POLITICA – Pagina 8

Primarie PD, Stefano Masi: “Il risulato è frutto della scellerata gestione di Mirabelli”

8:12

masiCaserta   Riceviamo e pubblichiamo da Stefano Masi, componente dell'assemblea regionale del Partito Democratico. "Neppure il più impudente e sfacciato analista politico poteva commentare il deludente risultato di Matteo Renzi in Provincia di Caserta imputandolo ad un uomo solo e, per di più, ultimo arrivato - in ordine di tempo - nel nostro partito.

Eppure ciò che non ci si aspetterebbe di ascoltare neanche dai più integralisti, viene da alcuni tra i più illustri rappresentanti istituzionali del nostro partito. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, giovedì 27 aprile alle 20:00 Salvatore Papa risponderà alle domande dei succivesi in diretta streaming

18:10

salvatorepapa_nSuccivo. Salvatore Papa, Vicesindaco di Succivo, risponderà giovedì prossimo, 27 aprile, alle domande dei succivesi in diretta streaming.

Sarà possibile seguire la diretta sulla nostra pagina facebook atellanews.it a partire dalle ore 20:00 e si potrà interagire direttamente con lui commentando semplicemente il video.

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta di Atella, non passa il bilancio: amministrazione Mozzillo al capolinea, il Comune sarà commissariato

16:16

orta di atellaOrta di Atella. La giunta Mozzillo non ha più la maggioranza in consiglio comunale. La situazione si è palesata stamattina quando il bilancio di previsione non è stato approvato avendo ricevuto ben 9 voti contrari contro 8 favorevoli. Hanno votato contro i 3 consiglieri del Movimento 5 Stelle i 3 di Campania Libera i 2 di Orta nel Cuore e l'indipendente Antonio Santillo.

Sì avvia l'iter per lo scioglimento del comune che vedrà ora il Prefetto di Caserta nominare un commissario ad acta x l'approvazione dello strumento contabile e poi un commissario straordinario che guiderà il comune. I cittadini saranno chiamati a votare alla prima scadenza elettorale utile che dovrebbe essere non quella prossimo giugno ma quella successiva concomitante con le elezioni per il rinnovo di Camera e Senato.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”La IAP da Sant’Arpino non è mai andata via!”

9:57 alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino"

E’ cosa nota che Peppino Dell’Aversana deve il suo successo elettorale alla battaglia portata avanti nei confronti della IAP, arrivando addirittura a costituire il famigerato e ormai defunto Comitato Anti IAP.

Come dimenticare i suoi comizi, durante i quali non ha mai perso occasione di additare la direttrice della IAP, la dott.ssa Margherita Iovine, come l’unica responsabile della fallimentare gestione. Ma anche le accuse rivolte agli operatori della SE.RI.S., la società che collaborava con la stessa IAP, addetta alla lettura dei contatori idrici, alla notifica delle cartelle tributarie e al loro recapito alla cittadinanza.

Fino a qui nulla di strano, se non fosse che, a distanza di qualche mese, probabilmente colpito da una pseudo amnesia, Peppino ha cambiato idea su tutto e tutti, ritornando sui suoi passi e rimangiandosi quanto aveva detto in precedenza.

Prima ha nominato la dott.ssa Iovine come Responsabile del Settore Tributi, e successivamente, con DETERMINA n. 25 del 22 marzo 2017, ha affidato alla SE.RI.S. l’incarico di:

- SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DEGLI ATTI DEL COMUNE RELATIVI ALLE ENTRATE DI NATURA TRIBUTARIA ED EXTRATRIBUTARIE; - ARCHIVIAZIONE DI QUALSIASI DOCUMENTO NOTIFICATO; - RILIEVI CONSUMI IDRICI; - SOSTITUZIONE ED INSTALLAZIONE CONTATORI;

e con DETERMINA n. 27 del 29 marzo 2017, ha affidato sempre alle SE.RI.S., il servizio di pubblica affissione dei manifesti, licenziando in tronco il cittadino santarpinese Vincenzo Lamberti addetto a questo servizio (saremmo curiosi di sapere il nome di chi h preso il suo posto e se ha legami di profonda amicizia con qualche amministratore).

NO SIGNORI!!! QUESTO NON E’ UNO SCHERZO!!!

Peppino ha affidato alla Iovine e alla SE.RI.S. lo stesso incarico che già ricoprivano nella IAP, e che lui ha sempre criticato!!!

Allora è lecito rivolgere al Sindaco delle domande:

1. Se come dici tu, la dott.ssa Iovine è stata la causa del fallimento della IAP e la sua gestione è stata disastrosa, perché l’hai nominata Responsabile del Settore Tributi? 2. Se la SE.RI.S ha svolto male il lavoro di rilievo dei consumi idrici e delle notifiche delle cartelle tributarie, perché adesso ti affidi di nuovo a loro per svolgere lo stesso lavoro? 3. Perché durante i comizi elettorali e gli incontri del Comitato Anti IAP, hai sempre detto che la Iovine e là SE.RI.S. non avrebbero mai più lavorato a Sant’Arpino, e che il loro lavoro sarebbe stato svolto "in house" dai dipendenti comunali e dagli LSU, mentre oggi ce li ritroviamo addirittura stipendiati dal Comune stesso?

Ma la cosa scandalosa di tutta questa farsa, è il silenzio assordante della consigliera Ivana Tinto. La Tinto, che insieme a Peppino è stata la promotrice sia del Comitato Anti IAP che delle petizioni presentate contro la IAP. Macinava chilometri su chilometri, prendendo in giro i commercianti con la promessa di presentare i ricorsi per il cattivo lavoro svolto dalla dott.ssa Iovine, e alla fine, dopo aver raggiunto il suo obiettivo, e cioè l'elezione a consigliera comunale, è letteralmente sparita.

E non hanno avuto neanche il coraggio di comunicare alla popolazione tutto questo.

Perché Peppino il tempo lo trova per venire in piazza a raccontare i debiti che ha trovato, ma non a raccontare i debiti che lui ha lasciato con la sua precedente gestione amministrativa che va dal 1994 al 2008. Perché Peppino il tempo lo trova per pubblicare su Facebook le foto di qualsiasi cosa faccia e che rientra nell’ordinaria amministrazione di un Comune (anche perché viene pagato lautamente per fare ciò), ma non trova il tempo per dire al popolo, che gli uffici della IAP a Sant’Arpino sono stati chiusi, ma in sostanza sta continuando a svolgere la propria attività sul territorio, perché chi la dirigeva e chi ci lavorava, adesso sono stipendiati direttamente dal Comune.

Infine cogliamo l'occasione per esprimere tutta la nostra solidarietà e la vicinanza ai lavoratori santarpinesi della IAP che hanno perso il lavoro. Licenziati da un giorno all'altro e letteralmente "buttati in mezzo ad una strada", senza che nessun consigliere comunale si sia interessato al loro futuro, a differenza di quanto fatto con la dott.ssa Iovine e i dipendenti della SE.RI.S. Destinati e condannati come figli di un Dio minore.

Auguriamo una Serena Pasqua a tutto il popolo santarpinese

FacebookTwitterGoogle+Share

Manifestazione FAI, l’on. Carloni: “Prendo positivamente atto che gli organizzatori non avevano finalità apologetiche”

14:05

carloniArea Atellana   L'onorevole Anna Maria Carloni, torna sulla vicenda della rappresentazione organizzata nell'area antistante l'ex Municipio di Atella di Napoli, oggetto di una sua interrogazione parlamentare nei giorni scorsi.

Di seguito il post pubblicato dalla depuatat sulla propria pagina facebook. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Di Santo risponde a Velardi:”probabilmente, a seguito di qualche ordine di partito, sei stato obbligato a rimangiarti tutto”

14:47

disantoSant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo da Eugenio Di Santo, Presidente gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Leggiamo con stupore il comunicato del neo Presidente dell’ATO, Antonello Velardi, in riferimento al mio intervento sulle sue dichiarazioni rilasciate alle pagine de “IL MATTINO”. Nel comunicato, Velardi afferma di non voler essere tirato in ballo nella polemica politica santarpinese, perché le sue dichiarazioni sarebbero state travisate e strumentalizzate. Il Velardi, riferendosi all’altro candidato alla presidenza dell’ATO, nell'articolo del 21 marzo 2017, dichiarava: "Munno si è candidato perché cercava una poltrona. E' un vecchio arnese della politica, LO HANNO VOTATO QUELLI COME LUI. Il voto è stato su due modi diversi di intendere l'impegno pubblico: da una parte chi lavora per gli altri, dall'altra chi fa i fatti suoi". (come si evince dalla foto)

A seguito di queste dichiarazioni, mi sono limitato a far notare che tali parole erano indirizzate anche nei confronti del delegato santarpinese Elpidio Del Prete, visto che faceva parte degli elettori di Munno, e quindi chiedevamo un intervento al Sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana.velardi1

Velardi incalza ancora dichiarando: “E’ sbagliato e, soprattutto, non è corretto. Non si possono usare mie espressioni, decontestualizzandole. Spero che Di Santo abbia la cortesia di chiedere scusa”.

A questo punto, dopo la tua clamorosa marcia indietro e dopo che ti sei rimangiato quanto da te affermato, le scuse dovresti farle proprio tu. E non a me, ma in primis al giornalista che ha riportato quanto da te affermato, e poi a tutti i lettori de Il Mattino. Soprattutto perché pensavo di avere a che fare con un giornalista intellettualmente onesto visto la tua caratura e la tua storia. Ma probabilmente, a seguito di qualche ordine di partito, sei stato obbligato a rimangiarti tutto.

FacebookTwitterGoogle+Share

Polemica Ato- Del Prete. Il sindaco di Marcianise Velardi: “Di Santo ha strumentalizzato le mie dichiarazioni. Aspetto le sue scuse”.

13:59

velardiMarcianise/ Sant'Arpino      Ci tiene a non essere tirato in ballo nella polemica politica santarpinese il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi. Dopo la strumentalizzazione di un suo intervento da parte dell'ex primo cittadino di Sant'Arpino, Eugenio Di Santo,Velardi, con un post apparso sulla propria pagiona facebook, chiede le scuse e soprattutto invita l'ex sindaco a non mettere in correlazione le polemiche in seno all'Ato con quelle prettamente locali. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, la maggioranza compatta con il Sindaco:”ribadiamo con forza e determinazione che continueremo a sostenere Mozzillo”

12:03

giuseppe mozzilloOrta di Atella. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico di maggioranza di Orta di Atella.

All'indomani dell'ennesimo strumentale e fazioso attacco mediatico, teso a minare la stabilita'della maggioranza del Sindaco Mozzillo e a destabilizzare (vanamente) le certezze politiche dei componenti della stessa, riteniamo sia giunto il momento di dire basta a questo continuo spargimento di veleni, basta a chi  quotidianamente propina chiacchiere da "baraccone" fantasticando su presunti problemi interni alla coalizione di governo, insomma, basta a chi si straccia le vesti nel tentativo di dividere e spaccare il paese per distrarlo dal prendere atto dell’azione amministrativa di questa maggioranza volta a rispristinare percosrsi di legalita’ e certezza delle regole nella gestione dell’ente.

Un film, diremmo una sceneggiata, gia'visto in passato e  che ha procurato guasti e danni al nostro territorio.

Proprio il desiderio, osiamo dire la necessita’ di andare avanti lungo il solco tracciato ci spinge a rinnovare con convinzione la fiducia al sindaco giuseppe mozzillo esortandolo a proseguire con fermezza nella sua azione di governo che riteniamo essere la cura necessaria per guarire il nostro territorio dai mali che lo affliggono da troppi anni.

D’altra parte, la bonta’ di questo nuovo corso e’ stata suffragata dal parere positivo che il ministero ha dato al bilancio stabilmente riequilibrato e dall’archiviazione, da parte dell’autorita’ anti corruzione guidata dal dott. Cantone, del ricorso avverso la nomina ad assessore del dott. Giardullo, ritenuto un “abusivo” da qualche avventato consigliere di minoranza che bene farebbe a chiedere scusa non gia’ all’amministrazione ma all’intera citta’ cui propina con cadenza ossessiva notizie tendenziose pur di assicurarsi il suo briciolo di visibilita’!! Ribadiamo con forza e determinazione che continueremo a sostenere questo sindaco e la sua maggioranza con l’obiettivo di sempre: continuare con l’azione politica intrapresa!!!

I consiglieri comunali                                         gli assessori

Alfonso Di Giorgio                                              Rosa Minichino

Eleonora Misso                                                   Enzo Giardullo

Raffaele Elveri                                                    Rosaria Autieri

Gennaro Della Porta                                          Angelo Cervone

Massimo Russo                                                   Rocco Russo

Arturo Vislino

Antonio Russo

Francesco Ragozzino

Andrea Villano

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”L’ultima contraddizione sul parco Cirillo”

17:28

petizione1Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

Negli ultimi giorni, sono aumentate le lamentele e le segnalazioni dei cittadini residenti nei pressi del Parco Pubblico Cirillo. Lamentele dovute ai continui schiamazzi notturni e agli atti vandalici. Probabilmente, per qualche cittadino, la rielezione del Sindaco Giuseppe Dell’Aversana aveva fatto sperare in un miglioramento delle condizioni, considerando il grande valore affettivo che lui e la sua famiglia nutrono nei confronti del succitato Parco. Ma, come si evince dalle segnalazioni, i problemi anziché diminuire sono aumentati in modo esponenziale: ragazzi che entrano nella Villa anche dopo l’orario di chiusura, lancio di pietre alle finestre dei residenti nella zona e sulle autovetture parcheggiate nelle zone circostanti, gare di velocità con i ciclomotori in via Amedeo D’Anna, che è, poi, lo stesso viale che porta verso la "residenza Dell’Aversana". A seguito di queste segnalazioni, il sindaco, come al solito, ha risposto che la situazione è molto difficile e che per risolvere i problemi bisognerebbe richiedere l’aiuto delle forze dell’ordine, addirittura dichiarando di voler attuare un eventuale servizio di vigilanza privata (non ci sono soldi per pagare i dipendenti comunali, figuriamoci assumere una ditta esterna di vigilanza!!!). Eppure, circa 4 anni fa, la soluzione sembrava nelle mani dello stesso Peppino. Il giorno 17 ottobre 2013, con protocollo 9770/13, veniva infatti presentata una petizione promossa dai Sig.ri D’Antonio Francesco, Gimmati Antonio e Dell’Aversana Luca (fratello di Peppino), sottoscritta in primis dal sindaco Dell’aversana, e poi dai residenti della zona. Tra i punti della petizione, si chiedeva (come potrete verificare dai file allegati):petizion2

1. L’innalzamento dei muri di cinta del parco o ringhiere e degli stessi cancelli di ingresso, a tutela delle abitazioni adiacenti; 2. Un adeguato sistema di videosorveglianza; 3. Interventi per ridurre l’inquinamento acustico entro i termini di legge; E addirittura, nel caso in cui questi interventi non fossero stati realizzati con urgenza, si chiedeva la chiusura immediata della struttura.

Ormai sono passati più di 9 mesi dall’investitura a Sindaco di Peppino, e ci saremmo aspettati da lui un intervento radicale, con l'attuazione dei punti sottoscritti nella petizione, senza piagnistei continui. Caro Peppino, adesso che sei Sindaco, con uno schiocco di dita potresti tranquillamente realizzare questi interventi, e risolvere in un battibaleno i problemi che affliggono i residenti. Soprattutto per smentire chi pensa che l’idea di quella petizione, fosse nata solo per un fine elettorale in previsione di una tua eventuale candidatura a Sindaco, che poi di fatto così è stato.

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, impiego della protezione civile per l’assistenza ai disabili all’ingresso e all’uscita della messa domenicale

14:47
protezionecivilelocale
Il gruppo di volontari

Succivo. Ha avuto inizio domenica scorsa il programma che prevede l'impiego dei volontari della Protezione Civile per l'assistenza alle persone diversamente abili per l'entrata e l'uscita dalla Messa domenicale nella Parrocchia della Trasfigurazione.

gabrieleluongo
Gabriele Luongo

Assistenza che, in realtà. i giovani volontari già svolgono durante la settimana: assistono, infatti, alcune persone diversamente abili direttamente a domicilio, aiutandole negli spostamenti.

"I giovani volontari della Protezione Civile sono una preziosa risorsa per i succivesi e per il territorio. - esordisce Gabriele Luongo, consigliere comunale di Succivo con delega alla Protezione Civile - Sono sempre pronti ad aiutare il prossimo senza mai tirarsi indietro, nonostante questa, per molti di loro, sia un'attività di volontariato e non l'impiego principale"

FacebookTwitterGoogle+Share

Orta, PSI, Espedito Ziello entra nel consiglio nazionale del partito. Presenza socialista sul territorio e rilancio dell’azione amministrativa locale

14:13

PSIOrta di Atella. In occasione del Congresso Nazionale Straordinario del PSI (Partito Socialista Italiano) celebrato a Roma in quest'ultimo fine settimana, che ha visto la conferma del segretario nazionaleOn. Riccardo Nencini, c’è stata anche la nomina, come componente casertana,nel Consiglio nazionale del Partito, diEspedito Ziello, dirigente provinciale e segretario della sezione PSI di Orta di Atella.

Ringrazio vivamente- dichiara il segretario E. Ziello- oltre i compagni ortesi, anche quelli dell'intera provincia, per la fiducia ripostami.

L'Essere Socialista, mi ha da sempre indotto a lavorare per il partito e con il partito.

Proverò insieme agli altri compagni casertani nominati nel Consiglio Nazionale, a rappresentare indistintamente le istanze di tutta la provincia.

Sicuro che solo una mentalità di "squadra", dove si lavora in completa sinergia tra le parti e nel rispetto dei ruoli, può portare il PSI ad una crescita e maturità in Terra di Lavoro.

Le ultime vicissitudini politiche nazionali anche all'indomani dell'esito referendario, hanno imposto una importante riflessione politica.

Usciamo dal Congresso di Roma, con la consapevolezza dell'esigenza di una marcata presenza socialista nell'attuale sinistra italiana.

Il divorzio breve, le unioni civili, il registro unico automobilistico, il nuovo codice degli appalti, la lotta alla ludopatia, la no-tax area nei luoghi del terremoto, sono battaglie politiche condotte e vinte dai socialisti negli ultimi anni.

Il Psi non voterà in Parlamento il decreto legge che abolisce i voucher, se non saranno previste soluzioni alternative per evitare il lavoro nero sui mini-lavori.

Così come i Socialisti si batteranno per il no-alla privatizzazione di poste e treni regionali;

per il reddito di solidarietà attiva legato ad attivitàsociali; per il voto ai sedicenni per le amministrative;

per il testamento biologico e per gli sgravi fiscali ad aziende che assumono e sono locate in Italia.

Azioni politiche ed amministrative di Sinistra, come quelle intraprese in Regione Campaniadal nostro leader On. Enzo Maraio, non ultime la tutela della sicurezza e prevenzione sui posti di lavoro e la stessa proposta di dichiarazione anticipata di trattamento.

Così come la federazione provinciale di Caserta, sotto la fervente guida della Prof. Marialuisa Chirico, si sta’ battendo tra l'altro per la tutela del Museo Campano di Capua, e si batterà fortemente per la bonifica e la prevenzione nella Terra dei Fuochi, come perla questione giovanile in Terra di Lavoro.

I Socialisti amano caratterizzarsi per scelte esclusivamente politiche, le stesse – dichiara sempre il segretario Ziello – che ci spingono a sostenere l’attuale maggioranza amministrativa ad Orta di Atella. Coerentemente rispettosi dell’impegno assunto in campagna elettorale, crediamo fortemente nel bisogno di scrivere una nuova pagina politica, basata principalmente sul confronto e rispetto dei ruoli. In quest’ottica è spiegata anche la nostra presenza all’interno dell’esecutivo, con l’Assessore con delega alla Cultura e al Personale, Angelo Cervone, impegnato attivamente  in iniziative di grande spessore tese alla rivalutazione della cultura atellana, così come anche l’impegno per la tutela dell’antico Municipio di Atella. Mentresul fronte personale dell’Ente Comune, è stato completato l’iter per il rilevamento delle presenze sul lavoro con il metodo d’impronta biometrica, e si è ridata dignità agli Lsu (lavoratori socialmente utili) redigendo un apposito regolamento che ne disciplina l’operato. Un impegno concreto ed operativo che va’ associato a quello del nostro consigliere delegato all’urbanistica Antonio Russo, che sta’ impegnandosi con vemenza, sollecitando l’attuale amministrazione per un netto cambio di tendenza in questo settore. Lacontinua ed insistente richiesta dell’insediamento della Commissione Sismica (L.R.16/14 e succ.),  ed un ampliamento dell’ufficio urbanistica con nuove figure professionali, sono due delle prerogative dell’azione consiliare. Attendiamo l’ufficialitàin Consiglio Comunale dellacertificazioneda parte del MEF (Ministero Economia e Finanza) per l’ipotesi di Bilancio stabilmente riequilibrato, indicato come “passaggio chiave” per il proseguimento delle attività, poiperò non daremo più“proroghe” per un rilanciodefinitivo dell’azione di governo locale.

C’è bisogno, insieme ad un cambio di mentalità, di continuare a dare risposte importanti e concrete, così comein campo urbanistico anche in quello ambientale, sociale, e per quanto concerne lo stato degli impianti sportivi locali. Come Segreteria, insieme alla rappresentanza amministrativa, abbiamo chiesto confronti diretti con il Sindaco e all’attuale Assessore alle finanze, anche per la questione tributi. Convenendo che sia fondamentale unincremento della raccolta differenziata, attualmente a percentuali basse; una definizione “oculata” dei costi del sistema di raccolta e delle modalità di smaltimento dei rifiuti. Ed in quest’ottica s’inquadra anche il progetto contro l’evasione tributipromosso dal nostro consigliere comunale in concertazione con il Comando dei Vigili Urbani, l’Ufficio Suap locale e quello Tributi, che punta ad un capillare censimento di tutte le utenze presenti sul territorio, per combattere questogravoso rischio. Solo così facendo, potremmo beneficiare almeno nei prossimi anni, di una sostanziale riduzione della pressione fiscale, nel pieno interesse della nostra collettività. Siamo inoltre sempre pronti, -conclude il segretario Ziello – ad un tavolo di confronto politico con tutti i partiti, le associazioni locali, che si rivedono in una visione Riformista del nostro territorio. Contrari da sempre ad ogni forma di personalismo esasperato, riteniamo che un progetto politico condiviso di riformismo, possa essere la linea guida da affidare a questo paese. Sicuri che l’interesse dei Socialistisaràsempre e solo quello di lavorare per il bene comune, per il bene della nostra gente.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 6 7 8 9 10 12