Cesa. Ripulite l’80% delle strade. Il sindaco Guida con gli operatori dalle sei di stamattina

Cesa     “Dalle ore 6 circa di stamattina ho seguito personalmente la raccolta dei rifiuti che, a causa delle condizioni atmosferiche avverse dovute alla forte pioggia è stata interrotta alle 15.30 circa. Alcuni operai, assieme al capo cantiere Marcellino Fabozzi, della ditta Balga hanno iniziato il servizio intorno alla mezzanotte. Più dell’80 per cento delle strade del paese sono state ripulite. Domani si continuerà”.

Ad affermarlo è il sindaco Enzo Guida che è sceso personalmente in strada all’alba per controllare l’andamento della raccolta, monitorando, nel corso della giornata, assieme agli altri componenti dell’Amministrazione Comunale, al responsabile dell’Utc Ing. Luigi Massaro e al responsabile settore ambiente Franco Turco, l’andamento della raccolta. “I responsabili della ditta – ricorda il sindaco – ci avevano assicurato, il giorno prima, un intervento radicale. Credo che ciò sia avvenuto”. Restano però i problemi, “infatti – sottolinea il sindaco- si è avuto modo di verificare una anomalia. La maggior parte dei dipendenti dell’azienda rifiuti da alcuni giorni sono tutti a malattia. È una situazione strana. Per cui il servizio è stato svolto con pochi dipendenti peraltro non del cantiere che non conoscevano nemmeno le strade del paese, per cui, ad un tratto, ho dovuto accompagnare le navette nelle vie dove vi erano ancora i rifiuti”. “Sul punto abbiamo chiesto all’azienda di attivare tutti i controlli necessari ed adottare i provvedimenti del caso, perché i cittadini di Cesa non possono nemmeno essere mortificati da quanto sta avvenendo”. L’Amministrazione Comunale è a conoscenza che gli operai non hanno ancora riscosso quanto dovuto loro dalla precedente ditta, la DHI. “Ed è per questo che abbiamo già chiesto, ai sensi delle leggi vigenti, di pagare direttamente noi, come comune, gli operai. Ciò potrà avvenire solo se vi sarà il consenso dell’azienda”. Infine il sindaco risponde alle critiche mosse dall’Ugl, in una nota. “Spiace che una organizzazione sindacale critichi l’operato di una amministrazione senza conoscere sino in fondo le questioni. Nel corso dell’incontro con l’azienda Balga abbiamo sollecitato il pagamento del primo stipendio in favore degli operai e ci stato assicurato che ciò, a giorni, dovrebbe avvenire. Cosi come del resto ci siamo attivanti nei confronti della DHI. Non si può sostenere che nulla sia stata fatto”. Il sindaco conclude affermando: “si è al fianco dei lavoratori con atti e fatti, siamo solidali con chi lavora e non viene pagato ed ha grosse difficoltà, ma non bisogna nemmeno dimenticare il resto della popolazione che subisce disservizi seri. Credo che dall’unione di tutti si possono raggiungere grossi risultati e le contrapposizioni non giovano”.

(Visited 213 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *