SANT’ARPINO – Pagina 74

Signor “sindaco” di facebook, almeno i morti li lasci in pace…

19:49

palazzo-ducaleSant’Arpino      Diciamo la verità a Sant’Arpino da alcuni lustri nella cosiddetta lotta politica siamo stati abituati quasi a tutto. Da anni, soprattutto durante le ultime due consiliature, non solo si è raschiato il fondo del barile ma si è continuato a scavare sempre più giù alla ricerca di un qualcosa di infimo che fino ad oggi non era mai stato trovato. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, mancato riscontro atti amministrativi albero, luminarie e bando pubblica utilità: la Quattromani scrive al Prefetto

13:03

quattromani-2Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo la missiva che la consigliera comunale Immacolata Quattromani, Presidente della commissione trasparenza, ha scritto al Prefetto di Caserta in seguito al mancato riscontro sugli atti amministrativi relativi all'installazione dell'albero di natale in piazza, all'installazione delle luminarie a via De Gasperi ed al bando relativo ai progetti di pubblica utilità.

Al Sig. Prefetto di Caserta

protocollo.prefce@pec.interno.it

ANAC(Autorità Nazionale Anticorruzione)

protocollo@pec.anticorruzione.it

Oggetto: richiesta intervento su mancato riscontro atti amministrativi

La sottoscritta Immacolata Quattromani, in qualità di Presidente della Commissione Trasparenza del Comune di S.Arpino, rappresenta che in data 18/12/16 ha richiesto a mezzo pec, indirizzata al Segretario Comunale Dott.Geraldo Bonacci, al Responsabile Lavori Pubblici e Manutenzione Geom. Vito Buonomo e al Comandante dei Vigili Urbani Cap. Lucio Falace, delucidazioni e chiarimenti circa l’acquisto e montaggio dell’albero natalizio installato in piazza Umberto I, informazioni specifiche sulla messa in sicurezza del suddetto albero natalizio, l’installazione delle luminarie e dell’impianto di filodiffusione realizzata in via De Gasperi e in Piazza Umberto I in occasione della c.d. Notte Bianca del 7/12/16.

Altresì, in data 21/12/16, ha inviato a mezzo pec al Segretario Generale Dott. Geraldo Bonacci e al responsabile Affari Interni Dott. Salvatore Compagnone delucidazioni in merito al Bando, pubblicato da questa amministrazione per la presentazione di progetti di Pubblica Utilità, ed in particolare in merito ai tempi reali di conoscenza e acquisizione da parte dell'amministrazione di tale bando, nonché chiarimenti circa la corretta procedura di diffusione dello stesso. In data 28/12/16, con un’ulteriore pec e un comunicato a mezzo stampa, la sottoscritta ha sollecitato i succitati responsabili a voler riscontrare le precedenti richieste.

Tanto Premesso

ed in considerazione della mancata evasione delle succitate richieste, la scrivente chiede un Vs. autorevole intervento, affinchè la scrivente possa correttamente esercitare il proprio ruolo di Presidente Commissione Consiliare Trasparenza. Certa di un Vs. positivo e tempestivo riscontro porge Distinti saluti.

S.Arpino 30/12/16

Il Consigliere Comunale

Presidente della Commissione Trasparenza

Immacolata Quattromani

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino: successo per il Memorial Calcistico di Fine Anno in onore di Pastore, Di Domenico e D’Ambra

17:18

torneo-calcisticoSant’Arpino    Si è svolto nella giornata di sabato 31 Dicembre il Memorial Calcistico di Fine Anno dedicato ad Elpidio Pastore, Alberto Di Domenico ed Antonio D’Ambra. La manifestazione organizzata da Tommaso D’Errico ha visto la partecipazione, oltre che dei familiari, di numerosi appassionati cittadini che hanno voluto in questo modo omaggiare tre persone molto amate nella cittadina atellana e che molto hanno dato allo sport. All’evento ha presenziato in rappresentanza dell’amministrazione comunale l’assessore Giovanni D’Errico che ha sottolineato “l’importanza di eventi similari che in un periodo tanto particolare dell’anno, come quello natalizio, servono a ricordare persone sempre molto amate dalla comunità cittadina”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino: morto ieri Giuseppe Della Morte, meglio conosciuto come “Pepp a discoteca”, oggi i funerali

10:32

peppediscotecaSant'Arpino. E' morto ieri, all'età di 80 anni, Giuseppe Della Morte, meglio conosciuto a Sant'Arpino come "Pepp a discoteca".

Classe 1936, "Peppe" gestiva, dagli anni 80, un piccolo bazar in via De Muro dove rivendeva materiale musicale di ogni genere: magliette, gadget e, soprattutto, musicassette. Con l'avvento delle nuove tecnologie digitali nell'industria musicale le musicassette sono andate via via scomparendo e il bazar non era più frequentato come prima. E' indiscutibile il fatto che "Pepp a discotec", metallaro doc, abbia influito sulle scelte musicali di generazioni di santarpinesi.

Le esequie muoveranno questo pomeriggio, 30 dicembre, alle ore 15:15, dalla sua casa di via A. Volta, 42 per proseguire nella chiesa di Sant'Elpidio Vescovo.

La redazione atellanews.it si stringe intorno alla famiglia Della Morte per la perdita del caro Giuseppe.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Alleanza Democratica: “la libertà è partecipazione”

8:51

Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Alleanza Democratica per Sant'Arpino".

La libertà è partecipazione, … ma la partecipazione non è solo la presenza o la semplice salvaguardia delle apparenze, … ma è la conoscenza, … per decidere consapevolmente !!!

Ed è questo, a ben vedere, il nocciolo della polemica scoppiata in questi giorni tra Alleanza Democratica e la Presidente del Consiglio Ivana Tinto, che ha portato, poi, le consigliere Iolanda Boerio e Maria Rosaria Di Santo ad astenersi dal partecipare al Consiglio Comunale del 27 ultimo scorso.

Infatti, la contestazione non concerne affatto l’utilizzo della PEC, anche se nel comunicato della Presidente Tinto la questione viene artatamente ribaltata e fraintesa, bensì il suo impiego a dir poco “selvaggio” da parte di questa amministrazione, con comunicazioni che si susseguono in maniera disordinata e senza criterio, a tutte le ore del giorno e della notte.

Per chiarezza e per respingere al mittente l’accusa di “strumentalità e pretestuosità” indichiamo nel prospetto seguente il susseguirsi degli eventi, con specifico riferimento allo strettissimo intervallo temporale tra la convocazione e la seduta, che impedisce al consigliere non solo di organizzarsi nei tempi, ma anche e, soprattutto, rende impossibile una adeguata preparazione, che non può prescindere dalla consultazione con i cittadini:

 COMMISSIONE Data e ora conv. PEC Data e ora seduta Argomenti Annotazioni
Ambiente e Cimitero 18 ott. ore 18.04 20 ott. ore 19.00  Piano Ambientale  Bozza di pagg. 55, non definitiva, pervenuta il 19 ott. alle ore 11.32
Ambiente e Cimitero 15 nov. ore 14.05 16 nov.ore 19.00  Piano Ambientale  Documenti non allegati
Affari Generali 28 nov. ore 17.39 30 nov.ore 16.30  Situazione Multiservizi Situazione IAP  Documenti non allegati
Affari Generali 14 dic. ore 13.31 15 dic.ore 18.30  Reg.. alienaz. beni  imm. Reg.definiz. agevol. Reg.controllo analogo Eco. Reg.di contabilità Relazione situazione IAP    Reg.contabilità di pagg. 71 pervenuto alle ore 00.44  e Relazione IAP mai pervenuta
Conferenza Capigruppo 14 dic.ore 17.51 15 dic. ore 19.30  O.d.g. Cons.Com. 20/12 Assente per motivi familiari
Affari Generali 16 dic. ore 20.06 20 dic.ore 19.00  Reg.. alienaz. beni  imm. Reg.controllo analogo Eco. Reg.di contabilità    Nuova convocazione
Conferenza Capigruppo 19 dic.ore 17.34 20 dic. ore 20.00  O.d.g. Cons.Com. 27/12  Assente per motivi   familiari
Invio PEC proposte delibere Cons.Com. 22 dic. ore 17.41 27 dic. ore 10.30 Var. Bilancio Reg.controllo analogo Reg.contabilità Reg.definiz.agev. Allegati
Invio PEC proposte delibere Cons.Com. 22 dic. ore 18.10 27 dic. ore 10.30 Accordo Parr.Comune Reg.alienaz.beni imm. Piano Ambientale (3 fascicoli)         Allegati
Convocazione Consiglio Comunale 22 dic. ore 18.28 27 dic. ore 10.30 11 punti all’o.d.g.  Pervenuta a mezzo PEC e messo comunale
Invio PEC proposte delibere Cons.Com. 23 dic. ore 12.49 27 dic. ore 10.30 Cessione  aree  ENEL   Allegato

Da quanto sopra si evincono facilmente le problematiche sollevate, riuscendo anche a comprendere le difficoltà che un consigliere comunale di opposizione deve affrontare.

E vogliamo sorvolare, per “carità di patria” e per evitare inutili polemiche, sull’accusa gratuita ed infamante di essere “silente”, rivolta inopinatamente alla consigliera Iolanda Boerio, da parte di personaggi che non hanno mai dimostrato niente nella loro esistenza umana e professionale (quando ci vuole, … ci vuole !!!).

Sbaglia, pertanto, la Presidente Tinto a sottovalutare il portato delle norme e delle sentenze da noi richiamate, in quanto è suo dovere specifico assicurare la piena legittimità del consesso civico da lei presieduto, che significa:

  1. assicurarsi che siano rigorosamente rispettati i termini previsti per la convocazione;
  2. assicurarsi che tutti i membri abbiano ricevuto le convocazioni;
  3. assicurarsi che tutti siano informati sugli argomenti messi all’o.d.g.

 A tal proposito, ci permettiamo riprendere brevemente la questione della differenziazione delle sessioni del Consiglio Comunale, tra ordinarie e straordinarie, ed anche qui l’eccessiva supponenza e presunzione della Presidente Tinto le fanno commettere errori di esegesi giuridica, da matricoletta universitaria.

Ed infatti, sbaglia ancora la Tinto nel liquidare con superficialità, “… in virtù di agevole argomentazione a contrario…” come dice lei, i riferimenti normativi indicati nella nostra contestazione e ci permettiamo dare un consiglio spassionato “all’avvocato” Tinto, in quanto, in un sistema giurisdizionale, le tesi vanno dimostrate, … altrimenti si perdono tutte le cause  !!!

In particolare la Tinto deve dimostrare perché i giorni non devono essere “interi e liberi” e, soprattutto, il perché dell’attuale art. 10 del Reg. Cons. Com., che anche un neofita del diritto non avrebbe difficoltà a capire e che la Tinto abilmente evita di indicarlo nella sua risposta.

Lo Statuto, infatti, stabilisce le norme fondamentali dell'Ente (art. 6 TUEL), mentre i regolamenti disciplinano l'organizzazione ed il funzionamento delle istituzioni (art. 7 TUEL).

Ed il riferimento al D. Lgs. n. 267/2000 (T.U.E.L.) non è affatto peregrino, perché effettivamente c’è un rimando assoluto all’attività “regolamentare” dell’ente e cioè che si può introdurre ciò che si vuole compresa la convocazione a mezzo PEC e … finanche la proposta della comunicazione “a mezzo piccione viaggiatore”, come suggerisce il Sindaco “burlone”, di cui non conoscevamo la vena sarcastica, … previa, però, l' imprescrittibile apposita previsione regolamentare.

 Riteniamo, comunque, che la colpa di queste sviste e di questa confusione istituzionale sia da attribuirsi al doppio incarico che vede la Tinto da una parte svolgere le funzioni di Presidente del Consiglio Comunale e dall’altra quelle di Delegata alla Cultura, diversamente dovremmo concludere dubitando delle capacità professionali e tacciare di incompetenza la stessa, chiedendone le dimissioni.

Ricordiamo, infatti, che Ivana Tinto è stata eletta Presidente del Consiglio Comunale anche da noi, e, per questo, ci piace attribuire queste inefficienze alla difficoltà di ricoprire le due cariche.

Per questo chiediamo al Sindaco Dell’Aversana, suo mentore, di prendere atto di tali difficoltà ed attribuire la delega alla Cultura, tradizionalmente affidata ad un Assessore componente della Giunta,  ad altra persona.

Siamo sicuri che gli altri Assessori faranno volentieri un passo indietro, per assicurare al paese competenza, trasparenza ed efficienza e … siccome siamo a Natale e … siamo tutti più buoni ci aspettiamo un atto di generosità da parte della Tizzano o di Iovinella o dello stesso Lettera, senza escludere la Di Monte ed il nostro carissimo Giovanni D'Errico.

Un felice anno nuovo da parte di Alleanza Democratica per Sant'Arpino

FacebookTwitterGoogle+Share

Attività di Pubblica Utilità. Il termine per la presentazione delle domande prorogato a sabato 31 Dicembre. Disposta l’apertura straordinaria dell’ufficio protocollo

20:02

palazzo-ducaleSant'Arpino    L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana, informa la cittadinanza che la Regione Campania, con decreto dirigenziale n. 620/2016, ha prorogato fino al 31.12.2016 il termine per la presentazione delle domande da parte dei cittadini interessati a svolgere attività di pubblica utilità. A tal proposito si informa la cittadinanza che sabato 31 dicembre fino alle ore 13:00 è prevista l'apertura straordinaria dell'ufficio protocollo, proprio per consentire a quanti sono interessati di presentare le domande inerenti il suddetto bando. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino al centro:”Il sindaco del comitato anti IAP (ora pro IAP) è contro i comitati di controllo”

13:46

immaginadadadadeSant’Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo politico "Sant'Arpino al Centro".

In merito al consiglio comunale del 27 dicembre scorso, il nostro gruppo politico desidera  portare a conoscenza della cittadinanza le importanti proposte formulate in sede di commissione consiliare e ribadite in  Consiglio Comunale.

La maggioranza, purtroppo, non ha recepito tutti i nostri suggerimenti. Non è stata, infatti, accolta la proposta sull'Istituzione di un Comitato sul controllo analogo dell’ecoatellana multi servizi srl. Abbiamo proposto un organo di Controllo presieduto dal Segretario Generale, dai Responsabili delle Aree in cui ricadono i servizi affidati alla Società in house e da tre esperti designati dai Capigruppo consiliari, nominati con decreto sindacale, con carica di tre anni e a costo zero. Abbiamo inoltre ribadito che, per delineare un quadro  contabile chiaro della partecipata, vi è l’assoluta necessità di conoscere con esattezza l'ammontare del credito che questa vanta nei confronti del Comune. Dopo numerose richieste di un Consiglio Comunale Aperto su tale problematica, e a sette mesi dall'esito del risultato elettorale, finalmente il Sindaco a fine seduta ci ha comunicato la disponibilità di una relazione del Presidente della Partecipata.  Manca, però, ciò che abbiamo richiesto più volte in sede di commissione, vale a dire il rapporto del Responsabile del Controllo Analogo (Responsabile del servizio Manutenzione). Difatti ad oggi non abbiamo avuto alcun elemento di valutazione sia in sede di Commissione sia in sede Consiliare. Rappresentiamo inoltre che siamo totalmente disponibili all'istituzione di qualsiasi Commissione d'inchiesta sui debiti che il Comune ha con la Multiservizi e che appare quanto meno curioso che dopo 7 mesi non si sia delineato un quadro contabile chiaro. Infine, registriamo un evidente lapsus natalizio del Sindaco Dell'Aversana, il quale dimentica che il Revisore dei Conti della Multiservizi, che ha ottenuto le proprie competenze (nuova tegola), lo ha nominato lui quando era Capogruppo dell'Amministrazione Savoia.

La maggioranza targata Dell’Aversana, che ha fatto del comitato anti IAP un cavallo di battaglia in campagna elettorale, ha rigettato la nostra giusta proposta sul controllo della società incaricata alla riscossione dei tributi. Come sempre da noi sostenuto, Il punto cardine e imprescindibile della nostra attività politica di opposizione è sempre stato, e sarà sempre, l’interesse dei cittadini, che tuteleremo quotidianamente, ancor di più quando si discutono regolamenti che li interessano direttamente come quello relativo alle disposizioni in materia fiscale/tributaria. Diversi sono i vizi sostanziali e formali delle cartelle esattoriali inviate dalla Iap e contro le quali abbiamo presentato svariati ricorsi. Anche in questo caso abbiamo proposto un maggiore controllo della IAP, che comprenda più forze politiche e, di riflesso, un maggiore elettorato, attraverso  la composizione di un comitato di controllo presieduto dal segretario generale, dai responsabili di area finanziaria e tributaria e da tre esperti designati dai capigruppo consiliari, nominati con decreto sindacale, in carica per tre anni a titolo gratuito.

Abbiamo ascoltato attoniti la relazione dell’assessore Tizzano che ha raccontato la fiaba sul Piano Ambientale e, nonostante le sue non condivisibili affermazioni, abbiamo votato favorevolmente. Vogliamo ribadire che con questi toni non si va da nessuna parte: negare per esempio il ruolo fondamentale dell’opposizione nella commissione ambiente è stato un errore ancorché una caduta di stile, ma forse è pretendere troppo. O forse la nostra disponibilità al dialogo viene scambiata per debolezza, noi vogliamo ribadire che le nostre proposte e i nostri sforzi non sono fatti per compiacere qualcuno, ma per affermare una politica non urlata ma propositiva.

Nel corso del consiglio comunale del 27/12/2016 sono stati anche discussi, tra gli altri argomenti ,due interrogazioni presentate dal gruppo consiliare “Sant’Arpino al Centro”; fin qui niente di “strano” ed “anormale”, ma quello che è stato “rimarchevole” e degne di nota sono state le risposte a queste interrogazioni  dell’assessore al ramo Mimmo Iovinella che sull’Adeguamento Funzionale - Ristrutturazione e Manutenzione Straordinaria dell’Edificio Scolastico Cav. Amedeo Cinquegrana, per complessivi € 1.237.049,260, ha tra l’altro affermato che “senza il suo intervento, quello del Sindaco e di altri amministratori il finanziamento per la scuola Cinquegrana si sarebbe perso”.

Orbene, visto che in Italia tutto è ormai possibile, ci potrebbe spiegare con dovizia di particolari, il “novello  recuperatore a tempo perso di finanziamenti”, con quali interventi leciti, speriamo, non si è perso un finanziamento la cui gara è stata aggiudicata definitivamente nel lontano maggio 2016, e senza il “lassismo “di questa amministrazione comunale i lavori sarebbero potuti iniziare già da qualche mese ( ricorso all’ANAC compreso), ed invece, per colpa della Giunta Dell’Aversana ,  si rischia di correre con l’esecuzione di questi fondamentali lavori per non perdere le finestre di erogazione del contributo regionale. Questa sì che è opera sua, la “melina” in stile aspettando Godot…….dal famoso dramma di Samuel Beckett. Sull’interrogazione per l’Adeguamento alla normativa antincendio e realizzazione della palestra con annessi spogliatoi – “Liceo Siani” sito in Sant’Arpino via Mormile per un importo di € 800.000,00, un’opera fondamentale per la qualità del livello delle strutture dedicate all’Istruzione santarpinese, l’assessore ha argomentato che manca la destinazione d’uso essendo l’area destinata a zona C, e non ci sarebbe stata la necessaria copertura finanziaria, fondamentale per accendere il mutuo.

Per essere pignoli, la destinazione d’uso manca anche all’aula consiliare dove lui ha potuto dire queste amenità, insistendo la stessa sede del liceo in un’area C, e con molta probabilità anche al poliambulatorio, ma il tutto si potrebbe risolvere in poco tempo, se però, questa, non è una scusa per buttare tutto all’aria e non fare niente, mentre con l’approvazione del bilancio di previsione 2016 è stata data copertura finanziaria all’opera. Se si vuole si può, se non si vuole si trovano scuse vaneggiando sui massimi sistemi.

FacebookTwitterGoogle+Share

SANT’ARPINO, PRIMO COMUNE AD APPROVARE UN REGOLAMENTO PER LA ” ROTTAMAZIONE” DELLE INGIUNZIONI FISCALI.

13:20

consigliocomunaleSant'Arpino     Un'importantissima seduta del consiglio comunale si è tenuta presso la casa comunale di via Mormile, martedì 27 dicembre a Sant'Arpino. Nel corso della seduta, convocata dal presidente del consiglio Ivana Tinto, sono stati discussi ben undici punti all'ordine del giorno e fra le diverse delibere approvate dal civico consesso spicca l'approvazione del regolamento per la disciplina dell'adesione alla definizione agevolata ex articolo 6 ter della legge 225 del 01/12/2016. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Bando per i progetti di pubblica utilità, installazione luminarie e messa in sicurezza dell’albero di natale:Imma Quattromani chiede gli atti amministrativi

22:46

quattromani-2Sant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo dalla consigliera del gruppo politico "Sant'Arpino al centro", Immacolata Quattromani, Presidente della Commissione Consiliare Trasparenza.

Nella mia qualità di Presidente della Commissione Trasparenza del Comune di S.Arpino, rappresento pubblicamente, che ad oggi 28 dicembre 2016, a fronte di mie precise richieste inviate a mezzo posta elettronica certificata in data 18/12/16 e 21/12/16, circa atti amministrativi che di seguito si elencano, non ho ricevuto alcun riscontro in merito. Consapevole del ruolo da me rivestito, quale Primo rappresentante e garante della Trasparenza Amministrativa del Comune di S.Arpino, chiedo che le mie predette richieste siano evase entro 24 ore dal ricevimento della presente comunicazione, in mancanza sarò costretta a rivolgermi agli organi competenti.

18/12/16

Al Segretario Generale Responsabile Anticorruzione

Al resp Lavori Pubblici e Manutenzione

Al Comandante della Polizia Municipale

La sottoscritta Quattromani Immacolata, in qualità di Consigliera Comunale e Presidente della Commissione Consiliare per la Trasparenza, chiede alle S.V. delucidazioni e chiarimenti in relazione ai seguenti punti: -acquisto e montaggio dell'albero natalizio installato in piazza Umberto I; -informazioni specifiche circa la messa in sicurezza del suddetto albero natalizio; -installazione delle luminarie e dell'impianto di filodiffusione realizzata in via De Gasperi e in piazza Umberto I. Certa di una celere risposta, colgo l'occasione per esprimere cordialità nei vostri riguardi.

21/12/16

Al Segretario Generale Responsabile Anticorruzione

Al responsabile Affari Interni

La sottoscritta Immacolata Quattromani, in qualità di Consigliera Comunale e Presidente della Commissione Trasparenza di questo comune, chiede delucidazioni in merito al Bando pubblicato da questa amministrazione per la presentazione di progetti di pubblica utilità, ed in particolare in merito ai seguenti punti: - tempi reali di conoscenza ed acquisizione da parte dell'amministrazione di tale bando, con relativo protocollo; - comunicazione dell'elenco di coloro che sono riusciti a presentare regolare manifestazione di interesse,e la diffusione di tale bando.

La sottoscritta, data l'estrema importanza delle questioni poste, chiede copia di tutta la documentazione ad horas.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Approvato il nuovo Piano Ambientale. Il vicesindaco Tizzano “Uno strumento innovativo per il nostro comune”.

17:17

tizzanoSant'Arpino     Ieri mattina è stato approvato all’unanimità  dal consiglio comunale il nuovo Piano Ambientale del comune di Sant’Arpino. E’ il vicesindaco, nonché delegata all’ambiente, Caterina Tizzano a sottolineare come questo strumento abbia “la funzione  di adeguare il sistema della Raccolta Differenziata alla normativa vigente e quella di aumentare la  percentuale delle frazioni differenziate per adeguarli a quelli previsti per legge. Il Nuovo Piano Ambientale si articola in quattro parti, la prima parte contiene l’aspetto legislativo, la seconda illustra invece il progetto di Comunicazione, la  terza il piano di Vigilanza Ambientale, mentre l’ultima  contiene la grossa novità di questo nuovo sistema di raccolta, ossia un regolamento incentivante per i cittadini virtuosi che conferiscono le frazioni di rifiuti differenziati direttamente presso il Centro di Raccolta Comunale”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Domani sera al Lendi va in scena ” ‘O Scarfalietto”

16:00

scarfaliettoSant’Arpino    Serata dedicata al divertimento quella in programma domani al Teatro Lendi. Alle 20:30 la compagnia “O Raggio e Sole” porterà in scena la commedia di Eduardo Scarpetta “'O Scarfalietto”. La piece, la cui regia è affidata a Tonino Ferrante, è stata organizzata n collaborazione con la Commissione Festa Patronale e servirà a raccogliere fondi per il restauro del piviale della statua lignea di Sant’Elpidio. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 72 73 74 75 76 112