Dissesto Succivo. Il Consiglio di Stato da’ ragione all’amministrazione Tinto. Il Tar dovrà decidere sul ricorso contro OSL e Ministero dell’Interno.

tintoSuccivo      E' ancora il dissesto l'argomento al centro del dibattito politico cittadino. Con sentenza nr. 6149/2017 il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato dall'amministrazione comunale guidata nel 2015 dal sindaco Antonio Tinto avverso la decisione con la quale il TAR della Campania si era dichiarato incompetente nel giudizio promosso dall'ente civico contro l'Organismo Superiore di Liquidazione ed il Ministero dell'Interno in ordine alla gestione dei debiti comunali.

La vicenda riguarda i Commissari incaricati di gestire i debiti del Comune ante dissesto (fino al 31/12/2011),  e che nel 2014 avevano escluso dalla massa passiva rilevanti debiti per un ammontare superiore, all’epoca, ai sei milioni di Euro. L’Amministrazione Tinto, impugnò le decisioni dell’OSL dinanzi al TAR Campania, che, dapprima,in fase cautelare, diede ragione all’Ente, poi statuì la propria “incompetenza” in materia.

Ora la Terza Sezione del Consiglio di Stato ha ribadito la competenza del Tribunale Amministrativo Regionale per Campania innanzi al quale le parte dovranno riassumere il giudizio entro 90 giorni.

Ed è palese la soddisfazione del gruppo di Primavera Succivese guidato dall'ex sindaco Tinto che non lesina attacchi all'attuale amministrazione Colella. "I succivesi- si legge in un post sulla pagina facebook del gruppo di minoranza- dovrebbero “ringraziare” (si fa per dire...) tutti coloro i quali ostacolarono l’Amministrazione Tinto presentando ricorsi ed esposti e soprattutto agendo maldestramente al punto da compromettere il buon esito della procedura di dissesto, che poteva e doveva concludersi entro il 2015! Infatti, i debiti del dissesto (saliti ad oggi a circa 8.700.000!!!) sarebbero stati pagati ESCLUSIVAMENTE con il contributo straordinario a fondo perduto di 4.200.000 di euro incassato dalla stessa Amministrazione Tinto a fine 2015 grazie alla dichiarazione di dissesto finanziario. Ora invece l'Amministrazione Colella-Papa prova a chiudere il dissesto contraendo, in aggiunta a quei 4.200.000 di euro incassati dall'Amministrazione Tinto, un nuovo MUTUO (l'importo lo stabilirà il Ministero ma potrebbero variare dai DUE ai QUATTRO milioni di euro) che sarà pagato dai Succivesi nei prossimi VENT'ANNI! Mentre noi di Primavera Succivese abbiamo lavorato per togliere i debiti, coloro che per cinque anni ci hanno solo infangato ora indebitano ulteriormente il Comune!".

Intanto l'amministrazione Colella dal canto proprio ha convocato un incontro con tutte le forze politiche e sociali per domenica 14 gennaio proprio per discutere di dissesto, bilancio, tributi e dei principali temi riguardanti l'attività amministrativa.

(Visited 335 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *