ATTUALITA’ – Pagina 3

Sant’Arpino. Domani alle 15:30 i funerali di Luigi Cesaro

17:55 Sant'Arpino       Si terranno domani pomeriggio alle 15:30 nella Chiesa di Sant'Elpidio Vescovo i funerali di Luigi Cesaro, l'uomo di 48 anni trovato morto sabato scorso poco dopo le 23:00, all'interno del suo appartamento sito in Via Irma Bandiera. La salma, restituita alla famiglia dopo l'esame autoptico, arriverà nella Chiesa Madre del Comune Atellano alle ore 14:30.  Ricordiamo che Luigi Cesaro fu ritrovato privo di vita con delle fascette stringitubi intorno al collo.
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Pericolo di crollo della Cappella del Purgatorio. Il Primo Febbraio nuova riunione fra amministrazione comunale e proprietari dei loculi.

9:19 Sant'Arpino      Il sindaco di Sant'Arpino Giuseppe Dell'Aversana ed il parroco Don Umberto D'Alia sulla scorta di quanto già fatto per il recupero della Cappella del Purgatorio del cimitero comunale hanno pensato  d'intesa con l'assessore al cimitero Caterina Tizzano di convocare una nuova assemblea presso la sala convegni del Palazzo Ducale per Giovedì 1 Febbraio alle ore 19.00. Per questo motivo è stata invita una missiva scritta  a tutti gli assegnatari dei loculi con la quale si sollecita una loro iniziativa per mettersi insieme in forma condominiale ed attivare i lavori edili di ristrutturazione per rendere di agibile la struttura che si trova in condizioni fatiscenti e prossima ad un probabile crollo. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Ciao Giovanni

19:15 Sant'Arpino. Si chiamava Raimondo Morosini, ma tutti lo conoscevano come "Giovanni o' barbiere" perchè le forbici o le lame di un rasoio - difficilmente - riescono a recidere l'amore per i propri avi. Le mani di Raimondo non si limitavano soltanto a tagliare i capelli e a radere la barba, ma domavano volti silenziosi, giocosi, preccupati, eccitati, tristi, felici, annoiati o polemici. Erano, le tue mani, "antenne tattili" sensibili alla percezione, all' umore, alla sensazione, alle diverse sfumature dell'anima. Sono le atmosfere cariche di umanità che potete trovare solo nel salone da barba come quello situato in piazza a S.Arpino, tra le persone acciambellate a tenere calde le poltrone mentre leggono un giornale, discutono di calcio, ascoltano il notiziario alla radio o guardano, incuriositi, gli abitanti della piazza. Caro Raimondo sappi che, seppur tagliando cumuli di capelli e radendo schiume di barba, hai creato un legame indissolubile con la nostra comunità proprio come quello che unisce il tuo nome ai tuoi avi.

Giuseppe Di Liberto

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Mercoledì scuole chiuse per la mancanza dell’acqua

11:59 Sant'Arpino     A causa di lavori alla rete idrica da parte della Regione Campania, il Comune di Sant'Arpino  chiude le scuole. Lo comunica il sindaco Giuseppe Dell'Aversana : «Dalle 21 di martedì 23 gennaio 2018 fino poi alle ore alle 21,00 del giorno dopo mercoledì 24 gennaio in tutto il paese  mancherà l’acqua. Non dipende da noi." La Direzione Generale per l’Ambiente della Regione Campania ha comunicato con propria nota indirizzata al Palazzo Ducale, che i lavori interesseranno le condotte di alimentazione delle reti idriche di distribuzione per i Comuni Aversa, Gricignano d’Aversa, Crispano, Caivano, Frattaminore, Sant’Arpino, Succivo. Nello specifico saranno sostituite valvole di sezionamento, contatori e sarà regolarizzata la pressione e la portata su diversi punti delle condutture regionali.  Per questo motivo il sindaco Dell'Aversana  con una propria ordinanza ha deciso la chiusura delle scuole per la giornata di mercoledì 24 gennaio.
FacebookTwitterGoogle+Share

Aggiornamento. Sant’Arpino. E’ Luigi Cesaro l’uomo trovato morto nell’appartamento di Via Irma Bandiera

1:02 Sant'Arpino       Tragico sabato sera nel comune atellano. Poco dopo le 23:00, all'interno di un appartamento sito in Via Irma Bandiera, una strada che collega la provinciale Caivano-Aversa con la zona denominata "Piazzetta Paradiso" è stato ritrovato il cadavere di Luigi Cesaro di  quarantotto anni.  Secondo una primissima ricostruzione pare che il Cesaro si sarebbe tolto la vita utilizzando delle fascette stringitubi. Sul posto ovviamente si è portata un'autoambulanza ed una volante delle forze dell'ordine per gli accertamenti di rito.
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Al via la caccia agli evasori di IVA ed IRAP. Il servizio sarà affidato ad una società esterna

0:45 Sant'Arpino       Dopo aver allungato a 15 anni il recupero del debito del Pre disseto l'amministrazione comunale di sant'Arpino ha deciso di  procedere al controllo della tenuta della contabilità IVA dell’ente, in quanto  tale controllo potrebbe  comportare importanti recuperi di imposta e consentire una più proficua ed attenta gestione del tributo. "Il comune è come una famiglia, occorre sempre  potenziare le entrate oltre a limitare le uscite. Nulla di intentato lasceremo per trovare fondi e diminuire il deficit- dichiara il sindaco Giuseppe Dell'Aversanaanche su IVA ed  su IRAP attueremo una politica di recupero  somme." (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Ultim’ora. Sant’Arpino trovato il cadavere di un uomo in un appartamento in Via Irma Bandiera

0:39 Sant'Arpino     Tragico sabato sera nel comune atellano. Poco dopo le 23:00, all'interno di un appartamento sito in Via Irma Bandiera, una strada che collega la provinciale Caivano-Aversa con la zona denominata "Piazzetta Paradiso" è stato ritrovato il cadavere di un uomo di una quarantina di anni.  (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Martedì 23 Gennaio e Mercoledì 24 Gennaio sospesa l’erogazione idrica a Sant’Arpino e Succivo

15:29 Sant'Arpino /Succivo    Sarà sospesa anche nei comuni di Sant'Arpino e Succivo l'erogazione idrica nel periodo compreso fra le 21:00 di martedì 23 gennaio e le 21 di mercoledì 24 Gennaio. A comunicare la notizia ai comuni interessati è stata la Direzione Generale per l’Ambiente della Regione Campania. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Emergenza senza fine. Nuova perdita alla rete idrica in Via Rodari

16:38

MultiserviziSant'Arpino        Una nuova emergenza sta interessando la rete idrica santarpinese. E' lo stesso sindaco Giuseppe Dell' Aversana ad annunciare che da sabato vi è una perdita in Via Rodari all'altezza della Pizzeria Drudo. Lo stesso primo cittadino ha anche reso noto che domani mattina la Multiservizi Ecoatellana inizierà i lavori di scavo e di riparazione. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, alla Scuola Media la seconda edizione della mostra divulgativa ornitologica

11:36

mostra uccelli 1Sant'Arpino       Rimarrà aperta fino alle 17:00 di oggi la Mostra Divulgativa Ornitologica inaugurata ieri presso la palestra della Scuola Media "Rocco" di Sant'Arpino. L'evento organizzato dall'associazione canaricoltori Enamus in  sinergia con il Raggruppamento Regionale Campano e patrocinato dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana, nella giornata odierna prevede anche la partecipazione dei falconieri. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Boerio e Di Santo chiedono la convocazione della commissione trasparenza per discutere dell’esposto di Pezone sul Codi

12:52 boeriodisantoSant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo integralmente il documento con cui le due consigliere comunali del gruppo "Alleanza Democratica per Sant'Arpino" hanno chiesto la convocazione della commissione trasparenza.

Le sottoscritte Iolanda Boerio e Maria Rosaria Di Santo, in qualità di consigliere comunali, nell'esercizio delle loro funzioni,

premesso

di aver ricevuto a mezzo per istituzionale copia dell'esposto inoltrato dall'ex-consigliere comunale Francesco Pezone ai carabinieri di Sant'Arpino in data 28 dicembre 2017, con il quale si denuncia un prelievo fraudolento ad opera di un funzionario comunale (Pasquale Lettera) dell'importo di 1600 euro dal c/c bancario intestato al Codi, di cui lo stesso Pezone, in qualità di presidente non ancora surrogato, è attualmente l'unico a poterne legalmente disporre. Detto prelievo è stato effettuato mediante falsificazione della firma in calce ad una delega, rilasciata al funzionario, per poter prelevare del contante da destinare alle iniziative natalizie poste in essere dall'amministrazione comunale. Attesa la gravità del fatto denunciato, sia nei suoi riflessi politici che in quelli di illeciti amministrativi o penali, a causa del coinvolgimento di un importante funzionario comunale,

chiedono

la convocazione ad horas della commissione trasparenza allo scopo di:

  1. chiarire la dinamica dei fatti, così come si sono succeduti e le cause che li hanno determinati
  2. se il funzionario ha agito di propria iniziativa o su richiesta o istigazione di qualcuno
  3. comprendere il ruolo che ha avuto il susseguirsi frenetico, caotico e disordinato di delibere di giunta e se quest'utlime sono state assunte in sedute tenutesi regolarmente oppure alterate al di fuori ldel legittimo contesto, consapevolmente e disinvoltamente, allo scopo di trovare estermporanei rimedi agli errori commessi.

Per quel che ci riguarda, non riteniamo affatto sufficiente nè possiamo ritenerci soddisfatte dell'ultimo comunicato della maggioranza che, anzi, aggrava notevolmente la loro posizione, soprattutto in una situazione come questa, in cui bisogna dimostrarsi seri, integerrimi e responsabili e non proni alle esigenze della propria parte o timorosi ed ossequiosi nei confronti del "capo", mettendo la propria dignità sotto i piedi, pur di conservare la poltrona.

Sono in gioco, infatti, la legittimità e la credibilità di istituti democratici quali sindaco, assessori, giunta comunale e consiglio comunale, che dovrebbero, viceversa, essere al di sopra di qualsiasi sospetto, rispettosi della legalità e fedeli interpreti della legge, tutti, invece, travolti da un misero ed insignificante sotterfugio qual è la "falsificazione di una firma", insignificante nella sostanza ma grave nella forma.

Non pensi minimamente il sindaco di potersela cavare con il classico: "non sapevo", scaricando sul funzionario tutte le responsabilità (in verità Dell'Aversana non è nuovo a espedienti simili), perchè in altre circostanze, ad opera della stessa magistratura, veniva, invece, fatto valere il "non poteva non sapere", che, applicato al nostro caso, inchiodano il sindaco alle sue colpe e responsabilità come capo dell'amministrazione comunale, disintegrando quell'immagine di promotore della legalità e della trasparenza che, al cospetto della realtà, si rivela essere soltanto e semplicemente ipocrisia, inganno e perfidia.

Facciamo appello, pertanto, a quell'amore per il proprio paese che il sindaco dice di avvertire particolarmente, alla necessità di preservarne l'immagine, la dignità ed il decoro, sprofondati, purtroppo, in un baratro di iniquità, da cui soltanto le sue dimissioni potranno risollevare.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 5 38