Sant’Arpino. Emergenza senza fine. Nuova perdita alla rete idrica in Via Rodari

MultiserviziSant'Arpino        Una nuova emergenza sta interessando la rete idrica santarpinese. E' lo stesso sindaco Giuseppe Dell' Aversana ad annunciare che da sabato vi è una perdita in Via Rodari all'altezza della Pizzeria Drudo. Lo stesso primo cittadino ha anche reso noto che domani mattina la Multiservizi Ecoatellana inizierà i lavori di scavo e di riparazione.

E quello di Dell'Aversana è un vero e proprio grido di allarme nel quale ancora una volta parlando della rete idrica comunale la definisce "colabrodo su tutto il territorio. Il tutto unito ad una carenza di soldi, di mezzi e di uomini che viene tamponata con la passione e la maestria lavorativa. Dopo aver sistemato la perdita pericolosa di via Rotondella, dopo quella di via Cavour , è stata segnalata da sabato una perdita in via Rodari altezza pizzeria Drudo. I tecnici della Multiservizi hanno già fatto sopralluogo. Per martedì mattina, a meno di altre emergenze è stato già predisposto lo scavo sulla strada , la perdita sarà riparata dalla nostra Multiservizi che sta vivendo una nuova stagione lavorativa con lusinghieri risultati nonostante le grandi difficoltà economiche pregresse. Prima di domani impossibile intervenire in via Rodari poiché i ragazzi della nostra Multiservizi sono tutti al lavoro instancabilmente. Alcuni provvedono a tenere le strade pulite in modo impeccabile ed altri quelli della manutenzione sono da tre giorni impegnati sulle scuole medie per interventi necessari ed urgenti a tutela della sicurezza degli alunni. Stanno effettuando una sostituzione tubazioni dalla sala caldaia alla palestra e dalla sala caldaia al primo padiglione per delle perdite idriche che impedivano il corretto funzionamento della centrale termica con difficoltà per i riscaldamenti e pericolo allegamento scantinato e fondamenta padiglioni scolastici. Il tutto a costi molto contenuti per l’ente che nella parsimonia di spesa ha la sua mission".

(Visited 321 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *