POLITICA – Pagina 2

Sant’Arpino. La Regione finanzia il progetto “Io ho a cuore la Città”. In arrivo oltre 100 mila Euro per 25 lavoratori

7:17

loredana di monteSant’Arpino    Con decreto numero 638 la Giunta della Regione Campania ha finanziato il progetto “Io ho a cuore la città” presentato dall’amministrazione comunale di Sant’Arpino nell’ambito dell’ Avviso pubblico di finanziamento di misure di politica attiva per percorsi lavorativi presso le Pubbliche amministrazioni rivolti agli ex percettori di ammortizzatori sociali ed agli ex percettori di sostegno al reddito. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Grazie al lavoro della giunta emergono altri mancati pagamenti al Comune. Dell’Aversana “Negli anni scorsi non c’è stato alcun controllo”

16:13

consiglio comunale giugnoSant’Arpino       Continua febbrile ed intensa l’attività di risanamento del bilancio comunale da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Dell’Aversana. Mentre tutti gli uffici sono impegnati in un  complicato lavoro di monitoraggio del calcolo dei milioni di debiti pregressi, sul versante delle entrate si continua a riscontrare un lusinghiero successo con scoperta di continue entrate non riscosse nel corso degli ultimi anni.  (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Elezioni provincia di Caserta, oggi c’è stata la proclamazione ufficiale degli eletti, Dell’Aversana non entra in consiglio

19:15
proclamazione-provincia-2017
fonte foto: casertafocus.net

Caserta. Si sono svolte questo pomeriggio le operazioni relative alla proclamazione ufficiale dei sedici consiglieri che comporranno il consiglio provinciale di Caserta per i prossimi due anni.

Il segretario generale Scuncio ha letto il verbale della commissione elettorale ed ha proclamato eletti i nuovi 16 componenti del parlamentino casertano presieduto da Giorgio Magliocca, proclamato Presidente ieri. Il consiglio sarà composto da quattro componenti della lista dei Moderati, tre di Forza Italia, tre di Campania Libera e tre del Partito democratico, due dei Riformisti e democratici ed uno di Campania in movimento. Come preannunciato ieri, non c’è il sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, che quindi ufficialmente non entra nel consiglio provinciale.

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, Romano:”caro Peppino, affermi sempre che non ti fermi mai e invece stavolta ti sei fermato!”

16:49

romanoSant’Arpino. Riceviamo e pubblichiamo da Nicola Romano, portavoce del gruppo politico “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

Gli ultimi giorni sono stati ricchi di colpi di scena per il nostro paese. Dal silenzio dell’assessore alla Pubblica Istruzione Loredana Di Monte sulla disastrosa gestione della mensa scolastica, passando per la clamorosa sconfitta alle elezioni provinciali del Sindaco Peppe Dell’Aversana (già dato vittorioso dalla sua factotum Ivana Tinto sulle pagine di Facebook), fino ad arrivare alla polemica sull’evento organizzato dall’Atelier Kelly.

E proprio sulla sfilata vorrei soffermarmi, giusto per fare chiarezza sulle responsabilità dell’organizzazione.

Durante lo svolgimento della serata, alcuni residenti di via Compagnone hanno protestato per i disagi provocati dal blocco della viabilità, evidenziando che la strada ha un unico accesso e l’impossibilità di passaggio dei mezzi di soccorso in caso di necessità.

Accortosi della gravità della situazione il Sindaco Dell’Aversana, il giorno dopo la manifestazione, si è affrettato a comunicare con un post su Facebook che lui NON AVEVA AVUTO ALCUN RUOLO NELL’ORGANIZZAZIONE, non avendo sottoscritto alcun atto formale, visto che NON ERA DI SUA COMPETENZA, scaricando tutta la colpa sui funzionari comunali e sul titolare del negozio.
Caro Peppino, nel tuo tentativo pilatesco di lavarti le mani, hai negato e al contempo ammesso la tua responsabilità. Voglio quindi porti alcune domande:

1. Affermi che appena arrivato sul posto hai preso coscienza della gravità della situazione.. allora perché non hai esercitato la tua autorità, facendo presente della situazione al comandante della polizia locale, invece che preferire farti scattare la foto all’interno dell’Atelier Kelly con l’ospite della serata Valeria Marini?

2. Perché mentre facevi la fotografia con la Marini non hai fatto presente ai titolari dell’atelier la criticita’ della situazione?

3. Come mai via De Muro, con la super visione dei vigili urbani e della protezione civile, era stata bloccata gia’ dal primo pomeriggio per dare la possibilità agli organizzatori di montare il palco se non c’erano le autorizzazioni?

4. L’Atelier Kelly ha protocollato la richiesta di chiusura temporanea delle strade per ragioni di traffico e di ordine pubblico il giorno 25.09.2017. Come mai in tutto questo tempo non si è provveduto ad aprire, seppur temporaneamente e per ragioni di sicurezza, la strada che collega via Compagnone e via Martiri Atellani?

5. Come mai dell’assessore con delega alla Polizia Municipale Giovanni D’Errico non si hanno notizie? Eppure di Giovanni D’Errico tutto si può dire tranne che non ottemperi pienamente al suo ruolo istituzionale. E lo dimostra espletando magnificamente l’altra sua delega, la delega al Mercato. Ogni venerdì mattina, mosso dal suo senso del dovere, di buonora, girovaga tra i banchi del mercato settimanale per assicurarsi personalmente che tutto vada bene.

Ecco caro Peppino.
Ti abbiamo sempre detto che nessuno ti obbliga a ricoprire la carica di Sindaco. Soprattutto perché non hai manco il coraggio di prenderti le tue responsabilità politiche, preferendo scaricare sui Responsabili dei Settori e sul Comandante della Polizia Municipale tutte le colpe di questo disastro.
Probabilmente sarai stato distratto dalle deludenti elezioni provinciali il cui esito è stato davvero impietoso per un politico della tua caratura.
Caro Peppino, affermi sempre che non ti fermi mai e, invece, anche questa volta ti sei fermato!

FacebookTwitterGoogle+Share

Elezioni provinciali: Dell’Aversana eletto consigliere, Perrotta non ce la fa

15:24

elezioniprovincialiCaserta. Manca poco per l’ufficialità dei risultati relativi allo spoglio delle schede delle elezioni provinciali per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Caserta che si sono tenute ieri, 12 ottobre, a Caserta. Ieri sera è arrivata l’ufficialità per il nome del Presidente, che sarà Giorgio Magliocca, primo cittadino di Pignataro Maggiore mentre stanno arrivando in queste ore i verdetti per i nomi dei consiglieri che erano in corsa per il consiglio provinciale. Di seguito quelli che sarebbero stati eletti:

FORZA ITALIA: Alessio Dello Stritto, Maurizio Di Chiara e Stefano Di Grazie.

PD: Marco Villano, Raffaella Zagaria e Angela Improta.

Moderati: Salvatore Martiello, Enzo Galantuomo e Francesco Paolino

Campania in Movimento: Gianluigi Santillo

Campania Libera: Francesco Petrella, Angelo Barretta e Rosario Capasso.

Riformisti: Pinuccio Moretta, Carlo Russo e GIuseppe Dell’Aversana

Per quanto riguarda l’area atellana, quindi, ce l’avrebbe fatta il sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, mentre sicuramente non ce l’ha fatta Claudio Perrotta, consigliere comunale di Succivo. Il primo cittadino santarpinese ha ottenuto 16 preferenze, 14 relative alla fascia D (quella che raggruppa comuni con popolazione tra 10mila e 20mila abitanti) e 2 preferenze relative alla fascia C (che raggruppa comuni con popolazione tra 5mila e 10mila abitanti). Mentre il consigliere comunale succivese ha ottenuto 12 preferenze in fascia C, 6 preferenze in fascia B (che raggruppa comuni con popolazione compresa tra 3mila e 5mila abitanti) e 1 preferenza in fascia E (comuni con popolazione inferiore ai 3mila abitanti).

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Il consiglio comunale vota l’aumento dell’IMU sulla seconda casa. Dell’Aversana : “continua la lotta all’evasione”

8:35

consiglio comunale giugnoSant’Arpino      Si è svolto ieri sera un consiglio comunale ove è stato discusso ed approvato l’aumento dell’IMU sulla seconda casa che rappresenta il gettito principale del comune. L’aliquota comunale è passata dall’otto per mille al 9,6 per mille. “La manovra si è resa necessaria– dichiara il sindaco Giuseppe Dell’Aversana–  per affrontare la notevole massa debitoria del comune, a cui l’amministrazione comunale intende far fronte con un piano pluriennale di riequilibrio finanziario ai sensi dell’articolo 243 bis del decreto legislativo 267 del 2000. Con la TASI il contribuente santarpinese pagherà alla fine complessivamente il valore del 10,6 per mille dell’immobile posseduto. Nella sua relazione al consiglio, il sindaco che detiene la delega al bilancio, ha spiegato con numeri alla mano, che tale aumento comporterà da quest’anno in poi un gettito maggiore per le  casse comunali di circa 130 mila euro in più sul bilancio comunale. In dieci anni tanto quanto ammonta la durata del piano pluriennale saranno reperiti un milione e trecentomila euro utili a contribuire a ripianare parte del debito”. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino: insediata la Commissione Condono

9:28

094457_palazzo_sanchezSant’Arpino      Continua il percorso di risanamento del bilancio e recupero delle entrate da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana. Si è insediata ieri pomeriggio  presso l’ufficio urbanistico comunale,  la commissione condono, un pool di cinque tecnici, composta da un ingegnere e quattro architetti, che avrà il compito di esaminare le tantissime pratiche di condono giacenti da molti anni presso l’ufficio urbanistica. A seguito delle leggi  numero 47 del 1985, la n. 724 del 1994 e la n. . 326 dell’anno 2003, sono state avanzate dai cittadini di Sant’Arpino ben 463 istanze di condono edilizio che attendono il rilascio del titolo abilitativo in sanatoria  o eventualmente un provvedimento di diniego e/o improcedibilità. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Sindaco ed assessori si tagliano l’indennità del 10%. Domani consiglio comunale per aumentare l’IMU sulla seconda casa

7:41

consiglio comunale giugnoSant’Arpino      Continua il taglio delle spese da parte dell’amministrazione comunale. La Giunta comunale ha deciso con delibera della scorsa settimana per una decurtazione del 10% delle indennità di carica di Sindaco ed Assessori. La situazione debitoria del comune associata alla forte carenza di liquidità ha costretto l’attuale amministrazione comunale a fare molti tagli di spesa. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino, il sindaco Dell’Aversana: “Il Liceo Siani non ha chiuso e non chiuderà”

15:19

DSC_2375Sant’Arpino    La sezione distaccata del Liceo Siani di Sant’Arpino non chiude. A smentire la voce diffusasi negli ultimi giorni è il sindaco Giuseppe Dell’Aversana con un post su facebook.

Avviso ai naviganti ( del web)– scrive il primo cittadino- il LICEO SIANI NON HA CHIUSO e nessun atto ufficiale della provincia di Caserta lo afferma ! Alunni e docenti possono tenere regolarmente lezioni. Stiamo lavorando per risolvere i problemi e siamo appena tornati da una riunione operativa a Caserta.
Intorno al tavolo si è seduta la dirigenza del Liceo Scientifico Siani la parte politica e la parte tecnica del comune di S.Arpino e il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale a cui compete il funzionamento amministrativo della succursale di via Mormile. La situazione è stata esaminata e sviscerata in tutta la sua notevole complessità.
Dopo ampia discussione è emersa l’annosa ed irrisolta mancanza di certificati e convenzioni disciplinati onori fra comune e Provincia. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino,AD:”il sindaco preferisce informare i cittadini degli uccellini che volano invece che amministrare seriamente Sant’Arpino”

18:45

alleanza-democratica-per-santarpino-e1463071039327Sant’Arpino.Riceviamo  e pubblichiamo dal gruppo politico “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

“Il sindaco smetta di lamentarsi in continuazione e si ricordi che il motivo per cui è stato eletto è in primis quello di amministrare Sant’Arpino e risolverne i problemi, se non è in grado di farlo sarebbe opportuno dimettersi. Credeva probabilmente di portare indietro il tempo e tornare negli anni 90, quando le situazioni finanziarie dei comuni erano notevolmente agevolate dallo Stato. Perchè non spieghi ai santarpinesi come risolvevi le questioni legate ai debiti fuori bilancio negli anni 90? Risposte, caro sindaco, che tendi ad insabbiare dall’inizio della consiliatura perchè le domande sono scomode. Preferisci informare la cittadinanza degli uccellini che volano fuori al palazzo ducale o della foglia che è stata tolta dall’albero in piazza, facendo passare per straordinaria una cosa che è assolutamente ordinaria e nella norma. Per quanto riguarda il parcheggio dovresti chiedere lumi al tuo amico Elpidio Iorio, all’epoca dei fatti assessore ai lavori pubblici, oppure all’assessore Salvatore Lettera, anche  all’epoca assessore alla 328, poiché entrambi votarono la delibera di consiglio comunale numero 10 del 7 aprile 2009 che prendeva atto della cessione volontaria del terreno e approvava il progetto del parcheggio. Probabilmente non sai leggere le carte e poi, se proprio vogliamo parlare di debiti per esproprio, vogliamo ricordarti gli 800mila euro che hai speso per l’esproprio del terreno dove poi è stata realizzata la Villa Cirillo, perché non restituisci quello spazio?”

Chi è allergico alla trasparenza probabilmente nasconde qualcosa o qualcuno…

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Il Sindaco Dell’Aversana scopre altri 430 mila euro da incassare. “Continua il recupero dell’evasione”.

16:49

Dell'Aversana intervistaSant’Arpino      Sono pronti per essere iscritti a ruolo ben €.429.111,94 da incassare con avvisi di pagamento che partiranno dall’ufficio tributi nei confronti dei costruttori e delle cooperative del Piano Casa dell’ambito C 1 m di via Marconi. Con Legge n. 19 del 2009 la regione Campania, approvò il cosiddetto “Piano Casa”, per la risoluzione delle problematiche abitative con la semplificazione delle procedure amministrative e trasformazione territoriale grazie alla concertazione tra la parte pubblica e la parte privata. Il consiglio comunale nel 2010 individuò tre ambiti per i quali applicare le disposizioni della citata legge. Tra questi, quello di Via Marconi, individuato come C1-m “ambito Via Marconi”, il progetto di riqualificazione urbanistica prevedeva il prolungamento della sede stradale di Via Pascoli e di Via Leonardo da Vinci ed il collegamento, Est-Ovest, tra questo ultimo e la Via Verga. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 4 34