PulciNellaMente. Domenica lo spazio dedicato ai Musicisti della Via Atellana.

Sant'Arpino  I Musicisti della Via Atellana è uno spazio aperto da quest’anno all’interno diPulciNellaMente, la Rassegna Nazionale di Teatro Scuola giunta quest’anno alla ventesima edizione. Il primo appuntamento sarà il convegno-concerto dal titolo “Arie di casa: Durante, Jommelli, Cimarosa”, che si terrà domenica 22 aprile, alle ore 10:00, nel seicentesco Palazzo Ducale Sanchez de Luna in Piazza Umberto I a Sant’Arpino (CE).

Lo spazio, curato dal critico musicale Lorenzo Fiorito, si propone un recupero sistematico della memoria storico-musicologica del territorio attraversato dall’arteria che conduceva da Napoli a Capua e passava per l’agro aversano e l’agro afragolese, tagliando l’antica diocesi di Atella, ora scomparsa.

L’obiettivo è dare corso a un itinerario musicale e culturale di eccellenza in cui, mentre si ribadisce il valore di compositori già celebri, come Francesco Durante, Niccolò Jommelli e Domenico Cimarosa, fino a Giuseppe Martucci (ma contestualizzati nei loro luoghi di origine), si dà un contributo alla riscoperta, quando non alla scoperta ex novo, di altri musicisti del territorio, forse meno famosi, ma che hanno comunque dato un contributo significativo e riconoscibile alla storia della musica. Si tratta dunque di celebrare compositori che, nell’arco di cinque secoli, hanno segnato in vario grado la cultura musicale del proprio tempo.

Saranno realizzati incontri, conferenze, attività seminariali, iniziative musicali ed editoriali, anche in collaborazione con altre istituzioni, per favorire o consolidare la conoscenza di queste figure attraverso il confronto tra esperti e appassionati e l’esecuzione di concerti.

Il programma del primo appuntamento prevede, dopo i saluti del Direttore diPulciNellaMente Elpidio Iorio e del Sindaco Giuseppe Dell’Aversanal’introduzione di Fiorito a cui  seguiranno le relazioni di Dario Ascoli, critico musicale del “Corriere del Mezzogiorno”, Stefano Valanzuolo, critico musicale de “Il Mattino" di Napoli, Piero Viti, direttore del Premio Internazionale "D. Cimarosa".  Parteciperanno al convegno: Imma Battista, direttore del Conservatorio "G. Martucci"di Salerno; Giuseppe Ilario, direttore del Conservatorio "N. Sala" di Benevento; Carmine Santaniello, direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli; Massimiliano Cerrito, presidente del Festival Barocco di Napoli. Nell’occasione verrà conferito il premio Pulcinellamente al soprano Maria Grazia Schiavo e a Lorenzo Amato, regista d’opera e consulente alla direzione artistica del Teatro San Carlo. A conclusione, un concerto con interventi musicali di Marilena Ruta (soprano), Francesca Pia Vitale (soprano), Antonia Salzano (mezzosoprano), Alessandro Caro (tenore), che eseguiranno arie dei tre celebri compositori, accompagnati da Angela Picco e Concetta Varricchio.

Tra i patrocini della mattinata si segnalano quelli dell’Associazione “Amici della Musica” di Pignataro Maggiore, dell’Istituto di Studi Atellani, della Fondazione AdAstra, delComitato Incontri Cirilliani.

(Visited 101 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *