Sabato mattina viaggio nella storia di Sant’Arpino e l’incontro fra Maccus e Pulcinella all’auditorium della scuola media

Sant'Arpino      Un dialogo che attraverserà i millenni, e che farà interoloquire  la più antica maschera della tradizione della commedia dell'arte e quella simbolo della cultura partenopea. Sabato mattina alle ore 10:30 presso l'auditorium della Scuola Media Rocco Cinquegrana sarà messo in scena l'incontro fra Maccus e Pulcinella. A dare volti e parole ai due personaggi saranno gli alunni dell'Istituto Comprensivo "Rocco- Cinquegrana", guidato dalla Dirigente Scolastica, Maria Debora Belardo. La manifestazione organizzata dalla scuola cittadina, in sinergia con la locale Pro Loco guidata dal Presidente Aldo Pezzella, prende spunto dal libro "LE ATELLANE...IN" dell'autore santarpinese Domenico Crispino presentato in antemprima lo scorso mese di Aprile. Infatti oltre all'incontro fra Maccus e Pulcinella, i ragazzi delle classi prima e seconda L e della prima  B , guidati dalle docenti Lidia Mesolella, Carmela Piccirillo e Antonietta Montanaro reciteranno alcune poesie tratte dal libro di Crispino. "Ancora una volta- dichiara il Presidente Pezzella- grazie alla sensibilità della Dirigente Scolastica Maria Debora Belardo la scuola apre le proprie porte a quanto produce, anche dal punto di vista letterario, il nostro territorio. Sabato mattina, partendo dal testo di Domenico Crispino, faremo un vero e proprio excursus poetico nella storia e nella tradizione della nostra comunità. Un viaggio che partirà dalle Maschere atellane e dal Castellone, passando per il Parco Archeologico e la Ferrumma, Sant’Elpidio e la Sfinge alata, il Casatiello ed il Carnevale, per finire al Palazzo Ducale, a Macrì e alla Madonna della Lettera". "Grazie alla dedizione ed al lavoro delle docenti della Rocco-Cinquegrana- aggiunge dal canto proprio Domenico Crispino- le parole di " Le Atellane... In" prenderanno forma e potranno consetire ai giovani alunni nostrani di andare in lungo ed in largo nella nostra cittadina attraversando i secoli".
(Visited 225 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *