POLITICA – Pagina 35

Sant’Arpino al Centro “La macchina del fango ha fuso il motore”

15:09
ImmaginesacSANT'ARPINO   Riceviamo e pubblichiamo da "Sant'Arpino al Centro".
" Comprendiamo che per i nostri avversari politici l’unico strumento per destabilizzare una possibile coalizione forte sia l’utilizzo della “macchina del fango”. Peccato per loro, ci teniamo subito a chiarirlo, che questa macchina abbia fuso il motore e non faccia più presa sui cittadini.
Il movimento civico Sant’Arpino al Centro è soddisfatto del risultato raggiunto a circa un mese dalla presentazione delle liste. L’azione politica e il senso di responsabilità da parte di tutte le componenti che partecipano al nostro progetto politico ci stanno consentendo di lavorare senza nostalgie e di organizzare una coalizione forte e competente. Insieme ci si candida a governare il paese partendo dai risultati positivi già conseguiti, senza la strategia propria di chi vuole fare la caccia alle streghe ma con un solo unico obiettivo: guardare al futuro per il bene comune di tutti i santarpinesi. E su questo unico e imprescindibile obiettivo che siamo fieri di aver calamitato le forze politiche che hanno riconosciuto in noi gli interlocutori privilegiati e che hanno messo da parte, a differenza di altri “solisti”, anche le loro legittime aspirazioni personali.
Abbiamo ritenuto non opportuno procedere sulla strada della sfiducia al sindaco facente funzioni Aldo Zullo per un motivo molto più semplice e chiaro rispetto a quello che altri vogliono far credere ai nostri concittadini: il sindaco f.f. Zullo in maniera responsabile e coraggiosa ha fatto un passo indietro e ha visto in noi un gruppo politico con il quale poter confrontarsi e iniziare un percorso basato innanzitutto sulla condivisione delle scelte e degli obiettivi.
Tutto ciò rafforza la nostra visione di governo del paese.
Riprogettare Atella rilanciando il parco archeologico, sostenere le famiglie partendo dagli anziani e i bambini, restituire i parchi pubblici alla cittadinanza migliorando l’ambiente nel suo complesso, sono solo alcuni dei punti programmatici che pongono al centro del progetto politico la qualità della vita della nostra comunità".
(altro…)
FacebookTwitterGoogle+Share

Iovinella “Sant’Arpino al Centro deve spiegare il suo comportamento sulla mozione a Zullo”

15:52

iovinella-mimmoSANT'ARPINO  Il presidente del Circolo politico-culturale “Sant’Arpino Oltre”, Domenico Iovinella interviene sugli ultimi sviluppi politici amministrativi locali.

"A meno di un mese dalla presentazione delle liste per le comunali si assiste ancora ad una vecchia logica di fare politica che per chi vuole andare ‘Oltre’ può solo essere definita una ‘vergogna’.

Il movimento ‘Sant’Arpino al Centro’ deve spiegare al popolo cosa significa presentarsi a firmare davanti ad un notaio, rappresentante e garante di un’Istituzione, e poi rimangiarsi letteralmente la ‘parola data’. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Domattina comizio di “Speranza e Futuro per Sant’Arpino”

15:48

Dell'avreesanaSANT'ARPINO  Si terrà domenica mattina alle ore 11:00 in Piazza Umberto I un nuovo comizio politico del Movimento Politico Culturale "Speranza e Futuro per Sant'Arpino". A prendere la parola saranno diversi esponenti della formazione, mentre a tirare le somme sarà il coordinatore politico Giuseppe Dell'Aversana. Al centro del comizio ci saranno- ovviamente- gli ultimi sviluppi della vita politica locale a meno di due mesi dalla prossima tornata elettorale.

FacebookTwitterGoogle+Share

Ufficiale. A Sant’Arpino e Succivo si vota il 5 giugno

23:02

urne-seggio-elettoraleROMA    Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha fissato, con proprio decreto, la data di svolgimento del turno annuale ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario per domenica 5 giugno 2016. I comuni atellani chiamati al voto saranno Sant'Arpino e Succivo, mentre in Terra di Lavoro si rinnoveranno fra gli altri i consigli comunali di Caserta, Aversa, Santa Maria Capua Vetere e Marcianise. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Niente sfiducia a Zullo. Manca il numero legale in consiglio comunale

18:45

zullo_aldoSANT'ARPINO    L'atteso consiglio comunale sulla mozione di sfiducia al sindaco facente funzioni Aldo Zullo, non si è tenuto per mancanza del numero legale. Solo cinque i conisglieri presenti in aula. Insieme alla presidente Angela Salino, erano regolarmente seduti fra i banchi Iolanda Boerio, Francesco Pezone, Elpidio Iorio e Caterina Tizzano. Dopo aver atteso un'ora, come previsto dal regolamento la seduta è stata definitivamente sciolta. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino al Centro “Apprezziamo l’appello di Zullo ed il suo passo indietro”

11:20

ImmaginesacSANT'ARPINO    Riceviamo e pubblichiamo da "Sant'Arpino al Centro".

"L'appello rivolto da Aldo Zullo al nostro movimento ed ai nostri rappresentanti ci induce ad un riflessione e merita un riscontro. E' inutile negare che il momento politico e socio economico ci richiama ancor di più ad un senso di responsabilità, siamo consapevoli che l'appuntamento elettorale ormai è prossimo e siamo alla vigilia di un consiglio comunale che avrà quale punto all'ordine del giorno la discussione della mozione di sfiducia all'attuale maggioranza e al suo Sindaco f.f. Lo ripetiamo e ci fa piacere averlo sentito anche dagli altri esponenti politici locali, vale a dire che dagli errori commessi, dalle esperienze maturate e dalle posizioni di ciascuno di noi, si deve saper ripartire. Non ci appassionano scontri personali che non hanno portato ad alcun risultato per la comunità nè abbiamo la presunzione di pensare di poter risolvere da subito i numerosi problemi che vi sono, ma con il giusto spirito di squadra e le giuste energie in campo siamo consapevoli che di certo arriveremo a cogliere importanti risultati. Abbiamo voluto parlare con tutte le sane forze politiche presenti e da subito ci siamo trovati a condividere principi e problematiche con il gruppo che fa capo al circolo culturale S. Arpino Oltre. Tale realtà lo affermiamo con piacere e con onestà intellettuale è formata da persone radicate sul territorio impegnate nel sociale e soprattutto spinte da importanti motivazioni. Oggi prendiamo atto dell'appello del Sindaco F.F. Zullo a noi rivolto e nello stesso tempo alla sua saggia volontà di voler fare un passo indietro circa una sua possibile candidatura a Sindaco e nel mettersi a disposizione per un nuovo percorso. Siamo consapevoli del ruolo di guida che dobbiamo esercitare e siamo disponibili ad un atto di responsabilità per il bene di S. Arpino". (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Speranza e Futuro “Mentre noi facciamo arrivare il magistrato Conzo, Zullo si autosfiducia”

11:11

SPERANZA E FUTUROSANT'ARPINO    Il Coordinatore politico di “Speranza e Futuro” Giuseppe Dell'Aversana dichiara: “Aldo Zullo ha la spudoratezza di definire come suo “naturale interlocutore” il Movimento“Sant'Arpino al centro”, dimenticando che i consiglieri di questo gruppo: Maisto, Lettera, D'Angelo, Guida, Varlese e Cinquegrana hanno sottoscritto una mozione di sfiducia davanti ad un notaio insieme ai consiglieri Pezone e Boerio. Il facente funzione finge di dimenticare che i consiglieri di “Sant'Arpino al centro” hanno una coerenza politica da difendere, hanno messo una firma sotto un documento politico, non possono rimangiarselo. Aderire al loro progetto politico, è come sfiduciarsi da solo. Addirittura Angelo Lettera chiede le  dimissioni della giunta dal momento del patteggiamento di Di Santo e  Andrea Guida si è dimesso lo scorso febbraio da presidente del consiglio, invitando tutti i consiglieri a dimettersi. Stasera non sono in gioco due mesi finali di governo, bensì la visone della politica. Nel consiglio comunale vedremo chi mente, chi  svende la propria dignità politica e chi invece vive la politica con ostinata coerenza, fatta di consequenzialità e trasparenza. Di questo poi daremo conto al popolo con un comizio”. Così chiosa Giuseppe Dell'aversana, mentre il Movimento Politico di via D'Anna registra un'altra grande giornata di vera politica con lo svolgimento, mercoledì sera, del seminario sulla città atellana con il professore Giuseppe Limone e l'architetto Salvatore Di Leva. Il seminario, moderato da Dell’Aversana, ha rappresentato un’altra occasione di informazione e confronto sul tema della identità culturale atellana. L’architetto Di Leva, progettista del Parco archeologico atellano, avvalendosi anche di alcune diapositive, ha portato all’attenzione della platea una serie di interessanti proposte sulla riorganizzazione dell’area atellana. A seguire, il docente universitario Giuseppe Limone, si è soffermato sul senso morale e filosofico dell'appartenenza come strumento di rinascita civile. Al seminario ha partecipato e preso parola anche l’architetto Antonio Memoli, redattore del PUC, che ha dato un suo interessante contributo alla discussione. Intanto, proseguono gli incontri con i tavoli programmatici.  Ieri, giovedì, si sono riuniti congiuntamente i tavoli di lavoro Ambiente e Tributi con l’ENPA (Ente nazionale protezione animale) ed interessanti proposte sono emerse anche per attuare un controllo del territorio e degli sversamenti illegali. Lunedì 11 aprile, il Movimento “Speranza e Futuro” ha, inoltre, organizzato alle ore 19,30 nella sala convegni del Palazzo Ducale, in piazza Umberto I, un evento sulla Legalità e le buone pratiche amministrative, dove a relazionare sarà il Magistrato Giovanni Conzo, Procuratore aggiunto a Benevento, Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia, distintosi per le sue lotte alla criminalità organizzata. Martedi 12 aprile si riunirà, invece, il tavolo programmatico sulle Politiche Sociali con la presenza di una delegazione delle minoranze etniche presenti sul territorio santarpinese, cui verrà richiesto il parere in merito alla proposta di prevedere nel programma amministrativo per le elezioni di giugno, la figura di un consigliere comunale extracomunitario senza diritto di voto. Incessante, dunque,  continua il lavoro politico di un Movimento che si sforza di dimostrare che la politica non è lotta per il potere fine a se stesso, ma idee, confronto, dibattito, passione e coerenza. “Solo così - dichiarano dal Movimento politico -  vi potrà essere un futuro ed una speranza per queste terre, ove la politica spesso è vissuta da ipocriti senza scrupoli”(altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Venerdì il consiglio comunale si pronuncia sulla sfiducia a Zullo.

20:20

comune-santarpinoSANT'ARPINO  Si terrà domani pomeriggio alle 16:00 la seduta del consiglio comunale per votare sulla mozione di sfiducia al sindaco facente funzioni Aldo Zullo. Il civico consesso è stato convocato a seguito dell'istanza presentata da ben otto conisglieri comunali: Andrea Guida, Giovanna Varlese, Iolanda Boerio, Manuela Cinquegrana, Elpidio Maisto, Adele D'Angelo, Francesco Pezone ed Angelo Lettera.

(altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Zullo a Sant’Arpino al Centro “E’ necessario un atto di responsabilità”

19:34

zullo_aldoSANT'ARPINO.     Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco facente funzioni, Aldo Zullo. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino Oltre “Per Iovinella conta solo la sua candidatura a sindaco”

14:29

gianluca fioratti santarpinoSANT’ARPINO.   Riceviamo e pubblichiamo dal circolo politco-culturale “Sant’Arpino Oltre”.

“Nostro malgrado ci vediamo costretti a ritornare su un argomento che ritenevamo chiuso, e non ce ne scusiamo, perché riteniamo che sia utile, opportuno e doveroso che l’opinione pubblica si faccia un’idea precisa di quanto accaduto in seno al Gruppo Sant’Arpino Oltre, in particolar modo quando qualcuno delle parti in causa chiosa richiamandosi ad avvenimenti “ biblici” credendo erroneamente di pontificare e scadendo invece nell’offesa personale. Tra l’altro anche con riferimenti anacronistici: la divisa in vigore oggi è l’euro, i danari appartengono al passato, quando si mistificava la realtà e si ometteva la verità per mandare assolti uomini come  Barabba. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Speranza e Futuro “Mentre Fioratti sfiducia il suo assessore, noi organizziamo un seminario sulla città atellana col prof. Limone e l’arch. Di Leva”

12:57

Dell'avreesanaSANT'ARPINO Giuseppe Dell'Aversana, Coordinatore politico del Movimento "Speranza e Futuro", in previsione del Consiglio comunale di venerdì dichiara: "I consiglieri comunali Fioratti e Quattromani essendosi uniti al gruppo "Sant'Arpino al centro"  sfiduciano di fatto il loro assessore Chianese presente in giunta. Lo stesso assessore Chianese, in verità, avrebbe dovuto dimettersi avendo dato anche lui adesione politica ad un gruppo di consiglieri che chiede la sfiducia della giunta. Venerdì in Consiglio comunale, la mozione di sfiducia firmata da otto consiglieri (Pezone, Boerio, Maisto, D'Angelo, Guida, Varlese, Lettera e Cinquegrana) dovrà ricevere anche il voto favorevole di Fioratti e Quattromani, avendo questi due consiglieri comunali dichiarato di aver sposato la linea politica di un gruppo consiliare che annovera ben sei consiglieri comunali su otto firmatari della mozione di sfiducia alla giunta, sottoscritta ai sensi dell'articolo 28 dello Statuto comunale. Venerdì, ne vedremo delle belle e scopriremo la coerenza politica degli uni e degli altri e ne daremo conto alla cittadinanza". Nel frattempo, una proposta innovativa, che tenga conto delle nuove normative della città metropolitana per rilanciare la conurbazione atellana con il suo Parco Archeologico, sarà il tema del Seminario di "Speranza e Futuro" che proprio domenica nel corso dell'assemblea programmatica ha visto numerose e qualificate adesioni di giovani motivati. Tutti i cittadini sono, dunque, invitati  mercoledì 6 aprile alle ore 19,00 nella sede del Movimento in via D'Anna Leone al seminario intitolato: "Un’Idea Forte: la promozione della Città Atellana" i cui relatori saranno il Professore Giuseppe Limone, docente di filosofia della politica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli e l'Architetto Salvatore Di Leva, Progettista del Parco archeologico atellano.  Da tempo si discute della città atellana e le polemiche nate nel corso di questi ultimi mesi intorno all'adozione del PUC nel Comune di Sant'Arpino e al degrado del Parco archeologico, hanno più volte riportato all'attenzione della cittadinanza la necessità di avviare una discussione coordinata fra i vari soggetti istituzionali che hanno interesse alla realizzazione di un nuovo modo di vedere lo sviluppo urbanistico del territorio. "Ben vengano iniziative come queste - ha dichiarato il professore Giuseppe Limone - poiché il patrimonio culturale ed ambientale esistente sul territorio atellano costituisce un’inestimabile ricchezza e può rappresentare la fonte principale di una crescita sociale ed economica diffusa. La cultura, è un fattore fondamentale di coesione e di integrazione sociale. Le attività culturali stimolano l’economia e le attività produttive, con ricadute positive su scambi, redditi e occupazione". Nel corso del seminario l'architetto Salvatore Di Leva da sempre motore di iniziative culturali e sociali finalizzate al rilancio complessivo di tutto il territorio atellano provvederà anche alla proiezione di slide e diapositive per documentare e rendere più interessante il seminario per il quale si prevede la presenza di un folto pubblico. "Molti non se ne rendono conto - ha dichiarato l'architetto Di Leva - ma la nostra identità di atellani, deve uscire fuori dai vecchi campanilismi in quanto rappresenta  una risorsa unica ed irripetibile, l’unico “giacimento” a cui possiamo attingere per iniziare ad attuare un grande processo di trasformazione e di valorizzazione. Per questo è fondamentale, in questo momento istituzionale particolare, in cui si sono in gioco nuovi assetti territoriali (Città metropolitana), che tutte le azioni politiche ed amministrative che dovranno essere intraprese per promuovere, finalmente, la “Città Atellana” mirino a valorizzare questi obiettivi". Il Movimento "Speranza e Futuro" con questa ennesima iniziativa politica aperta al contributo di giovani professionisti e studiosi dimostra nei fatti che vuole essere da pungolo per tutti coloro che credono nella forza delle idee e nella speranza di un futuro migliore. A moderare i lavori del seminario sarà Giuseppe Dell'Aversana Coordinatore del Movimento che nel merito ha dichiarato:  "Il seminario di mercoledì  si inserisce in un progetto complessivo di apertura e comunicazione con il tessuto sociale e  culturale del paese per realizzare un dialogo con la cittadinanza e far ritornare la vera politica al centro del dibattito.  Con i fatti stiamo dimostrando al paese come intendiamo noi la politica. Il compito di chi fa politica nel territorio non è solo quello di amministrare l'ordinario, ma anche quello di progettare e pensare un futuro diverso e migliore, accogliendo  idee e proposte innovative". Intanto, ai tavoli programmatici in cui si sta elaborando il programma politico, continuano ogni sera a partecipare decine di iscritti, e dopo la riunione di lunedì del tavolo Urbanistica e Lavori pubblici, nell’incontro con il tavolo di martedì sull’organizzazione della Macchina comunale è stato deciso di avanzare una richiesta di incontro ai rappresentati sindacali dei dipendenti comunali. E’ previsto, invece, per giovedì il tavolo congiunto sulle Politiche ambientali e i Tributi con la presenza in sede delle Guardie Ambientali. La settimana prossima, in data lunedì 11 aprile alle ore 19.30, si terrà presso la Sala Convegni del Palazzo Ducale “Sanchez De Luna”, un seminario sulla Legalità, con la presenza del magistrato Giovanni Conzo, Procuratore aggiunto a Benevento, distintosi per le sue coraggiose lotte alle mafie straniere e alla criminalità organizzata. Il giorno seguente, martedì 12 aprile alle ore 20.00, si riunirà, inoltre, presso la sede di "Speranza e Futuro", il tavolo programmatico sulle Politiche Sociali con la partecipazione di esponenti delle varie etnie extracomunitarie presenti sul territorio santarpinese, al fine di avviare una politica di ascolto delle minoranze etniche, considerando i problemi e le aspettative anche di chi non ha voce e non ha voto. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share
1 33 34 35 36