Orta di Atella. Salvatore Del Prete “Le palate di fango non mi fermeranno”. Le foto della transazione con la C.M. COSTRUZIONI

Orta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo da Salvatore Del Prete candidato alla carica di consigliere comunale nella lista di Campania Libera " Non ho alcuna intenzione di avvelenare, insieme ai tanti amici che mi sostengono in questa competizione elettorale, il confronto democratico e sereno tra le diverse forze politiche perché desideriamo contribuire ad offrire ai cittadini Ortesi la possibilità di concorrere attraverso il proprio voto, in libertà e nella piena consapevolezza, alla determinazione del futuro governo cittadino. Negli ultimi tempi c’è qualcuno che tenta, in tutti i modi, di destabilizzare il clima di serenità che sta caratterizzando l’intera campagna elettorale, producendo articoli che contengono solo infamità e calunnie nei confronti della mia persona, di parenti e amici e distruggendo, senza alcun motivo, la serenità di intere famiglie. Solo il grande senso di responsabilità e l’affetto per il mio paese e per la comunità intera mi induce a sopportare con pazienza questi attacchi sconsiderati e infamanti perché desidero che, al disopra di queste miserie umane e di alcuni miserabili che si dilettano a produrre in proprio e/o con il contributo di altri miserevoli personaggi, trionfi la democrazia e gli interessi di un popolo intero, lasciando agli organi preposti la valutazione sul piano penale degli scellerati atti. Desidero solo rassicurare tutti i miei concittadini ribadendo che mai lo scrivente ha prodotto atti, nella sua vita politica e professionale, di cui vergognarsi. Ho già provveduto, per difendere la mia onorabilità,  a produrre diverse querele per diffamazione continuata e per stalking nei confronti di questo strano personaggio che si presta a trascrivere, in modo distorto e fazioso, notizie sulla mia vita privata e professionale. La valutazione da parte degli organi preposti di questa assurda e vergognosa situazione darà certamente l’opportunità di riaffermare la sacrosanta verità, di attribuire le reali responsabilità e di porre fine ad una strategia della tensione che ha come unico obiettivo la distruzione totale del tessuto sociale del nostro paese. Si sta cercando, in tutti i modi, di soffocare qualsiasi tentativo di rinascita sul piano morale, culturale e sociale del nostro paese e di rubare alla nostra comunità la possibilità di scrivere pagine diverse per il futuro, che contribuiscano a restituire serenità e risposte concrete alle innumerevoli e gravissime problematiche. Mi auguro che tutti gli amici impegnati in questa competizione elettorale e tutti i cittadini avvertano il desiderio di esprimere il proprio dissenso di fronte ad un disegno diabolico e alle azioni vergognose che distruggono la dignità delle persone, che mirano ad affossare le articolazioni di una vera democrazia e di una civile convivenza. Tutti uniti dobbiamo respingere con fermezza queste “palate di fango”. Carissimi cittadini, in riferimento all’articolo pubblicato in data 5 giugno 2018 dal network Campania Notizie, per il quale è stata già predisposta istanza punitiva presso la Procura di Napoli nord, mi limito semplicemente ad allegare alla presente, in risposta alle tante astrusità che sono state espresse, un atto ufficiale, da cui emerge con estrema chiarezza la verità dei fatti, lasciando all’autorevolezza degli organi preposti la valutazione e i relativi provvedimenti su quanto accaduto. Del resto, voglio rappresentare a voi, miei cari concittadini, come in tanti anni di attività investigativa sulle passate amministrazioni comunali, che hanno portato ai noti esiti giudiziari, mai il sottoscritto è stato escusso in veste di persona sottoposta alle indagini! Colgo l’occasione per assicurare a tutti i cittadini ortesi il mio impegno continuo per la risoluzione dei problemi del nostro paese e per consolidare i principi di libertà e di vera democrazia sul nostro territorio". Di seguito pubblichiamo le foto dell'atto di transazione fra la C.M. Costruzioni srl e l'architetto Del Prete.  
(Visited 1.003 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *