Orta di Atella. Interrogazione dei “Democratici & Riformisti” sulla sospensione della Tari

Orta di Atella   Questa mattina il gruppo consiliare di opposizione dei “Democratici e Riformisti” ha depositato un'interrogazione consiliare al primo cittadino Andrea Villano.

Ecco il testo integrale della stessa. "Premesso che in data 25/05/2018 Prot. N° 15874,il gruppo consiliare dei “Democratici e Riformisti” ha presentato istanza con la quale si chiedeva la sospensione del ruolo Tari anno 2018 con conseguente ricalcolo delle relative tariffe.  Nella menzionata nota si evidenziava che da circa u n anno la ditta incaricata della raccolta e smaltimento dei rifiuti non eroga servizi previsti dal contratto di appalto ed esattamente: • Fornitura a domicilio dei sacchetti per la raccolta; • Lavaggio settimanale delle strade comunali; • Spazzamento eseguito con mezzi meccanici (Spazzatrice); • Fornitura contenitori domestici per la raccolta della frazione umida - che tali servizi concorrono in maniera sostanziosa alla formazione del costo complessivo e pertanto si sta generando una minore spesa. Inoltre si chiedeva: • Riduzione delle spese a carico dei contribuenti de lla quota relativa alla spedizione a domicilio del ruolo, • Valutazione attenta delle esenzioni previste per l egge e per tutte le famiglie in difficolt ​ • Dilazionamento in più rate di pagamento, invece de lle tre attualmente previste; Rilevato che a tutt’oggi non si è avuto riscontro, si INTERROGA  il Sig. Sindaco, per sapere: • Se è volontà del governo cittadino di sospendere temporaneamente il pagamento dell’imposta Tari 2018, in caso contrario quali sono i motivi; • Se sono state applicate le dovute detrazioni per il mancato servizio, in caso contrario quali sono i motivi; • Se è volontà del governo cittadino di rimodulare le tariffe tari 2018 sulla base dei servizi non erogati nonché dell’ampliamento della base contributiva conseguente il censimento messo in atto in questo anno, in caso contrario quali sono i motivi; • Se è volontà del governo cittadino prevedere un rimborso relativo a quota parte TARI per la sospensione del servizio di raccolta rifiuti come accertato dal locale Comando di Polizia Municipale, attraverso sopralluoghi corredati da rilievi fotografici; nel rispetto della normativa vigente (art. 1 Legge n. 1 47 del 27/12/2013 e Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/01/199 4 avente ad oggetto “principi sull’erogazione dei servizi pubblici”, in caso contrario quali sono i motivi. Nell’augurarci un riscontro urgente e positivo si chiede che la presente interrogazione venga posta all’ordine del giorno nella prossima seduta d i Consiglio Comunale, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti e buon lavoro".

(Visited 92 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *