Cesa. Imponevano il pizzo ai commercianti obbligandoli all’acquisto di gadget. In manette sei esponenti del clan Mazzara

Cesa     Taglieggiavano i commercianti di Cesa, imponendo loro l'acquisto di gadget. I carabinieri del comando di Aversa hanno eseguito stamattina alle prime luci dell'alba un'ordinanza del Giudice delle Indagini preliminari di Napoli che ha portato all'arresto di Tammaro Scarano, Luca Scarano, Santo Riccio e Vincenzo Marino, e all'applicazione della misura degli arresti domiciliari a Carlo Abategiovanni e Aniello Pecovella, tutti appartenenti al clan Mazzara.

Ai fratelli Tammaro e Luca Scarano viene contestato anche il reato di associazione camorristica. Le indagini hanno preso il via a seguito delle prime dichiarazioni rese dal neo collaboratore di giustizia Tammaro Scarano. Tutti gli indagati erano a piede libero, ad eccezione proprio di Tammaro Scarano già detenuto in quanto sta scontando una pena di 13 anni dopo una condanna per associazione mafiosa.

(Visited 1.160 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *