SANT’ARPINO – Pagina 2

Sant’Arpino, domani mattina saranno piantati sette alberi presso la rotonda tra viale della Libertà e via Scalfaro

22:49

SANT'ARPINO. Si terrà domani mattina alle 8 una manifestazione organizzata da un gruppo di cittadini, presso la rotonda ubicata all'incrocio tra viale della Libertà e via Oscar Luigi Scalfaro, durante la quale saranno piantati sette alberi.

L'iniziativa è stata presa da un gruppo di abitanti dell'area atellana impegnati da anni sulle tematiche ambientali. Abitanti che, tra l'altro, hanno anche segnalato alcuni problemi riguardanti alcuni pini presenti nella zona: dei tre presenti inizialmente (e visibili anche nella foto a lato, ndr) ora ne è rimasto uno solo che si sta seccando, probabilmente a causa dell'intervento di qualche individuo che ha interesse ad avvelenare l'albero.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Iolanda Boerio nominata commissario straordinario della locale sezione di Forza Italia

15:23

 SANT'ARPINO. Forza Italia si riorganizza a Sant'Arpino, con la nomina a Commissario Straordinario della consigliera indipendente Iolanda Boerio. A renderlo noto è stato il Coordinatore Provinciale del Partito, Giorgio Magliocca, che entusiasta ha dichiarato: "Con grande piacere e stima nomino Iolanda Boerio Commissario Straordinario della sezione Forza Italia di Sant'Arpino. Felice per il prestigio che saprà dare alla sezione santarpinese".

La consigliera, appresa la notizia, ha così commentato: "Con gioia accetto questa carica, che mi ripaga delle energie profuse negli anni nell'essere portatore di valori e di idee sane, nonostante gli ostacoli trovati lungo il lungo percorso politico. L'obiettivo è quello di portare nuova energia, di rinnovare la sezione locale, per essere pronti e strutturati per la prossima tornata elettorale".

FacebookTwitterGoogle+Share

Area Atellana, l’Archeoclub annuncia l’istituzione del “Premio Atella per la Cultura”

18:49

AREA ATELLANA. Un'iniziativa inedita, il "Premio Atella per la Cultura", che avvia, per la prima volta, un discorso di coesione culturale-territoriale che interesserà l'intero agro atellano. L'iniziativa, promossa dalla sezione atellana dell'Archeoclub, presieduta da Antonio Tanzillo, vedrà la luce nel prossimo autunno e prevede l'assegnazione di un riconoscimento a chi si sia distinto nella promozione di attività culturali e nella tutela dei beni culturali.

"La nostra terra, si sa, è ricca di cultura e pare, a volte, che a dimenticarlo siamo noi stessi. Noi che l'abitiamo. -ha dichiarato il presidente della locale sezione dell'Archeoclub Antonio Tanzillo - L'area atellana rientra spesso in queste colpevoli dimenticanze. Il Museo archeologico dell'agro atellano, per fare un illustre esempio, farebbe la fortuna di tante altre aree. I suoi reperti millenari fanno la gioia delle tante scolaresche che lo visitano. La nostra zona, inoltre, è rinomata anche perché entro i suoi confini si diffuse in epoca romana il genere teatrale dell'atellana: una commedia dai toni farseschi e sboccati, molto diffusa a partire dal IV ac. Forti di quest'importante bagaglio culturale e con la nobile finalità di promuovere la storia culturale dell'area, abbiamo deciso di istituire il Premio Atella per la Cultura".

Il premio avrà l'obiettivo di far conoscere e diffondere la storia e il teatro atellano evidenziando i caratteri precipui della farsa. La prima edizione sarà organizzata dall'Archeoclub d'Italia (sede di Atella) in adesione con i Comuni dell'area, che hanno già deliberato in tal senso, ed in sinergia con il Master di II livello in drammaturgia e cinematografia dell'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Oltre al Premio Atella per la cultura sarà assegnato anche un Premio Atella per il Teatro che sarà riservato, da un lato, a testi teatrali di significativo livello e, dall'altro, a giovani autori di commedie, soprattutto se esprimano lo spirito farsesco dell'antica atellana.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. L’amministrazione comunale organizza un ciclo di cure termali per 55 santarpinesi

7:52

Sant'Arpino    L’Amministrazione comunale di Sant’Arpino guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana, e l’assessorato alle politiche sociali retto da Loredana Di Monte,  rende noto di aver promosso un ciclo di cure termali alle “Terme Vesuviane” di Torre Annunziata (NA) dal 10 al 22 giugno prossimi, negli orari mattutini.

Il servizio, rivolto a 55 cittadini, comprenderà il trasporto gratuito e si articolerà in un ciclo di dodici terapie, da effettuarsi in due settimane consecutive dal lunedì al sabato. Gli interessati potranno presentare la domanda redatta su apposito modulo disponibile presso l’ufficio comunale dei Servizi Sociali e scaricabile anche dal sito internet dell’ente. Le domande dovranno essere depositate all’ufficio protocollo del Comune di Sant’Arpino sino al prossimo 23 Maggio, allegandovi copia documento di riconoscimento; copia prescrizione del medico curante; copia della tessera sanitaria, e saranno prese in considerazione le prime 55  istanze assunte al protocollo di questo Ente (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Il comune vende case a prezzi calmierati. Nuovo bando di housing sociale

7:44 Sant'Arpino     Dopo l'incontro del sindaco con i magistrati della Corte dei Conti, riparte spedita la macchina amministrativa  per  portare risorse alle magre casse comunali.  Il comune di  Sant’Arpino è proprietario di quattro  alloggi di edilizia residenziale Sociale (E.R.S.) e altri, nel corso dei prossimi mesi,  dovranno essere acquisiti a patrimonio comunale per  destinarli  all’Housing Sociale. (altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Dell’Aversana e Tizzano “Infondata e diffamante la polemica sugli operai ex CUB”

18:07

Sant'Arpino     In merito alla polemica sorta con un sindacato di alcuni operai ex CUB l'amministrazione comunale di Sant'Arpino tiene a precisare che queste unità sono solo temporaneamente utilizzate nell’attività di controllo e dislocate presso il palazzo ducale in attesa di una riorganizzazione da parte dell'ufficio ambiente.

Gli ex dipendenti del Consorzio Unico di bacino per la raccolta rifiuti (CUB), sono stati destinati dalla Regione Campania nel 2016, insieme a mezzi ed attrezzature a quegli enti che erano sotto la percentuale del 45% nella raccolta differenziata, nell'ambito di un progetto di sostegno ai comuni poco virtuosi. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Piano di riequilibrio. Lunedì mattina il sindaco Dell’Aversana sarà ascoltato dalla Corte dei Conti

9:27

Sant'Arpino     A seguito di richiesta scritta la corte dei Conti ha concesso  udienza al sindaco Giuseppe Dell'Aversana che lunedì mattina sarà ascoltato a Napoli, presso la sede di via Acton dal magistrato che ha relazionato sul piano di riequilibrio, pluriennale del comune di Sant'Arpino. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Sabato il taglio del nastro di ArtVentuno la collettiva di artisti con sindrome di down

22:34

Sant'Arpino     Sabato 6 aprile 2019, alle ore 18.00, nella Pinacoteca Comunale “Massimo Stanzione”, sita al secondo piano del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” di Sant’Arpino, sarà inaugurata ArtVentuno, Mostra Collettiva di artisti con Sindrome di Down.

La manifestazione, ideata ed organizzata dalla Pro Loco di Sant’Arpino, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale ed in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down di Caserta, avrà per protagonisti ventuno artisti affetti da Sindrome di Down, che esporranno le opere realizzate durante un corso di disegno e pittura, tenuto dall’artista santarpinese Anna Iavarone presso la sede dell’associazione casertana, che accoglie e segue, in un percorso di vita autonoma, ragazzi più o meno giovani provenienti da tutta la provincia, e non solo. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, lavoratori raccolta rifiuti, Cioffi:”Il Comune ha parcheggiato i dipendenti Cub nella sala convegni. Al loro posto personale interinale”

20:51

SANT'ARPINO. Il Comune di S. Arpino ha aderito al programma straordinario dei rifiuti della Regione Campania per l’implementazione della raccolta differenziata sul proprio territorio e del compostaggio di comunità, favorendo il reinserimento del personale dei Consorzi di Bacino nel ciclo integrato dei rifiuti.

Come fa sapere Orlando Cioffi, segretario nazionale di Italia Victrix:"nelle unità da impiegare ci sono diversi lavoratori dipendenti del Cub residenti a S. Arpino ma ancora una volta la Giunta comunale presieduta dal Sindaco Giuseppe Dell’aversana, fa registrare la propria totale incapacità di gestione".

"Il Comune di S. Arpino – continua Cioffi - ha letteralmente “parcheggiato”, dal 1 Febbraio, i lavoratori dipendenti del CUB presso la sala convegni “Sanchez De Luna”, dopo che questi avevano svolto attività di controllo del territorio e prestato la propria opera sull’isola ecologica.

Risulta che al loro posto il Comune stia utilizzando, attraverso il proprio soggetto gestore, del personale interinale, aumentando di gran lunga gli operatori che effettivamente occorrono per far fronte alle attività inerenti al comparto rifiuti.

Uno spreco di risorse economiche di palazzo ducale visto che a costo zero potrebbe utilizzare I lavoratori del Consorzio pagati dalla Regione Campania, la quale ha provveduto e sta per provvedere anche a fornire il parco automezzi a disposizione del Comune. Fa riflettere che l’automezzo ricevuto in maniera gratuita dalla Regione Campania, un Daily 35, è da mesi fermo nel cortile di palazzo Ducale senza copertura assicurativa".

"Alle continue richieste del nostro rappresentante di zona – continua ancora Cioffi Orlando del sodalizio ITALIA VICTRIX – di utilizzare il personale inviato dalla Regione Campania, dal palazzo hanno fatto sapere che sono pronti a rimandare al mittente le unità che la Regione, attraverso il CUB, ha inviato per incrementare le attività di raccolta differenziata".

"Una minaccia puerile e sterile. - conclude Cioffi - Piuttosto spieghino i rappresentanti della Giunta Comunale di S. Arpino ai propri cittadini perchè investire risorse economiche, gravando sulla collettività, quanto ad un costo minore il settore rifiuti può avere a disposizione più personale a zero spesa in bilancio e garantire efficacia ed efficienza nella pulizia del paese, nel conpempo riducendo, attraverso una buona differenziata, i costi della tassa sui rifiuti".

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Dopo 30 anni in arrivo il nuovo PUC

18:05

Sant'Arpino     Con la Delibera di Giunta n. 46 del 29/03/2019, è stato ADOTTATO il Piano Urbanistico Comunale di Sant’Arpino ai sensi della L.R. 16/2004. “Saremo tra i pochissimi comuni della Provincia di Caserta - dichiara l'assessore Ernesto Di Serio- ad avere rispettato i tempi che ci chiedeva la Regione evitando il commissariamento dello strumento di programmazione più importante per il nostro territorio. Non è stato semplice elaborare una proposta di piano che tenesse conto di tutti i vincoli imposti dalla Provincia e che desse al contempo una risposta alle tante aspettative della collettività. Consci del fatto che buona parte, praticamente l’intera programmazione territoriale è stata precedentemente demandata all’attuazione di Piani Attuativi in deroga agli strumenti urbanistici, cosiddetti Piani Casa, che hanno difatti saturato l’intera previsione del PRG superando il limite di alloggi previsti dalla stessa Provincia per il nostro Comune. In questi quattro mesi, che prima mi hanno visto come Presidente della commissione Urbanistica e LL.PP. e poi come neo-Assessore al ramo, c’è stato davvero un tour de force affinché si potesse arrivare al risultato di oggi, che ricordo essere solo una fase dell’iter ancora lungo prima dell’approvazione dello stesso in Consiglio Comunale. Dopo assidui incontri tenuti con l’architetto Antonio Memoli e l’organo Provinciale, abbiamo pensato ad una proposta che vada al di là del limite temporale del 2018 e che guardi al 2028, per dotare Sant’Arpino di un nuovo strumento urbanistico volto al miglioramento in termini qualitativi e quantitativi. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Prestiti a tassi usurai, scacco alla gang

15:19 Sant’Arpino. Un arresto e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di altri due indagati. È il risultato del blitz compiuto dai carabinieri della Stazione di Sant’Arpino nella città dell’agro aversano, a Melito di Napoli e Casavatore. I militari hanno infatti eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Napoli Nord nei confronti di P.A., 43 anni. Quest’ultimo, assieme agli altri due indagati, è ritenuto responsabile del reato di usura commesso ai danni almeno 10 commercianti e privati cittadini dal 2015 ad oggi. L’indagine, avviata nel mese di settembre del 2018 a seguito della denuncia di una delle vittime, ha consentito di contrastare il fenomeno usuraio che i soggetti, tutti incensurati, avevano posto in essere applicando il tasso mensile del 20% di interesse sulle somme prestate.
FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 117