Presentata la XX edizione di PulciNellaMente. Domani il taglio del nastro. Alessandro Siani il testimonial

Napoli       Presentata questa mattina presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti della Campania la XX edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola PulciNellaMente. Ad illustrare il programma insieme al Direttore Generale della manifestazione Elpidio Iorio, sono stati il vice presidente dell’ODG, Domenico Falco, una nutrita delegazione dell’amministrazione comunale di Sant’Arpino con in testa il sindaco Giuseppe Dell’Aversana e l’attore, nonché amico storico della Rassegna, Lucio Allocca. Il taglio del nastro dell’edizione del ventennale ci sarà domani con il primo degli oltre 50 appuntamenti in cartellone e si prosegue fino al 30 aprile. Sono circa 40 le scuole di ogni ordine e grado in concorso, provenienti da diverse regioni d'Italia tra cui Piemonte, Sicilia, Abruzzo, Puglia, Basilicata; saranno presenti anche alcune compagnie con attori disabili. Oltre 10 mila i visitatori attesi tra alunni-attori, docenti, formatori, operatori, spettatori. Una magica, colorata ed emozionante kermesse che per 12 giorni avrà luogo a Sant’Arpino, che trae origine dall’antica città di Atella. Di assoluta qualità il programma della speciale edizione del ventennale, curato in ogni suo aspetto dagli ideatori di PulciNellaMente, Elpidio Iorio, Carmela Barbato e Antonio Iavazzo, e da uno staff di persone che lavora un anno intero per organizzare nel migliore dei modi quella che è definita la “Giffoni del Teatro Educativo”. Tra i sostenitori istituzionali ci sono la Regione Campania, il Comune e la Pro Loco di Sant'Arpino. Come da felice tradizione anche quest’anno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha donato a PulciNellaMente la sua medaglia di rappresentanza. Questa edizione è dedicata alla memoria di Luigi De Filippo, da noi premiato nell’edizione del 2011 e da allora con grande entusiasmo vicino alla rassegna. Nel ruolo di testimonial uno dei registi ed attori comici più amati del panorama cinematografico e teatrale nazionale: Alessandro Siani che arriverà a Sant’Arpino in occasione della cerimonia di premiazione delle scuole. Per il secondo anno consecutivo, il manifesto della rassegna è stato ideato da un artista napoletano di fama mondiale, Lello Esposito, succeduto al Premio Nobel Dario Fo che per diverse edizioni ha firmato il cartellone di PulciNellaMente. Lunghissimo e di grande rilievo l’elenco dei premiati: Corrado Augias, Sergio Rubini, Luigi Lo Cascio, Mirna Doris, Lina Bernardi, Lorenzo Sarcinelli, Franco Corleone, Maria Grazia Schiavo, Lorenzo Amato.  Al presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, sarà conferito il premio speciale Etica dell'Informazione e della Comunicazione. Da quest’anno, PulciNellaMente apre uno spazio, I Musicisti della Via Atellana, curato dal critico musicale Lorenzo Fiorito, il cui obiettivo è dare corso a un itinerario musicale e culturale di eccellenza. Il primo appuntamento si chiamerà Arie di casa: Durante, Jommelli, Cimarosa, dedicato appunto ai tre grandi compositori del ‘700 nati nel nostro territorio. Diversi anche gli approfondimenti su temi di particolare interesse sociale, tra cui un incontro sulla legalità con il giornalista Attilio Bolzoni, e un altro con una originale riflessione sulla disabilità in chiave “semi-seria” con nomi famosi come Lello Marangio, Gino Rivieccio e Francesco Paolantoni. La presentazione del toccante libro “Matricola Zero Zero Uno” di Nicola Graziano (Garante Etico di PulciNellaMente), da cui è nata la mostra fotografica di Nicola Baldieri e l’adattamento teatrale di Antonio Iavazzo, presentato in anteprima nazionale, offrirà l’occasione per un dibattito sui diritti fondamentali dell’uomo segnato dalla malattia della mente, a quaranta anni dalla promulgazione della Legge Basaglia e a settanta anni dalla entrata in vigore della Costituzione Italiana. Parteciperanno esperti, uomini delle istituzioni e opinionisti tra cui Vladimir Luxuria. Al fianco del festival anche quest’anno ci sono il giornalista Antonio Lubrano, che cura il progetto culturale, e l’Università Telematica Pegaso, presieduta da Danilo Iervolino, che nel corso della rassegna consegnerà il Premio Antonio e Angelo Iervolino al giurista Giuseppe Saccone. Confermata la sinergia con l’Istituto di Studi Atellani che assegnerà il Premio Genius Loci -Sosio Capasso all’attore e regista Arturo Cirillo. In cartellone anche la piéce “Agenzia Investigativa” di Samy Fayad portata in scena dalla Compagnia I SudAtella. Infine, tra le novità della speciale edizione del ventennale, segnaliamo la collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti e il Corecom Campania.
(Visited 191 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *