SANT’ARPINO – Pagina 88

Sant’Arpino, 57enne in carcere per aver rubato un auto durante un permesso premio

11:06

carabinieriSant'Arpino. I carabinieri della Stazione di Sant'Arpino hanno eseguito l'Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dall'Ufficio GIP del Tribunale di Napoli Nord nei confronti di ERCOLANO GENNARO.

Il provvedimento restrittivo è scaturito dalle violazioni di Ercolano Gennaro, domiciliato in Sant'Arpino, alle prescrizioni relative agli obblighi degli arresti domiciliari a cui in precedenza era sottoposto.

In particolare Ercolano Gennaro, durante un permesso premio, si è reso responsabile del reato di ricettazione di un'autovettura rubata il 25 luglio 2016 a Salerno.

Il Provvedimento è stato eseguito presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale, dove Ercolano era già recluso.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, prestigioso riconoscimento per la Scuola dell’Infanzia “A.Cinquegrana” vincitrice di due Certificati Qualità per i gemellaggi eTwinning

10:57

etwinningeSant'Arpino. Prestigioso e importante riconoscimento per la Scuola dell’Infanzia “A.Cinquegrana”, vincitrice di due premi “ Quality Label”  per i gemellaggi elettronici eTwinning.

Il primo è il Certificato di Qualità per il progetto “Be healthy, be happy!”, con insegnanti provenienti da 4 Paesi diversi: Giuseppina Mitrano (Italia); Gina D’Angiolella (Italia); Dagmara Szczecinska (Polonia); Beyza Ünlü (Turchia); Gema Carolina Aguilar Maraver (Spagna).

"Il progetto Be healthy, be happy!" è stato particolarmente interessante e ben integrato nel curriculum - fanno sapere le docenti - e ha previsto una costante partecipazione dei genitori sia durante le attività che a conclusione di esso. Gli obiettivi prefissati sono stati pienamente raggiunti: creazione di una mascotte, realizzazione di una mappa mentale della piramide alimentare, creazione di una storia pubblicata su un e-book, creazione di puzzle on-line. Le attività sono state ben pianificate attraverso l'utilizzo di un calendario che ha scandito le varie tappe del progetto. Eccellente è stata la sinergia instaurata tra i bambini coinvolti così come si evince nei molteplici documenti e video presenti nel Twinspace".

Il secondo riconoscimento, un Certificato di Qualità per il progetto “Mathematics discovery!”, ha coinvolto le insegnanti: Giuseppina Mitrano; Giuseppina Di Petrillo; Gina D’Angiolella; Carla Papa; Barbara D’Anna per l'Italia e Maria Manuela G. Oliveira, per il Portogallo.

Trattasi di un progetto tra classi di scuola dell'infanzia italiane e portoghesi per la "scoperta" della matematica in modo pratico e divertente. Il valore pedagogico ha assunto un ruolo di alto rilievo grazie alle capillari attività svolte, corredate di video, foto e presentazioni sul Twinspace.

Dopo il premio qualità i progetti concorrono di diritto al premio europeo.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino – La Presidente Tinto convoca un Consiglio Comunale in seduta Straordinaria ed Urgente per Lunedì 8 Agosto

10:03

FOTO CONSIGLIO COMUNALESant'Arpino. La Presidente del Consiglio comunale Ivana Tinto, convoca un Consiglio comunale in seduta Pubblica Straordinaria ed Urgente per Lunedì 8 Agosto alle ore 9:00. Il Consiglio comunale avrà come unico punto all'ordine del giorno: la presa d'atto dello Statuto dell'Ente d'Ambito territoriale per l'esercizio in forma associata delle rispettive funzioni in materia di gestione del ciclo rifiuti, approvato con delibera di giunta regionale n. 312 del 28 giugno 2016 e pubblicato sul BURC n. 49 del 20 luglio.

"La straordinarietà e l'urgenza del Consiglio – dichiara il Sindaco Giuseppe Dell'Aversana - è dipesa dalla necessità, così come impone la legge regionale n. 14 del 26 maggio, di comunicare la delibera consiliare di presa d'atto alla Regione entro il 9 Agosto, ossia entro il ventesimo giorno dalla pubblicazione sul BURC dello Statuto  tipo, pena la nomina di un Commissario ad acta a spese dell'Ente. Numerosi Comuni, stanno provvedendo in questi giorni in tal senso. Avendo appreso tale necessità nelle ultime ore - continua il Sindaco- e non volendo correre il rischio di un addebito di spese per l'esercizio dei poteri sostitutivi da parte della Regione per l'inadempienza, la Presidente del Consiglio dopo aver convocato una Conferenza  dei Capigruppo  per il giorno 5 Agosto, ha provveduto alla convocazione del Consiglio  comunale per la presa d'atto dello Statuto dell’EdA. Il senso di responsabilità - conclude Dell'Aversana- ci ha imposto di ottemperarle nei tempi, provvedendo a questa convocazione urgente, pur nel pieno del periodo delle ferie estive".

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, le condoglianze di “Speranza e futuro” a Pino Mondo per la perdita del padre

12:29

San13267890_1615900058737317_420203730647271426_nt'Arpino. A nome del presidente Stefano Cicala, del direttivo e di tutti gli iscritti e i simpatizzati del movimento politico culturale “Speranza e Futuro per Sant’Arpino” desidero esprimere pubblicamente il nostro affetto e la nostra vicinanza a Pino Mondo e a tutta la sua famiglia per la perdita del caro papà Manlio, conosciuto e benvoluto da tutta la comunità civile santarpinese.

Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare Pino per tutto l’impegno profuso in tutti questi mesi all’interno del nostro movimento, per essere stato uno dei promotori del nostro progetto e per non essersi mai risparmiato nonostante la gravità della malattia del papà. Il suo comportamento è stato un esempio di grande generosità e amore per il bene comune.

Ci stringiamo intorno alla famiglia Mondo a cui rinnoviamo le nostre più sincere condoglianze, con la ferma convinzione che il dolore della perdita può essere lenito grazie alla fede nel Cristo Risorto e al ricordo del bene compiuto da Manlio in questa vita, i cui frutti continueranno a vivere dopo di lui.

Giorgio Catena

Coordinatore politico “Speranza e Futuro per Sant’Arpino”

ANCHE LA REDAZIONE ATELLANEWS.IT ESPRIME LE PROPRIE CONDOGLIANZE ALL'AMICO PINO MONDO PER LA PERDITA DEL CARO PADRE

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino al centro a Dell’Aversana:”Giù la maschera!”

13:33

13686685_10208997632450057_4644431190746324652_nSant'Arpino. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di "Sant'Arpino al Centro".

Restiamo sbigottiti ed esterefatti dall’ultimo comunicato di Speranza e futuro per S.Arpino che ormai è in un totale stato confusionale e delirio politico, alla ricerca di paradossali giustificazioni, addirittura attacca inopinatamente il nostro capogruppo e i nostri consiglieri, rei di aver proposto in maniera responsabile, dei precisi tagli al bilancio previsionale, ed aver evidenziato crediti certi da riscuotere. Clamorosamente la maggioranza Dell’Aversana smentisce se stessa, ed improvvisamente scopre un comune senza debiti, con i conti in ordine , con le caratteristiche tecniche , giuridiche e finanziarie per poter andare avanti ed essere un Comune modello.

Questi signori, la cui unica preoccupazione è la riscossione della tanto agognata indennità di carica, nelle delibere aventi ad oggetto il D.U.P.( Documento Unico di programmazione economica)e il bilancio di previsione con incorporato il riequilibrio di bilancio, hanno votato degli atti , che smascherano finalmente le loro bugie e CHE RIPORTIAMO TESTUALMENTE:“DATO ATTO CHE IL COMUNE DI Sant’Arpino NON è ENTE STRUTTURALMENTE DEFICITARIO o in DISSESTO e pertanto non è tenuto a rispettare il limite minimo di copertura del costo complessivo dei servizi ……” , o ancora “ dato atto che è garantito il rispetto del vincolo di spesa del personale di cui al comma 557 dell’art.1 della legge 296/2006”, o ancora”di dare atto che sono rispettati gli equilibri (finanziari)di cui agli artt. 175 e 193 del TUEL, così come novellato dal d.lgs 118/2011”. Altro che voto tecnico come viene definito nel comunicato di speranza e futuro per S.Arpino. Anche il ragioniere del Comune di RoccaCannuccia leggendo sommariamente le delibere di approvazione del DUP e Bilancio di Previsione munite del parere favorevole del Revisore dei Conti e del Responsabile del servizio/Segretario Comunale trasalirebbe, pensando di essere di fronte a soggetti che a chiacchiere piangono e si lamentano dello stato del Comune e poi votano spudoratamente un atto in cui viene conclamato l’equilibro economico dell’Ente. Come detto in Consiglio comunale, lo ribadiamo anche in questa sede se vi è la necessità di inviare gli atti agli Organi preposti al Controllo saremo i Primi ad acompagnarVi

Giù la maschera, quindi, avete mentito spudoratamente per un lungo periodo, piangendovi addosso, e facendo credere ai nostri concittadini che questo comune fosse in un marasma tale da dover dichiarare il dissesto. Era tutta una bufala per dipingere di nero, o a tinte fosche una situazione difficile, ma con la quale convivono tutti i comuni. I debiti o presunti tali, i creditori che bussano incessantemente alle

porte e i servizi che non si possono assicurare per la mancanza di liquidità sono scuse buone per i creduloni o i disinformati.

Ora sarete costretti, dopo quella sul bilancio, ad una altra grande “figura”, per assicurarvi la Vostre indennità di carica dovrete fare una variazione di bilancio che garantisca i Vostri emolumenti fino a Dicembre 2016. Vogliamo ricordare che siete la giunta che in proporzione agli assessori costerà di più nella storia di Sant’Arpino ben €117.275,00 ANNUI, PERCHÉ NON RINUNCIATE VISTA LA SITUAZIONE DIFFICILE DELL’ENTE ?

Ma un altro grande imbroglio incombe sulla cittadinanza santarpinese, il Sindaco ha preannunciato nell’ultimo Consiglio Comunale l’invio in un ‘unica soluzione dei ruoli suppletivi (altro che Sindaco ANTI IAP). Dell’Aversana e la sua Giunta hanno capito che l’unico modo per fare cassa e pagarsi prioritariamente le proprie indennità è mandare a casa dei cittadini una sfilza di tasse.

Sarebbe opportuno, ma lo sappiamo che ci rivolgiamo ai sordi o peggio ad interessati in malafede, che anche i ruoli suppletivi come i ruoli ordinari fossero inviati non contestualmente, in modo da poter permettere ai cittadini di poter affrontare la loro esposizione con gradualità, ma la deriva populista che accompagna questa consiliatura ormai non conosce confini, e non crediamo che questi signori abbiano un sussulto di coscienza e di coerenza, mandare i ruoli peraltro non equivale ad incassare le somme chieste ai cittadini. La manovra al di là della propaganda si può rivelare un boomerang, noi come è nostro stile suggeriamo di desistere da questo proposito e diciamo ai cittadini che se vi dicono che tutto questo servirà a mandare via la IAP è un’ altra balla , perché è vero esattamente il contrario, la IAP su questo territorio rimarrà fino a quando non avrà riscosso i tributi inviati per conto del Comune. A Proposito, come da nostro stile ed indole suggeriamo all’Assessore alla Protezione Civile Salvatore Lettera, che abbiamo visto durante l’ultimo Consiglio comunale leggere un documento sul bilancio, (complimenti per la preparazione tecnica, constatiamo che ha fatto dei notevoli passi in avanti in questa materia da lui sempre preferita) di occuparsi principalmente della sua delega, infatti speriamo vivamente di non aver perso l’occasione offerta dalla regione Campania ( Burc n.36 del 9/6/16) per l’assegnazione in comodato d’uso gratuito di mezzi, auto mezzi e attrezzature alle organizzazioni di Protezione Civile della Campania e di aver presentato tempestivamente la relativa domanda.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Speranza e Futuro:”La nostra approvazione del bilancio: un atto prettamente tecnico!”

10:48

13900113_10208997634130099_4008874185901445223_nSant'Arpino. Il Consiglio Comunale di sabato 30 luglio ha portato, tra i diversi punti all'ordine del giorno, l'approvazione del bilancio di previsione 2016/2018, un atto dovuto da parte della neo eletta maggioranza di "Speranza e Futuro", per non rischiare lo scioglimento del consiglio comunale. Il Sindaco Dell'Aversana ha dichiarato a chiare lettere la non condivisione dello schema previsionale approntato dalla “Giunta Zullo” nel maggio scorso e che quindi l' approvazione  del bilancio in Consiglio si configura come atto prettamente tecnico, visti i tempi che ricorrevano per l'approvazione del bilancio.

Impossibile scrivere un nuovo bilancio in venti giorni.Riserveremo - ha dichiarato Dell'Aversana in Consiglio - le nostre osservazioni in sede di variazioni di bilancio"

Non possiamo fare a meno di constatare, intanto, i confusi atteggiamenti delle opposizioni,anzitutto la posizione del gruppo di "Al Centro", portata in Consiglio dal capogruppo di minoranza Elpidio Maisto, che dopo aver criticato per anni tra le fila dell'opposizione l'incapacità di recupero dell'evasione da parte dell'ex assessore al bilancio e tributi Salvatore Brasiello e della sua coalizione di governo, adesso, finisce per elogiare tale incapacità, ammettendo nei fatti che allo stato attuale non sono stati ancora recuperati 13 milioni di euro di tasse evase. Maisto comesuo solito è pieno di contraddizioni! Suigeneris anche la posizione della consigliera Imma Quattromani la quale non vota il bilancio che il suo assessore Chianese ha votato in “Giunta Zullo" lo scorso 20 maggio. Quattromani sconfessa se stessa politicamente e mostra l'incapacità del suo assessore in giunta.

Si appalesano dunque chiari errori di valutazione da parte di Maisto, che ponendosi a capo, nella sostanza, della coalizione formata dall'ex “Giunta Zullo”, ed annoverando tra i suoi compagni di banco in aula consiliare una consigliera della stessa ex coalizione Zullo, sarebbe stato più coerente esprimendo il voto favorevole al bilancio con il suo gruppo consiliare, piuttosto che optare per l'astensione. Quanto detto, tenendo conto anche dell'atteggiamento teoricamente propositivo mostrato da Maisto in seno alla conferenza dei capigruppo che ha preceduto il Consiglio, ove lo stesso ha sottoposto alla maggioranza tre emendamenti al bilancio, di cui uno accolto dal nostro gruppo consiliare in quanto, tecnicamente praticabile secondo i pareri del revisore dei conti e del responsabile competente, nonché rispondente agli obiettivi del programma elettorale di "Speranza e Futuro". L'atteggiamento propositivo in Conferenza del capogruppo Maisto, non ha, invece, avuto seguito in Consiglio, considerata l'astensione su un bilancio tecnico, e palesando così una netta discrepanza tra le parole ed i fatti. Quanto al Gruppo Consiliare di AD la capogruppo Iolanda Boerio in Consiglio ha dimostrato di voler nascondere la propria inconsistenza politica dietro un tecnicismo esasperato, senza entrare nel merito dei debiti che Di Santo inprimis, Zullo poi, hanno lascito al Comune, riducendolo ad un coacervo di debiti che definire "allarmanti" è un eufemismo! Superato dunque questo scoglio del Consiglio comunale, ora la neo amministrazione dovrà navigare nelle acque tempestose del risanamento economico dell'Ente, che alla luce delle cattive gestioni precedenti, si presenta come un'impresa assai ardua!

FacebookTwitterGoogle+Share

Il Comune di Sant’Arpino chiede un finanziamento per ristrutturare la Pinacoteca “Stanzione”

14:03

FB_IMG_1470043455344Sant'Arpino. L’Amministrazione Comunale di Sant’Arpino, guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana, ha approvato il progetto “Il fascino dell’Arte al Palazzo della Città”: un articolato piano per ristrutturare, ammodernare e rilanciare la Pinacoteca di Arte Contemporanea “Massimo Stanzione” situata al secondo piano del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”.

Il Progetto è stato consegnato presso gli uffici della Regione Campania per la richiesta di un finanziamento nell’ambito dei fondi europei previsti dal Piano Operativo Complementare (POC) per i Beni e le Attività Culturali per le annualità 2016-2017.

Ideato e redatto dal consigliere comunale con delega alla pinacoteca Ernesto Di Serio, il progetto prevede il realizzarsi di due azioni, la prima incentrata sullo svolgimento di eventi ed attività culturali e la seconda sul recupero di un bene immobile di enorme valore storico-artistico, architettonico e archeologico, quale è il Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”, attraverso il restauro e la messa in sicurezza di alcuni affreschi presenti al piano nobile dello stesso e la manutenzione straordinaria degli spazi al secondo piano già destinati a Pinacoteca e Museo civico.

 “Il progetto, per il quale abbiamo avanzato una richiesta di finanziamento pari a duecentomila euro- dichiarano il sindaco Dell’Aversana e il consigliere Di Serio- prevede la ristrutturazione, la rifunzionalizzazione e l’ammodernamento della nostra  Pinacoteca di Arte Comunale “Stanzione”. Una istituzione comunale, vanto della nostra Comunità, la cui fondazione – avvenuta 25 anni or sono - si deve alla grande intuizione della Pro Loco di Sant’Arpino che oggi ha la responsabilità della gestione di questo importante spazio. Numerosi e di grande prestigio gli appuntamenti artistici, alcuni dei quali di rilievo internazionale, che sono stati ospitati nella nostra Pinacoteca anche grazie all’apporto qualificato e competente del prof. Rosario Pinto che nel tempo è riuscito fa compiere un notevole salto di qualità al centro culturale santarpinese”.

 Il progetto, dunque, prevede la conservazione e la manutenzione straordinaria dei locali in uso alla Pinacoteca, il restauro di parte degli affreschi posti al piano nobile del palazzo, le istallazioni di dotazioni tecniche e l’acquisizione di attrezzature ed apparecchiature moderne per la valorizzazione e fruizione piena di questa ala del Palazzo Ducale.

 Successivamente – aggiungono i due amministratori – il progetto prevede, d’intesa con il direttore artistico Enzo Battarra e la Pro Loco di Sant’Arpino, l’avvio di un ciclo di appuntamenti culturali e artistici di grande risonanza”.

 “Dovesse essere meritevole di approvazione, tale progetto- concludono il sindaco Dell’Aversana e il consigliere Di Serio-  servirà a qualificare ancor di più il Palazzo Ducale, già fulcro della vita sociale e culturale di Sant’Arpino, rendendolo punto di riferimento e polo attrattivo per eventi culturali legati alla storia ed alle tradizioni del territorio”.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, dipendente della multiservizi aggredito da un pastore tedesco nella villa comunale

9:40

13880127_1741111962823091_5601973704222015360_nSant’Arpino. Una gravissima aggressione ai danni di un dipendente della Multiservizi “Ecoatellana” si è consumata nella mattinata di ieri. Stando a quanto denunciato dal signor Emanuele Lettera, che era in servizio presso la “Villa Comunale Cirillo”, una persona non identificata si apprestava ad entrare nello spazio verde insieme ad un pastore tedesco senza museruola e privo di guinzaglio. Al richiamo del Lettera di munire il cane almeno di un guinzaglio, l’uomo ha aizzato il pastore tedesco contro il dipendente della Multiservizi che è stato morso sul braccio. Lettera è dovuto ricorrere alle cure dei medici del Presidio Ospedaliero “Moscati” di Aversa, dove è stato trasportato con l’autoambulanza. Tantissimi i cittadini e le autorità che hanno espresso solidarietà al Lettera, a casa del quale nel pomeriggio di eri si è recato anche il sindaco Giuseppe Dell’Aversana.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino al centro, Maisto:”il quadro finanziario non è così tragico come viene descritto dal Sindaco e dalla maggioranza consiliare”

9:26

13686685_10208997632450057_4644431190746324652_nSant'Arpino. Si è svolto questa mattina (ieri ndr) alle ore 11, presso la sala consiliare del comune di Sant’Arpino in via Mormile, il secondo consiglio comunale della nuova amministrazione. Diversi i punti all’ordine del giorno, tra cui l’esame e l’approvazione del bilancio di previsione 2016/2018, nonché la costituzione delle commissioni consiliari e l’approvazione del regolamento comunale che disciplina l’affidamento delle aree a verde pubblico senza fini di lucro.

In merito al bilancio di previsione ad intervenire a nome del movimento civico Sant’Arpino al Centro, è stato il capogruppo Elpidio Maisto, il quale ha sottolineato che il quadro finanziario, non è così tragico come viene descritto dal sindaco e dalla maggioranza consiliare. Infatti, l’ente deve incassare un ammontare di crediti pari a circa 13.000.000,00 €. La situazione di cassa, come condiviso anche dai partecipanti alla conferenza dei capigruppo, promossa da Maisto, può migliorare mediante la velocizzazione della riscossione dei tributi.

Nonostante l’accoglimento da parte della maggioranza dell’emendamento presentato in conferenza dei capigruppo, riguardante la valorizzazione e rivitalizzazione della Piazza Umberto I e l’intero centro storico attraverso l’istallazione di una rete Wi-Fi free, è doveroso da parte nostra – dichiara Maisto – denunciare, la confusione politica che la maggioranza amministrativa sta generando e nello stesso tempo gli eccessivi allarmismi trasmessi alla popolazione. Se la situazione finanziaria fosse realmente così come la descrive il sindaco Dell’Aversana, ci saremmo aspettati delle rilevanti ed innovative modifiche alla previsione di bilancio, presentata, invece, tale e quale rispetto quanto previsto dalla vecchia amministrazione”.

Pertanto, verificata l’inerzia e l’incoerenza dell’attuale amministrazione, il gruppo consiliare di S.Arpino al Centro si è astenuto alla votazione della previsione di bilancio.

Ad intervenire, durante i lavori del civico consesso, è stata anche la consigliera Imma Quattromani. La quale ha presentato una interpellanza al presidente del consiglio, al sindaco e ai membri della giunta, affinché presentino una analitica e dettagliata relazione sulla legittima istituzione dello sportello di assistenza ai contribuenti svolto dalla consigliera, e allo stesso tempo avvocato, Ivana Tinto e dalla consigliera, e allo stesso tempo avvocato, Speranza Belardo.

Secondo Sant’Arpino al centro vi è una totale inopportunità politica e professionale allo svolgimento di tale compito da parte di due consigliere comunali, di cui una addirittura Presidente del Consiglio.

Inoltre, il capogruppo di Sant’Arpino al Centro Elpidio Maisto sollecitato da numerosi concittadini, attraverso una mozione, ha proposto, ai sensi dell’art 62 del Regolamento comunale, la costituzione di una Commissione Speciale denominata “COMMISSIONE TERRA DEI FUOCHI, BONIFICHE, ECOMAFIE” istituita anche in Regione Campania. Fulcro della commissione sarà un lavoro condiviso con le associazioni, con i comitati dei cittadini ed il prezioso contributo di professionisti esperti del settore che intenderanno aderire e partecipare alla causa. Tale costituzione verrà discussa durante il prossimo consiglio comunale utile, dove Sant’Arpino al Centro auspica un positivo riscontro.

Infine, i consiglieri di Sant’Arpino al Centro hanno dichiarato di rinunciare ai gettoni di presenza previsti per la partecipazione alle commissioni consiliari.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, AD:”ennesimo scivolone del Sindaco Dell’Aversana nel settore viabilità”

17:20

disantoSant'Arpino.Siamo di fronte all'ennesimo scivolone del Sindaco Peppino Dell'Aversana e ancora una volta nel settore della viabilità”.

Lo dichiara il Presidente di Alleanza Democratica per Sant’Arpino Eugenio Di Santo.

Dopo essersi preso i meriti della nuova segnaletica stradale verticale e orizzontale in Via De Gasperi – continua Di Santo - omettendo che i lavori erano già stati programmati ed incaricati nel febbraio 2016 dalla precedente amministrazione, negli ultimi giorni Peppino cosa fa?

Fa rimuovere il dosso in Via Marconi nei pressi della scuola Rodari, dosso che la nostra amministrazione fece installare durante la prima consiliatura per motivi di sicurezza, visti i numerosi incidenti anche mortali che negli anni si sono verificati in quella strada.

D'altra parte i dossi furono installati in diverse zone soprattutto in prossimità delle varie scuole (Piazzetta Paradiso, Via Rodari nei pressi della scuola media Rocco, Via Volta, Via De Gasperi e in prossimità di vari incroci pericolosi) proprio grazie alla nostra amministrazione con grande consenso dei cittadini in quanto impongono agli automobilisti di rallentare garantendo maggiore sicurezza per tutti.

Il Sindaco Dell’Aversana invece con un provvedimento decide che il dosso di Via Marconi deve essere rimosso... e sapete perchè? Perchè un suo parente, il cognato di suo fratello, in data 6 luglio 2016 ha protocollato la richiesta di rimozione adducendo come motivazione le vibrazioni del fabbricato in cui vive.

Premettendo che i problemi strutturali di un palazzo non si risolvono rimuovendo un dosso ma interpellando dei tecnici del settore, la cosa più grave è che lo stesso richiedente, PARENTE del caro Peppino, annuncia che il dosso sarà spostato di qualche metro. Quindi se è vero che il problema è il dosso e non le instabilità strutturali del palazzo, allora meglio scaricare il problema su altri cittadini facendolo spostare? Meglio far crollare il palazzo di un estraneo e non quello del parente del sindaco????

Siamo veramente al limite del ridicolo, dopo poco più di un mese dalla sua elezione Peppino ha già toccato il fondo e tutto questo solo perchè per Dell'Aversana la famiglia non si tocca!!!

FacebookTwitterGoogle+Share

Bilancio, giostrine, wi- fi free e recupero del portone del Palazzo Ducale gli emendamenti di Maisto al bilancio

19:49

maistoSant'Arpino    Si è tenuta martedì 19 luglio, presso la casa comunale, la conferenza dei capigruppo che ha avuto ad oggetto la discussione del bilancio 2016/2018, il quale verrà sottoposto all’approvazione del consiglio comunale sabato 30 luglio.

Il capogruppo di Sant’Arpino al centro, (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 86 87 88 89 90 107