Orta di Atella. Potatura alberi in Piazza Principessa Belmonte. Movimento Cinque Stelle e Città Visibile all’attacco di Villano.

Orta di Atella     Monta la polemica politica nel comune atellano dopo l'intervento di potatura degli alberi in Piazza Principessa Belmonte.

Il consigliere comunale, già candidato sindaco, del Movimento Cinque Stelle, Vincenzo Russo in un post su facebook parla di decapitazione "della “Teglia” con la loro incompetenza. La piazza più bella di Orta, quella che una volta era il fiore all’occhiello della nostra comunità, luogo di aggregazione sociale e culturale, punto di riferimento dei paesi limitrofi, dopo essere stata completamente svuotata da politiche miopi e scellerate, si è ritrovata a subire un altro oltraggio, frutto dell’incompetenza e della superficialità: una “capitozzatura” che rappresenta un affronto alla natura, uno spreco di denaro pubblico e un attentato alla bellezza.

Iniziamo col dire subito che lo scempio realizzato di sicuro non rafforzerà gli alberi della piazza ma, al contrario, li indebolirà. Le piante, infatti, traggono nutrimento dalle foglie, attraverso la fotosintesi, non dalle radici, come spesso si crede, e reciderne completamente i rami in primavera, quando questi sono ricoperti di foglie, non le rinforza affatto ma le indebolisce. Alberi come le querce o il platano per far fronte alla carenza di energia determinata da situazioni di stress, come una drastica potatura, reagiscono ricreando rapidamente la chioma persa ed emettendo nuovi rami, ma molto più deboli e soggetti a facili rotture proprio perché l’albero cercherà di nutrirsi il prima possibile, non di creare una struttura solida. Con il “lavoro” fatto in piazza Belmonte, dunque, se l’obiettivo dell’Amministrazione era quello di sprecare altro denaro pubblico (perché gli alberi torneranno rapidamente alle loro dimensioni iniziali) e di ridurre il valore estetico della Piazza, allora possiamo dire che l’operazione è riuscita benissimo… Detto questo è d’obbligo chiedersi: come potrà l’Amministrazione Villano risolvere i gravi problemi di Orta se non è in grado nemmeno di commissionare una potatura come Dio comanda? La risposta è in re ipsa".

Dal canto proprio il Collettivo "Città Visibile" non rinunciando all'ironia sottolinea come il sindaco Villano per giustificare l'intervento contestato abbia finito con l'attaccare se stesso. "Duro attacco del Sindaco Andrea Villano al Consigliere Comunale con delega all'ambiente della precedente amministrazione, Andrea Villano. "Erano anni (dal 2015) che quelle piante avevano bisogno di essere pulite ed infatti il lavoro di potatura sta risultando più complesso di quanto sembrava" ha così tuonato il Sindaco Andrea Villano non nascondendo il suo disappunto verso l'operato del suo predecessore all'ambiente nella Giunta Mozzillo che ricopriva anche il ruolo di capogruppo, Andrea Villano.

Uno scontro politico all'interno della maggioranza che sta assumendo evidenti tratti schizofrenici. Fateci sapere cosa ne pensate e dateci una mano a condividere".
(Visited 433 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *