Nasce l’associazione Parco Urbano Vasca di Castellone

Sant'Arpino   La riqualificazione del polmone verde di Atella. E’ questa la finalità principe della neo costituita  associazione “Parco Urbano Vasca di Castellone A.S.D.”.  Il  bene demaniale, amato dai podisti, è un bene demaniale ricade per circa il 70% sul territorio del comune di Sant’Arpino, il 23% su quello di Succivo e poco più del 7% sul territorio del comune di Orta di Atella. Come fanno sapere dal nuovo sodalizio atellano, i primi e inderogabili obiettivi sono: la sistemazione del percorso campestre, la realizzazione dei servizi igienici, l’inventario, la verifica e la messa in sicurezza degli alberi presenti nel parco. Altro obiettivo ambizioso dell’associazione è quello dell’allungamento dell’orario di apertura (il parco chiude nel tardo pomeriggio) e la realizzazione ecologicamente sostenibile dell’illuminazione serale. Come fa sapere il presidente dell’associazione, Nicola Tessitore:  "Come associazione proveremo, con l’aiuto dei sindaci, a reperire finanziamenti, europei e regionali, per far si che questo prezioso e strategico polmone di verde sia riqualificato nel migliore dei modi possibile. Speriamo di creare un luogo di aggregazione sociale che possa essere frequentato da bambini, giovani e meno giovani nella massima tranquillità che solo un parco verde può dare”. Altri componenti dell’associazione sono: Domenico D’Errico, vicepresidente, Maria Chianese, tesoriere e i consiglieri Pietro Romano, Mario Margarita e Angelo Giordano. C’è da sottolineare che a inizio settembre 2017 le amministrazioni comunali di Sant’Arpino e Succivo tennero un incontro con i cittadini per discutere delle problematiche legate al parco intercomunale. Durante quell’incontro gli amministratori ribadirono l’esigenza di costituire un’associazione che interloquisse con l’amministrazione per ciò che concerne la programmazione degli interventi da fare e, inoltre, furono avviate le procedure per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa in base al quale la manutenzione del verde sarebbe divenuta di competenza del Comune di Succivo mentre lo svuotamento dei cestini, con la relativa fornitura di buste dell’immondizia, sarebbe divenuta competenza del Comune di Sant’Arpino.
(Visited 981 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *