, ma io mi ci trovo bene a fare i ragionamenti su quel livello. Vediamo se facendo uno sforzo riesci a seguirmi:

a. il giorno 22.11.2018 il responsabile dell’Area I manda una pec a tutti i consiglieri comunali (Sindaco incluso) per invitarli a rendere le dichiarazioni di cui ai D. Lgs. 33 e 39 del 2013;

b. il giorno 26.11.2018 l’assessore Mimmo Iovinella rassegna le sue dimissioni a causa della “doppia indennità” (che perciò diventa questione di massima diffusione e conoscenza, anche per quanti leggono, scrivono e firmano in buona fede);

c. il giorno 30.11.2018 l’assessore Lettera cessa il suo rapporto di lavoro a tempo “INDETERMINATO”.

Caro giornalista, se mi stai seguendo nel ragionamento, avrai forse capito che è successo tutto in soli 8 giorni. In otto giorni l’Assessore Lettera cessa il suo rapporto di lavoro. Ma è una coincidenza, mi dirai Tu. Tanto più che l’Assessore Lettera aveva firmato 6 mesi prima quel contratto in perfetta buona fede, la stessa buona fede che hai Tu quando leggi, quando capisci ciò che leggi e quando traduci in caratteri di stampa ciò che hai capito.

Certo è che l’Assessore Lettera, dopo che ha cessato il suo contratto (30.11.2018) non si accorge di aver preso la doppia indennità. Lo aveva firmato in buona fede, e lo aveva poi cessato (30.11.2018) in buona fede.

Dobbiamo arrivare al giorno 16.1.2019 perché l’assessore Lettera, in modo del tutto spontaneo, alle ore 21:56 mandi una pec al protocollo del Comune per “confessare” di avere, in perfetta buona fede, intascato la doppia indennità. Una vera prova di stile e di onestà di chi, appena venuto a conoscenza (16.1.2019) si è immediatamente autodenunciato. Solo che il giorno dopo (17.1.2019) alcuni sciacalli, pensando di speculare sulla questione ed infangare il buon nome dell’assessore Lettera, hanno fatto arrivare a mezzo posta una missiva con una segnalazione della doppia indennità percepita in questi mesi.

La sera del 16.1.2019 ore 21:56 l’assessore manda una comunicazione al comune a mezzo pec.

La mattina del 17.1.2019 alcuni sciacalli fanno arrivare una lettera a mezzo posta al Comune per infangare l’assessore.

La lettera del 17.1.2019, signor De Michele, è arrivata a mezzo posta. Era chiusa in una busta affrancata e timbrata. E sul timbro c’era anche una data di partenza di quella “sporca lettera”. Tu pensi che sia stata scritta, imbustata e spedita durante la notte ???? Forse perché l’addetto alla pec del protocollo (quello cioè che ha la password per scaricare le mail di ufficio), durante la notte tra il 16 e il 17 gennaio ha aperto la “pec del protocollo”, ha letto l’onesta autodenuncia dell’assessore Lettera e si sia anche affrettato a passare la notizia a quegli sciacalli che, sempre durante quella stessa notte, hanno partorito una “sporca lettera anomina” per infangare il Lettera, facendola partire RETRODATATA con un francobollo in busta chiusa e con un timbro di qualche giorno prima???

Se Tu, egregio De Michele, credi davvero questo, io credo che Papa Francesco sia un inguaribile adultero che mangia tutte le mattine i bambini neri a colazione!!

LEGGI LE MISSIVE, CARO DE MICHELE, MA LEGGILE BENE.

TE LO DICO IN BUONA FEDE !!"

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, raggiunto l’accordo sul rimpasto. Papa rimane vice sindaco, Perrotta assessore ai lavori pubblici

18:44

SUCCIVO. Raggiunto pochi minuti fa, dal gruppo di maggioranza, l’accordo sul rimpasto di giunta. Rimpasto di giunta che doveva essere fatto già entro il 31 dicembre in base ad un accordo firmato dagli eletti nel 2016 dopo aver vinto le elezioni: il patto prevedeva la rotazione di tutti i membri della giunta a metà mandato. Giunta in cui, in base alla normativa vigente sulla parità di genere, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%: contando anche il sindaco, quindi, deve essere composta da tre femmine e due maschi o da tre maschi e due femmine. Per i primi due anni e mezzo sui seggi dell'organo esecutivo comunale, oltre al sindaco Gianni Colella, sedevano: Salvatore Papa, vice sindaco con delega ai lavori pubblici, Valentina Iovinella, assessora alle politiche sociali, Anna Russo, assessora alla cultura e pubblica istruzione e, infine, Immacolata Marsilio, assessora all’ambiente e al contenzioso. Durante la prima fase il primo cittadino ha trattenuto ad interim la delega al bilancio e al personale. In base all’accordo raggiunto nel tardo pomeriggio dai membri di maggioranza, la giunta ora sarà composta, oltre al sindaco Gianni Colella, da: Salvatore Papa che rimane vice sindaco ma con le deleghe al bilancio e al personale, Claudio Perrotta, che sarà assessore all’urbanistica e ai lavori pubblici, Imma Marsilio, assessora all’ambiente e agli affari legali e, infine, Anna Russo, assessora alla cultura e alla pubblica istruzione. L’accordo prevede la rotazione delle donne (in foto) ogni 10 mesi. La prima ad uscire sarà Valentina Iovinella che rimarrà per i prossimi dieci mesi fuori dall’organo esecutivo ma tratterrà, da consigliere comunale, la delega alle politiche sociali. Per quanto riguarda le deleghe ai consiglieri comunali che rimarranno in maggioranza ma fuori dall'esecutivo, al giovane consigliere Aniello Tessitore andrà la delega alla viabilità e manutenzione mentre Gabriele Luongo avrà le deleghe al cimitero, vigilanza, protezione civile e commercio.  L’accordo è arrivato dopo settimane di trattative non semplici: nell’ultimo periodo, stando a voci di corridoio, il primo cittadino avrebbe pensato di rassegnare le dimissioni a causa del mancato raggiungimento dell'accordo nonostante le numerose riunioni. Accordo che, dopo un importante lavoro diplomatico, è arrivato questo pomeriggio. "Sono felice per l'accordo raggiunto - ha dichiarato il primo cittadino Gianni Colella - ma devo sottolineare che non avevo nessun dubbio in quanto la mia squadra di maggioranza è rimasta sempre compatta nel corso di questa prima parte di mandato e rimarrà compatta fino alla fine della consiliatura nel solo interesse di tutti i cittadini succivesi".

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo. Rimpasto, Papa risponde a De Michele:”Il Sindaco ha il consenso dell’intera maggioranza e non credo possa pensare alle dimissioni”

18:41

SUCCIVO. Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta del vice sindaco di Succivo, Salvatore Papa, indirizzata al direttore responsabile del portale di informazione campanianotizie.com in merito ad un articolo uscito nelle ultime ore su alcuni retroscena possibili relativi al rimpasto della giunta succivese.

Egregio Direttore, come sempre ho letto con interesse il suo articolo ma mi corre l’obbligo di precisare alcune cose: 1. Tutti gli attuali assessori ( Iovinella, Papa, Russo,Marsilio) hanno dato la propria disponibilità alla rotazione di metà mandato. Io e l’assessore Marsilio, poi, siamo stati i primi a presentare le dimissioni al Sindaco per consentirgli di nominare la nuova Giunta. Tutti siamo d’accordo a stare fuori dalla Giunta per rispettare il principio della rotazione di metà mandato. Per la sostituzione completa di tutti i componenti della Giunta, tuttavia, è necessario rispettare la quota rosa: nonostante il consenso di tutti, il Sindaco non vuole nominare componenti esterni perché ritiene che in maggioranza ci siano le competenze e le professionalità adeguate per ricoprire la carica di assessore;

2. I consiglieri Luongo, Tessitore e Ercolano hanno subito dichiarato che non intendono, per senso di responsabilità e considerato l’ottimo lavoro svolto dall’attuale Giunta, partecipare alla rotazione e vogliono continuare a lavorare da consiglieri comunali per l’attuazione del programma amministrativo.

3. Tutti i consiglieri di maggioranza e il Sindaco, inoltre, nonostante la mia disponibilità a stare fuori dalla Giunta per consentire la rotazione, mi hanno chiesto di restare a svolgere l’incarico di vicesindaco. È un attestato di stima che mi onora anche se preferirei continuare il mio impegno da consigliere comunale di maggioranza per consentire ad altri di assumersi l’onore e l’onere di questo prestigioso incarico.

4. Il Sindaco, quindi, ha il pieno sostegno di tutta la maggioranza a continuare l’egregio lavoro svolto finora e nominare la Giunta che ritiene più adeguata a raggiungere gli obiettivi fissati. Credo che stia lavorando per formare il migliore esecutivo possibile. Nessuno degli attuali assessori, a partire dalla Iovinella per finire a me, è attaccato alla poltrona, anzi! Tutti abbiamo dichiarato che qualsiasi scelta il Sindaco riterrà opportuno fare avrà il nostro sostegno.

Quando un Sindaco, come quello di Succivo, ha il consenso della maggioranza consiliare che lo sosterra’ in qualsiasi scelta, non credo che possa pensare alle dimissioni. Ha invece il dovere, di fronte al paese, di andare avanti e proseguire il lavoro fatto in questi due anni e mezzo. E sono sicuro che il Sindaco Colella, non intende minimamente sottrarsi a questo dovere.

Ringraziandola per la Sua attenzione, porgo i più cordiali saluti.

Salvatore Papa.

FacebookTwitterGoogle+Share

Gricignano di Aversa. Gianluca Di Luise: “Tutti pronti a giudicare Gim, si guardino allo specchio”

17:24

Gricignano di Aversa       "Nel trambusto generale son tutti d'accordo nel giudicare la posizione di GIM. Guardino nello loro case che alla nostra ci pensiamo noi". A parlare è Gianluca Di Luise, componente della lista "Uniti si può fare" in occasione delle elezioni amministrative del 2018 a Gricignano di Aversa e, precedentemente, nel 2013, candidato sindaco con la lista "Gricignano in Movimento". (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, Valentina Iovinella è il nuovo vice coordinatore regionale di Fratelli d’Italia

14:38

NAPOLI. "La nomina arrivata oggi fortifica la mia appartenenza al partito e sono certa che con i membri del coordinamento regionale inizierà una proficua collaborazione che ci permetterà di raggiungere risultati importanti sia in ambito regionale che  in provincia di Caserta" queste le parole di Valentina Iovinella, assessore alle politiche sociali del Comune di Succivo che ieri, presso il Palazzo Comunale di Napoli, in presenza del portavoce regionale del partito "Fratelli d'Italia" Gimmi Cangiano e del senatore Antonio Iannone , è stata nominata vice coordinatore regionale del sodalizio politico guidato da Giorgia Meloni.

"Mi corre l'obbligo di ringraziare il coordinatore regionale Gimmi Cangiano per avermi rinnovato la fiducia con questa nomina. L'auspicio è di non tradire le aspettative sue e del partito a cui mi sono avvicinata in occasione delle elezioni politiche del quattro marzo dopo vari incontri con Gimmi e con il coordinatore provinciale Enzo Pagano che mi hanno illustrato un progetto politico ambizioso, giovane e ben strutturato a cui ho aderito immediatamente" ha dichiarato la Iovinella che, come sottolineato da Cangiano durante la cerimonia, ha ottenuto oltre 1000 preferenze alle ultime elezioni comunali di Succivo (che in totale conta circa 6mila votanti) risultando il consigliere comunale più votato in tutto l'agro atellano di cui, tra l'altro, la Iovinella è coordinatrice FdI dal luglio 2018.

"Alle elezioni politiche per una manciata di voti non ce l'abbiamo fatta - ha ribadito la Iovinella - ma questo non ci ha demoralizzati soprattuto in considerazione del fatto che sul territorio abbiamo fatto un ottimo lavoro che ha portato, per quanto riguarda l'area atellana, la fiamma di Fratelli d'Italia al 15% facendolo diventare il primo partito della zona". Rispetto alle elezioni politiche del 2013, infatti, l'incremento di preferenze è stato significativo: sono oltre mille i voti in più ottenuti da FdI, frutto dell'impegno della Iovinella, giovane amministratrice locale, e della squadra che l'ha affiancata durante la campagna elettorale che ha portato il partito di Giorgia Meloni a diventare il primo partito a Succivo.

"In un periodo in cui la gente è disgustata dalla politica con il nostro messaggio siamo riusciti ad arrivare a molte persone grazie alla struttura partitica che abbiamo alle spalle - conclude la Iovinella, neo vice coordinatore regionale - che ha deciso di investire su persone valide che hanno voglia di fare, che hanno voglia di lavorare e soprattutto che hanno voglia di far crescere il partito. Io in questo progetto ci credo, sono molto fiduciosa e spero di contribuire all'importante crescita che sicuramente interesserà il nostro partito".

Oltre alla Iovinella il coordinatore Cangiano ha nominato, ieri, altri quattro vice coordinatori regionali: Marco Nonno con delega a Napoli Città e Provincia, Luisa Maiuri Vice Sindaco di Castellabbate, Nicola Trinchese medico dirigente Asl e Ione Abbatangelo candidata alle ultime elezioni politiche. Tutte le nomine sono state ratificate dal coordinamento nazionale del partito tricolore.

La giornata di oggi segna un altro passo in avanti – ha dichiarato ieri il portavoce regionale Gimmy Cangiano – per la crescita di Fratelli D’Italia in Campania, l’ingresso dell’ex assessore regionale Sergio Vetrella arricchisce la nostra comunità di notevoli esperienze e competenze, ci avviamo ad una fase importante come quella delle elezioni europee e con il completamento dell’organigramma che avverrà nelle prossime settimane continueremo la nostra azione di crescita e radicamento 

   
FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 17