SANT’ARPINO – Pagina 61

Sant’Arpino, Alleanza Democratica:”alla faccia della coerenza”

17:46

IMG-20160510-WA0008Sant’Arpino. Questa campagna elettorale sarà senza dubbi ricordata da tutti per l’assoluta e vergognosa MANCANZA DI COERENZA da parte delle due liste a noi avversarie.

E in particolare l’incoerenza e la malafede dei nostri avversari si rivelano chiare come la luce del sole se si pensa al famigerato STUDIO DE.MA (SAVOIA-MAISTO-DE CHIARA) e al suo tutt’altro che rispettabile curriculum.

Ma per colmare i vuoti di memoria dei nostri avversari ricostruiamo i fatti.

Durante l’intero periodo in cui l’ingegnere Giuseppe Savoia è stato prima Assessore all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici e poi Sindaco di Sant’Arpino, nel nostro paese furono realizzate un’infinità di opere pubbliche con un indebitamento per mutui che è stato in quegli anni di gran lunga superiore a quanto avvenuto nei precedenti 50 anni di vista amministrativa locale.

Questo dato da solo potrebbe apparire poco significativo se non fosse che l’ingegnere Savoia era professionalmente legato allo STUDIO DE.MA, i cui titolari erano Federico De Chiara e Salvatore Maisto, uno studio che stava operando sul territorio e che quindi aveva OVVI INTERESSI sull’edilizia e sui lavori pubblici.

E non solo.. è emerso chiaramente che in quegli anni gli incarichi tecnici venivano distribuiti senza alcun criterio trasparente e democratico e senza mai adottare un regolamento… ebbene si, i tecnici che percepivano i lauti compensi previsti ERANO SEMPRE GLI STESSI!!!!

Ma ciò che colpì particolarmente in quegli anni furono due delibere, la 61/2002 e la 74/2002 con le quali veniva disposta la metanizzazione del territorio comunale, opera di eccezionale rilevanza economica affidata dal Comune alla Ottogas srl.

E casualità volle che la stessa Ottogas nominasse Direttore dei Lavori, con un compenso di oltre 300.000 euro, proprio De Chiara, socio di Maisto.

Ma non bastava… perché con la delibera 69/2001, in deroga al piano regolatore vigente, veniva deciso dal Sindaco Savoia di autorizzare privati cittadini, proprietari di un lotto di terreno in zona agricola, alla realizzazione di una scuola privata, la scuola denominata “Mondo Libero”.

E i lavori di progettazione, sempre sicuramente per una PURA E SEMPLICE CASUALITà, furono affidati all’ingegnere Antonio Buonanno, socio di Maisto e De Chiara, e l’incarico di collaudatore statico proprio all’ing. De Chiara.

Insomma un vero e proprio GIRO DI INCARICHI che rappresenta una vergogna per il nostro paese e che ha suscitato negli anni polemiche e scandali.

E non si sono certo fermati lì, anzi nel corso degli anni abbiamo assistito ad una serie di nuove nomine con il fratello minore dell’ing. Savoia, Carlo, che prima è stato nominato Vice Presidente e poi Presidente del Consorzio CE2 e che in seguito ha lui stesso assunto presso lo stesso Consorzio Elpidio Maisto, fratello minore di Salvatore Maisto.

E vogliamo parlare della farmacia comunale che se non fosse stato per la prima amministrazione Di Santo MAI sarebbe stata collocata a Piazzetta Paradiso, bensì nella zona di Via Rodari, nella proprietà di famiglia di Maisto, candidato Sindaco???

Nel 2005 i due consiglieri comunali Felice D’Antonio ed Eugenio Di Santo insieme con i dirigenti politici locali Tiberio Boerio, Vito Compagnone, Francesco Del Monaco, Carlo Boerio e Salvatore Brasiello, fecero ricorso ad un’interpellanza parlamentare del Senatore Fiorino in merito a tutte queste vicende del famigerato STUDIO DE.MA.

Eppure oggi cosa succede??

Questi stessi signori non solo si definiscono liberatori del paese e profeti della legalità ma addirittura, dopo essersele cantate a vicenda senza esclusione di colpi, adesso si ritrovano alleati.

Alla faccia della coerenza…  Da un lato c’è il duo Salvatore Brasiello-Tiberio Boerio (padre del candidato Pippo Boerio) che ha denunciato il COMITATO D’AFFARI denominato STUDIO DE.MA (SAVOIA-MAISTO-DE CHIARA) e che oggi si ritrovano insieme nella stessa ARMATA BRANCALEONE.

Dall’altro c’è Giuseppe Dell’Aversana, cugino di Savoia e Dell’Aversana, che all’epoca dei fatti (dal 1994 al 2003) era Sindaco in carica.

Ci viene dunque spontanea una domanda… il Sindaco Dell’Aversana vedeva tutto quello che stava accadendo sotto ai suoi occhi e al suo naso???

O non si è accorto di nulla dimostrando di essere stato un SINDACO DISTRATTO???

O forse, cosa ancor più grave,  invece era a conoscenza di tutto ciò e si è reso complice di quel comitato d’affari formato dai suoi parenti diretti???

E ci chiediamo… la candidatura di Pino Mondo è il prezzo che ha dovuto pagare con gli interessi maturati in 20 anni per il favore ricevuto???

E ALLORA BASTA CON LE MENZOGNE, BASTA CON LA FALSA COERENZA. I FATTI PARLANO CHIARO E DICONO CHE GLI UNICI INTERESSI CHE VOLETE CONTINUARE A TUTELARE SONO QUELLI DELLA VOSTRA FAMIGLIA. I CITTADINI ORMAI DOPO TUTTO CIO’ CHE AVETE FATTO A I LORO DANNI VI CONOSCONO FIN TROPPO BENE!!! VERGOGNA!!!

 Alleanza Democratica per Sant’Arpino

ALCUNI DEGLI INCARICHI DI MAISTO – DELL’AVERSANA – SAVOIA E FAMIGLIA ELENCATI NELL’INTERPELLANZA PARLAMENTARE DEL SENTORE FIORINO RICHIESTA NEL 2005 DAI CONSIGLIERI COMUNALI FELICE D’ANTONIO ED EUGENIO DI SANTO INSIEME CON I DIRIGENTI POLITICI LOCALI TIBERIO BOERIO, VITO COMPAGNONE, FRANCESCO DEL MONACO, CARLO BOERIO E SALVATORE BRASIELLO:

 

delibera di Giunta Comunale 486/1996: conferimento incarico professionale all’arch. Elpidio Maisto (fratello e socio dell’ing. Salvatore Maisto e socio dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale 482/1996: conferimento incarico professionale all’arch. Francesco Dell’Aversana (cugino dell’ing. Giuseppe Savoia e dunque parente di IV grado, nonché socio, dell’ing.Salvatore Maisto e dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale 482/1996: conferimento incarico professionale all’ing. Antonio Buonanno (socio dell’ing. Salvatore Maisto e dell’ing. Federico de Chiara);

delibera di Giunta Comunale n.185/1997: conferimento incarico professionale all’ing. Antonio Buonanno (socio dell’ing. Salvatore Maisto dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale n. 185/1997: conferimento incarico professionale all’ing. Francesco Dell’Aversana (cugino dell’ing. Giuseppe Savoia e dunque parente di IV grado, nonché socio, dell’ing. Salvatore Maisto e dell’ing. Federico De Chiara);

delibere di Giunta Comunale nn. 185/1997 e 368/1997: conferimento incarico professionale all’arch. Elpidio Maisto (fratello e socio dell’ing. Salvatore Maisto e dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale 347/1997: conferimento incarico professionale all’ing. Salvatore Maisto (socio dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale 484/1996: conferimento incarico professionale all’ing. Federico De Chiara (socio dell’ing. Salvatore Maisto);

delibera di Giunta Comunale n. 43/1998: conferimento incarico professionale all’ing. Federico De Chiara (socio dell’ing. Salvatore Maisto);

delibera Giunta Comunale n. 21/1999: conferimento incarico professionale all’ing. Federico De Chiara (socio dell’ing. Salvatore Maisto);

delibera di Giunta Comunale n. 176/1999: conferimento incarico professionale all’ing. Federico De Chiara (socio dell’ing. Salvatore Maisto);

delibera di Giunta Comunale n. 9/2000: conferimento incarico professionale all’arch. Elpidio Maisto (fratello e socio dell’ing. Salvatore Maisto e socio dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale n. 9/2000: conferimento incarico professionale all’arch. Francesco Dell’Aversana (cugino dell’ing. Giuseppe Savoia e dunque parente di IV grado, nonché socio, dell’ing. Salvatore Maisto e dell’ing. Federico De Chiara);

delibere di Giunta Comunale nn. 235/2000 e 263/2000: conferimento incarico professionale all’ing. Antonio Buonanno (socio dell’ing. Salvatore Maisto e dell’ing. Federico De Chiara);

delibera di Giunta Comunale n 168/2001: conferimento incarico professionale all’arch. Francesco Dell’Aversana (cugino dell’ing. Giuseppe Savoia e dunque parente di IV grado, nonché socio, dell’ing. Salvatore Maisto e dell’ing. Federico De Chiara);

Per leggere il testo integrale dell’interrogazione parlamentare collegarsi al sito:

www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=14&id=154486

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Nunzia Cinquegrana:”Non vivo di luce riflessa, ne produco di mia”

11:10

Nunzia CinquegranaSant’Arpino. Nunzia Cinquegrana, candidata consigliera nella lista di Alleanza Democratica per Sant’Arpino, stanca delle accuse che le vengono rivolte per screditare la sua prima candidatura, ha deciso di aprirsi e svelare le motivazioni che l’hanno indotta a tale decisione.

Come mai ha voluto chiarire a mezzo stampa questa situazione proprio adesso?

«Molti ascoltando le insinuazioni di alcuni esponenti delle altre liste, che in mancanza di un programma hanno propeso per le maldicenze, mi chiedono curiosi come mai ho deciso di candidarmi. Mi sento in dovere nei confronti dei santarpinesi che hanno sempre creduto in me di spiegare le reali motivazioni. Nonostante io sia amica di Iolanda Boerio, non sono scesa in campo per farle un piacere, riempiendo la sua lista, ne tantomeno per ricevere favori traendo vantaggio dalla sua posizione, come qualcuno vorrebbe far credere parlando di “luce riflessa”. La mia stima per Iolanda resta invariata sia nel personale che nel pubblico, e l’amicizia può rappresentare un elemento di attacco solo per coloro che non l’hanno mai conosciuta. Se ho preso questa decisione è per portare avanti un percorso in cui ho sempre creduto. Mi occupo da anni di eventi culturali, e tra le tante manifestazioni sono riuscita con impegno e dedizione a portare per la prima volta “Miss Italia” nell’Atellano, voglio continuare a portare grandi eventi a Sant’Arpino perché penso fermamente che la cultura sia l’unico vero motore di sviluppo.»

Le persone che l’attaccano hanno notato che lei fino ad ora si è esposta poco, come mai?

«Mi sono esposta il giusto, secondo quella che è la mia indole, io adoro la semplicità e non amo l’ostentazione, inoltre, ho i miei sostenitori da sempre perché credo nei rapporti che si consolidano negli anni con l’affetto e il rispetto reciproco, i paroloni e le promesse da marinaio che vengono rifilati in questo periodo per me non sono da definire “campagna elettorale”. La lotta all’ultimo sangue per ottenere i voti degli elettori non convinti della loro scelta, serve solo a raggiungere interessi personali, gli stessi interessi che in passato hanno distrutto Sant’Arpino. In politica come nella vita di tutti i giorni, occorrerebbe comprendere l’importanza del rispetto delle relazioni, dei legami e della diversità di pensiero.»

Si sente di dover ringraziare qualcuno per quanto è riuscita a fare fino ad ora?

«Si c’è davvero qualcuno che mi ha irradiato di luce e continua a farlo, nonostante non sia più qui tra noi, quella persona è mio Padre. Ad Alfredo Cinquegrana, devo tutto: la vita, la stima della gente e il rispetto … e queste sono cose che non si chiedono, si conquistano!»

FacebookTwitterGoogle+Share

Domenica sera comizio di Sant’Arpino al Centro in piazza Lucio Battisti

18:36

comizio maistoSant’Arpino   Dopo la grande risposta popolare dei primi due comizi di “Sant’Arpino al Centro”, domenica sera la coalizione di Elpidio Maisto alle ore 19:00 sarà in Piazza Lucio Battisti per incontrare i cittadini della Località Starza. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Domenica quinto comizio di Speranza e Futuro in Piazzetta Paradiso

17:34

13221594_1613676705626319_3866511755661084184_nSant’Arpino    Il quinto comizio di questa campagna elettorale della lista di “Speranza e Futuro per Sant’Arpino”, si terrà domenica 22 maggio alle ore 11:00 in Piazza della Resistenza, meglio conosciuta come Piazzetta Paradiso.

La coalizione capeggiata da Giuseppe Dell’Aversana esporrà alla cittadinanza la propria azione programmatica sia generale che quella riservata a tale quartiere. Per i rioni come Piazzetta Paradiso il programma elettorale del Movimento propone “ la riqualificazione edilizia zone periferiche e collaborazione con i comuni limitrofi, l’istituzione dei  comitati di quartiere, la rivisitazione della rete idrica ed iniziative volte al decongestionamento della viabilità ed al potenziamento dei servizi comunali.” (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Richiamo di Maisto “ Basta con i pettegolezzi e le insinuazioni”.

16:10

Maisto AtellaNewsSant’Arpino    Duro, determinato e deciso, Elpidio Maisto è davvero stufo del ripetersi di “episodi sgradevoli, che nulla hanno a che fare con la campagna elettorale.  Stiamo entrando nella fase più calda della competizione e, come sto facendo da settimane, sento ancora una volta il dovere di invitare tutti, senza nessuna distinzione di appartenenza, ad evitare di scadere in comportamenti davvero di pessimo gusto e che ledono la dignità degli avversari, oltre che di sé stessi a mio parere. Siamo tutti di Sant’Arpino ed il sei giugno lo saremo ancora.  (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Domenica due comizi di Alleanza Democratica

8:03

Immagine2563Sant’Arpino     Prosegue il tour elettorale di Alleanza Democratica per Sant’Arpino.

Doppio appuntamento in programa per domenica prossima. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Boerio a Zullo “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

7:53

sant'arpino al centro 6x3Sant’Arpino       Riceviamo e pubblichiamo dalla canidata sindaco di “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”, Iolanda Boerio.

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire… è senza dubbi questo il proverbio che più si addice al Sindaco FACENTE FINZIONI Aldo Zullo che avrebbe fatto meglio a tacere anziché parlare, malconsigliato, e finire per fare l’ennesima pessima figura. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

(video) Sant’Arpino, sintesi dell’intervento di Iolanda Boerio nel comizio di AD del 15 maggio

10:41
FacebookTwitterGoogle+Share

Zullo “La Boerio è allergica alla legalità”

20:40

zullo_aldoSant’Arpino    “Un’aspirante sindaco che ignora il significato della parola e del concetto di legalità”. Così il sindaco facente funzioni Aldo Zullo interviene dopo “le paradossali, per non dire deliranti, affermazioni della dottoressa Iolanda Boerio che pur di difendere il suo indifendibile capo, Eugenio Di Santo, si è lanciata in spericolate affermazioni, indegne di quanti si propongono di amministrare un Comune. Non avevo intenzione di replicare a parole che si commentano da sole, ma lo faccio solo per amore di verità e della lingua italiana. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Boerio:”il titolo di Sindaco, caro Zullo, non si acquisisce con i sotterfugi”

11:41

Sant’Arpino. DopIMG-20160510-WA0008o l’ultimo provvedimento del Sindaco FACENTE FINZIONI Aldo Zullo, con il quale stabilisce che vengano multati i manifesti  e i banner affissi dai candidati fuori dagli spazi dedicati alla campagna elettorale, abbiamo veramente toccato il fondo e superato ogni limite del ridicolo.

E allora, visto che il caro FACENTE FINZIONI Zullo, probabilmente consigliato male da chi prende le decisioni al posto suo dal primo momento in cui è stato nominato facente funzioni, mi vedo costretta a fare una precisazione.

Se la legge a cui fa appello Zullo risale al lontano 1956 (60 anni fa!!!), come è possibile che lui stesso si sia dimenticato di applicarla nel 2008 quando si è candidato nella lista con Eugenio Di Santo e poi ancora nel 2010 quando si è candidato alle elezioni regionali????

E chiedo anche al caro amico Zullo come mai quella legge non fosse valida quando, solo l’anno scorso, la figlia Katia si è candidata alle elezioni provinciali.

In tutti questi casi Zullo e figlia hanno esposto fuori dalla loro casa 6X3, banner e giganteschi manifesti che accecavano la vista di chiunque passasse per Via De Gasperi, eppure quella legge del ‘56 esisteva già!

Ma oggi improvvisamente Zullo si ricorda della legge del ?56 e pretende che venga applicata!!

Allora caro Zullo smettiamola con le commedie e le fandonie. E’ chiaro ed è sotto gli occhi di tutti che l’unica motivazione che ti ha spinto ad emettere questo provvedimento è l’INVIDIA, o meglio l’accecante PAURA DI PERDERE!!!!

I manifesti, i 6X3 e i banner non c’entrano nulla, l’unico motivo alla base della decisione tua e di chi ti consiglia è l’INVIDIA!

E poi, visto che ci hai tenuto così tanto in occasione del vostro ultimo comizio, a precisare che l’unico Sindaco sei tu e che Di Santo andrebbe nelle case presentandosi come Sindaco, caro Zullo sono costretta a ribadirti e a sbatterti in faccia una dura verità.

Come tu sai benissimo sono tantissimi i santarpinesi che ancora oggi chiamano Sindaco Eugenio Di Santo per la stima, la fiducia e il rispetto che hanno nei suoi confronti. Perché il titolo di Sindaco, caro Zullo, non si acquisisce con i sotterfugi o approfittando delle disgrazie degli altri, ma lavorando e operando bene, cosa che Di Santo ha sempre fatto e che oggi la gente del nostro paese ancora gli riconosce.

Ma è chiaro che questo BOCCONE AMARO non và giù nè a te né ai tuoi compagni!!

Di Santo oggi và nelle case per la campagna elettorale di Alleanza Democratica per Sant’Arpino e mi sembra che andasse nelle case, insieme alla sottoscritta, anche quando la tua cara figlia Katia si è candidata alle Regionali l’anno scorso.

E preciso che io e Di Santo siamo stati gli unici dell’intera maggioranza a farlo.

E allora Di Santo ti andava bene perché l’unico scopo era la vittoria di tua figlia!

Per non parlare dell’intervento al limite del ridicolo di Imma Quattromani che ha precisato che non bisogna farsi allettare da false promesse di posti di lavoro quando è consapevole che gli unici a promettere posti di lavoro inesistenti in campagna elettorale sono proprio i suoi compagni di avventura.

BASTA CON LE MENZOGNE, BASTA CON I SOTTERFUGI, LA GENTE DI SANT’ARPINO è STANCA DELLE VOSTRE SCENEGGIATE!

E se con il comizio in Piazzetta Paradiso volevate mettere in scena una commedia all’italiana e far ridere tutto il paese ci siete riusciti!!!

1 AFFISSIONE ABUSIVA

 

         Iolanda Boerio

FacebookTwitterGoogle+Share

Comizio di “Sant’Arpino al Centro” in Piazzetta Paradiso

16:45

Maisto AtellaNewsSant’Arpino        Nuovo bagno di folla nella serata di domenica per “Sant’Arpino al Centro”. Questa volta la coalizione guidata da Elpidio Maisto ha tenuto un comizio in Piazza della Resistenza in Località Paradiso.

Sia il candidato sindaco che gli altri esponenti della compagine, che si sono alternati al microfono, non hanno mancato di illustrare sia i punti salienti del programma amministrativo che gli interventi già posti in essere. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 59 60 61 62 63 72