ATTUALITA’

Succivo. E’ polemica sulla possibile realizzazione di un forno crematorio

12:24

Succivo   Sarà la discussione sulla possibilità di realizzare un forno crematorio nel cimitero comunale il punto più caldo dell'assemblea pubblica convocata per domani mattina alle 10:30 in Piazza Iv Novembre  dall'amministrazione guidata dal sindaco Gianni Colella. Nel corso della manifestazione, trasmessa anche in diretta facebook, si discuterà anche delle principali questioni amministrative sul tappeto, dei lavori che interessano l'I.C. "De Amicis" e dell'apertura di Via Torino (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. La Kitri’s Ballet premiata da Carla Fracci al Naples Dance Award

7:57

Sant'Arpino         L'icona della Danza Mondiale, Carla Fracci, suggella la qualità dell'ottimo lavoro della Kitri's Ballet di Sant'Arpino. Il prestigioso riconoscimento per la scuola di Sant'Arpino diretta da Carmela Belardo è arrivato al Naples Dance Award, il concorso svoltosi lo scorso fine settimana nel capoluogo partenopeo.

Le allieve della scuola santarpinese si sono aggiudicate il primo posto nel "Gruppo Contemporaneo", vincendo una borsa di studio 100% per il Dance Festival di Salerno ed il Premio per il passaggio diretto ed esclusivo alla Finalissima dell’ International Excellent Competition di Roma. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

FOTO. Sant’Arpino. Perdita al collettore fognario. Si apre una voragine in Via Martiri Atellani

21:26

Sant'Arpino       Pomeriggio di passione lungo Via Martiri Atellani, al confine con Via Mameli a Succivo, dove intorno alle 16:00 si è aperta una voragine, causata da una perdita del collettore fognario regionale che ha ceduto su una parete laterale. La perdita di acque reflue nel sottosuolo ha eroso e creato il vuoto.

Sul posto sono prontamente intervenuti gli amministratori di Sant'Arpino con in testa il sindaco Giuseppe Dell'Aversana, l'assessore ai lavori pubblici Ernesto Di Serio, l'assessore Loredana Di Monte, e quelli di Succivo guidati dal primo cittadino Gianni Colella. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo. Il sindaco proroga fino al 9 maggio la chiusura di tre padiglioni della scuola ” De Amicis”. L’opposizione “La dimostrazione dell’incoscienza dei nostri attuali amministratori”

17:12

Succivo     Con ordinanza di venerdì scorso il sindaco Gianni Colella, ha disposto la sospensione delle attività didattiche delle scuole elementari e materne dell'I.C. Comprensivo "De Amicis" per le aule ubicate nel primo, nel secondo e nel terzo padiglione ad eccezione di dodici aule poste al piano terra ed al primo piano del secondo padiglione, sino al prossimo 9 Maggio.

La decisione si è resa necessaria per consentire lo svolgimento di lavori indifferibili di messa in sicurezza delle strutture interessate, e riguarda anche la mensa scolastica e la segreteria amministrativa. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo. Caos viabilità nelle vicinanze della scuola. Incontro alle 17:30 in Comune

16:04

Succivo     Caos viabilità e proteste dei residenti. E' questo in pratica l'ordine del giorno della riunione che si svolgerà alle 17:30 presso la casa comunale di Succivo e che vedrà sedersi intorno ad un tavolo i rappresentati dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianni Colella, e quelli del Consiglio d'Istituto dell'I.C. "E . De Amicis". (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo. Domattina la presentazione del Progetto “Teverolaccio Rural Hub”

15:28

Succivo    Sarà presentato domenica mattina alle ore 11:00 presso il Casale di Teverolaccio di Succivo il progetto "Teverolaccio Rural Hub", grazie al quale il sito atellano diventerà un centro polivalente dedicato alla ruralità. All'incontro, volto ad illustrare le caratteristiche dell'iniziativa finanziata da Fondazione con il Sud, presenzieranno i rappresentanti delle Organizzazioni promotrici e di tutti i Partner, gli esponenti  dell'Amministrazione Comunale succivese con in testa il primo cittadino Gianni Colella e Franco Alfieri, Consigliere del Presidente della Regione Campania per l'Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

“Celebriamo la venuta del Signore per chiamare l’umanità alla gioia della carità”. Il messaggio di Pasqua del Vescovo di Aversa, mons. Spinillo

9:05

Aversa     “Pasqua, il giorno dell’annunzio della vita nuova: Gesù ha donato tutto se stesso e il suo dono continua a vivere nella pienezza del bene. La Pasqua è tutte le volte in cui viviamo in comunione con il Signore, riconoscendo la sua venuta che ci ha aperto proprio alla vita nuova. Celebriamo, dunque, il suo passaggio nella storia del mondo, la sua venuta a liberare l’umanità per chiamarla alla gioia della carità". E' questo il messaggio che il vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo affida alla riflessione dei fedeli. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

La Milano-Sanremo quest’anno ha un “Ultra” partecipante atellano: Costanzo Michelangelo

10:42

AREA ATELLANA. Due giorni,  tre regioni, 54 Comuni e un elemento che contraddistingue inequivocabilmente l'arrivo e la partenza: l'acqua. E' l'ultra maratona Milano-Sanremo. La maratona "non-stop" più lunga d'Europa valevole, tra l'altro, come accreditamento per i maggiori eventi podistici  mondiali che prevedono percorsi oltre i 50km: la Sparthatlon e la Badwater.

Quella di quest'anno è la sesta edizione della manifestazione che unisce Lombardia e Liguria. Manifestazione a cui, però, possono prendere parte solo persone "fuori dal comune" che dovranno andare ben oltre i 42,195 km previsti per la maratona classica: i partecipanti, infatti, dovranno percorrere 285 km dai navigli di Milano (Darsena Porta Ticinese - Milano) fino alla spiaggia sanremese (corso Trento Trieste - Sanremo) in due giorni a partire da sabato 27 aprile.

Da regolamento, l'azione che tassativamente sancisce l'arrivo e la partenza degli atleti è il tocco dell'acqua dei navigli e del mar ligure. Non un arco o un nastro: l'acqua. L'elemento che, probabilmente insieme alla terra, contraddistinguono questa gara che ha più il sapore di un'impresa. Impresa a cui prenderà parte anche un ultra-podista atellano: Costanzo Michelangelo.

Costanzo, che è regolarmente iscritto alla Federazione Italiana di Atletica Leggera e che fa della corsa uno stile di vita, è risultato in possesso dei requisiti per prendere parte alla gara. La Milano-Sanremo, da regolamento, è infatti aperta a corridori maggiorenni che abbiamo portato a termine, negli ultimi due anni, almeno 3 gare da 100km. Il podista atellano dalla lunga barba bianca, solo per dare qualche dato, ha percorso 1170.175 km nel 2018 in 12 gare e dal 2013 a oggi ha partecipato a 32 gare, tutte oltre i 50km, chiudendo ben sette gare podistiche da 100km: 2 edizioni della "100km del Passatore Firenze-Faenza" (2013 e 2017), 4 edizioni della "100 km delle alpi" (2014, 2016, 2017, 2018) e, infine, l'edizione 2017 della "100km di Val di Noto". Un "curriculum" incredibile che fa di Michelangelo un esempio di vita per tutti noi.

A Michelangelo va un grande in bocca al lupo da parte di tutta la redazione atellanews.it

   
FacebookTwitterGoogle+Share

Sant’Arpino. Il programma dei festeggiamenti in onore di San Canione. Martedì 23 la messa del Vescovo Spinillo, sabato 27 la processione della Statua

7:52

Sant’Arpino     Reso noto il programma dei rinnovati festeggiamenti in onore di San Canione Vescovo.

Si partirà, come da tradizione, il martedì dopo Pasqua, il 23 Aprile, con una Messa solenne celebrata alle ore 11:30 dal Vescovo di Aversa Monsignor Angelo Spinillo. Alle 14:30, poi, uscirà lo stendardo che, accompagnato da una banda musicale, girerà per le strade della parrocchia per la raccolta offerte. Alle 15:00 sarà aperto l’antico romitorio dove saranno accolti i pellegrini devoti al santo di origine cirenaica.

Alle 20:00 ci sarà l’accensione delle luminarie, mentre per le 21:30 è previsto il rientro dello stendardo che sarà salutato dai fuochi di artificio. Nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì, il programma religioso prevede alle 18:30 il Rosario e l’Adorazione Eucaristica nel romitorio mentre alle 19:00 ci saranno le messe del triduo celebrate dal parroco don Mario Puca. (altro…)

FacebookTwitterGoogle+Share

Succivo, un anno fa don Tommaso D’Ausilio diventava parroco della Parrocchia della Trasfigurazione

18:51

SUCCIVO. “Non possiedo nè argento nè oro ma quello che ho te lo do: nel nome di Gesù Cristo il Nazareno. Cara comunità di Succivo, insieme a me, alzati e cammina! Se Dio è con noi, nessuno sarà contro di noi”. Difficile dimenticare la frase con cui don Tommaso D'Ausilio si presentò, alla comunità cattolica succivese, l'11 aprile del 2018, giusto un anno fa.

E' passato un anno da quella cerimonia d'insediamento di don Tommaso che arrivò dopo un periodo particolarmente turbolento, che fu spazzato via dal sorriso del prelato che iniziò il suo discorso di insediamento dichiarando:"Sono su un gradino più alto rispetto a voi non perchè mi senta più importante ma perchè voglio mostrarvi il nuovo parroco. Eccomi"

Un modo di fare genuino che catturò immediatamente l'attenzione dei parrocchiani che l'hanno apprezzato fin dal primo momento. Un umile pastore del Signore in grado di accendere il lume della fede e, allo stesso tempo, capace di portare avanti le innumerevoli attività di una Chiesa, quella di Succivo, particolarmente attiva sul fronte sociale con i suoi innumerevoli gruppi parrocchiali.

Dalla pagina Facebook della parrocchia, i fedeli hanno dedicato un post al parroco.

"oggi 11 aprile ricorre il Primo Anniversario della venuta di don Tommaso D'Ausilio come parroco in mezzo a noi. Come non ricordare la sua esortazione #ULTREIA con cui quel giorno ha incoraggiato tutta la Comunità parrocchiale di Succivo a proseguire il proprio cammino con l'aiuto del SS.Salvatore! Oggi siamo noi tutti a dover rendere grazie al Signore per questo grande dono che ci ha fatto, per la bontà, la disponibilità, la semplicità e anche la schiettezza di don Tommaso, pastore che ama le sue pecorelle e che si sta spendendo per tutti noi che gli siamo stati affidati. Per questo il modo più bello per far sentire tutto l'affetto e la vicinanza al nostro caro parroco è quello di pregare con lui e per lui e lo faremo questa sera insieme con la Santa Messa e l'Adorazione.

AD MULTOS ANNOS in mezzo a noi caro don! Un abbraccio da parte di tutti!"

Auguri a don Tommaso D'Ausilio anche da tutta la redazione Atellanews 

FacebookTwitterGoogle+Share

Area Atellana, l’Archeoclub annuncia l’istituzione del “Premio Atella per la Cultura”

18:49

AREA ATELLANA. Un'iniziativa inedita, il "Premio Atella per la Cultura", che avvia, per la prima volta, un discorso di coesione culturale-territoriale che interesserà l'intero agro atellano. L'iniziativa, promossa dalla sezione atellana dell'Archeoclub, presieduta da Antonio Tanzillo, vedrà la luce nel prossimo autunno e prevede l'assegnazione di un riconoscimento a chi si sia distinto nella promozione di attività culturali e nella tutela dei beni culturali.

"La nostra terra, si sa, è ricca di cultura e pare, a volte, che a dimenticarlo siamo noi stessi. Noi che l'abitiamo. -ha dichiarato il presidente della locale sezione dell'Archeoclub Antonio Tanzillo - L'area atellana rientra spesso in queste colpevoli dimenticanze. Il Museo archeologico dell'agro atellano, per fare un illustre esempio, farebbe la fortuna di tante altre aree. I suoi reperti millenari fanno la gioia delle tante scolaresche che lo visitano. La nostra zona, inoltre, è rinomata anche perché entro i suoi confini si diffuse in epoca romana il genere teatrale dell'atellana: una commedia dai toni farseschi e sboccati, molto diffusa a partire dal IV ac. Forti di quest'importante bagaglio culturale e con la nobile finalità di promuovere la storia culturale dell'area, abbiamo deciso di istituire il Premio Atella per la Cultura".

Il premio avrà l'obiettivo di far conoscere e diffondere la storia e il teatro atellano evidenziando i caratteri precipui della farsa. La prima edizione sarà organizzata dall'Archeoclub d'Italia (sede di Atella) in adesione con i Comuni dell'area, che hanno già deliberato in tal senso, ed in sinergia con il Master di II livello in drammaturgia e cinematografia dell'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Oltre al Premio Atella per la cultura sarà assegnato anche un Premio Atella per il Teatro che sarà riservato, da un lato, a testi teatrali di significativo livello e, dall'altro, a giovani autori di commedie, soprattutto se esprimano lo spirito farsesco dell'antica atellana.

FacebookTwitterGoogle+Share
1 2 3 20