Orta di Atella. Tari 2018. I Democratici e Riformisti “Immobilismo totale della maggioranza su questo tema”

Orta di Atella   Riceviamo e pubblichiamo dal Gruppo Consiliare "Democratici e Riformisti"

"Con l’interrogazione consiliare sulla TARI 2018, i “Democratici&Riformisti” hanno evidenziato un problema serio che colpisce la comunita’ Ortase: la questione tributi. Nella menzionata interrogazione si evidenziava che da circa un anno la ditta incaricata della raccolta e smaltimento dei rifiuti non eroga servizi previsti dal contratto di appalto, ed esattamente:

  • Fornitura a domicilio dei sacchetti per la raccolta;
  • Lavaggio settimanale delle strade comunali;
  • Spazzamento eseguito con mezzi meccanici (Spazzatrice);
  • Fornitura contenitori domestici per la raccolta della frazione umida.
Inoltre svolgendo in questa ultima fase, un servizio raccolta anche a “singhiozzi”(per il residuo numero di mezzi in dotazione) ed in orari differenti da quelli previsti.
  • che tali servizi concorrono in maniera sostanziosa alla formazione del costo complessivo e pertanto generando in questo caso una evidente minor spesa.
Inoltre si chiedeva:
  • Riduzione delle spese a carico dei contribuenti della quota relativa alla spedizione a domicilio del ruolo,
  • Valutazione attenta delle esenzioni previste per legge e per tutte le famiglie in difficoltà;
  • Dilazionamento in più rate di pagamento, invece delle tre attualmente previste".  Di fatto il capogruppo E.Ziello interrogava il primo cittadino in assise, ponendogli le seguenti domande: " Se è volontà del governo cittadino di sospendere temporaneamente il pagamento dell’imposta Tari 2018, in caso contrario quali sono i motivi;
  • Se sono state applicate le dovute detrazioni per il mancato servizio, in caso contrario quali sono i motivi;
  • Se è volontà del governo cittadino di rimodulare le tariffe tari 2018 sulla base dei servizi non erogati nonché dell’ampliamento della base contributiva conseguente il censimento messo in atto in questo anno, in caso contrario quali sono i motivi;
  • Se è volontà del governo cittadino prevedere un rimborso relativo a quota parte TARI per la sospensione del servizio di raccolta rifiuti come accertato dal locale Comando di Polizia Municipale, attraverso sopralluoghi corredati da rilievi fotografici; nel rispetto della normativa vigente (art. 1 Legge n. 147 del 27/12/2013 e Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/01/1994 avente ad oggetto “principi sull’erogazione dei servizi pubblici”, in caso contrario quali sono i motivi.
Alla luce di questa specifica e completa interrogazione, il Sindaco rispondeva in maniera negativa circa la sospensioni delle cartelle Tari 2018, e demandando ogni eventuale riduzione delle spese in bolletta, all’anno 2019". Il Gruppo “Dem&Riformisti”, insoddisfatto per le risposte fornitaci dal primo cittadino, ci tiene fortemente ad informare la cittadinanza ortese dell’impegno profuso per affrontare e risolvere uno dei gravosi problemi che attanagliano le nostre famiglie e nel contempo della poca volontà di questa maggioranza, a venir incontro alle istanze dei cittadini. Continueremo ad essere sentinelle attive su questo problema – comunicano dalla sezione di va San Donato – senza tergiversare o ritrarre di un centimetroIn un particolare momento di difficoltà economiche, vogliamo provare tutte le azioni amministrative possibili purché’ vengano tutelati gli interessi degli Ortesi. Abbiamo “sfidato” l’amministrazione ad un confronto leale, su un tema che è di tutti e a cui tutti devono concorrere per una migliore soluzione. Ci dispiace constatare il quasi totale immobilismo del sindaco su questo tema. Non amiamo fare proclami populistici - chiosano i Dem&Riformisti - e siamo consapevoli che le tasse vanno sempre versate, ma viviamo in un contesto territoriale dove una sospensione con eventuale riduzione sarebbe stata tecnicamente applicabile, ed economicamente vantaggiosa per la collettività. La nostra opposizione propositiva continuerà anche in altri campi della pubblica amministrazione, e nei prossimi giorni metteremo in piedi ulteriori iniziative. Il bene di Orta e degli Ortesi è la nostra esclusiva priorità".
(Visited 59 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *