Cesa. Mozione di sfiducia a Guida e dibattito in consiglio comunale. La richiesta di rettifica di Ernesto Ferrante

Cesa      Riceviamo e pubblichiamo. "Vi scrivo a seguito della pubblicazione, in data 09 febbraio 2018, nella sezione dedicata alla politica cesana del vostro blog atell@news, di un articolo dal titolo “Cesa. Respinta la mozione di sfiducia a Guida. Ferrante contro De Angelis e Di Santo: “Mai più contatti con chi fonda la sua azione politica sull’inciucio”. L’articolo nel riportare la notizia della bocciatura della mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Enzo Guida, ha riferito notizie non vere riguardanti lo scrivente.  Infatti è destituito di ogni fondamento il seguente passaggio del citato brano giornalistico: “ bensì, usando le parole di Ernesto Ferrante, capogruppo di “Cesa c’è”, quella parte di politica cesana che vive nella zona grigia e che sui marciapiedi va dicendo di essere contro Enzo Guida e Primavera Cesana, mentre in consiglio comunale non agisce di conseguenza, o meglio ancora non viene proprio”. Non rispondente al vero è anche il passaggio riportato nel titolo, con un utilizzo deontologicamente scorretto del virgolettato” Ferrante contro De Angelis e Di Santo: “Mai più contatti con chi fonda la sua azione politica sull’inciucio”. Il sottoscritto ha contattato telefonicamente il curatore del vostro blog indicato nella sezione "chi siamo" dello stesso, giornalista pubblicista Francesco Paolo Legnante per chiedere la rettifica o la rimozione dei passaggi non veritieri, senza purtroppo ottenere alcun riscontro positivo. Il Legnante alle legittime rimostranze del sottoscritto ha risposto di aver attinto le dichiarazioni riportate di registrazioni audio in suo possesso della seduta del consiglio comunale svoltasi il giorno 8 febbraio alle ore 16,40.Registrazioni audio non autorizzate dal presidente del consiglio, dott. Domenico Mangiacapra, quindi in violazione dell art.22 del Regolamento del Consiglio Comunale di Cesa. Non ha dato buon esito nemmeno il contatto con il collaboratore del vostro blog, giornalista pubblicista Idio Maria Francesco Urciuoli, che dopo aver garantito al sottoscritto la rimozione dei contenuti non veritieri e la rettifica dell’articolo entro la fine della giornata di pubblicazione del pezzo, prevista dalla legge, ha comunicato in un secondo momento di non potervi procedere. Il sottoscritto vi chiede dunque di voler provvedere, ai sensi dell’art.8 legge 47/1948, alla rettifica di quanto riportato nel citato articolo nella collocazione prevista dalla legge, e con risalto analogo a quello riservato al brano giornalistico cui la rettifica si riferisce o in alternativa alla rimozione dei passaggio non veritieri, comunicandoVi che in difetto, intraprenderà le iniziative necessarie volte a tutelare la sua reputazione personale e professionale, informando contestualmente l’Ordine dei giornalisti. Il sottoscritto dichiara, altresì, di aver dato notizia dell’avvenuta violazione del Regolamento del Consiglio Comunale di Cesa al suo Presidente, dott. Domenico Mangiacapra ".
(Visited 21 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *