Orta di Atella. Costruire Alternative: ” Maggioranza inadeguata su Tariffe e Sogert”

Orta di Atella.  Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo consiliare Costruire Alternative- Orta di Atella. La maggioranza cerca in ogni modo di esautorare i Consiglieri Comunali delle loro prerogative! A meno di 20 giorni dall'ultimo Consiglio Comunale in cui denunciavamo l'atteggiamento autoreferenziale e irrispettoso verso le minoranze consiliari, la Maggioranza Villano mette a segno nuovi colpi in tal senso. Incurante della discussione in Commissione Statuto e Regolamenti in cui si stava cercando di portare avanti un discorso trasversale sulla regolamentazione della Sala Consiliare, il Sindaco Villano e la sua Giunta, senza tenere conto non solo del nostro parere ma anche quello dei propri Consiglieri di Maggioranza, con delibera n.37 del 26/03/2019 introduce le Tariffe per l'utilizzo della Sala Consiliare. Si pagherà per eventi culturali, per mostre, per convegni e anche per sposarsi. Chi l'ha deciso? Non certo la Commissione competente ma il Funzionario con l'avallo del Sindaco. E QUESTO E' NIENTE! Sono due mesi che attendiamo una risposta dall'Assessore ai Tributi circa le azioni messe in campo dalla Sogert. Ci sono due criticità che abbiamo evidenziato da questo recupero credito, in virtù del continuo confronto che abbiamo con i cittadini: - quello dei molti pignoramenti avvenuti verso contribuenti che erano in regola, i quali hanno affrontato inutili lungaggini e perdite di tempo, per un accertamento nei fatti sbagliato; - quello di accertamenti dovuti non per evasione dei contribuenti, ma per un errore di calcolo nella determinazione della tariffa da parte del vecchio gestore, la Publiservizi, che ha generato una differenza su quanto pagato. Il contribuente non ha colpa, ma la Sogert si è sentita comunque in diritto di applicare sanzioni e interessi non dovuti, facendo ricadere la colpa dell'errore sull'ignaro contribuente. Capiamo il momento di stress del Sindaco e della propria Maggioranza, con la Commissione d'Accesso insediata, una contrattazione interna alla Maggioranza che va avanti dalle elezioni e con Assessori che per stessa ammissione del Sindaco lavorano poche ore a settimana, ma questo non può essere una giustificazione per il loro operato improvvisato e inadeguato. Se ne tornino a casa e facciano una lunga vacanza, in paese nessuno ne sentirà la mancanza.
(Visited 129 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *