Sant’Arpino. Dell’Aversana “Di Santo non ha mai rinunciato allo stipendio. E’ costato al Comune oltre 208 mila Euro”

Sant'Arpino        Accusato più volte dal Gruppo di "Alleanza Democratica per Sant'Arpino" di continuare a percepire l'indennità di carica nonostante la grave crisi economica delle casse comunali a differenza di quanto faceva il suo predecessore Eugenio Di Santo, il primo cittadino di Sant'Arpino, Giuseppe Dell'Aversana, non ci sta e passa al contrattacco con un lungo post su facebook che riportiamo di seguito. "Nei vecchi bilanci comunali, si legge che Di Santo Eugenio, NON ha rinunciato allo stipendio ma ha devoluto la sua indennità ad un'associazione chiamata Padre Pasquale Ziello. Nei bilanci si legge che Di Santo ed i suoi assessori sono costati alle casse comunali nell'anno 2008, da maggio a Dicembre, la cifra di 77.698 euro. Nell'anno 2009 sono costati 108.345 euro. Poi nell'anno 2010 il sindaco Eugenio Di Santo insieme alla giunta costa al comune 105.879 euro. Tutto scritto nei bilanci comunali. Nell'anno 2011 la spesa di sindaco ed assessori ammonta a 109.121 euro. Di Santo NON HA MAI RINUNCIATO ad un solo euro. L'anno 2012 Di Santo Eugenio con la giunta costò alle casse comunali 110.600 euro. Nell'anno anno 2013 costarono 55.123 euro e l'associazione padre Pasquale Ziello ebbe accreditato su IBAN del banco di Napoli la somma di 33.300 euro, tutto agli atti del comune. Dagli atti del bilancio comunale risulta che l'amministrazione Di Santo ha regolarmente percepito le indennità di carica e nel suo complesso è costata circa 600 mila euro alle casse comunali. Nel mese di luglio 2013 il sindaco Eugenio Di Santo incassò tramite regolare busta paga l'indennità di fine mandato per euro 12.549,90 euro (per contanti) ed ha incassato (senza rinunciare) anche la "buonuscita" da sindaco nell'anno 2016 per euro 2.152. In sostanza Eugenio Di Santo approvò una delibera di giunta in cui non rinunciava alla sua indennità, ma la devolveva all'associazione Padre Ziello. Durante il periodo nel quale ha ricoperto la carica di sindaco ( Aprile 2008 – Maggio 2013 primo mandato) ( Giugno 2013 – Dicembre 2013 – Giugno 2014 – Marzo 2015 secondo mandato) è costato ( lui solo ) alle casse comunali la complessiva somma di Euro 208.286,84. L'associazione Padre Ziello doveva dar conto della gestione ed utilizzo di questa enorme massa di denaro, che mai nessuna associazione di Sant’Arpino ha avuto nelle proprie disponibilità, considerato che ciò è stato previsto da una delibera di Giunta Comunale, la n° 120/2008, votata dallo stesso ex Sindaco Eugenio Di Santo.".
(Visited 535 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *