Diciotto amministrazioni comunali dell’agro aversano aderiscono alla Mobilitazione Generale “Caivano Brucia Ancora”

Sono al momento ben 18 le amministrazioni comunali dell’agro aversano e dell’area a nord di Napoli che hanno dato al propria adesione alla Mobilitazione Generale del prossimo 31 Luglio, promossa a seguito del mega incendio di mercoledì scorso alla zona ASI di Pascarola.

Ad aderire al corteo chiamato non a caso “Caivano Brucia Ancora” e che muoverà alle ore 18:00 dalla villa comunale “Falcone e Borsellino” in Corso Umberto I, sono sti i comuni di Aversa, Marcianise, Orta di Atella; Frattaminore; Sant’Arpino; Succivo; Gricignano di Aversa; Cesa; Lusciano; Villa di Briano; Villa Literno; Casaluce; Trentola Ducenta; Teverola; Casal di Principe; San Marcellino; Parete e Frignano.

I sindaci, dunque, saranno al fianco dei cittadini di Caivano e dei paesi viciniori e sin da ora annunciano l’intenzione di farsi promotori di un incontro con i rappresentanti istituzionale della Regione Campania dove affrontare tutte le problematiche sul tappeto, dalla situazione dello STIR, allo smaltimento di rifiuti di plastica mista. Del resto è notorio come i siti di raccolta multimateriale siano sovracarichi e incendi analoghi a quelli di Caivano sono avvenuti di recente un po’ in tutta Italia. Appuntamento, dunque, a martedì 31 per chiedere che si intraprendano tutte le misure a salvaguardia della cittadinanza e per opporsi a qualsiasi altro tentativo di perpetuare, a solo scopo lucrativo, danno alla popolazione dell’area a cavallo fra le province di Napoli e Caserta.
(Visited 548 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *